E-R | BUR

n.131 del 05.05.2021 periodico (Parte Terza)

XHTML preview

Avviso pubblico, per titoli e colloquio, per il conferimento di un incarico quinquennale, ai sensi dell’art. 15 septies, comma 1, del D. Lgs. 502/92 e s.m.i., presso l'Azienda USL di Ferrara - Dirigente medico con esperienza di Project Management - funzioni di controllo liste di attesa

In attuazione della determinazione del Direttore del Servizio Comune Gestione del Personale n. 668 del 22/4/2021 esecutiva ai sensi di legge, è bandito un avviso pubblico, per titoli e colloquio, per il conferimento di un incarico a tempo determinato, con rapporto di lavoro esclusivo, della durata quinquennale, ai sensi dell’art. 15 septies, comma 1, del D.Lgs. 502/92 e s.m.i, per lo svolgimento di attività di particolare rilevanza ed interesse strategico per l’Azienda USL Ferrara.

Sono connesse all’incarico le funzioni sotto esposte in termini generali:

  • Coordinamento di tutte le attività legate ai processi ospedalieri per la gestione delle liste di attesa di specialistica e chirurgiche e dei processi in emergenza nel rispetto degli obiettivi aziendali a lungo-medio e breve termine, garantendone anche innovazione e miglioramento delle performance in tutti gli Ospedali e presso i dipartimenti territoriali.
  • Assicurare il governo della gestione delle piattaforme produttive (sedute operatorie, distribuzione dei posti letto, aree ambulatoriali, diagnostica strumentale, tecnologie complesse, etc).
  • Contribuire alla analisi e monitoraggio e valutazione, degli indicatori di produttività, efficienza e qualità delle piattaforme di produzione presenti

In particolare le funzioni di Project Management per la gestione delle liste di attesa per le prestazioni specialistiche ambulatoriali sono individuate nelle seguenti:

  • coordinamento del TEAM operativo sulle liste di attesa;
  • monitoraggio, presidio e verifica degli interventi adottati in tema di facilitazione dell’accesso alle prestazioni specialistiche ambulatoriali dell’ambito territoriale di riferimento;
  • gestione dei percorsi per la definizione e modifica delle agende di specialistica ambulatoriale;
  • garanzia del mantenimento dei tempi di attesa entro gli standard;
  • coordinamento nella stesura del Programma Attuativo Aziendale per il governo delle liste di attesa;
  • verifica dell’appropriatezza prescrittiva ed organizzativa;
  • proposte alla Direzione Generale per la sospensione dell’attività libero professionale intramuraria (ALPI) nel caso in cui non vengano rispettate le condizioni di equilibrio tra l’ALPI e l’SSN e non vengano garantiti i tempi di attesa standard regionali in regime istituzionale rendendo visibile l’offerta anche in alpi in tutte le aziende dell’ambito territoriale (in collaborazione con il Responsabile/i dell’ALPI aziendale/i);
  • collaborazione ai lavori in tema di specialistica ambulatoriale nella relativa Area Vasta;
  • collaborazione ai lavori del Gruppo tecnico regionale liste di attesa.

 Le funzioni per la gestione delle liste di attesa per i ricoveri in regime ordinario sono individuate nelle seguenti: 

- Garantire il presidio della organizzazione aziendale affinché́ venga assicurata uniformità̀ di accesso e trasparenza nonché́ l'ottimale utilizzo delle risorse disponibili;

- Relativamente alla garanzia di trasparenza ed equità̀ di accesso, predisporre controlli ad hoc sulle relazioni fra attività̀ libero professionale ed attività̀ istituzionale e sul corretto rapporto, specifico per intervento, fra interventi urgenti e programmati;

- Vigilare sulle attività̀, presidiando il sistema informatizzato di gestione dell’accesso alle prestazioni di ricovero programmato, al fine di garantire: una gestione totalmente informatizzata delle agende di prenotazione; la definizione dei criteri di priorità̀ per l’accesso secondo modalità̀ coerenti rispetto alle indicazioni regionali; la finalizzazione delle risorse, ivi compresa la committenza verso le strutture private accreditate, al superamento delle criticità̀ in materia di liste di attesa. Prospetticamente definire interventi, anche formativi, che garantiscano che le fasi di accoglienza dei pazienti, di informazione e di gestione della permanenza in lista siano gestite con idonee competenze da parte degli operatori coinvolti.

Le funzioni per la gestione degli accessi in emergenza sono individuate nelle seguenti:

- Definizione ed implementazione dei piani di iperafflusso;

- Supporto nella riorganizzazione in relazione alle indicazioni regionali in tema di miglioramento dell’accesso in emergenza urgenza;

- Monitoraggio dei tempi complessivi di permanenza in PS e degli indici di affollamento;

- Monitoraggio dei tempi intermedi;

- Supporto per la definizione ed implementazione delle soluzioni locali sui tre presidi ospedalieri volte a ricondurre i tempi negli standard definiti a livello regionale/nazionale;

- Rendicontazione alla direzione aziendale sui temi di competenza.

L’impegno orario settimanale è di 38 ore.

Lo stato giuridico ed economico dell’incarico in argomento è regolato e stabilito dalle norme legislative e contrattuali vigenti.

Per l’ammissione all’avviso è richiesto il possesso dei seguenti requisiti:

Requisiti generali:

a) Cittadinanza italiana salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti, in particolare dall’art 38 del D. Lgs. 165/01 e s.m.i.

b) Idoneità fisica all’impiego. L’accertamento dell’idoneità fisica all’impiego è effettuato, a cura dell’Azienda Ospedaliera, prima dell’immissione in servizio.

Non possono accedere all’impiego coloro che siano esclusi dall’elettorato attivo o che siano stati destituiti o dispensati dall’impiego presso pubbliche amministrazioni.

Sono esclusi dalla partecipazione all’avviso pubblico coloro che siano stati condannati, anche con sentenza non passata in giudicato, per uno dei reati previsti dal Capo I – Titolo II del C.P.. Sono altresì esclusi coloro che siano stati licenziati ad esito di procedimento disciplinare presso una Pubblica Amministrazione.

Requisiti specifici:

A) Laurea in Medicina e Chirurgia;

B) Iscrizione all’Albo dell’Ordine dei medici e Chirurghi

C) Specializzazione in Disciplina dell’Area Medica Specialità Mediche o dell’Area Chirurgica Specialità Chirurgiche o dell’Area della Medicina Diagnostica e dei Servizi;

D) Esperienza quinquennale di Project Management in staff alla Direzione Sanitaria delle Aziende Sanitarie;

E) Esperienza nella gestione delle liste di attesa di specialistica e chirurgiche e nella gestione dei processi in emergenza.

F) Comprovato percorso formativo manageriale in ambito sanitario, con particolare riferimento ai metodi di analisi e alle tecniche di indagine dei principali ambiti disciplinari economici, aziendali, giuridici e clinico-epidemiologici pertinenti ai contesti in cui opera il sistema sanitario.

Il candidato dovrà possedere le seguenti caratteristiche:

Esperienza dei diversi sistemi di valutazione dei servizi sanitari e delle regolamentazioni e norme regionali in materia di contenimento delle liste di attesa e gestione degli accessi in emergenza.

Conoscenza ed utilizzo delle principali risorse bibliografiche e documentali in materia sanitaria.

Tutti i suddetti requisiti generali e specifici devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito per la presentazione delle domande di ammissione

Domanda di ammissione

La domanda presentata in carta semplice, firmata in calce senza necessità di alcuna autentica e redatta secondo l’allegato schema, e rivolta al Direttore Generale dell’AUSL di Ferrara, dovrà pervenire al Protocollo Generale di questa Azienda USL – Via Cassoli n.30 – 44121 Ferrara – tassativamente entro le ore 12.00 del 15° giorno non festivo successivo alla data di pubblicazione del presente avviso nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna. Qualora detto giorno sia festivo, o cada di sabato, il termine è prorogato alla stessa ora del primo giorno successivo non festivo.

Nella domanda l'aspirante dovrà indicare:

a) cognome, nome, data, luogo di nascita e residenza;

b) la procedura a cui intende partecipare;

c) il possesso della cittadinanza italiana o equivalente;

d) il Comune di iscrizione nelle liste elettorali, ovvero i motivi della non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime. I cittadini in possesso di cittadinanza di Paese dell’Unione Europea, dovranno dichiarare “di non avere a proprio carico provvedimenti giudiziari che comportino nel Paese di origine o in Italia la perdita del diritto al voto”;

e) le eventuali condanne penali riportate ovvero di non aver riportato condanne penali. L'omessa dichiarazione, nel caso in cui sussistano effettivamente condanne penali a carico dell'aspirante, comporterà l'esclusione dalla procedura in oggetto;

f) il possesso, con dettagliata specificazione, dei requisiti specifici di ammissione;

g) la posizione nei riguardi degli obblighi militari (per soli uomini);

h) i servizi prestati come dipendenti presso pubbliche amministrazioni e le cause di cessazione di precedenti rapporti di pubblico impiego, ovvero di non avere mai prestato servizio come impiegato presso pubbliche amministrazioni;

i) il domicilio presso il quale deve essere fatta all'aspirante ogni necessaria comunicazione nonché eventuale recapito telefonico. I candidati hanno l’obbligo di comunicare eventuali cambi di indirizzo all’Azienda USL, la quale non assume responsabilità alcuna in caso di irreperibilità presso l’indirizzo comunicato.

La mancata sottoscrizione della domanda e la omessa indicazione dei suddetti requisiti e dichiarazioni richiesti dal bando, determinano l'esclusione dalla procedura di che trattasi.

Modalità per la presentazione della domanda

Per l’invio della domanda sono previste le seguenti modalità:

  • trasmissione tramite il servizio postale a mezzo di raccomandata con ricevuta di ritorno al seguente indirizzo: Azienda Unità Sanitaria Locale di Ferrara con sede in - Via A. Cassoli n. 30 – 44121 Ferrara. La domanda deve pervenire tassativamente entro le ore 12 del quindicesimo giorno non festivo alla data di pubblicazione del presente bando sul Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna. NON farà fede il timbro a data dell’ufficio postale accettante. Pertanto non saranno accettate le domande pervenute oltre tale termine, anche se spedite a mezzo posta entro tale termine.
  • l’Azienda USL non risponde di eventuali disguidi o ritardi derivanti dal Servizio Postale.
  • trasmissione tramite utilizzo della casella di posta elettronica certificata (PEC) entro la data di scadenza dell’avviso, all’indirizzo risorseumanegiuridico@pec.ausl.fe.it. L’oggetto del messaggio, dovrà contenere la dicitura “ contiene domanda all’avviso pubblico (indicare nome e cognome””. Si precisa che la validità di tale invio, così come stabilito dalla normativa vigente, è subordinata all’utilizzo da parte del candidato di casella di posta elettronica certificata PERSONALE. Non sarà pertanto ritenuto valido l’invio da casella di posta elettronica semplice/ordinaria anche se indirizzata alla PEC Aziendale.

La validità della trasmissione e ricezione della corrispondenza è attestata rispettivamente, dalla ricevuta di accettazione e dalla ricevuta di avvenuta consegna. L’Amministrazione non assume responsabilità in caso di impossibilità di apertura dei files.

La domanda, debitamente sottoscritta, e i relativi allegati. deve essere inviata tassativamente in un unico file in formato PDF senza alcun rinvio a contenuti all’esterno del file stesso , unitamente a fotocopia del documento valido di identità personale.

È esclusa ogni altra forma di presentazione o trasmissione.

Il termine fissato per la presentazione delle domande e dei documenti è perentorio; l'eventuale riserva di invio successivo di documenti è priva di effetto. Non sono inoltre considerate le domande inviate prima della pubblicazione dell’estratto del presente bando nel Bollettino Ufficiale Regionale

L'Amministrazione non assume responsabilità per la dispersione di comunicazioni dipendente da inesatta indicazione del recapito da parte del concorrente oppure di mancata o tardiva comunicazione del cambiamento dell'indirizzo indicato nella domanda, nè per eventuali disguidi postali o telegrafici o comunque imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o forza maggiore.

Ai sensi dell’art. 39 del D.P.R. n. 445 del 28/12/2000 non è richiesta l’autentica della firma in calce alla domanda.

Documentazione da allegare alla domanda

Alla domanda di partecipazione all’avviso i concorrenti devono allegare tutte le certificazioni relative ai titoli che ritengano opportuno presentare agli effetti della valutazione di merito e della formulazione della graduatoria, ivi compreso un curriculum formativo e professionale redatto in formato europeo, datato e debitamente sottoscritto.

Si precisa che le dichiarazioni effettuate nel curriculum non supportate da documentazione o da dichiarazioni sostitutive dell’atto di notorietà non saranno oggetto di valutazione.

Tutti i documenti devono essere prodotti in originale o in copia legale o autenticata ai sensi di legge, ovvero autocertificati nei casi e nei limiti previsti dalla normativa vigente.

In conformità a quanto previsto dall’art. 15/1 lett. a) della L. 183/2011, che prevede la “de certificazione“ dei rapporti tra P.A. e privati, si precisa che il candidato, in luogo alle certificazioni rilasciate dalla Pubblica Amministrazione, che non potranno essere accettate e/o ritenute utili ai fini della valutazione di merito, deve presentare dichiarazioni sostitutive e, più precisamente:

  1. dichiarazione sostitutiva di certificazione: art. 46, D.P.R. n. 445 del 28/12/2000 (iscrizione all’Albo Professionale, possesso del titolo di studio, di specializzazione, di abilitazione);
  2. dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà: per tutti gli stati, fatti e qualità personali noncompresi nell’elenco di cui all’art. 46 del D.P.R. 28/12/2000, n. 445 (attività di servizio, borse di studio, incarichi libero-professionali, docenze).

I fac-simili delle suddette certificazioni possono essere scaricati dal sito internet aziendale, nella sezione “bandi e concorsi”, link “autocertificazioni-autodichiarazioni” (Allegati: C – D).

La partecipazione a corsi, convegni, seminari, le pubblicazioni, le comunicazioni a convegni, gli abstract dovranno essere obbligatoriamente allegati in fotocopia unitamente alla dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà attestante la conformità all’originale.

La dichiarazione resa dal candidato, in quanto sostitutiva a tutti gli effetti della certificazione, deve contenere tutti gli elementi necessari alla valutazione del titolo che si intende produrre; l’omissione anche di un solo elemento comporta la non valutazione del titolo autocertificato.

Con particolare riferimento al servizio prestato, la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà deve contenere l’esatta denominazione dell’ente, la qualifica, il tipo di rapporto di lavoro (a tempo pieno, a tempo definito, a tempo parziale), le date di inizio e di conclusione del servizio, nonché le eventuali interruzioni (aspettative, sospensioni, ecc…) e quant’altro necessario per valutare il servizio stesso.

In caso di accertamento di indicazioni non rispondenti a veridicità, ai sensi dell’art. 75 del D.P.R. 28/12/2000, n. 445 il dichiarante decade dai benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato sulla base delle dichiarazioni non veritiere.

Le pubblicazioni devono essere edite a stampa.

Alla domanda deve essere unito un elenco datato e firmato dei documenti e dei titoli presentati numerato progressivamente in relazione al corrispondente titolo

Prova selettiva

L’incarico verrà attribuito previa valutazione dei titoli e di una prova colloquio dei candidati in possesso dei requisiti previsti dal presente bando da apposita Commissione, composta da tre componenti,di seguito elencati di cui uno con funzioni di Presidente. I componenti sono scelti nell’Area della Dirigenza in possesso di adeguata qualificazione ed esperienza professionale. La Commissione accerterà l’idoneità dei candidati in relazione alla specificità dell’incarico da ricoprire e delle attività connesse e sopra elencate.

Composizione Commissione per la valutazione candidati:

Dr. Ciotti Emanuele Direttore Sanitario

Dr.ssa Panzini Ilaria Dirigente Analista UO Qualità ed Accreditamento

Dr. Bentivegna Roberto Dirigente Medico UO Direzione medica di Presidio

Le funzioni di segretario possono essere svolte da uno dei componenti della Commissione o comunque da personale amministrativo appartenete alla cat D.

La valutazione dei candidati verrà effettuata tenendo conto delle competenze richieste e delle peculiarità dell’incarico da assegnare, sulla base della valutazione del curriculum formativo e professionale e colloquio.

Il colloquio sarà diretto alla valutazione delle competenze e delle capacità professionali dei candidati con riferimento all’incarico da attribuire, in relazione agli obiettivi ed alle caratteristiche dell’attività da svolgere.

La valutazione dei curricula limitata ai soli candidati risultati idonei al colloquio ed effettuata dalla Commissione successivamente allo svolgimento dello stesso, avverrà sulla base di criteri volti ad evidenziare le caratteristiche di aderenza del profilo formativo e professionale posseduto dal candidato in relazione a specificità dell’incarico da attribuire.

I candidati che presenteranno regolare domanda dI partecipazione al presente avviso e che non riceveranno nota di esclusione, verranno convocati a sostenere il colloquio esclusivamente mediante avviso che verrà pubblicato sul sito internet aziendale nella sezione bandi e concorsi link “avvisi pubblici” con preavviso di almeno 10 giorni.

Tale avviso costituisce l’unica forma di convocazione alla prova selettiva e avrà valore di notifica a tutti gli effetti, nei confronti dei candidati. Non saranno effettuate convocazioni individuali

La mancata presentazione del candidato alla prova selettiva nel giorno luogo e ora che verranno indicati o la presentazione in ritardo, ancorchè dovuta a causa di forza maggiore, comporteranno l’irrevocabile esclusione dalla procedura.

I candidati dovranno presentarsi muniti di valido documento di riconoscimento.

Conferimento dell'incarico

L’incarico, di durata quinquennale, sarà attribuito sulla base della valutazione effettuata dalla apposita Commissione con le modalità previste dal precedente paragrafo.

Dall’esito della selezione la Commissione provvederà a formulare una rosa di candidati idonei all’interno della quale il Direttore Generale individuerà il candidato cui conferire l’incarico.

La rosa dei candidati idonei potrà essere utilizzata per procedere alla sostituzione di concorrenti rinunciatari.

Il vincitore verrà invitato a sottoscrivere il contratto individuale di lavoro nel quale verranno specificati tutti gli elementi inerenti il rapporto in oggetto, ai sensi del vigente C.C.N.L del personale dell’ Area della Sanità - Servizio Sanitario Nazionale..

Il conferimento di cui sopra è subordinato alla dimostrazione da parte dell’aspirante di aver cessato, interrotto o sospeso ogni e qualsiasi rapporto di impiego eventualmente in atto con altri enti.

L’ Azienda si riserva la facoltà di non procedere al conferimento del presente incarico qualora dalla valutazione dei candidati non si rilevino professionalità utili ed adeguate all’assolvimento delle funzioni proprie del profilo richiesto e rispondenti alle esigenze aziendali.

L’Azienda si riserva altresì la facoltà di prorogare, sospendere o revocare la presente procedura in qualsiasi momento per ragioni di pubblico interesse.

Il conferimento dell’incarico in oggetto potrà essere sospeso o ritardato in relazione a specifiche esigenze dell’AUSL di Ferrara.

L’Azienda si riserva infine la facoltà di non procedere al conferimento del’incarico in argomento tenuto conto di eventuali limiti o divieti normativi o dal venir meno delle esigenze o condizioni che hanno determinato l’indizione della presente procedura.

L’esito della procedura verrà pubblicata sul sito aziendale www.ausl.fe.it sezione avvisi concorsi .

L’incaricato sarà sottoposto ad un periodo di prova della durata di mesi due. Il periodo di prova non può essere rinnovato o prorogato alla scadenza.

Trattamento dati personali

Ai sensi delle disposizioni di cui all’art. 13 del Regolamento UE 2016/679 ad oggetto “Regolamento generale sulla protezione dei dati”, questa Azienda U.S.L., quale titolare del trattamento dei dati inerenti il presente avviso, informa che il trattamento dei dati contenuti nelle domande presentate e finalizzato all’espletamento della procedura in oggetto, può avvenire con modalità sia manuale che elettronica.

La presentazione delle domande da parte del candidato implica il consenso al trattamento dei propri dati personali, compresi i dati sensibili, a cura del personale assegnato all’ufficio preposto alla conservazione delle domande ed utilizzo delle stesse per lo svolgimento della procedura della pubblica selezione. Gli stessi potranno essere messi a disposizione di coloro che, dimostrando un concreto interesse nei confronti della suddetta procedura, ne facciano richiesta ai sensi dell’art. 22 della Legge 241/90 e successive modificazioni ed integrazioni.

Il trattamento avviene in via generale in base alle seguenti fonti normative: D.Lgs 10 agosto 2018, n. 101 e art. 13 del Regolamento UE 2016/679 ad oggetto “Regolamento generale sulla protezione dei dati”.

Disposizioni varie

La partecipazione al presente avviso comporta l’accettazione di tutte le prescrizioni contenute, senza riserva alcuna.

Il presente avviso pubblico garantisce pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso al lavoro ai sensi della legge 10/4/1991, n. 125.

Per le informazioni necessarie e per acquisire copia dell’avviso pubblico rivolgersi al Servizio Comune Gestione del Personale - Ufficio Giuridico - Azienda Unità Sanitaria Locale di Ferrara – Corso Giovecca n.203 – 44121 Ferrara – settore 15 - 1° piano tel.0532/235718 - tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle ore 10.00 alle ore 13.00 o consultando il sito INTERNET: www.ausl.fe.it.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it