E-R | BUR

n.281 del 04.11.2015 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Autorizzazione allo svincolo dell’indennità di € 355,29 a favore di Tarricone Maurizio, Tarricone Aldo e Tarricone Luciano per la realizzazione del servizio suburbano per la città di Ferrara 1° Stralcio – 2° lotto. Metropolitana di superficie

L’art. 6 L.R. n. 37 del 19/12/2002 conferisce ai comuni le funzioni amministrative relative ai procedimenti di espropriazione per la realizzazione delle opere pubbliche regionali;

Con provvedimento di Giunta comunale n. 1026 del 10/1/2002, esecutivo ai sensi di legge è stato approvato il progetto esecutivo relativo alla realizzazione di un servizio di trasporto pubblico di tipo metropolitana di superficie per la città di Ferrara- 1° stralcio - II lotto adeguato “all’accordo siglato il giorno 8 giugno 1999 per la definizione del nuovo assetto dei trasporti ferroviari nel territorio del Comune di Ferrara e la realizzazione di un collegamento diretto tra le linee Rimini - Ferrara e Suzzara - Ferrara, tale approvazione equivale a dichiarazione di pubblica utlità dell’opera.

Con provvedimento di Consiglio comunale n. 1030 del 14 gennaio 2002, esecutivo ai sensi di legge è stata adottata la variante al PRG/V relativa al nuovo tracciato della metropolitana di superficie Ferrara - Quartesana - 1° stralcio “2° lotto”, con atto del dirigente n. 5, PG 10613 del 12 marzo 2002 è stata data autorizzazione alla Società Ferrovie Emilia-Romagna ad occupare d’urgenza le aree destinate alla realizzazione di un servizio di trasporto pubblico di tipo metropolitana di superficie per la città di Ferrara - 1° stralcio - 2° lotto - lavori inerenti la realizzazione del nuovo assetto dei trasporti ferrovairi nel Comune di Ferrara ed il collegamento diretto della linea ferroviaria Rimini - Ferrara e Suzzara - Ferrara.

La procedura di esproprio è stata regolarmente iniziata previo deposito degli atti relativi ex art. 10 L. 865/71, PG 11269/02 e con atto del dirigente n. 23, PG 56316 del 06 agosto 2003 è stata fissata l’indennità provvisoria di espropriazione e di occupazione d’urgenza da corrispondere alle Ditte proprietarie;

i proprietari delle aree Tarricone Aldo, Luciano e Maurizio non hanno accettato l’indennità proposta, la quale è stata depositata alla Cassa Depositi e Prestiti n. 60219 di €. 355,29 versato dalla Cassa di Risparmio di Ferrara S.P.A. per conto della F.E.R. con quietanza n. 15 del 16 aprile 2004 della Banca d’Italia - Tesoreria Provinciale dello Stato Sezione di Ferrara e che con note PG. 38729 del 20 aprile 2015, i proprietari Tarricone Aldo, Luciano e Maurizio hanno richiesto il rilascio del nulla-osta allo svincolo delle indennità depositate alla Cassa Depositi e Prestiti;

sono stati depositati, presso il Servizio Amministrativo OO.PP ed Espropri, i certificati dei registri immobiliari da cui risulta che i richiedenti sono titolari delle proprietà delle indennità depositate e non vi sono trascrizioni o iscrizioni di diritti o di azioni di terzi e che non risultano opposizioni di terzi o altri procedimenti ostativi alla richiesta di svincolo, come da nota del Servizio Affari Legali del Comune di Ferrara del 22 giugno 2015, PG 61731

si determina di autorizzare lo svincolo dell’indennità di €. 118,43 a Tarricone Maurizio nato a Bari il 19/9/1964, residente in Corso Isonzo n. 109 - 44121 Ferrara - €. 118,43 a Tarricone Aldo nato a Bari il 25/1/1960 e residente in Via Falce n. 93/a - 44124 Ferrara - ed €. 118,43 a Tarricone Luciano nato a Bari il 14/10/1962 e residente in Via B. Tisi n. 39 - 45034 Canaro (RO).- alla Cassa DD.PP. con certificato di vigenza del deposito n. 60219 di €- 335,29, polizza n. 954037 – quietanza tesor. N. 15 del 16.04.2004,

si da atto che le indennità calcolate, qualora siano corrisposte a chi non eserciti un’impresa commerciale, sono soggette a ritenuta IRPEF, in quanto riferite ad aree con destinazione urbanistica “ zone urbanistiche B”, di cui all’art. 35 del T.U. n. 327/01 modificato dal D.L. 302/02 e si precisa che la cassa DD.PP. e sollevata da qualsiasi responsabilità conseguente allo svincolo della somma depositata.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it