E-R | BUR

n.73 del 12.03.2014 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Reg. CE 1698/2005 - PRS 2007/2013 - Misura 123 Azione 1 - Modifica determinazione dirigenziale n. 14220 del 6/11/2013 relativa all'approvazione graduatoria per settore delle domande presentate ai sensi della deliberazione della Giunta regionale n. 2073 del 28 dicembre 2012

IL RESPONSABILE

Visti:

- il Regolamento (CE) n. 1698/2005 del Consiglio europeo, sul sostegno allo sviluppo rurale da parte del Fondo Europeo Agricolo per lo sviluppo rurale (FEASR) e successive modifiche ed integrazioni;

- il Regolamento (CE) n. 1290/2005 del Consiglio europeo sul finanziamento della politica agricola comune e successive modifiche ed integrazioni;

- la Decisione n. 144/2006 del Consiglio relativa agli orientamenti strategici comunitari per lo sviluppo rurale (programmazione 2007-2013), come da ultimo modificata dalla Decisione n. 61/2009 del Consiglio;

- il Regolamento (CE) n. 883/2006 della Commissione Europea applicativo del Regolamento (CE) n. 1290/2005 concernente la tenuta dei conti degli organismi pagatori, le dichiarazioni di spesa e di entrata e le condizioni di rimborso delle spese nell’ambito del FEAGA e del FEASR e successive modifiche;

- il Regolamento (CE) n. 1974/2006 della Commissione Europea, che reca disposizioni di applicazione al citato Regolamento (CE) n. 1698/2005 e successive modifiche ed integrazioni;

- il Regolamento (UE) n. 65/2011 della Commissione Europea, e sue successive modifiche ed integrazioni, che stabilisce modalità di applicazione del Regolamento (CE) n. 1698/2005 per quanto riguarda le procedure di controllo e la condizionalità per le misure di sostegno dello sviluppo rurale ed abroga il Regolamento (CE) n. 1975/2006 che già disciplinava le suddette procedure;

- il Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013 (PSR) della Regione Emilia-Romagna nella formulazione approvata dalla Commissione Europea con comunicazione ARES (2013)3202451 - 8/10/2013 - (Versione 9) - della quale si è preso atto con deliberazione n. 1493 del 21 ottobre 2013 - quale risultante dalle modificazioni proposte con deliberazione n. 1036 del 23 luglio 2013 e dal negoziato condotto con i Servizi della Commissione dalla Direzione generale Agricoltura, economia ittica, attività faunistico-venatorie;

Richiamate:

- la deliberazione della Giunta regionale n. 2073 in data 28/12/2012 con la quale è stato approvato il secondo programma operativo con funzione di avviso pubblico relativo alla Misura 123 azione 1 approccio singolo;

- la determinazione del Direttore generale Agricoltura, Economia ittica, Attività Faunistico-Venatorie n. 8568 in data 16/7/2013 con la quale sono stati differiti i termini previsti dal punto 12 dell’Allegato 1 alla deliberazione 2073/2012;

- la determinazione dirigenziale n. 14220 del 6 novembre 2013 con la quale sono state approvate le graduatorie per settore delle domande presentate, in esito al predetto avviso pubblico;

Richiamato l’Allegato 3 alla citata determinazione 14220/13 contenente le graduatorie settoriali relative alle n. 94 domande ritenute ammissibili, nelle quali sono indicati il punteggio complessivamente attribuito, la spesa massima ammissibile ed il contributo massimo concedibile a ciascun richiedente ed in particolare la graduatoria al settore “ortofrutticoli trasformati”;

Dato atto:

  • che la ditta Pizzoli SpA risulta collocata al n. 7 di detta graduatoria con un punteggio complessivo di 66;
  • che da verifiche successive, effettuate dopo l’approvazione, è emerso che per mero errore materiale nella somma dei punteggi relativi alle diverse priorità non è stato tenuto conto del punteggio ottenuto dall’azienda sulla priorità 8.3.a “integrazione di filiera” pari a 7 punti;
  • che conseguentemente al punteggio complessivo di 66, inserito in tale graduatoria, occorre aggiungere i 7 punti relativi a detta priorità;
  •  che pertanto il punteggio complessivo sale a 73 punti e colloca la Pizzoli SpA alla posizione n. 5 della graduatoria di cui trattasi;

Ritenuto pertanto necessario provvedere con il presente atto alla modifica della graduatoria relativa al settore “ortofrutticoli trasformati” approvata con la propria determinazione n. 14220 del 6 novembre 2013;

Richiamate altresì:

- la L.R. 26 novembre 2001, n. 43 "Testo unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna" e successive modificazioni;

- la deliberazione di Giunta regionale n. 2416 del 29 dicembre 2008 avente ad oggetto “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/08. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/07" e successive modificazioni;

- la deliberazione di Giunta regionale n. 1057 del 24 luglio 2006 e s.m., con la quale è stato dato corso alla prima fase di riordino delle strutture organizzative, n. 1663 del 27 novembre 2006 e n. 1950 del 13 dicembre 2010 con le quali sono stati modificati l’assetto delle Direzioni Generali della Giunta e del Gabinetto del Presidente nonché l’assetto delle Direzioni Generali delle attività produttive, commercio e turismo e dell’Agricoltura;

- la deliberazione della Giunta regionale n. 1903 del 19 dicembre 2011 con la quale sono stati approvati gli atti dirigenziali di conferimento di incarichi di responsabilità di struttura e professional;

Attestata la regolarità amministrativa del presente atto;

determina:

1) di richiamare le considerazioni formulate in premessa che costituiscono parte integrante del presente dispositivo:

2) di prendere atto dell’errore materiale verificatosi nella somma dei punteggi relativi alle diverse priorità per quanto attiene la ditta “Pizzoli S.p.a.”;

3) di dare atto che, a seguito della correzione di detto errore, la ditta “Pizzoli S.p.a” ottiene un punteggio complessivo di 73 punti collocandosi nella posizione 5 della graduatoria relativa al settore “ortofrutticoli trasformati”;

4) di riapprovare, pertanto, l’Allegato 3 alla propria precedente determinazione n. 14220 in data 6 novembre 2013 - per quanto riguarda esclusivamente la suddetta graduatoria - come riproposta nell’Allegato 1 alla presente determinazione quale parte integrante e sostanziale;

5) di dare atto inoltre che resta confermato quant’altro stabilito nella determinazione n. della 14220 in data 6 novembre 2013;

6) di disporre la pubblicazione in forma integrale della presente determinazione nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna dando atto che con la suddetta pubblicazione la Regione intende adempiuti gli obblighi di comunicazione del presente provvedimento ai soggetti interessati;

7) di dare atto inoltre che il Servizio Aiuti alle imprese provvederà a dare la più ampia diffusione alla presente determinazione attraverso l’inserimento nel sito internet della Regione dedicato all’Agricoltura;

8) di dare atto infine che avverso il presente provvedimento è ammesso ricorso, entro 60 giorni dalla data di pubblicazione nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna, avanti il Tribunale Amministrativo Regionale competente.

Il Responsabile del Servizio

Marco Calmistro

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it