E-R | BUR

n.61 del 26.02.2014 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Procedura di Verifica (Screening) – L.R. 9/99 e D.Lgs. 152/06 – Progetto di trasformazione delle attività di trattamento rifiuti, con l’attivazione di una linea di trattamento e recupero di rifiuti organici (sfalci e potature), nell’esistente area impiantistica di Via Regina Pacis n. 330, in Comune di Sassuolo (MO). Proponente: HERAmbiente Spa. Esito della procedura di Screening

La Provincia di Modena, autorità competente per il procedimento di verifica (Screening) di Assoggettabilità alla VIA relativo al progetto in oggetto, localizzato nel comune di Sassuolo, comunica quanto segue, ai sensi dell’art. 10 della L.R. 9/99. Con la deliberazione n. 55 dell'11/2/2014, ad unanimità di voti favorevoli, espressi nelle forme di legge,

LA GIUNTA

delibera:

1) di escludere, ai sensi dell’art. 10 della L.R. 9/1999, dalla ulteriore procedura di V.I.A. di cui al Titolo III della medesima legge regionale il progetto di attivazione di una linea per il recupero di rifiuti organici (sfalci e potature) e variazione delle modalità operative gestionali presso il comparto esistente in Via Regina Pacis n. 330, Comune di Sassuolo (MO), presentato dalla Società HERAMBIENTE Spa, con sede legale in Viale Carlo Berti Pichat n. 2/4, Bologna, subordinatamente al rispetto delle seguenti prescrizioni:

1. Nell'Area 1 devono essere individuati tre settori compartimentati e separati fisicamente: uno dedicato ai rifiuti urbani non differenziati (codice europeo 200301), uno per i rifiuti ingombranti (codice europeo 200307) e uno per i rifiuti urbani biodegradabili prodotti da parchi e giardini (codice europeo 200201);

2. Le soluzioni progettuali di dettaglio di cui al punto precedente devono essere descritte nella documentazione che sarà presentata unitamente alle domande da effettuare per ottenere l’autorizzazione alla realizzazione ed all’esercizio delle modifiche proposte;

2) di approvare le valutazioni relative agli impatti ambientali espresse nel documento “Istruttoria Tecnico-Ambientale – Gennaio 2014”, facente parte integrante e sostanziale del presente atto;

3) di confermare le spese di istruttoria della procedura di verifica (screening) in via definitiva, a carico del proponente, in € 500,00; importo corrisposto al momento della presentazione dell’istanza (accertamento 1229/2013);

4) di trasmettere la presente deliberazione alla società proponente, nonché ad ARPA, AUSL, Comune di Sassuolo ed ai Servizi della Provincia interessati;

5) di comunicare gli esiti del presente procedimento di Screening per mezzo della pubblicazione del presente atto sul sito web della Provincia di Modena e, per estratto, nel BURERT;

6) di informare che contro il presente provvedimento può essere presentato ricorso giurisdizionale avanti al Tribunale Amministrativo Regionale entro 60 giorni, nonché ricorso straordinario al Capo dello Stato entro 120 giorni; entrambi i termini decorrono dalla comunicazione del presente atto all’interessato;

7) di rendere il presente atto immediatamente eseguibile.

Il testo completo dell’atto deliberativo è consultabile sul sito web della Provincia di Modena www.provincia.modena.it seguendo il percorso: Ambiente - Valutazione di Impatto Ambientale - Procedimenti conclusi.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it