E-R | BUR

n. 47 del 17.03.2010 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

P.S.R. 2007 - 2013, misure 211, 212 e 221 - Modifiche ai "Programmi operativi" approvati con D.G.R. n. 168 del 11/02/2008 e successive modificazioni - Misura 221 modifica alle linee guida per la progettazione e realizzazione degli imboschimenti approvate con D.G.R. n. 874/ del 11/06/2008

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Visti:

- il Regolamento (CE) n. 1698/2005 del Consiglio, sul sostegno allo sviluppo rurale da parte del Fondo Europeo Agricolo per lo sviluppo rurale (FEASR) e successive modifiche;

- il Regolamento (CE) n. 1290/2005 del Consiglio europeo sul finanziamento della politica agricola comune;

- il Regolamento (CE) n. 1974/2006 della Commissione europea, che reca disposizioni di applicazione al citato Regolamento (CE) n. 1698/2005;

- il Regolamento (CE) n. 1975/2006 della Commissione europea sulle modalità di applicazione del Reg. )CE) 1698/2005 per quanto riguarda le procedure di controllo e la Condizionalità;

- il Regolamento (CE) n. 73/2009 del Consiglio europeo che modifica i Regolamenti (CE) n. 1290/2005, (CE) n. 247/2006, (CE) n. 378/2007 e abroga il Regolamento (CE) n. 1782/2003;

- il Regolamento (CE) n. 1122/2009 che reca le modalità di applicazione del Regolamento (CE) n. 73/2009 del Consiglio per quanto riguarda la condizionalità, la modulazione e il sistema integrato di gestione e di controllo;

Richiamato il Programma di Sviluppo Rurale della Regione Emilia-Romagna per il periodo 2007-2013 (di seguito per brevità indicato come P.S.R.) attuativo del citato Reg. (CE) n. 1698/2005, nella formulazione allegata alla propria deliberazione n. 2282 del 28 dicembre 2009 quale risultante delle più recenti modifiche proposte con atto deliberativo n. 1000/2009 ed approvate dalla Commissione europea con Decisione C(2009) 10344 del 17 dicembre 2009;

Richiamate le proprie deliberazioni:

- n. 1441 dell’1 ottobre 2007 con la quale è stata definita l’articolazione della spesa pubblica per Asse a livello territoriale e la ripartizione per Misura delle risorse destinate ad interventi di competenza della Regione;

- n. 1559 del 22 ottobre 2007 con la quale sono state definite le strategie finanziarie, le modalità di attribuzione della riserva di premialità e di applicazione delle eventuali compensazioni finanziarie a livello territoriale;

- n. 101 del 28 gennaio 2008 concernente modifiche alle predette deliberazioni 1441/2007 e 1559/2007 e contestuale definizione degli obiettivi finanziari per territorio provinciale;

Richiamate, altresì, le seguenti deliberazioni:

- n. 2177 del 27 dicembre 2007 e n. 27 del 14 gennaio 2008 con le quali sono stati approvati i Programmi Rurali Integrati Provinciali (PRIP), quali strumenti di programmazione di livello territoriale previsti dal P.S.R.;

- n. 168 in data 11 febbraio 2008, con la quale è stato approvato il Programma Operativo dell’Asse 2 del P.S.R., che definisce nel dettaglio le procedure d’accesso ai finanziamenti, le modalità di gestione ed i tempi di attivazione delle procedure di selezione delle domande – comprensivo dei Programmi Operativi delle Misure 211, 212, 214 (esclusa l’Azione 7), 216 (Azione 3) e 221 sue modifiche e integrazioni;

- n. 363 del 17 marzo 2008 concernente tra l’altro l’attribuzione delle zonizzazioni, la definizione del meccanismo di selezione Misure/Azioni, la quantificazione di riserve finanziarie per la Misura 214, l’approvazione delle schede tecniche attuative delle Misure 214 e 216, ed altre disposizioni di integrazioni e modifica alla predetta deliberazione 168/2008;

- n. 874 dell’11 giugno 2008 che approva le “Linee guida per la progettazione e la realizzazione degli imboschimenti” di cui alla già citata Misura 221 di seguito per brevità “Linee Guida”);

- n. 1006 del 30 giugno 2008 con la quale sono state individuate le violazioni di impegni ed i livelli di gravità, entità e durata di cui al Reg. (CE) 1975/2006 e al DM MIPAAF 1205/2008;

- n. 281 del 13 marzo 2009 che apporta adeguamenti alle disposizioni contenute nei Programmi Operativi delle Misure 211 e 212, approvati con la predetta deliberazione n. 168/2008, ed alle modalità di attribuzione delle zonizzazioni di cui alla citata deliberazione n. 363/2008;

Rilevato:

- che con la citata deliberazione n. 168/2008 sono stati approvati i Programmi Operativi della Misura 211 “Indennità a favore degli agricoltori delle zone montane”, della Misura 212 “Indennità a favore degli agricoltori delle zone caratterizzate da svantaggi naturali, diverse dalle zone montane” e della Misura 221 “Imboschimento di terreni agricoli”;

- che i suddetti Programmi Operativi articolano - per tutta la durata della programmazione e per ciascuna delle Misure considerate - la percentuale di risorse da destinare ai bandi annuali e da applicarsi alla dotazione complessivamente definita dai PRIP;

- che con riferimento alle annualità 2008 e 2009 le Amministrazioni provinciali hanno emanato specifici bandi per la presentazione delle domande di aiuto per la corresponsione delle indennità di cui alle Misure 211 e 212;

- che con riferimento all’annualità 2008 le Amministrazioni provinciali hanno emanato specifici bandi per la presentazione delle domande di aiuto/adesione agli interventi di cui alla Misura 221;

- che i già citati Programmi Operativi prevedono che nell’annualità 2010 le medesime Amministrazioni approvino specifici bandi per l’accoglimento di nuove domande di adesione alle Misure 211, 212 e 221;

Ritenuta la necessità - al fine di consentire una appropriata attuazione delle Misure in questione – di assicurare alle Amministrazioni provinciali adeguati margini operativi e di flessibilità, anche finanziaria, al pari di quelli consentiti nel 2009;

Rilevato, inoltre, che negli elenchi allegati alle citate “Linee guida” sono presenti specie per le quali il competente Servizio Fitosanitario ha adottato provvedimenti di divieto temporaneo di messa a dimora;

Atteso, pertanto:

- che si rende necessario adeguare i Programmi Operativi e le “Linee guida” alle modificazioni apportate al P.S.R., alle disposizioni emanate dalla Regione o da A.G.R.E.A., tenendo anche conto delle esigenze gestionali ed operative emerse in sede di prima attuazione;

- che appare opportuno mantenere anche per il 2010, una maggiore flessibilità nell’utilizzo delle risorse disponibili in ambito PRIP, consentendo agli Enti territoriali di incrementare, per la Misura 211 e per la Misura 212, la percentuale delle risorse da destinare al relativo bando rispetto all’articolazione definita nelle Tabelle contenute nei Programmi Operativi approvati con la più volte citata deliberazione n. 168/2008;

- che, analogamente per la Misura 221, vi è l’esigenza di riconoscere la possibilità di computare, fra le risorse disponibili, quelle non utilizzate nell’ambito del bando precedente;

- che, relativamente alla predetta Misura 221, vi è altresì l’esigenza di stralciare dagli elenchi di specie ammissibili quelle in riferimento alle quali il competente Servizio regionale abbia adottato provvedimenti di divieto di messa a dimora;

Ritenuto pertanto di provvedere in merito apportando al testo dei Programmi Operativi delle Misure 211, 212 e 221 approvati con deliberazione n. 168/2008, e adeguati con la già citata deliberazione n. 281/2009, e alle “Linee Guida” approvate con deliberazione n. 874/2008 le modifiche di cui rispettivamente agli allegati 1, 2, 3 e 4 al presente atto, tutti sue parti integranti e sostanziali;

Viste:

- la L.R. 26 novembre 2001, n. 43 “Testo unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna” e successive modifiche, ed in particolare l’art. 37, comma 4;

- la propria deliberazione n. 2416 del 29 dicembre 2008 recante “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007”;

Dato atto del parere allegato;

Su proposta dell’Assessore all’Agricoltura, Tiberio Rabboni;

a voti unanimi e palesi, delibera:

1) di richiamare le considerazioni formulate in premessa che costituiscono pertanto parte integrante del presente dispositivo;

2) di modificare i seguenti paragrafi dei Programmi Operativi della Misura 211 e della Misura 212 approvati con deliberazione n. 168/2008:

- ”Principali definizioni e abbreviazioni”;

- n. 4 “Requisiti e impegni”

- n. 6 “Domande di indennità”

- n. 8 “Gestione finanziaria”

- n. 9 ”Indennità concedibili e cumulabilità dei sostegni erogabili per superficie”

- n. 11 “Subentro negli impegni”

- n. 14 “Condizionalità”

come rappresentato rispettivamente negli allegati 1 e 2, parti integranti e sostanziali della presente deliberazione, nei quali è riportato a fianco delle modifiche/integrazioni qui stabilite la formulazione contenuta nella predetta deliberazione n. 168/2008 come adeguata dalle deliberazioni n. 363/2008 e 281/2009;

3) di modificare i seguenti paragrafi del Programma Operativo della Misura 221 approvato con deliberazione n. 168/2008:

- ”Principali definizioni e abbreviazioni”

- n. 5 “Terreni ammessi al sostegno”;

- n. 9 “Domanda di pagamento del sostegno all’impianto e della prima annualità dei premi a copertura dei costi di manutenzione e perdita di reddito”;

- n. 10 “Gestione finanziaria”

- n. 11 “Domanda di pagamento delle annualità dei premi a copertura dei costi di manutenzione e perdita di reddito successive alla prima”

- n. 18 Condizionalità”

come rappresentato nell’allegato 3, parte integrante e sostanziale della presente deliberazione, nel quale è riportato a fianco delle modifiche/integrazioni qui stabilite la formulazione originariamente contenuta nella predetta deliberazione n. 168/2008;

4) di modificare le “Linee Guida per la progettazione e realizzazione degli imboschimenti” approvate con deliberazione n. 874/2008 con riferimento ai seguenti sottoparagrafi

- 4.2 “Elaborati tecnici”

- 4.7 “Prescrizioni particolari”

nonché ai seguenti allegati

- n. 2 “Elenco specie arbustive”

- n. 6 “Tracce di prescrizioni”

come rappresentato nell’allegato 4, parte integrante e sostanziale della presente deliberazione, nel quale è riportato a fianco delle modifiche/integrazioni qui stabilite la formulazione originariamente contenuta nella predetta deliberazione n. 874/2008;

5) di disporre infine la pubblicazione in forma integrale del presente atto sul Bollettino Ufficiale telematico.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it