E-R | BUR

n.31 del 10.02.2016 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Presa d'atto della variazione del titolare di struttura accreditata "In Volo", Pellegrino Parmense (Parma). Nuovo ente gestore Fondazione Ceis onlus, Modena

IL DIRETTORE

Visto l’art. 8 quater del D.Lgs. 502/1992 e successive modificazioni, ai sensi del quale l’accreditamento istituzionale è rilasciato dalla Regione alle strutture autorizzate, pubbliche o private e ai professionisti che ne facciano richiesta, subordinatamente alla loro rispondenza ai requisiti ulteriori di qualificazione, alla loro funzionalità rispetto agli indirizzi di programmazione regionale e alla verifica positiva dell’attività svolta e dei risultati raggiunti;

Richiamati:

la legge regionale n. 34/1998: “Norme in materia di autorizzazione e accreditamento delle strutture sanitarie pubbliche e private, in attuazione del DPR 14 gennaio 1997” e successive modificazioni, da ultima l.r. n. 4/2008;

il comma 3 dell'art. 2 della l.r. n. 29/04 e successive modifiche;

le deliberazioni di Giunta regionale:

- n. 327/2004, e successive modificazioni e integrazioni, relativamente ai requisiti generali e specifici per l’accreditamento delle strutture sanitarie dell’Emilia-Romagna;

- n. 53/2013 “Indicazioni operative per la gestione dei rapporti con le strutture sanitarie in materia di accreditamento”;

- n. 624/2013 “Indirizzi di programmazione regionale per il biennio 2013-2014 in attuazione della DGR 53/2013 in materia di accreditamento delle strutture sanitarie”;

- n. 865/2014 “Modifica deliberazioni n. 53/2013 e n. 624/2013 e ulteriori precisazioni in materia di accreditamento delle strutture sanitarie”;

- n. 1311/2014 “Indicazioni in materia di accreditamento delle strutture sanitarie pubbliche e private”;

- n. 1314/2015 “Indirizzi di programmazione regionale in attuazione della DGR 53/2013 in materia di accreditamento delle strutture sanitarie”;

- n. 1604/2015 “Recepimento intesa, ai sensi dell’articolo 8, comma 6, della legge 5 giugno 2003, n. 131, tra Governo, le Regioni e le Province Autonome in materia di adempimenti relativi all’accreditamento delle strutture sanitarie. Indicazioni operative alle strutture sanitarie accreditate;

Vista la nota trasmessa a questa Amministrazione in data 22 maggio 2015 (PG/2015/0378789 del 4 giugno 2015), conservata agli atti del Servizio Assistenza Territoriale, con la quale il Legale rappresentante di Fondazione Ceis onlus, con sede legale a Modena, Via Toniolo n.125 chiede la variazione dell’accreditamento della residenza sanitaria psichiatrica a trattamento socio riabilitativo denominata “In Volo”, ubicata in Pellegrino Parmense (PR) Viale Primo Maggio n. 24, accreditata provvisoriamente per 20 posti residenziali (determinazione n. 14946/2012);

Vista la relazione motivata trasmessa dall’Agenzia Sanitaria e Sociale regionale relativa agli esiti della verifica effettuata presso la residenza “In Volo” in data 23 giugno 2014 (NP 2014/0010099)sulla base della quale è stato comunicato al soggetto gestore la conferma dell’accreditamento provvisoriamente concesso (PG 2014/496723);

Dato atto che

- la variazione del soggetto titolare deriva da fusione mediante incorporazione della associazione "Centro di solidarietà L'Orizzonte onlus” con sede in Parma, nella “Fondazione Ceis onlus” con sede in Modena;

- la variazione di titolarità non comporta modifiche strutturali, né modifiche ai posti letto e alle tipologie di trattamento erogate per le quali la struttura è accreditata;

- la struttura in argomento è in possesso di autorizzazione al funzionamento rilasciata dal Comune competente intestata al nuovo soggetto titolare;

Dato atto che la residenza “In Volo” rientra nel fabbisogno di assistenza per i disturbi del comportamento alimentare (DCA)di Area Vasta Emilia Nord (deliberazioni di Giunta regionale n. 805/2014 e n. 1240/2015);

Dato atto che la residenza “In Volo” rientra nella disposizione prevista dalla citata deliberazione n.1604/2015, punto 5, e che pertanto l’accreditamento della struttura è valido fino al 31 luglio 2018; 

Richiamato:

- quanto stabilito dal Titolo IV, Capo I della l.r. 4/08 in materia di autorizzazione all’esercizio di attività sanitarie;

- il D.Lgs. n. 159/2011 ed in particolare il libro II recante “Nuove disposizioni in materia di documentazione antimafia” s.m.i.;

- il D.Lgs. n. 33/2013 “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni”;

- le deliberazioni di Giunta regionale n. 1621/2013, n.57/2015 e n. 193/2015;

Dato atto che ai sensi dell’art. 8-quater, comma 2 la qualità di soggetto accreditato non costituisce vincolo per le aziende e gli enti del servizio sanitario nazionale a corrispondere la remunerazione delle prestazioni erogate al di fuori degli accordi contrattuali di cui all’articolo 8- quinquies;

Dato atto dell’istruttoria condotta dal Servizio Assistenza Territoriale che ha verificato il possesso da parte del richiedente di tutti i requisiti di legge e/o regolamentari;

Dato atto del parere allegato;

Su proposta del Responsabile del Servizio Assistenza Territoriale;

determina: 

1) di prendere atto che dal giorno 1 gennaio 2015 il soggetto titolare della residenza sanitaria psichiatrica a trattamento socio riabilitativo denominata “In Volo”, ubicata in Pellegrino Parmense (PR) Viale Primo Maggio n.24, accreditata provvisoriamente con propria determinazione n. 14946/2012 è: Fondazione Ceis onlus con sede legale a Modena, Via Toniolo n.125;

2) di dare atto, per le motivazioni espresse in premessa, che l’accreditamento provvisoriamente concesso con la citata determinazione n. 14946/2012 è stato confermato e che tale accreditamento, con la variazione di cui al punto 1), è valido fino al 31 luglio 2018 ai sensi della citata deliberazione n. 1604/2015;

3) di mantenere inalterate le altre disposizioni contenute nella citata determinazione n. 14946/2012;

4) di dare atto che ai sensi dell’art. 8 quater, comma 2, del D.Lgs 502/1992, e successive modificazioni, l’accreditamento di cui al presente provvedimento non costituisce vincolo per le aziende e gli enti del Servizio sanitario nazionale a corrispondere la remunerazione delle prestazioni erogate, al di fuori degli accordi contrattuali di cui all’art. 8 quinquies del medesimo decreto legislativo relativamente alle attività e prestazioni effettivamente svolte e valutate positivamente in sede di verifica;

5) di dare atto che, ai sensi del D.Lgs. n. 33/2013, si provvederà agli obblighi di pubblicazione ivi contemplati;

6) di pubblicare la presente determinazione nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna (BURERT).

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it