E-R | BUR

n.276 del 10.09.2014 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Declassificazione della strada vicinale di uso pubblico “Raggiale” in loc. Poggio alla Lastra

LA GIUNTA COMUNALE

(omissis)

delibera:

1. di dare atto che la narrativa che precede è parte integrante e sostanziale del presente dispositivo, anche ai sensi e per gli effetti di cui all’art. 3 della Legge n. 241/1990;

2. di declassificare, per gli scopi e le finalità indicati in premessa e che espressamente si richiamano a chiarimento ed integrazione del presente deliberato, ai sensi e per gli effetti dell’art. 2 comma 9 del D.Lgs. 285/1992 e della L.R. n. 35/1994, la strada vicinale di uso pubblico iscritta al n. 108 dello stradario comunale e denominata “Raggiale” - il cui tracciato, in loc. Poggio alla Lastra, insiste catastalmente sul Foglio n. 44 del NCT del Comune di Bagno di Romagna in corrispondenza delle particelle nn. 21, 28, 199, 200, 260, 261 (di proprietà di Grossi Romano, (omissis) nn. 16, 17, 18, 23, 24, 25 (di proprietà dell’Istituto Diocesano Sostentamento Clero di Forlì e Bertinoro, con sede a Forlì in Via S. Martino n. 6, rappresentato dal Presidente pro-tempore), e nn. 27, 251 (di proprietà di Caselli Diana, (omissis), Caselli Maria Vittoria, (omissis), e Caselli Valentina, (omissis) - così come evidenziato con colore giallo nella planimetria allegata al presente atto deliberativo sotto la lettera “A” per farne parte integrante e sostanziale;

3. di dare atto che, trattandosi di ex strada vicinale, il suolo declassificato perdendo l’uso pubblico, sarà nuovamente in piena ed esclusiva proprietà dei fondi frontisti, ciascuno per la parte che va dall’asse stradale al proprio confine con la strada e per l’estensione del fronte della strada;

4. di dare atto che sarà a totale carico del richiedente provvedere a tutti gli atti conseguenti la declassificazione della suddetta strada vicinale “Raggiale”;

5. di stabilire, ai sensi dell’articolo 4 comma 1 della Legge regionale 19/8/1994 n. 35, che la presente deliberazione, unitamente agli atti allegati, venga pubblicata per la durata di 15 giorni presso l’Albo Pretorio;

6. di stabilire che, trascorso il termine di cui sopra senza opposizioni, la presente deliberazione in estratto sarà trasmessa ex art.4 comma 1 della L.R. n. 35/1994 alla Regione Emilia-Romagna per la successiva pubblicazione nel Bollettino Ufficiale;

7. di dare atto che gli effetti della presente deliberazione hanno inizio dal primo giorno utile del secondo mese successivo alla pubblicazione della stessa nel B.U.R. e, pertanto, da tale data:

a) verrà trasmessa copia all’Ufficio Tecnico Erariale di Forlì affinché provveda d’ufficio alle dovute variazioni catastali, con onere a carico della ditta richiedente;

b) verrà trasmessa copia al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Ispettorato generale per al sicurezza e la Circolazione;

c) verrà trasmessa al Settore Affari generali per quanto di competenza;

d) sarà aggiornato conseguentemente lo stradario comunale.

Di seguito, attesa l’urgenza di provvedere in merito, con separata ed unanime votazione espressa per alzata di mano, la Giunta comunale dichiara il presente atto immediatamente eseguibile ai sensi dell’art. 134, comma 4, del D.Lgs. 18/8/2000, n. 267.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it