E-R | BUR

n.192 del 02.07.2014 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Commercio su aree pubbliche, Legge regionale 12/1999: disposizioni transitorie per la partecipazione alla spunta

 LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA 

Visti:

  • il decreto legislativo 31 marzo 1998 n. 114 "Riforma della disciplina relativa al settore del commercio, a norma dell'art. 4, comma 4, della legge 15 marzo 1997, n. 59";
  • la legge regionale 25 giugno 1999 n. 12 "Norme per la disciplina del commercio su aree pubbliche in attuazione del Decreto legislativo 31 marzo 1998 n. 114";
  • la propria deliberazione n. 1368 del 26 luglio 1999, che ha stabilito, tra l’altro, i criteri di assegnazione dei posteggi nei mercati e nelle fiere, sia alla spunta, sia in concessione;
  • la propria deliberazione n. 485 del 22 aprile 2013, di modifica della d.g.r. 1368/1999, con la quale è stata data applicazione ai principi di liberalizzazione contenuti nella direttiva Bolkestein, attuati nell’ordinamento nazionale tramite l’Intesa della Conferenza unificata (d.lgs 281/1997, art. 8) del 5 luglio 2012, e il Documento unitario della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome del 24 gennaio 2013, prot. 13/009/CR11/C11;

Dato atto che la citata d.g.r. 1368/1999, come modificata dalla d.g.r. 485/2013, alla lettera d) del punto 2 prevede che per partecipare all’assegnazione dei posteggi liberi nei mercati e nelle fiere, o isolati, “entro il 31 gennaio di ogni anno gli operatori presentano apposita comunicazione di partecipazione ai Comuni nei quali intendono occupare temporaneamente i posteggi liberi nei mercati, nelle fiere o isolati. La comunicazione è corredata dalla dichiarazione sostitutiva di certificazione attestante la regolarità della propria contribuzione INPS e INAIL. I Comuni predispongono entro il 31 marzo le graduatorie degli spuntisti per ciascun mercato, fiera o posteggio isolato. In caso di subingresso nell’azienda commerciale, il cessionario rileva la posizione del cedente nelle graduatorie vigenti al momento della cessione di azienda. Ogni anno le imprese commerciali autorizzate dopo il 31 gennaio all’attività di commercio possono presentare entro il 31 luglio la comunicazione di cui sopra per la partecipazione alle spunte; in questo caso i Comuni aggiornano entro il 30 settembre le graduatorie degli spuntisti. Le imprese comunitarie non sono soggette alla presentazione della comunicazione per la partecipazione alle spunte”;

Dato atto che le suddette nuove modalità di accesso ai mercati e alle fiere da parte degli spuntisti nascono dall’esigenza di verificare preventivamente, da parte dei Comuni organizzatori, le dichiarazioni sostitutive di certificazione relative al possesso dei requisiti morali e professionali, alla posizione contributiva INPS e INAIL, nonché di accertare l’anzianità di iscrizione al Registro delle imprese del titolare dell’autorizzazione e del suo eventuale dante causa, per evitare che partecipino ai mercati e alle fiere, o che occupino posteggi isolati, soggetti non legittimati ai sensi della vigente normativa;

Preso atto, tramite le segnalazioni pervenute dai Comuni, nonché dagli stessi operatori del settore, anche per mezzo delle Associazioni di categoria, che molti commercianti, non essendo a conoscenza della nuova disciplina regionale, hanno omesso di presentare la comunicazione entro il 31 gennaio 2014, e pertanto non possono accedere ai posteggi liberi nei mercati, nelle fiere o isolati;

Ritenuto che la finalità della comunicazione sia di consentire l’accesso solo ai commercianti legittimati in base alle normative vigenti, e che sia invece contraria al diritto di libertà di iniziativa economica l’applicazione della norma in maniera difforme dal principio di effettiva tutela dell’interesse giuridico protetto;

Ritenuto pertanto opportuno prevedere a favore di tutti i commercianti in possesso di autorizzazione e legittimati in base alle norme vigenti, in questa fase di prima applicazione della normativa in argomento, un ulteriore periodo di tempo per presentare la comunicazione di partecipazione alle spunte per l’anno 2014, ferma restando la validità delle graduatorie approvate dai Comuni entro il 31 marzo 2014;

Vista l’istruttoria effettuata dal Servizio Commercio, turismo e qualità aree turistiche;

Richiamate le proprie deliberazioni:

  • n. 1057 del 24/7/2006, n. 1663 del 27/11/2006, n. 1222 del 4/8/2011;
  • n. 2416 del 29 dicembre 2008 “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla Delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della Delibera 450/2007" e ss.mm.;

Dato atto del parere allegato;

Su proposta dell’Assessore al Turismo. Commercio;

A voti unanimi e palesi

delibera:

1) di approvare le seguenti disposizioni transitorie, valide fino all’approvazione della prima graduatoria conseguente alle comunicazioni inviate entro il 31 gennaio 2015, per la partecipazione alle spunte nei mercati, nelle fiere e nei posteggi isolati:

a) tutti i titolari di efficace autorizzazione al commercio su area pubblica possono presentare entro il 31 luglio 2014, ai Comuni competenti per territorio, la comunicazione per la partecipazione alle spunte di cui alla lettera d) del punto 2 della d.g.r. 1368/1999 e ss.mm.;

b) lo spuntista può occupare i posteggi liberi dal momento della presentazione della comunicazione, fatto salvo l’eventuale esito negativo delle verifiche delle dichiarazioni sostitutive di atto di notorietà allegate alla comunicazione;

c) fino all’approvazione della prima graduatoria dopo la presentazione della propria comunicazione, lo spuntista è collocato in una posizione successiva rispetto agli spuntisti che sono inseriti nelle graduatorie approvate entro il 31 marzo 2014;

d) restano ferme le disposizioni della lettera d) del punto 2 della d.g.r. 1368/1999 e ss.mm. per l’ipotesi di subingresso in un’azienda il cui cedente è già inserito nella graduatoria valida per il 2014;

2) di pubblicare il presente provvedimento nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it