E-R | BUR

n.442 del 23.12.2020 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Istituzione del Comitato di attuazione di cui all'Accordo di programma tra Regione, Arpae, Hera, Cadf, Consorzio di bonifica della Romagna, Consorzio di bonifica Pianure di Ferrara e Consorzio di bonifica della Romagna Occidentale per l'avvio di una sperimentazione volta a definire le condizioni per la predisposizione di un "Protocollo di allertamento per l'individuazione dei fenomeni di inquinamento di breve durata lungo la costa della regione Emilia-Romagna

IL DIRETTORE

(omissis)

determina

per le motivazioni espresse in premessa e che qui si intendono integralmente richiamate:

1. di istituire il Comitato di attuazione e monitoraggio di cui all’art. 6 dell’Accordo di Programma inerente l’avvio di una sperimentazione volta a definire le condizioni per la predisposizione di un “protocollo di allertamento per l’individuazione dei fenomeni di inquinamento di breve durata lungo la costa della regione Emilia-Romagna” - di seguito Comitato - di cui alla deliberazione della Giunta Regionale n. 2311 del 22 novembre 2019;

2.di stabilire che il Comitato sarà composto dai rappresentanti degli Enti di seguito indicati:

  • Regione Emilia-Romagna – Francesco Tornatore, Emanuele Cimatti;
  • ARPAE: Carlo Cacciamani, Andrea Valentini, Silvia Unguendoli, Roberta Monti, Carla Rita Ferrari, Francesco Ortali, Roberta Biserni, Leonardo Ronchini, Daniele Bardasi;
  • HERA S.p.A. – Pierpaolo Martinini, Andrea Sacchetti;
  • CADF: Francesco Bini, Valentina Miglioli;
  • Consorzio di Bonifica della Romagna: Andrea Cicchetti, Claudia Benaglia, Alberto Vanni;
  • Consorzio di Bonifica della Romagna Occidentale: Paola Silvagni;
  • Consorzio di Bonifica Pianure di Ferrara: Aldo Bignami;
  • ISS (osservatore): Luca Lucentini
  • ANBI (osservatore): Tonino Liserra;

3. di stabilire che il Comitato sarà presieduto da Francesco Tornatore in qualità di rappresentante della Regione Emilia-Romagna;

4. di stabilire che il Comitato avrà il compito di svolgere le attività conseguenti alla sottoscrizione dell’Accordo e di garantire il raggiungimento degli obiettivi fissati;

5. di stabilire che il Comitato concluda la sua attività entro due anni dalla data del presente provvedimento, con possibilità di rinnovo della durata, da approvarsi con apposito successivo atto;

6. di dare atto che il presente provvedimento non comporta nessun onere a carico del bilancio regionale e che la partecipazione a tale Comitato non darà luogo né a rimborsi spese, né a compensi di alcun genere;

7. di stabilire che tutti gli atti prodotti dal Comitato saranno depositati presso il Servizio Tutela e Risanamento Acqua, Aria e Agenti Fisici della Direzione Generale Cura del Territorio e dell’Ambiente della Regione Emilia-Romagna;

8. di dare atto che, per quanto previsto in materia di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni, si provvederà ai sensi delle disposizioni normative ed amministrative richiamate in parte narrativa;

9. di trasmettere il presente atto ai componenti del Comitato, individuati al punto 2);

10. di pubblicare, per estratto, la presente determinazione nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it