E-R | BUR

n.256 del 22.07.2020 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Approvazione modifica ai criteri per la concessione di contributi per la promozione dei prodotti enologici regionali - previsti dall' art. 2, lettera b), della L.R. n. 46/1993 - all'associazione Enoteca regionale Emilia-Romagna approvati con deliberazione n. 259/2015 a seguito dell'emergenza epidemiologica da COVID-19.

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Premesso che la L.R. 29 dicembre 1993 n. 46 e successive modifiche individua l'Associazione Enoteca regionale Emilia-Romagna, con sede in Dozza (Bologna), quale soggetto idoneo a favorire la conoscenza e la valorizzazione dei vini regionali di qualità regolamentata, attualmente disciplinati dal Regolamento (UE) n. 1151/2012 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 21 novembre 2012 sui regimi di qualità dei prodotti agricoli e alimentari e di quelli ottenuti con metodi di produzione biologica ed integrata e dei prodotti derivati dalla lavorazione dell'uva e dei vini;

Richiamata la propria deliberazione n. 259 del 16 marzo 2015 con la quale sono stati approvati i "Criteri per la concessione di contributi per la promozione dei prodotti enologici regionali previsti dall'art. 2, lettera b), della L.R. 46/1993";

Dato atto che detti criteri, approvati in coerenza con quanto previsto dal Regolamento (UE) n. 702/2014, sono stati oggetto di comunicazione alla Commissione Europea mediante il sistema di notifica elettronica ai sensi dell'art. 3 del Regolamento (CE) n. 794/2004;

Preso atto che la Commissione Europea ha registrato con numero SA.41405 (2015/XA) il regime dell'aiuto di cui al predetto art. 2 lettera b) della L.R. n. 46/1993 pubblicandolo in data 7 aprile 2015 con i seguenti elementi:

 - Durata: 20/4/2015 - 31/12/2020

- Dotazione totale del periodo: 1,8 milioni di euro

- Intensità dell’aiuto: 90%

 Rilevato:

  • che l’Organizzazione Mondiale della Sanità il 30 gennaio 2020 ha dichiarato l’epidemia da COVID-19 un’emergenza di sanità pubblica di rilevanza internazionale, dichiarando poi la stessa come pandemia diffusa in tutto il pianeta in data 11 marzo 2020;
  • che lo stato di emergenza dovuto alla situazione epidemiologica globale ha determinato una grave crisi economica in molti settori di mercato;
  • che il perdurare delle misure restrittive sia a livello internazionale che nazionale e regionale ha avuto gravi ripercussioni anche sul settore vinicolo che ha subìto un crollo nelle vendite;

Considerato:

  • che l'Associazione “Enoteca regionale Emilia-Romagna”, in attuazione delle citate disposizioni, aveva presentato il programma delle attività di promozione dei prodotti enologici dell’Emilia-Romagna per l’anno 2020 (acquisito agli atti al prot. PG/2019/930505 del 23 dicembre 2019);
  • che tale programma riguardava la promozione e la valorizzazione dei vini regionali di qualità regolamentata e di quelli ottenuti con metodi di produzione biologica ed integrata e dei prodotti derivati dalla lavorazione dell'uva e dei vini attraverso la partecipazione ad eventi fieristici di portata internazionale;

Atteso che lo scenario di pandemia globale ha comportato la cancellazione di molte fiere e manifestazioni settoriali nazionali e internazionali che l’Associazione aveva inserito nel proprio programma;

Rilevata tuttavia l’opportunità di sostenere la ripresa del settore vinicolo con ogni azione informativa e promozionale tesa creare nuove opportunità di collocamento del prodotto;

Ritenuto, in funzione della mutata situazione economica, di prevedere, limitatamente all’anno 2020, che Enoteca regionale Emilia-Romagna possa presentare un’integrazione al programma promozionale per porre in essere proposte concrete di rilancio del settore e di stimolo dell’interesse del pubblico e dei potenziali buyers;

Ritenuto, quindi, di individuare per l’anno 2020 ulteriori categorie di spese ammissibili che tengono in considerazione la situazione attuale, ad integrazione e modifica dei criteri approvati con deliberazione n. 259/2015, secondo la formulazione di cui all’allegato 1, parte integrante e sostanziale del presente atto;

Ritenuto altresì che tali modifiche del regime di aiuto, pur configurandosi come straordinarie, debbano essere comunicate alla Commissione UE ai sensi dell’art. 9 del Regolamento (UE) n. 702/2014;

Ritenuto, infine, necessario pubblicare tutte le informazioni concernenti il regime d'aiuto e le modifiche di cui al presente atto conformemente a quanto previsto dall'art. 9 e dall'allegato III del Regolamento (UE) n. 702/2014 sulla pagina:

https://agricoltura.regione.emilia-romagna.it/dop-igp/temi/vini-dop-e-igp-dellemilia-romagna/contributi-per-la-promozione-dei-prodotti-enologici-regionali

Richiamati:

  • il D. Lgs. 14 marzo 2013, n. 33 “Riordino della disciplina riguardante il diritto di accesso civico gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni” e successive modifiche;
  • la propria deliberazione n. 83 del 21 gennaio 2020, recante “Approvazione del piano triennale di prevenzione della corruzione. Aggiornamenti 2020-2022”;

Vista la L.R. 26 novembre 2001, n. 43 “Testo unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna” e ss.mm.ii., ed in particolare l’art. 37 comma 4;

Richiamate le proprie deliberazioni:

  • n. 2416 del 29 dicembre 2008, recante "Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali fra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007" e ss.mm.ii.;
  • n. 468 del 10 aprile 2017 ad oggetto “Il sistema dei controlli interni nella Regione Emilia-Romagna”;

Viste altresì le circolari del Capo di Gabinetto del Presidente della Giunta regionale PG/2017/0660476 e 21 dicembre 2017 PG/2017/0779385 relative ad indicazioni procedurali per rendere operativo il sistema dei controlli interni, predisposte in attuazione della propria deliberazione n. 468/2017;

Attestata la regolarità dell’istruttoria e dell’assenza di conflitti di interesse da parte del Responsabile del procedimento;

Dato atto dei pareri allegati;

Su proposta dell'Assessore all'Agricoltura e agroalimentare, caccia e pesca, Alessio Mammi;

A voti unanimi e palesi

delibera

  1. di approvare, per le motivazioni indicate in premessa che qui s’intendono integralmente richiamate, le “Integrazioni ai criteri di cui alla propria deliberazione n. 259/2015 per favorire la conoscenza e la valorizzazione dei prodotti vitivinicoli regionali in attuazione dell’art. 1, della legge regionale n. 46/1993, a fronte delle misure restrittive dovute all’epidemia COVID-19nella formulazione di cui all’allegato 1), parte integrante e sostanziale del presente atto;
  2. di trasmettere le suddette modifiche alla Commissione Europea, mediante il sistema di notifica elettronica ai sensi dell'art. 3 del Regolamento (CE) n. 794/2004;
  3. di stabilire che i provvedimenti di concessione vengano adottati a seguito della pubblicazione delle modifiche del regime da parte della Commissione europea;
  4. di pubblicare tutte le informazioni relative al regime d'aiuto sul sito: https://agricoltura.regione.emilia-romagna.it/dop-igp/temi/vini-dop-e-igp-dellemilia-romagna/contributi-per-la-promozione-dei-prodotti-enologici-regionali
  5.  di dare atto che, per quanto previsto in materia di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni, si provvederà ai sensi delle disposizioni normative e amministrative richiamate in parte narrativa;
  6.  di disporre la pubblicazione in forma integrale della presente deliberazione nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna Telematico, dando atto che il Servizio Innovazione, qualità, promozione e internazionalizzazione del sistema agroalimentare provvederà a darne la più ampia diffusione anche sul sito internet E-R Agricoltura Caccia e Pesca.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it