E-R | BUR

n.44 del 21.02.2022 (Parte Seconda)

XHTML preview

Reg. UE n.1308/2013 e Reg.ti della Commissione UE n. 1149/2016 e n. 1150/2016 - DGR. n. 690/2021 e ss.mm.ii. Misura di ristrutturazione e riconversione dei vigneti campagna 2021/2022. Approvazione del I elenco delle domande ammissibili e concessione dei contributi ai beneficiari

IL DIRIGENTE FIRMATARIO

Richiamati:

- il Regolamento (UE) n. 1308/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio del 17 dicembre 2013, recante Organizzazione comune dei mercati dei prodotti agricoli e che abroga i regolamenti (CEE) n. 922/72, (CEE) n. 234/79, (CE) n. 1037/2001 e (CE) n. 1234/2007 del Consiglio, ed in particolare l'art. 46 che regola la Misura della ristrutturazione e riconversione dei vigneti;

- il Regolamento delegato (UE) n. 2016/1149 della Commissione del 15 aprile 2016 che integra il regolamento (UE) n. 1308/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda i programmi nazionali di sostegno al settore vitivinicolo e che modifica il regolamento (CE) n. 555/2008 della Commissione;

- il Regolamento di esecuzione (UE) n. 2016/1150 della Commissione del 15 aprile 2016 recante modalità di applicazione del regolamento (UE) n. 1308/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda i programmi nazionali di sostegno al settore vitivinicolo;

- il Programma nazionale di sostegno nel settore del vino 2019-2023, predisposto dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali (MIPAAF) – notificato alla Commissione Europea in data 1° marzo 2018 e successivamente modificato con versione inviata il 30 giugno 2019;

- il Decreto del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali n. 1411 del 3 marzo 2017 recante le “Disposizioni nazionali di attuazione del regolamento (UE) n. 1308/2013 del Consiglio e del Parlamento europeo, dei regolamenti delegato (UE) n. 2016/1149 e di esecuzione (UE) n. 2016/1150 della Commissione per quanto riguarda l'applicazione della misura della riconversione e ristrutturazione dei vigneti”, modificato dal Decreto del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali n.1431 del 7 marzo 2018;

- il Decreto del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, protocollo n. 115575 del 10 marzo 2021, di riparto della dotazione finanziaria OCM vino per la campagna vitivinicola 2021/2022 tra regione e province autonome di Trento e Bolzano;

Richiamate:

- la deliberazione di Giunta regionale n. 690 del 10 maggio 2021 con cui sono state approvate le disposizioni applicative della Misura ristrutturazione e riconversione dei vigneti per la campagna 2021-2022;

- la determinazione del Direttore di AGREA n. 696 del 20/5/2021 ad oggetto “Reg. UE n. 1308/2013, Reg. Delegato Ue n. 1149/2016 e Reg. di esecuzione UE n. 1150/2016 - Ristrutturazione e riconversione vigneti – Disposizioni procedurali relative alla presentazione delle domande di aiuto, variante e saldo campagna 2021/2022”;

- la circolare AGEA Coordinamento del 24/5/2021 n. 38017

recante, “Vitivinicolo – Disposizioni nazionali di attuazione del regolamento (UE) n. 1308/2013 del Consiglio e del Parlamento europeo, dei regolamenti delegato (UE) n.

2016/1149 e di esecuzione (UE) n. 2016/1150 della Commissione per quanto riguarda l'applicazione della Misura della riconversione e ristrutturazione dei vigneti”;

- il Decreto del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali del 28 maggio 2021 n. 0249006 recante: “Disposizioni relative alla proroga di termini e deroghe alla normativa del settore vitivinicolo a seguito delle misure urgenti adottate per il contenimento e la gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-l9”;

- la determina del Dirigente del servizio Organizzazioni di Mercato e Sinergie di Filiera n. 10269 del 31/5/2021 recante proroghe dei termini di presentazione della domanda di aiuto e di approvazione dell’elenco delle domande ammissibili di cui alla deliberazione di Giunta regionale n. 690/2021;

- il Decreto del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali del 15 luglio 2021 n. 0325311 recante “Disposizioni relative alla proroga di termini e deroghe alla normativa del settore agricolo a seguito delle misure urgenti adottate per il contenimento e la gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19”;

- la determina del Dirigente del servizio Organizzazioni di Mercato e Sinergie di Filiera n. 13390 del 15/7/2021 recante seconda proroga al termine di presentazione della domanda di aiuto previsto nella delibera di giunta regionale n. 690/2021;

Premesso che:

- entro il termine stabilito dalle disposizioni sopra citate e dalle disposizioni di AGREA fornite ai sensi dell’art.12 del Reg. delegato (UE)2016/1393, sono state assegnate, ai fini della relativa istruttoria di ammissibilità, al Servizio Territoriale Agricoltura Caccia e Pesca di Ferrara, attraverso il Sistema SIAG di AGREA Emilia-Romagna, n. 12 domande di aiuto relative alla Misura di ristrutturazione e riconversione dei vigneti - campagna 2021-22;

- su tutte le domande di competenza territoriale dello STACP di Ferrara sono stati effettuati i necessari controlli tecnico-amministrativi per accertare la sussistenza dei requisiti e condizioni di ammissibilità degli interventi proposti;

- gli esiti dei controlli sono stati registrati negli appositi verbali, generati tramite il sistema SIAG di AGREA e conservati agli atti;

Dato atto che nell’ambito dell’attività istruttoria di ammissibilità si è proceduto:

- ai controlli in loco ex ante di n. 1 domanda di aiuto estratta a campione come da verbale agli atti del Servizio Organizzazione di Mercato e sinergie di filiera, protocollo n. 0714375 del 5/8/2021, il cui esito è risultato positivo per la domanda ID n. 5342067;

- ai controlli sulla veridicità delle dichiarazioni rese, ai sensi degli artt.46 e 47 del D.P.R. 445/2000, nella medesima domanda di aiuto, compresa nel campione estratto dal Servizio Organizzazioni di Mercato e Sinergie di Filiera. Gli esiti di tali verifiche sono stati positivi in ordine alle risultanze del casellario giudiziale e positivi con riferimento alle risultanze della posizione dei carichi pendenti;

- ai controlli sulla regolarità contributiva, tramite consultazione della banca dati DURC on line, con i seguenti esiti:

- i DURC(documento unico di regolarità contributiva), in sede istruttoria, hanno avuto esito regolare o non esperibile come da documentazione conservata agli atti e registrata in anagrafe delle aziende agricole;

- al momento dell’assunzione del presente atto di ammissibilità e concessione, sono scaduti n. 3 Durc relativi ad un’unica azienda, che ha presentato istanza ID n. 5354911 che pertanto sarà eventualmente ammessa ed oggetto di concessione del relativo contributo con successivo atto, appena sarà acquisito il nuovo DURC, attualmente in verifica;

Rilevato che è pervenuta n. 1 comunicazione di rinuncia alla domanda di contributo da parte dell’erede firmatario della domanda ID 5354561 inserita nell’Allegato 3:

Rilevato, pertanto, che gli esiti istruttori fanno ritenere:

- ammissibili al finanziamento n. 10 domande, elencate nell’Allegato 1 parte integrante del presente atto, per un importo complessivo di contributo ammissibile, determinato a seguito dell'istruttoria in complessivi euro 195.598,13 (centonovantacinquecinquecentonovantotto/13);

- non ammissibile n. 1 domanda, riportata all’Allegato 3, ritirata dall’erede firmatario;

Accertata, come da nota del Responsabile del Servizio Organizzazioni di Mercato e Sinergie di Filiera PG/2022/76137 del 28/1/2022, la disponibilità complessiva delle risorse per il finanziamento delle domande di aiuto presentate per la campagna 2021/2022, in esito all’avviso pubblico approvato con Delibera di Giunta Regionale n. 690/2021, che consente di finanziare interamente tutte le domande di aiuto ritenute ammissibili dai Servizi territoriali agricoltura caccia e pesca;

Dato atto che compete ai Servizi territoriali provvedere ad emanare gli atti di concessione del contributo ai beneficiari la cui istanza è stata ritenuta ammissibile, e che ai sensi dell’art.11 della Legge n.3/2003, a ciascun beneficiario è stato assegnato il relativo Codice Unico di Progetto (CUP);

Ritenuto pertanto necessario, in esito alle risultanze delle istruttorie effettuate:

- approvare il I elenco delle domande ammissibili per la Misura ristrutturazione e riconversione dei vigneti, campagna 2021/2022, di competenza del servizio in intestazione, come riportato nell’Allegato 1, parte integrante e sostanziale del presente atto;

- procedere alla concessione, ai beneficiari con domanda ammissibile, del contributo indicato a fianco di ognuno, per un importo complessivo di euro come 195.598,13 (centonovantacinquecinquecentonovantotto/13) riportato all’Allegato 2, parte integrante e sostanziale del presente atto;

- approvare l’elenco della domanda non ammissibile in quanto ritirata dall’erede firmatario, riportata nell'Allegato 3, parte integrante e sostanziale del presente atto;

Richiamate, per gli aspetti amministrativi di natura organizzativa:

- la Legge Regionale 26 novembre 2001, n. 43, recante "Testo unico in materia di organizzazione e di rapporto di lavoro nella Regione Emilia-Romagna";

- le deliberazioni della Giunta regionale:

- n. 2416 del 29 dicembre 2008, recante “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull'esercizio delle funzioni dirigenziali. adempimenti conseguenti alla Delibera 999/2008. adeguamento e aggiornamento della Delibera 450/2007”, e successive modifiche ed integrazioni, per quanto applicabile;

- n. 468 del 10 aprile 2017, recante “Il sistema dei controlli interni nella Regione Emilia-Romagna”;

- n. 771 del 24 maggio 2021, recante “Rafforzamento delle capacità amministrative dell'Ente. Secondo adeguamento degli assetti organizzativi e linee di indirizzo 2021” con la quale, tra l’altro, i Direttori Generali sono stati autorizzati a conferire gli incarichi dirigenziali in scadenza al 31/5/2021 per tutte le posizioni nel rispetto dei vincoli previsti dal Piano della Rotazione del Personale, ed è stato conferito l’incarico di Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza (RPCT) per le strutture della Giunta regionale;

Richiamate, altresì, le circolari del Capo di Gabinetto del Presidente della Giunta regionale PG/2017/0660476 del 13 ottobre 2017 e PG/2017/0779385 del 21 dicembre 2017 relative ad indicazioni procedurali per rendere operativo il sistema dei controlli interni predisposte in attuazione della deliberazione n. 468/2017;

Viste, inoltre:

- la deliberazione della Giunta regionale n. 2018 del 28 dicembre 2020, recante “Affidamento degli incarichi di Direttore generale della Giunta regionale, ai sensi dell'art. 43 della L.R. 43/2001 e ss.mm.ii.”;

- la determinazione del Direttore Generale Agricoltura, caccia e pesca n. 10333 del 31 maggio 2021, avente ad oggetto “Conferimento di incarichi dirigenziali e proroga di incarichi ad interim nell’ambito della Direzione Generale Agricoltura, caccia e pesca” con la quale è stato conferito l’incarico al sottoscritto dirigente già titolare del medesimo incarico;

- la determinazione n.13389 del 15/7/2021 “Individuazione del responsabile di procedimento a seguito di conferimento ad Interim dell’incarico di posizione organizzativa presso il Servizio Territoriale Agricoltura Caccia e Pesca di Ferrara”, prorogato con atto del Direttore genale n. 20266 del 29/10/2021;

Richiamati, in ordine agli obblighi di trasparenza:

- il D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33 recante “Riordino della disciplina riguardante il diritto di accesso civico e gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni”;

- la deliberazione di Giunta regionale n. 111 del 31 gennaio 2022, recante Piano triennale di prevenzione della corruzione e trasparenza 2022-2024, di transizione al Piano integrato di attività e organizzazione di cui all’art. 6 del D.L. n. 80/2021;

Dato atto che il presente provvedimento contiene dati personali comuni la cui diffusione è prevista dall’art. 14 del regolamento regionale n. 2/2007;

Attestato che il sottoscritto dirigente non si trova in alcuna situazione di conflitto, anche potenziale, di interessi;

Dato atto che il responsabile del procedimento ha dichiarato di non trovarsi in situazione di conflitto, anche potenziale, di interessi;

Attestata, ai sensi della deliberazione della Giunta regionale n. 2416/2008 e ss.mm.ii., la regolarità amministrativa del presente atto;

determina

1) di approvare l’elenco delle n. 10 domande ammissibili per un importo complessivo di contributo ammesso pari ad euro 195.598,13 (centonovantacinquecinquecentonovantotto/13) come riportato nell’Allegato 1, parte integrante e sostanziale del presente atto;

2) di concedere ai beneficiari indicati nell’Allegato 2, parte integrante e sostanziale del presente atto, il contributo con relativo codice CUP, indicato a fianco di ognuno, per un importo complessivo di euro 195.598,13 (centonovantacinquecinquecentonovantotto/13);

3) di approvare l’elenco della domanda non ammissibile indicata nell’Allegato 3, parte integrante e sostanziale del presente atto;

4) di precisare che, con riferimento all’istanza ID n.5354911, verrà adottato separato atto di ammissibilità e concessione del contributo, in esito alle verifiche di regolarità contributiva attualmente pendenti;

5) di informare che, per quanto previsto in materia di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni, si provvederà ai sensi delle disposizioni normative e amministrative richiamate in parte narrativa;

6) di dare atto che il presente provvedimento sarà pubblicato nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna, precisando che con tale pubblicazione si intende assolto l’obbligo di comunicazione della concessione medesima ad ogni beneficiario;

7) di trasmettere il presente atto al Servizio Organizzazioni di mercato e sinergie di filiera e ad AGREA per il seguito di competenza,

Avverso il presente provvedimento gli interessati possono proporre ricorso, entro 60 (sessanta) giorni, dalla data della comunicazione o comunque conoscibilità, al Tribunale Amministrativo (T.A.R.) di Bologna o in alternativa ricorso al Capo dello Stato nel termine di 120 giorni.

Il Responsabile del Servizio

Renzo Armuzzi

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it