E-R | BUR

n.123 del 28.04.2021 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Individuazione dei siti orfani da proporre al Ministero per la Transizione Ecologica per l'assegnazione delle risorse di cui al D.M. 29 dicembre 2020

IL DIRIGENTE FIRMATARIO

Visto il decreto ministeriale del 29 dicembre 2020, recante “Programma nazionale di finanziamento degli interventi di bonifica e ripristino ambientale dei siti orfani”;

Rilevato che:

- tale decreto, il cui valore ammonta, con riferimento alla Regione Emilia-Romagna, a complessivi € 5.047.168,25, ha disposto che ciascuna Regione provveda ad individuare, secondo propri criteri, i siti orfani per i quali gli interventi oggetto del medesimo risultino prioritari e che i trasferimenti delle somme assegnate siano subordinate alla sottoscrizione di specifici accordi con il Ministero;

- al fine di dare attuazione al decreto, il Ministero ha inviato alle Regioni una scheda nella quale riportare le informazioni relative agli interventi proposti per il finanziamento; a fini conoscitivi il Ministero ha, inoltre, inviato una scheda in cui indicare gli eventuali ulteriori interventi da realizzare nei siti orfani regionali qualora fosse integrata la dotazione finanziaria del Programma (nota prot. 093718 del 3/2/2021);

- con successive comunicazioni il Ministero ha ulteriormente chiarito e specificato le modalità e le tempistiche della trasmissione delle schede (note prot. 0212464 del 11 marzo 2021 e prot. 318914 del 6 aprile 2021);

Richiamata la deliberazione di Giunta regionale n. 462 del 6 aprile 2021, recante “Criteri per la gerarchizzazione dei siti orfani” che ha disposto:

1) di approvare, in via sperimentale, per la gerarchizzazione dei siti contaminati presenti nell’Anagrafe regionalein riferimento al rischio ambientale e sanitario connesso la metodologia di classificazione denominata Criterio Regionale per i Siti contaminati dell’Anagrafe (C.RE.S.C.A.) riportata all’allegato parte integrante della deliberazione;

2) di integrare, ai fini della gerarchizzazione dei siti orfani regionali, le risultanze derivanti dall’applicazione della metodologia di classificazione C.RE.S.C.A. considerando in via prioritaria i siti orfani per i quali sia stato eseguito il piano di caratterizzazione e che insistano interamente su aree pubbliche;

3) di dare mandato al Servizio regionale competente di effettuare, sulla base dei criteri forniti, una prima ricognizione dei siti orfani prioritari e di avviare un’interlocuzione con i Comuni interessati al fine di definire un primo elenco di interventi da proporre al Ministero per l’assegnazione di risorse di cui al Programma;

4) di precisare che a seguito degli elementi informativi forniti dai Comuni verranno riportati nell’ambito dei siti orfani oggetto di finanziamento solo gli interventi che avranno capienza nell’ambito delle risorse stanziate dal Ministero, fatta salva la possibilità di riserva;

5) di precisare che nel caso in cui le risorse stanziate dal Ministero siano sufficienti a coprire solo parzialmente i costi relativi ad un intervento proposto e l’amministrazione interessata non intenda integrare, con risorse finanziarie proprie, la quota mancante si passa al sito collocato nella posizione successiva;

Dato atto che:

- sulla base delle indicazioni fornite dal decreto è stata estrapolata dalla banca dati dell’Anagrafe una ricognizione complessiva dei siti orfani regionali;

- in applicazione dei criteri di gerarchizzazione forniti dalla deliberazione di Giunta n. 462/2021 è stata effettuata una prima individuazione dei siti orfani prioritari;

- è stata avviata un’interlocuzione con i Comuni interessati che hanno integrato, con note agli atti del Servizio, gli elementi conoscitivi ricavabili dall’Anagrafe e riportati nelle schede loro inviate indicando, in particolare, la tipologia e l’importo complessivo degli interventi da effettuare e il relativo cronoprogramma procedurale e finanziario;

- a seguito degli elementi informativi forniti dai Comuni si è provveduto a dare applicazione alle disposizioni di cui ai punti 4 e 5 del dispositivo della DGR n. 462/2021 riportando nell’ambito dei siti oggetto di finanziamento solo interventi che trovano capienza nell’ambito delle risorse stanziate dal Ministero unitamente a due interventi di riserva;

- che l’ultimo intervento collocato in graduatoria è risultato solo parzialmente finanziato e pertanto il Comune interessato ha ritenuto di individuare l’intervento successivo, sempre sito nel proprio territorio, assumendo l’onere di coprire per tale secondo intervento gli oneri relativi alla mancata copertura del finanziamento con le risorse statali;

Ritenuto, quindi, di dare atto che all’allegato 1, parte integrante del presente atto è riportato un primo elenco di interventi da realizzare nei siti orfani regionali da proporre al Ministero della Transizione Ecologica per l’assegnazione delle risorse di cui al Programma nazionale di finanziamento di cui al decreto ministeriale del 29 dicembre 2020;

Dato atto, inoltre, che:

- le informazioni richieste circa gli ulteriori interventi da realizzare nei siti orfani regionali qualora fosse integrata la dotazione finanziaria del Programma hanno una finalità meramente conoscitiva e sono ricavate dall’Anagrafe e da interlocuzioni tecniche avvenute, per le vie brevi, con le amministrazioni titolari dei procedimenti e con i Comuni;

- in particolare, il costo complessivo degli interventi indicati è stato stimato, in base a valutazioni sito specifiche (quali lo stato fisico della contaminazione presente nel sito, i volumi interessati e la tipologia di tecnica di bonifica individuata) ovvero applicando il criterio generale dei prezzi unitari per superfice contaminata;

- le informazioni relative a tali siti saranno eventualmente maggiormente affinate nel caso in cui venga integrata la dotazione finanziaria del Programma;

Ritenuto, quindi, di dare atto che l’elenco degli ulteriori interventi da realizzare nei siti orfani regionali è riportato all’allegato 2 parte integrante del presente atto e che le informazioni ivi contenute saranno eventualmente affinate qualora fosse integrata la dotazione finanziaria del Programma;

Dato atto del parere allegato;

determina

per le ragioni in premessa che qui si intendono integralmente richiamate:

  1. di dare atto che all’allegato 1, parte integrante del presente atto è riportato un primo elenco di interventi da realizzare nei siti orfani regionali da proporre al Ministero della Transizione Ecologica per l’assegnazione delle risorse di cui al Programma nazionale di finanziamento di cui al decreto ministeriale del 29 dicembre 2020;
  2. di dare atto che l’elenco degli ulteriori interventi da realizzare nei siti orfani regionali è riportato all’allegato 2 parte integrante del presente atto e che le informazioni ivi contenute saranno eventualmente affinate qualora fosse integrata la dotazione finanziaria del Programma;
  3. di pubblicare integralmente il presente atto nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna.

La Responsabile del Servizio

Cristina Govoni

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it