E-R | BUR

n.212 del 13.07.2016 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Decreto d’asservimento n. 4 con determinazione urgente dell’indennità ex art. 22 D.P.R. 327/2001 dei beni interessati dai lavori relativi al progetto di Variante di Serramazzoni al metanodotto derivazione per Pavullo DN 250 (10’’) DP 75 bar - rifacimento allacciamento Comune di Serramazzoni DN 100 (4’’) DP 75 bar nel Comune di Serramazzoni. Ditta Catastale: Scheri Bruna- Venturelli Egisto - Venturelli Vittorina

Il Responsabile del Servizio Opere Pubbliche e Tutela Ambientale del Comune di Serramazzoni, in qualità di Responsabile del procedimento espropriativo, con Decreto n. 4 del 18/6/2016, ha decretato l'asservimento - ai sensi dell’art. 22 del D.P.R. 327/2001 - e l'occupazione temporanea – ai sensi dell'art. 52 octies del D.P.R. 327/2001 - dei terreni di seguito descritti, nonché quantificato in via provvisoria l'indennità d'asservimento e l'indennità per occupazione temporanea offerta ai proprietari. 

Intestati catastali: Scheri Bruna (Usufrutto 1/2 in regime di comunione dei beni) - Venturelli Egisto (Usufrutto 1/2 in regime di comunione dei beni) - Venturelli Vittorina (Nuda proprietà 1/1 in regime di separazione dei beni).

NCT - area soggetta ad asservimento in Comune di Serramazzoni (MO), Foglio 55, Mappale 44, superficie complessiva mq. 3736, superficie asservita mq 1424, superficie da occupare temporaneamente mq 930.

NCT - area soggetta ad asservimento in Comune di Serramazzoni (MO), Foglio 55, Mappale 295, superficie complessiva mq. 23815, superficie asservita mq 4958, superficie da occupare temporaneamente mq 4459.

NCT - area soggetta ad asservimento in Comune di Serramazzoni (MO), Foglio 55, Mappale 290, superficie complessiva mq. 3345, superficie asservita mq 1391, superficie da occupare temporaneamente mq 706.

Totale indennità provvisoria proposta per asservimento € 6.296,13; totale indennità provvisoria proposta per occupazione temporanea € 5.485,50.

Il decreto 4/2016 verrà notificato ai proprietari catastali e sarà eseguito mediante l’immissione di Snam Rete Gas S.p.A. nel materiale possesso dei terreni oggetto di asservimento ed occupazione temporanea, in data che verrà comunicata, nei termini e con le modalità di cui all’art. 24 del D.P.R. 327/2001, con un preavviso di almeno 7 giorni.

Snam Rete Gas S.p.A. viene formalmente autorizzata ad eseguire il decreto 4/2016, individuando altresì i tecnici incaricati delle relative operazioni.

L’acquisizione del diritto di servitù in capo a Snam Rete Gas S.p.A., avverrà a condizione che il decreto 4/2016 sia notificato ed eseguito, ai sensi e per gli effetti di cui all’art. 23, comma 1, lettera f), D.P.R. 327/2001.

Nei 30 giorni successivi all’immissione in possesso, ciascun proprietario potrà:

a) comunicare di condividere la determinazione dell’indennità provvisoria proposta;

b) se non condivide la determinazione dell'indennità, designare un tecnico di propria fiducia al fine dell’applicazione dell’art. 21 comma 2 del D.P.R. 327/2001;

c) non produrre alcuna comunicazione; in tal caso l’indennità provvisoria si intenderà non concordata e l'indennità definitiva verrà determinata dalla Commissione di cui all’art. 41 D.P.R. 327/2001.

Responsabile del procedimento espropriativo è il Responsabile del Servizio Opere Pubbliche e Tutela Ambientale del Comune di Serramazzoni, arch. Gian Luca Giullari.

Contro il decreto n. 4 /2016 è possibile ricorrere al Tribunale Amministrativo Regionale dell’Emilia-Romagna, entro il termine di sessanta giorni, decorrenti dalla data della sua notificazione. In alternativa al ricorso giurisdizionale, è possibile presentare ricorso straordinario al Presidente della Repubblica entro il termine di centoventi giorni, decorrente dalla data di notificazione.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it