E-R | BUR

n.73 del 12.03.2014 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Modifica, a norma dell’articolo 7, comma 1 del Regolamento interno, della delibera dell'Assemblea legislativa n. 5 del 3 giugno 2010 recante "Istituzione delle Commissioni permanenti dell'Assemblea legislativa per la IX legislatura ai sensi dell'art. 38 dello Statuto e dell'articolo 7 del Regolamento interno". (Delibera dell'Ufficio di Presidenza in data 19 febbraio 2014, n. 16)

L'Assemblea legislativa

Visti:

- l'articolo 28, co. 5 dello Statuto della Regione che stabilisce che l'Assemblea organizza i propri lavori istituendo Commissioni permanenti;

- l'articolo 38, co. 1, dello Statuto che prescrive che l'Assemblea legislativa istituisca Commissioni assembleari permanenti demandando al Regolamento interno dell’Assemblea il numero, la composizione, le modalità di funzionamento e le competenze delle Commissioni;

- la delibera dell'Assemblea legislativa n. 5 del 3 giugno 2010 sulla istituzione delle Commissioni permanenti dell'Assemblea per la IX legislatura;

- l'articolo 7 del Regolamento interno e, in particolare, il comma 1 che recita, fra altro: "…l'Assemblea può modificare nel corso della legislatura il numero e la competenza per materia delle commissioni assembleari";

- la risoluzione oggetto n. 4723, approvata all'unanimità dei presenti nella seduta assembleare del 20 novembre 2013 recante in oggetto "Risoluzione proposta dal Presidente Pagani, su mandato della Commissione regionale Turismo Cultura Scuola Formazione Lavoro Sport, circa le azioni da porre in essere per dare risalto alle celebrazioni della giornata mondiale dell'infanzia e diffondere la conoscenza ed il rispetto dei diritti dei minori come riconosciuti dalla Convenzione mondiale dei diritti dell'infanzia";

- la mozione oggetto n. 5139 approvata all'unanimità dei presenti nella seduta assembleare dell'11 febbraio 2014 recante in oggetto "Mozione proposta dai consiglieri Donini e Manfredini per invitare la Presidente dell'Assemblea e l'Ufficio di Presidenza a modificare la delibera istitutiva delle Commissioni assembleari per inserire tra le materie di competenza il tema della ricostruzione nelle zone colpite dal sisma e dalle alluvioni";

Preso atto della deliberazione dell'Ufficio di Presidenza n. 16 del 19 febbraio 2014, recante in oggetto "Modifica, a norma dell'articolo 7, comma 1 del Regolamento interno, della delibera dell'Assemblea legislativa n. 5 del 3 giugno 2010 recante "Istituzione delle Commissioni permanenti dell'assemblea legislativa per la IX legislatura ai sensi dell'art. 38 dello Statuto e dell'articolo 7 del Regolamento interno";

Previa votazione palese, all'unanimità dei presenti,

delibera:

- di approvare le proposte contenute nella deliberazione dell'Ufficio di Presidenza n. 16 del 19 febbraio 2014, sopra citata e qui allegata quale parte integrante e sostanziale;

- di pubblicare la presente deliberazione nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna.

L’UFFICIO DI PRESIDENZA

Visti:

- l'articolo 28, co. 5 dello Statuto della Regione che stabilisce che l'Assemblea organizza i propri lavori istituendo Commissioni permanenti;

- l'articolo 38, co. 1, dello Statuto che prescrive che l'Assemblea legislativa istituisca Commissioni assembleari permanenti demandando al Regolamento interno dell’Assemblea il numero, la composizione, le modalità di funzionamento e le competenze delle Commissioni;

la delibera dell'Assemblea legislativa n. 5 del 3 giugno 2010 sulla istituzione delle Commissioni permanenti dell'Assemblea per la IX legislatura;

- l'articolo 7 del Regolamento interno e, in particolare, il comma 1 che recita, fra altro: "…l'Assemblea può modificare nel corso della legislatura il numero e la competenza per materia delle commissioni assembleari.";

Preso atto:

- che l'Assemblea legislativa ha approvato, all'unanimità dei presenti, nel corso della seduta antimeridiana del 20 novembre 2013, la risoluzione n. 4723 recante in oggetto "Risoluzione proposta dal Presidente Pagani, su mandato della Commissione regionale Turismo, Cultura, Scuola, Formazione, Lavoro, Sport, circa le azioni da porre in essere per dare risalto alle celebrazioni della giornata mondiale dell'infanzia e diffondere la conoscenza ed il rispetto dei diritti dei minori come riconosciuti dalla Convenzione mondiale dei diritti dell'infanzia";

- che la risoluzione medesima, tra gli indirizzi indicati, impegna l'Assemblea a supportare l'attività del Garante per l'infanzia e l'adolescenza;

Ritenuto, pertanto, di integrare le competenze assegnate alla Commissione V "Turismo, Cultura, Scuola, Formazione, Lavoro, Sport" aggiungendo la seguente materia: "Diritti delle nuove generazioni e rapporti con il Garante per l'infanzia e l'adolescenza";

Ritenuto altresì, al fine di una maggiore omogeneità e pertinenza di competenze, di riallocare la materia: "Turismo e termalismo" dalla Commissione V alla Commissione II "Politiche economiche", modificando, di conseguenza, la denominazione della commissione V in "Cultura, Scuola, Formazione, Lavoro, Sport";

Dato atto, quindi che le materie assegnate alle citate commissioni II e V risultano essere le seguenti:

Commissione assembleare II "Politiche economiche"

Materie:

− sostegno e servizi al sistema produttivo;

− ricerca scientifica, tecnologica e innovazione dei settori produttivi;

− politiche energetiche;

− rapporti col sistema creditizio;

− politiche per l’occupazione nel sistema produttivo e professioni;

− economia verde e politiche integrate di prodotto;

− agricoltura, silvicoltura, bonifica e infrastrutture rurali;

− produzioni alimentari;

− attività faunistico-venatoria;

− pesca marittima e acquicoltura;

− industria;

− artigianato;

− commercio;

− commercio con l'estero;

− cooperazione e associazionismo economico;

− tutela dei consumatori e degli utenti;

− fiere, mercati, centri agro-alimentari;

− turismo e termalismo.

Commissione assembleare V "Cultura, Scuola, Formazione, Lavoro, Sport"

Materie:

− politiche giovanili;

− promozione e organizzazione delle attività culturali;

− politiche culturali ed educative;

− associazioni, fondazioni ed enti culturali;

− beni culturali e patrimonio culturale regionale;

− musei, biblioteche, archivi storici;

− teatro, musica, cinema, spettacolo;

− istruzione, formazione professionale e mercato del lavoro;

− diritto allo studio scolastico ed universitario;

− scuole e strutture per l'infanzia;

− edilizia scolastica;

− rapporti con le Università;

− cooperazione allo sviluppo, solidarietà internazionale, cultura della pace;

− informazione e comunicazione;

− pari opportunità;

− attività sportive;

− pesca sportiva

- diritti delle nuove generazioni

- rapporti con il Garante per l’infanzia e l’adolescenza

Preso atto altresì:

- che l'Assemblea legislativa ha approvato, all'unanimità dei presenti, nel corso della seduta antimeridiana dell'11 febbraio 2014 la mozione n. 5139 recante in oggetto: "Mozione proposta dai consiglieri Donini e Manfredini per invitare la Presidente dell'Assemblea e l'Ufficio di Presidenza a modificare la delibera istitutiva delle Commissioni assembleari per inserire tra le materie di competenza il tema della ricostruzione nelle zone colpite dal sisma e dalle alluvioni";

- che la stessa mozione "Invita la Presidente dell’Assemblea e l’Ufficio di Presidenza a proporre all’Assemblea legislativa una modifica della delibera istitutiva le Commissioni assembleari permanenti, inserendo fra le materie di competenza di una Commissione assembleare il tema della ricostruzione nelle zone colpite dagli eventi citati in premessa";

Ritenuto, pertanto, di integrare le competenze della Commissione assembleare III "Territorio, Ambiente, Mobilità", aggiungendo la seguente materia:

"ricostruzione nelle zone colpite dal sisma del 2012 e dagli eventi meteorologici del 2013 e del 2014"; per cui le materie assegnate complessivamente alla Commissione risultano, quindi, essere le seguenti:

Commissione assembleare III "Territorio, Ambiente, Mobilità"

Materie:

− governo del territorio;

− programmazione e pianificazione territoriale;

− urbanistica e riqualificazione urbana;

− politiche abitative ed edilizia;

− politiche di prevenzione e tutela dell’ambiente e del paesaggio;

− parchi, riserve naturali, aree protette e forestazione;

− difesa del suolo, della costa e disciplina dell'attività estrattiva;

− riduzione del rischio sismico;

− aspetti ambientali dell’approvvigionamento energetico;

− pianificazione per la gestione e lo smaltimento dei rifiuti;

− risorse idriche e tutela delle acque;

− mobilità, vie di comunicazione, trasporti e navigazione;

− porti e aeroporti civili;

− lavori pubblici, osservatorio sugli appalti;

− protezione civile.

- ricostruzione nelle zone colpite dal sisma del 2012 e dagli eventi meteorologici del 2013 e del 2014

Considerato che restano invariate le competenze delle altre Commissioni assembleari secondo quanto già stabilito nella delibera assembleare n. 5 del 2010.

A voti unanimi

delibera:

- di proporre all'Assemblea legislativa, a norma dell'art. 7, co.1, del Regolamento interno, modifiche alla deliberazione assembleare n. 5 del 2010 riformando le materie delle Commissioni assembleare permanenti II “Politiche economiche”, III "Territorio, Ambiente, Mobilità" e V “Cultura, Scuola, Formazione, Lavoro, Sport”, così come riportato in narrativa e che qui si intende integralmente richiamato quale parte integrante e sostanziale.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it