E-R | BUR

n.205 del 07.07.2021 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Piano Operativo Ambiente FSC 2014 – 2020 “Interventi per il miglioramento del servizio idrico integrato per usi civili e riduzione delle perdite di rete di acquedotto - Sostituzione condotta adduttrice nei comuni di Parma e Fontanellato (PR)” Avvio procedimento di approvazione ai sensi dell’articolo 158-bis d.lgs. 3 aprile 2006, n. 152 altresì finalizzato all’apposizione del vincolo espropriativo ed alla dichiarazione di pubblica utilità dell’opera, avviso di avvenuto deposito ex articoli 9 - 11 - 16 della L.R. 19 dicembre 2002, n. 37 del progetto definitivo

ATERSIR – Agenzia territoriale dell’Emilia-Romagna per i Servizi Idrici e Rifiuti, con sede in via Cairoli n. 8/F, 40121 Bologna,

premesso che:

a) l’intervento in oggetto, con la denominazione: “Sostituzione condotta adduttrice nei Comuni di Parma e Fontanellato” , CUP: J63H18000060006, è previsto nel Piano Operativo Ambiente FSC 2014-2020 “Interventi per la tutela del territorio e delle acque” , afferente alla - Linea di azione 2.2.1 - Interventi per il miglioramento del Servizio Idrico Integrato per usi civili e riduzione delle perdite di rete di acquedotto ";

b) “Emiliambiente S.p.A.” (in quanto soggetto derivante dall’aggregazione dei rami aziendali attinenti il S.I.I. di “ASCAA S.p.A.” e “San Donnino Multiservizi S.r.l.”) svolge le funzioni di Gestore del Servizio Idrico Integrato (di cui all’articolo 14 della Legge Regionale 06 settembre 1999 n. 25 come modificato da L.R. 28 gennaio 2003 n. 1) in plurimi Comuni della Provincia di Parma, in attuazione di convenzioni originariamente sottoscritte dall’Agenzia d’ambito per i servizi pubblici (ATO) di Parma (ora ATERSIR - “Agenzia Territoriale dell’Emilia-Romagna per i Servizi Idrici e Rifiuti” - ente di governo degli ambiti o bacini territoriali ottimali e omogenei a livello regionale)

in data 28 dicembre 2007 con “ASCAA S.p.A.”,

in data 31 dicembre 2007 con “San Donnino Multiservizi S.r.l.”

c) ATERSIR, con atto del Consiglio d’Ambito n. 77 del 10 dicembre 2018, ha deliberato di delegare ad “Emiliambiente S.p.A.”, in quanto Gestore del Servizio Idrico Integrato, l’esercizio di poteri espropriativi, compresi poteri ablatori di natura interinale e/o temporanea riconosciuti ad ATERSIR quale Autorità Espropriante - ai sensi e per gli effetti dell’articolo 158-bis del D.lgs 3 aprile 2006, n.152 e ss.mm.ii. - previsti dalla vigente normativa nazionale e regionale in materia (D.P.R. 8 giugno 2001, n.327 e L.R. 19 dicembre 2002, n.37) ivi incluse operazioni ed attività funzionali all’esercizio degli stessi per la realizzazione degli interventi di competenza previsti nei piani di investimento compresi nei Piani d’Ambito di cui all’articolo 149 del D.Lgs. 3 aprile 2006, n. 152 stesso;

d) è stato sottoscritto digitalmente l’atto integrativo alla Convenzione di cui alle precedenti lettere a) e b), fra ATERSIR ed “Emiliambiente S.p.A.”, che inserisce l’articolo 17-bis “Delega dei poteri espropriativi” il quale ne disciplina i limiti, termini e modi. Lo stesso è conservato agli atti con prot. PG.AT/2020/0005631 del 31/7/2020;

e) Emiliambiente S.p.A ha predisposto il progetto definitivo dell’opera in oggetto denominato “Interventi per la tutela del territorio e delle acque - Linea di azione 2.2.1 - Interventi per il miglioramento del Servizio Idrico Integrato per usi civili e riduzione delle perdite di rete di acquedotto - Sostituzione condotta adduttrice nei Comuni di Parma e Fontanellato” , inserito da ATERSIR con il cod. 2018PREA0034 nel Programma Operativo degli Interventi del Servizio Idrico Integrato 2020/2023 approvato con deliberazione del Consiglio Locale di Parma n.5 del 15 gennaio 2020;

visto il D. Lgs. 152/2006 ed in particolare l’articolo 158 bis “Approvazione dei progetti degli interventi e individuazione dell’Autorità espropriante”;

considerato che ai sensi degli artt. 9, 11, 12, 16 della L.R. 37/2002, dell’art. 158 bis commi 1 e 2 del D.Lgs. 152/2006 e, per quanto d’occorrenza, anche ai sensi delle disposizioni della legge 241/1990, l’avvio del procedimento è diretto all’approvazione del progetto definitivo comportante titolo abilitativo alla realizzazione delle opere, variante agli strumenti di pianificazione urbanistica e territoriale, esclusi i piani paesaggistici, apposizione del vincolo preordinato all’esproprio/asservimento ed occupazione temporanea, e contestuale dichiarazione di pubblica utilità dell’opera di cui trattasi;

considerato che l’intervento, in base alle risultanze catastali, interesserà fondi di ditte private siti nei Comuni censuari di Parma - Sezione Cortile San Martino e di Fontanellato (PR), così come individuate nel piano particellare di esproprio, documento parte integrante del progetto;

considerato che l’approvazione del progetto definitivo dell’intervento comporterà variante agli strumenti di pianificazione urbanistica e territoriale dei Comuni di Parma e Fontanellato (PR);

vista l’istanza del Gestore con la quale viene richiesto il benestare per l’avvio del procedimento espropriativo e trasmessa la documentazione progettuale, acquisita al prot. PG.AT/2021/0003264 del 30/3/2021 e comprensiva della documentazione relativa al procedimento espropriativo/acquisizione servitù;

premesso che ATERSIR aveva già provveduto alla comunicazione del deposito del progetto definitivo nel BURERT n.107 del 14/4/2021 periodico e che da tale data sono decorsi i 60 giorni per la presentazione di eventuali osservazioni;

considerato che con nota prot. PG.AT/2021/0003830 del 20/4/2021, è stata indetta la prima seduta della Conferenza di Servizi illustrativa, ai sensi della L. 241/1990, volta all’illustrazione del progetto definitivo in oggetto indicato che si è tenuta in data 11/5/2021, il cui verbale è stato trasmesso a mezzo PEC agli Enti ed alle Aziende convocate, con nota protocollo PG.AT/2021/0004789 del 26/5/2021;

considerato che durante la seconda seduta, convocata con la nota sopra citata PG.AT/2021/0004789 del 26/5/2021, tenutasi in data 8/6/2021 è emersa la necessità di predisporre una variazione al tracciato originario di posa della condotta, spostandola al di fuori del sedime della futura vasca di espansione del Canale Naviglio, al fine di evitare l’interferenza con la stessa;

ritenuto che tale variazione, comportando una sensibile modifica del tracciato della condotta sugli elaborati del RUE adottato e del POC vigente del Comune di Parma, renda necessario procedere ad una nuova pubblicazione sul BURERT in merito al deposito degli elaborati di variante urbanistica.

preso atto che il Comune di Parma ha provveduto all’elaborazione e trasmissione degli elaborati di variante urbanistica sopra citati in data 21/6/2021 con nota assunta agli atti al prot prot PG.AT/2021/0005548;

considerato che il Comune di Fontanellato ha predisposto i documenti relativi alla proposta di variante al PSC e RUE, assunti agli atti al prot PG.AT/2021/0003317 del 31/3/2021 oggetto già della pubblicazione precedente ed invariati rispetto ad essa;

tenuto conto che i documenti sopra richiamati sono finalizzati anche all’apposizione del vincolo preordinato all’esproprio ed alla dichiarazione di pubblica utilità, pur non variando rispetto alla situazione precedente i fogli e i mappali interessati da tale procedura;

considerato che al progetto depositato sono allegati elaborati indicanti le aree da assoggettarsi a servitù permanente di acquedotto nonché i nominativi di coloro che ne risultano proprietari secondo le risultanze dei registri catastali, a mente degli articoli 11 (comma 1) e 16 (comma 1), della Legge Regionale 19 dicembre 2002, n. 37 e da una relazione che indica la natura, lo scopo e la spesa presunta dell’opera da eseguire;

ritenuto altresì che la documentazione progettuale e di variante urbanistica contenga gli elementi conoscitivi, descrittivi e progettuali idonei all’avvio delle procedure di variante urbanistica e di apposizione di vincolo preordinato all’esproprio/servitù/occupazione;

tenuto conto infine che ATERSIR ha rilasciato al Gestore del Servizio Idrico Integrato il nulla osta all’avvio delle attività espropriative;

AVVISA

che l’approvazione, ai sensi dell’art. 158 bis del D. Lgs. 152/2006, del progetto definitivo dell’intervento “Interventi per la tutela del territorio e delle acque - Linea di azione 2.2.1 - Interventi per il miglioramento del Servizio Idrico Integrato per usi civili e riduzione delle perdite di rete di acquedotto - Sostituzione condotta adduttrice nei Comuni di Parma e Fontanellato”, anche identificato con ID ATERSIR 2018PREA0034, avverrà mediante Conferenza di Servizi decisoria che sarà convocata da ATERSIR e comporterà titolo abilitativo alla realizzazione delle opere, variante alla pianificazione urbanistica e territoriale dei Comuni di Parma e Fontanellato (PR), apposizione di vincolo preordinato all’esproprio/asservimento e contestuale dichiarazione di pubblica utilità delle opere;

che l’Autorità procedente per l’approvazione del progetto definitivo ai sensi dell’art.158 bis del D. Lgs. 152/2006 è ATERSIR;

che la pubblicazione per le finalità urbanistiche compete ad ATERSIR;

che i beneficiari dell’asservimento permanente saranno i Comuni di Parma e Fontanellato, nel cui territorio sono localizzati i beni interessati dal procedimento espropriativo;

che l’intervento è finalizzato alla sostituzione di due opere di adduzione idrica, la prima in Comune di Parma da Strada Ugozzolo a Strada Traversante Ravadese, l’altra in Comune di Fontanellato dalla centrale idrica di Priorato (posta in fregio a Strada delle Berettine) fino all’omonima frazione, al fine di eliminare ogni dispersione e potenziare di conseguenza l’efficienza del servizio acquedottistico;

che la variazione del tracciato di posa della condotta non comporta modifiche agli elaborati di variante urbanistica già pubblicati e relativi al Comune di Fontanellato, ma unicamente a quelli del Comune di Parma;

che il Gestore ha provveduto a comunicare ai proprietari delle aree su cui si intende realizzare l’opera l’avvio del procedimento mediante lettera raccomandata con avviso di ricevimento, ai sensi dell’art.9 della L.R. 37/2002;

che la variazione del tracciato di posa della condotta non comporta il coinvolgimento di ulteriori soggetti all’interno del procedimento espropriativo già avviato;

che, ai fini espropriativi, riceveranno apposito avviso solamente i proprietari delle particelle interessate dal nuovo tracciato;

che il vincolo espropriativo deriverà, anche ai sensi degli artt. 8 comma 2 e 11 della L.R. E.R. 37/2002, dagli esiti della Conferenza di servizi di cui all’art. 158 bis, commi 1 e 2 del D.Lgs. 152/2006 e ss.mm.ii. A tal fine si rende noto che ATERSIR procederà ad indire la Conferenza di servizi di cui all’art. 158 bis del D.Lgs. 152/2006 finalizzata all’approvazione del progetto definitivo comportante titolo abilitativo alla realizzazione delle opere, variante agli strumenti di pianificazione urbanistica e territoriale, apposizione del vincolo preordinato all’esproprio/asservimento e occupazione temporanea e contestuale dichiarazione di pubblica utilità delle opere; pertanto i soggetti interessati potranno presentare osservazioni per entrambi i fini;

che copia del progetto definitivo dell’opera, completo di tutti gli allegati, è messa a disposizione da:

- ATERSIR, sul proprio sito web al seguente indirizzo: http://www.atersir.it/notizie

- COMUNE DI PARMA sul proprio sito web, nella pagina dell’Albo Pretorio raggiungibile cliccando il seguente link: http://albo.comune.parma.it/Affissione/parma/Page

- COMUNE DI FONTANELLATO sul proprio sito web, nella Sezione Pianificazione e governo del territorio cliccando il seguente link: https://fontanellato.trasparenza-valutazione-merito.it/web/trasparenza/trasparenza;

- Emiliambiente S.p.A. – presso gli Uffici siti in Via Antonio Gramsci n.1/B - 43036 Fidenza (PR)”, dove chiunque potrà prenderne visione, richiedere informazioni, ed eventualmente chiederne il rilascio in formato digitale, previo appuntamento telefonando al tecnico incaricato, Davide Bozzi, nei giorni dal lunedì al giovedì dalle ore 14:30 alle ore 16:30, al numero - 0524/688400, oppure scrivendo al seguente indirizzo di posta elettronica davide.bozzi@emiliambiente.it, oppure info@emiliambiente.it. Sarà inoltre possibile consultare la documentazione sul sito web di Emiliambiente S.p.a al seguente indirizzo: https://www.emiliambiente.it/societa-trasparente-emiliambiente-spa/attivita-e-procedimenti-nuovo/tipologie-di-procedimento/;

che per chiarimenti di carattere tecnico, è necessario prendere appuntamento contattando il referente per il Gestore, Davide Bozzi, al numero 0524/688400, nei giorni dal lunedì al giovedì dalle ore 14:30 alle ore 16:30, oppure scrivendo al seguente indirizzo di posta elettronica davide.bozzi@emiliambiente.it oppure info@emiliambiente.it;

che gli interessati, entro lo stesso termine perentorio di 60 (sessanta) giorni, successivi alla pubblicazione nel BURERT del presente avviso, potranno presentare le osservazioni in merito alla variante degli strumenti urbanistici e territoriali del Comune di Parma e Fontanellato, inviandole ad ATERSIR in forma scritta a mezzo PEC all’indirizzo dgatersir@pec.atersir.emr.it ovvero a mezzo raccomandata A. R. all’indirizzo: Via Cairoli n.8/F – 40121 Bologna (BO), con la seguente dicitura: PIANO OPERATIVO AMBIENTE - FSC 2014–2020 - Approvazione ai sensi dell’art. 158bis del D.Lgs. 152/2006 del progetto definitivo “Piano Operativo Ambiente FSC 2014 – 2020 “ Interventi per il miglioramento del servizio idrico integrato per usi civili e riduzione delle perdite di rete di acquedotto - Sostituzione condotta adduttrice nei comuni di Parma e Fontanellato (PR) . Pubblicazione con finalità urbanistica relativa al procedimento di variante alla pianificazione urbanistica e territoriale dei Comuni di Parma e Fontanellato (PR).”;

che i soggetti interessati dal nuovo tracciato potranno presentare le osservazioni relative alla procedura espropriativa al Gestore del S.I.I. Emiliambiente S.p.A. entro 60 (sessanta) giorni successivi alla pubblicazione nel BURERT del presente avviso inviandole per posta (raccomandata A/R) all’indirizzo ad “Emiliambiente S.p.A. - Via Antonio Gramsci n.1/B - 43036 Fidenza (PR)” oppure tramite Posta Elettronica Certificata all’indirizzo protocollo@pec.emiliambiente.it con la precisa indicazione dell’oggetto del presente avviso: “Interventi per il miglioramento del Servizio Idrico Integrato per usi civili e riduzione delle perdite di rete di acquedotto - Sostituzione condotta adduttrice nei Comuni di Parma e Fontanellato”;

che “Emiliambiente S.p.A.” provvederà ad esaminare puntualmente le proposte ed osservazioni acquisite, a formulare conseguenti controdeduzioni e a trasmetterle ad ATERSIR congiuntamente alla richiesta di approvazione del progetto;

che non verranno valutate osservazioni pervenute oltre il termine di 60 giorni successivi alla pubblicazione nel BURERT del presente avviso;

che la presente pubblicazione prende luogo della comunicazione individuale con riferimento ad eventuali proprietari risultanti dai registri catastali ma irreperibili, assenti o defunti – visto l’articolo 19, commi 1 e 2, della Legge Regionale 19 dicembre 2002, n.37;

che il Responsabile del procedimento per la procedura espropriativa è Marco Vassena di Emiliambiente Spa;

che il Responsabile del procedimento istruttorio ex art. 158 bis del D. Lgs. 152/2006 è l’ing. Marialuisa Campani di ATERSIR.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it