E-R | BUR

n.79 del 18.03.2014 (Parte Seconda)

XHTML preview

Approvazione dello schema di convenzione con ERVET Emilia-Romagna valorizzazione economica del territorio SpA per il supporto al Commissario Delegato nell’esecuzione delle attività disposte al punto 7 dell’ordinanza n. 109/2013 “Modalità di presentazione delle domande per la concessione di agevolazioni per la realizzazione di attività di ricerca di cui all’art. 12 del DL 74/2012 come convertito dalla Legge 122/2012”

IL PRESIDENTE

IN QUALITÀ DI COMMISSARIO DELEGATO

ai sensi dell’art. 1 comma 2 del D.L. n. 74/2012

convertito con modificazioni dalla Legge n. 122/2012

Il Presidente della Giunta Regionale dell’Emilia-Romagna, assunte, a norma dell’articolo 1, comma 2, del decreto legge n. 74 del 6 giugno 2012, come convertito con modificazioni dalla legge 122 del 1 agosto 2012, recante “Interventi urgenti in favore delle popolazioni colpite dagli eventi sismici che hanno interessato il territorio delle province di Bologna, Modena, Ferrara, Mantova, Reggio Emilia e Rovigo, il 20 e il 29 maggio 2012” le funzioni di Commissario Delegato per l’attuazione degli interventi previsti dallo stesso decreto-legge;

Visto l’art. 5 della L. 24 febbraio 1992, n. 225; 

Visto il comma 4 dell’art. 1 decreto legge n. 74 del 6 giugno 2012, come convertito con modificazioni dalla legge n. 122 del 1 agosto 2012, ai sensi del quale agli interventi di cui al medesimo decreto provvedono i Presidenti delle Regioni Emilia-Romagna, Lombardia e Veneto operando con i poteri di cui all’articolo 5, comma 2, della L. n. 225/1992;

Viste le deliberazioni del Consiglio dei Ministri del 22 e 30 maggio 2012 che hanno dichiarato per i territori delle province di Bologna, Ferrara, Modena, Reggio Emilia, Mantova e Rovigo lo stato di emergenza, poi prorogato fino al 31 maggio 2013 dall’articolo 1, comma 3, del D.L. n. 74/2012;

Visto il Decreto del Ministero dell'Economia del 01/06/2012 “Sospensione, ai sensi dell'articolo 9, comma 2, della legge 27 luglio 2000, n. 212, dei termini per l'adempimento degli obblighi tributari a favore dei contribuenti colpiti dal sisma del 20 maggio 2012, verificatosi nelle province di Bologna, Ferrara, Modena, Reggio Emilia, Mantova e Rovigo”

Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 4 luglio 2012 di attuazione dell'art. 2 del decreto legge n. 74 del 6 giugno 2012;

Visto l’art. 12 del Decreto Legge n. 74 del 6 giugno 2012, come convertito con modificazioni dalla legge 122 del 1 agosto 2012, il quale prevede Interventi a favore della ricerca industriale delle imprese operanti nelle filiere maggiormente coinvolte dagli eventi sismici del maggio 2012;

Visto il Decreto Legge 10 ottobre 2012 n. 174, recante “Disposizioni urgenti in materia di finanza e funzionamento degli enti territoriali, nonché ulteriori disposizioni in favore delle zone terremotate del maggio 2012” (in seguito D.L. n. 174/2012) convertito con modificazioni nella L. n. 213 del 7 dicembre 2012 recante “Conversione in legge, con modificazioni, del Decreto-Legge 10 ottobre 2012 n. 174 recante “Disposizioni urgenti in materia di finanza e funzionamento degli enti territoriali, nonché ulteriori disposizioni in favore delle zone terremotate del maggio 2012”. Proroga di termine per l’esercizio di delega legislativa;

Visto il Decreto Legge n. 43 del 26 aprile 2013 recante “Disposizioni urgenti per il rilancio dell'area industriale di Piombino, di contrasto ad emergenze ambientali, in favore delle zone terremotate del maggio 2012 e per accelerare la ricostruzione in Abruzzo e la realizzazione degli interventi per Expo 2015” ed in particolare l’art.6, che proroga lo stato di emergenza per i territori colpiti dal sisma fino al 31 dicembre 2014;

Considerato che, il comma 1 dell’art. 12 del D.L. n. 74/2012 prevede un’assegnazione di risorse pari a 50 milioni di euro da trasferirsi sulla contabilità speciale intestata al Presidente della Regione Emilia-Romagna con separata evidenza contabile per la concessione di contributi alle imprese operanti nei Comuni dove si sono avuti danni dagli eventi sismici;

Considerato inoltre che, il comma 2 del sopra citato art. 12 prevede che all’ammontare dei contributi massimi concedibili, le spese ammesse, i criteri di valutazione, i documenti istruttori, la procedura, le condizioni per l’accesso, per l’erogazione e per la revoca dei contributi, per le modalità di controllo e rendicontazione provvede la Regione Emilia-Romagna con propri atti.

Viste le deliberazioni della Giunta regionale:

- n. 1736/2012 “Modalità di utilizzo delle risorse ex legge 122/2012 art. 12 "Interventi a favore della ricerca industriale delle imprese operanti nelle filiere maggiormente coinvolte dagli eventi sismici del maggio 2012”;

- n. 712/2013 “Modalità di utilizzo delle risorse ex legge 122/2012 "Interventi a favore della ricerca industriale delle imprese operanti nelle filiere maggiormente coinvolte dagli eventi sismici del maggio 2012": Modifiche alla DGR 1736/2012;

- n. 1054/2013 “Modifiche alla Deliberazione di Giunta regionale n. 712/2013”

Vista l’ordinanza n. 109/2013 “Modalità di presentazione delle domande per la concessione di agevolazioni per la realizzazione di attività di ricerca di cui all’art. 12 del DL 74/2012 come convertito dalla Legge 122/2012”

Considerato che l’ordinanza sopracitata

- prevede che la spesa per l’attività istruttoria, per la segreteria tecnica organizzativa e supporto all’attività dei Nuclei di valutazione, per l’assistenza tecnico amministrativa e per la verifica delle spese, per l’attuazione dei tre interventi previsti dalla DGR 1736/2012, sia di importo massimo stimato pari all’1% della somma stanziata con l’ Ordinanza stessa, stabilendo che tale spesa venga finanziata a carico del fondo di cui all’art. 2 del D.L. n. 74/2012;

- individua nella società regionale in house Ervet SpA la società che svolgerà i compiti di assistenza tecnica sopra descritti e di stabilire che i rapporti con Ervet SpA saranno oggetto di convenzioni adottate con successivi provvedimenti;

Ritenuto, pertanto, necessario procedere a disciplinare i rapporti tra il Commissario Delegato e la società ERVET per le attività di assistenza tecnica relativi alle procedure di concessione di contributi, ai sensi dell’Ordinanza Commissariale n.109/2013; 

Tutto ciò premesso e considerato

DISPONE

  1. di stipulare con la società regionale ERVET Emilia-Romagna Valorizzazione Economica Territorio SPA apposita convenzione per le attività di supporto previste dall’ordinanza 109/2013, secondo lo schema allegato alla presente ordinanza che ne costituisce parte integrante e sostanziale e che prevede:
    1. che la convenzione avrà durata fino al 31 dicembre 2015
    2. che l’ammontare del corrispettivo stanziato è pari a 500.000,00 (cinquecentomila/00) Euro
    3. che l’importo del corrispettivo stanziato potrà essere incrementato o ridotto, mediante apposito atto modificativo, sulla base delle risultanze delle verifiche intermedie dell’attività svolta, con efficacia dalla prima rendicontazione utile.
  2. che gli oneri derivanti dall’attuazione delle attività previste dalla convenzione stimati nell’importo di 500.000,00 (cinquecentomila/00) Euro trovino copertura finanziaria nell’ambito delle risorse assegnate al Presidente della Regione Emilia-Romagna, in qualità di Commissario Delegato ai sensi dell’art. 2, comma 3, del decreto legge 74 del 6 giugno 2012, come convertito con modificazioni dalla Legge 122 del 1 agosto 2012.

La presente ordinanza è pubblicata nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna (BURERT). 

Bologna, 17 marzo 2014

Il Commissario Delegato

Vasco Errani 

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it