E-R | BUR

n.192 del 02.07.2014 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

L.R. 28/99. Aggiornamento e modifica dei moduli per la richiesta di concessione d'uso del marchio "Qualità controllata"

IL RESPONSABILE 

Viste:

- la L.R. 28 ottobre 1999, n. 28, avente per oggetto “Valorizzazione dei prodotti agricoli ed alimentari ottenuti con tecniche rispettose dell'ambiente e della salute dei consumatori. Abrogazione delle Leggi regionali 29/92 e 51/95”;

- la deliberazione n. 640, adottata dalla Giunta regionale il 1 marzo 2000, esecutiva ai sensi di legge, avente per oggetto “L.R. 28/99 concernente valorizzazione prodotti agricoli ed alimentari ottenuti con tecniche rispettose dell'ambiente e della salute. Criteri e modalità di richiesta e di concessione dell'uso del marchio collettivo, di controllo sui prodotti, di comminazione delle sanzioni”;

- la determinazione n. 10983, adottata dal Responsabile del Servizio Percorsi di qualità, Relazioni di mercato, Integrazione di filiera il 31 agosto 2012, avente per oggetto “L.R. 28/99. Aggiornamento e modifica dei moduli per la richiesta di concessione d'uso del marchio ‘Qualità Controllata’”

- la determinazione n. 15453, adottata dal Responsabile del Servizio Percorsi di qualità, Relazioni di mercato, Integrazione di filiera il 4 dicembre 2012, avente per oggetto “L.R. 28/99. Approvazione del disciplinare di produzione integrata dell’olio extravergine di oliva”;

- il decreto legge 26 aprile 2013, n. 43, convertito con modificazioni dalla Legge 24 giugno 2013, n. 147, concernente “Disposizioni urgenti per il rilancio dell'area industriale di Piombino, di contrasto ad emergenze ambientali, in favore delle zone terremotate del maggio 2012 e per accelerare la ricostruzione in Abruzzo e la realizzazione degli interventi per Expo 2015”, che ha fra l’altro aumentato l’imposta di bollo da Euro 14,62 a Euro 16,00;

Dato atto che sono attualmente vigenti i seguenti disciplinari di produzione integrata, approvati dalla Regione Emilia-Romagna con atti concernenti l’istituzione di nuovi disciplinari, oppure l’aggiornamento di disciplinari già operanti:

  • produzioni vegetali:
  • specie orticole;
  • specie frutticole;
  • specie cerealicole;
  • altre specie;
  • produzioni zootecniche e prodotti ittici:
  • bovini di razza romagnola e limousine;
  • suino pesante e suino allo stato brado delle razze autoctone ed in particolare della mora romagnola;
  • carni ovine di agnellone e castrato;
  • pecora da latte, latte ovino e agnello da latte;
  • carni cunicole;
  • uovo da consumo fresco;
  • pollo da carne;
  • prodotto ittico di valle;
  • molluschi bivalvi (vongola, vongola filippina, cozza) e crostacei (cannocchia, mazzancolla);
  • pesci di allevamento vallivo semintensivo (branzino, orata);
  • pesci di allevamento (branzino, orata);
  • pesce azzurro (acciuga, sardina);
  • miele;
  • prodotti ottenuti dalla trasformazione dei cereali (farina, semola, pane, grissini, tigelle);

Preso atto dell’opportunità di aggiornare i moduli per la richiesta di concessione d’uso del marchio “Qualità Controllata”, considerando:

- l’integrazione nella lista dei disciplinari di produzione integrata intervenuta con l’approvazione del disciplinare di produzione integrata dell’olio extravergine di oliva;

- le modifiche intervenute nella legislazione nazionale relativamente all’imposta di bollo;

Dato atto:

- che i moduli attuali, così come quelli rinnovati e allegati quale parte integrante alla presente determinazione, sono redatti in quattro versioni, ciascuna relativa a diversi tipi di produzione, ed in particolare:

  • produzioni vegetali;
  • produzioni zootecniche e prodotti ittici;
  • miele;
  • trasformazione dei cereali;

- che la produzione di olio extravergine di oliva può trovare collocazione nei moduli rinnovati tra le produzioni vegetali, sotto la dicitura “altre produzioni”;

Visti:

- il decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33 “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni”, ed in particolare l’art. 35;

- le deliberazioni della Giunta regionale n. 1621 dell’11 novembre 2013 recante “Indirizzi interpretativi per l’applicazione degli obblighi di pubblicazione previsti dal D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33” e n. 68 del 27 gennaio 2014 recante “Approvazione del programma triennale per la trasparenza e l’integrità 2014-2016”;

Dato atto che per quanto concerne gli adempimenti richiesti dal richiamato art. 35 del D.Lgs. 33/2013 si rinvia a quanto espressamente indicato dalle predette deliberazioni 1621/13 e 68/14;

Richiamata la L.R. 26 novembre 2001, n. 43 "Testo unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna" e successive modifiche;

Viste, altresì, le seguenti deliberazioni di Giunta:

- n. 1057 del 24 luglio 2006 e successive modifiche, con la quale è stato dato corso alla prima fase di riordino delle strutture organizzative della Giunta, nonché le deliberazioni nn. 1663 del 27 novembre 2006 e 1950 del 13 dicembre 2010 con le quali sono stati modificati l’assetto delle Direzioni generali della Giunta e del Gabinetto del Presidente, nonché l’assetto delle Direzioni generali della Attività Produttive, Commercio e Turismo e dell’Agricoltura;

- n. 2416 in data 29 dicembre 2008, recante "Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/08. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/07." e successive modifiche;

- n. 10 del 10 gennaio 2011, con la quale è stata conferita efficacia giuridica agli atti dirigenziali di attribuzione degli incarichi di responsabilità di struttura e professional;

Attestata, ai sensi della delibera di Giunta2416/08 e s.m.i., la regolarità del presente atto;

determina:

1) di approvare l’aggiornamento e la modifica dei moduli per le domande di concessione d'uso del marchio collettivo regionale "Qualità Controllata - Produzione integrata rispettosa dell'ambiente e della salute - Legge regionale dell'Emilia-Romagna 28/99" relativi alle seguenti produzioni, allegati quale parte integrante alla presente determinazione:

  • produzioni vegetali;
  • produzioni zootecniche e prodotti ittici;
  • miele;
  • trasformazione dei cereali;

2) di disporre che la presente determinazione, unitamente ai moduli sopra menzionati, venga pubblicata integralmente sul Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna;

3) dato atto che per quanto concerne gli adempimenti richiesti dall’art. 35 del DLgs 33/13 si rinvia a quanto espressamente indicato dalle deliberazioni della Giunta regionale 1621/13 e 68/14.

Il Responsabile del Servizio

Roberta Chiarini

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it