E-R | BUR

n.242 del 04.08.2021 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Modalità e criteri per l'assegnazione dei finanziamenti a sostegno dei progetti di cui all'art. 9, comma 1, della L.R. n. 34/2002 e ss.mm.ii.

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Visto l’art. 9, comma 1, della L.R. 9 dicembre 2002, n. 34 secondo cui la Regione assegna contributi finanziari alle associazioni aventi rilevanza regionale iscritte al registro di cui all'art. 4 della medesima legge per la realizzazione di progetti di interesse e diffusione regionale, nonché di sostegno e valorizzazione delle attività delle associazioni a rilevanza locale;

Dato atto che:

  • con propria deliberazione n. 686 del 6/5/2019 sono stati definiti modalità e criteri per l’assegnazione dei finanziamenti a sostegno dei progetti di cui all’art. 9, comma 1, della L.R. n. 34/2002;
  • che in attuazione del suddetto provvedimento sono stati approvati e finanziati n. 9 progetti di valenza regionale;
  • che le attività finanziate, anche a seguito di proroghe concesse a causa delle oggettive limitazioni allo svolgimento delle attività dovute alla pandemia, sono state ultimate ad aprile 2021;

Dato atto che, rispetto al precedente bando, si evidenzia un nuovo quadro sia in termini di bisogni emergenti a seguito della pandemia, sia di impegni in capo ai soggetti del Terzo Settore in ordine all’attuazione del D.Lgs. n. 117/2017, con particolare riferimento all’avvio del Registro nazionale del Terzo Settore;

ato atto che le Associazioni di promozione sociale a rilevanza regionale iscritte nel registro di cui alla L.R. n. 34/2002 svolgono una fondamentale funzione di supporto a favore della rete delle associazioni di livello territoriale nonché di impulso rispetto a temi e bisogni su scala regionale;

Ritenuto necessario definire obiettivi, modalità e criteri per la presentazione di tali progetti, che tengano conto delle considerazioni di cui sopra, anche al fine di garantire sul territorio interventi coordinatati ed omogenei;

Valutato necessario destinare all'attuazione del presente provvedimento la somma complessiva di euro 341.000,00 che trovano copertura finanziaria sul cap. U57705 "Contributi alle associazioni di promozione sociale iscritte nel registro regionale per la realizzazione di progetti specifici di interesse e diffusione regionale (art. 9, comma 1, L.R. 9 dicembre 2002, n. 34), del bilancio finanziario gestionale di previsione regionale 2021-2023;

Dato atto che le misure economiche di cui al presente atto non si configurano come aiuti di Stato in quanto le attività oggetto del presente provvedimento non costituiscono attività economica;

Ritenuto pertanto necessario approvare il Bando di cui all’Allegato “A” e i relativi Allegati “B”, “C” e “D”, che formano parte integrante e sostanziale della presente deliberazione, relativo alle modalità e ai criteri per l’assegnazione dei finanziamenti a sostegno dei progetti di cui all’art. 9, comma 1, della L.R. n. 34/2002;

Visti:

- la legge 13 agosto 2010, n. 136 avente ad oggetto “Piano straordinario contro le mafie, nonché delega al Governo in materia di normativa antimafia” e successive modifiche;

- la determinazione dell’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture n. 4 del 7 luglio 2011, recante “Linee guida sulla tracciabilità dei flussi finanziari ai sensi dell’art. 3 della legge 13 agosto 2010, n. 136”;

- la L.R. n. 40/2001, per quanto applicabile;

- la L.R. 26/11/2001, n. 43 e succ. mod.;

- la L. 3/2003, ed in particolare l'art. 11;

- il D.lgs. 23 giugno 2011, n. 118 “Disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni, degli enti locali e dei loro organismi, a norma degli articoli 1 e 2 della Legge 5 maggio 2009, n.42” e successive modifiche ed integrazioni;

- il D.lgs. 14 marzo 2013, n. 33 e ss.mm.ii.;

- la L.R. 29 dicembre 2020, n. 11 “Disposizioni collegate alla legge regionale di stabilità per il 2021”;

- la L.R. 29 dicembre 2020, n. 12 “Disposizioni per la formazione del bilancio di previsione 2021-2023 (legge di stabilità regionale 2021)”

- la L.R. 29 dicembre 2020, n. 13 “Bilancio di previsione della regione Emilia‐Romagna 2021-2023”;

- La propria deliberazione n. 2004 del 28/12/2020 “Approvazione del documento tecnico di accompagnamento e del bilancio finanziario gestionale di previsione della Regione Emilia-Romagna 2021-2023”;

Viste le proprie deliberazioni:

- n. 2416/2008 “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera n. 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera n. 450/2007” e ss.mm.ii.;

- n. 468/2017 “Il sistema dei controlli interni nella Regione Emilia-Romagna”;

- n. 2013/2020 avente ad oggetto “Indirizzi organizzativi per il consolidamento della capacità amministrativa dell’Ente per il conseguimento degli obiettivi del programma di mandato per far fronte alla programmazione comunitaria pagina 6 di 272021/2027 e primo adeguamento delle strutture regionali conseguenti alla soppressione dell’Ibacn”;

- n. 2018/2020 avente ad oggetto “Affidamento degli incarichi di direttore Generale della Giunta regionale ai sensi dell’art. 43 della 43/2001 e ss.mm.ii.;

- n. 111/2021 recante “Approvazione Piano Triennale di prevenzione della corruzione e della trasparenza. Anni 2021-2023” ed in particolare l’Allegato D “Direttiva di indirizzi interpretativi per l’applicazione degli obblighi di pubblicazione previsti dal d.lgs. n. 33 del 2013. Attuazione del Piano Triennale di prevenzione della corruzione 2021- 2023”;

- n. 771/2021 “Rafforzamento delle capacità amministrative dell'ente. Secondo adeguamento degli assetti organizzativi e linee di indirizzo 2021”;

Richiamate infine le circolari del Capo di Gabinetto del Presidente della Giunta regionale PG/2017/660476 del 13 ottobre 2017 e PG/2017/779385 del 21 dicembre 2017 relative ad indicazioni procedurali per rendere operativo il sistema dei controlli interni predisposte in attuazione della propria deliberazione n. 468/2017;

Preso atto del parere favorevole espresso dalla Conferenza regionale del Terzo settore;

Dato atto che il Responsabile del Procedimento ha dichiarato di non trovarsi in situazioni di conflitto, anche potenziale, di interessi;

Dato atto dei pareri allegati; Su proposta della Vicepresidente della Giunta regionale Schlein Elena Ethel; A voti unanimi e palesi

delibera

1. di approvare il Bando di cui all’Allegato “A”, che forma parte integrante e sostanziale della presente deliberazione, relativo alle modalità e ai criteri per l’assegnazione dei finanziamenti a sostegno dei progetti di cui all’art. 9, comma 1, della L.R. n. 34/2002;

2. di approvare lo schema di domanda di cui all’Allegato “B” che forma parte integrante della presente deliberazione;

3. di approvare lo schema di progetto di cui all’Allegato “C” che forma parte integrante della presente deliberazione;

4. di approvare i criteri per la valutazione dei progetti candidati ai finanziamenti di cui al presente atto, di cui all'Allegato “D” che forma parte integrante della presente deliberazione;

5. di dare atto che le risorse finanziarie necessarie all'attuazione del presente provvedimento, pari a complessivi euro 341.000,00, trovano copertura finanziaria sul cap. U57705 "Contributi alle associazioni di promozione sociale iscritte nel registro regionale per la realizzazione di progetti specifici di interesse e diffusione regionale (art. 9, comma 1, L.R. 9 dicembre 2002, n. 34) del bilancio finanziario gestionale di previsione regionale 2021-2023;

6. di dare atto che con successivi provvedimenti del Responsabile del Servizio Politiche per l’Integrazione sociale, il Contrasto alla povertà e Terzo Settore e con le modalità meglio indicate nel sopraccitato Allegato “A”, parte integrante e sostanziale del presente atto, si provvederà con propri atti formali, nel rispetto dei principi e postulati sanciti dal D.lgs. n. 118/2011 e ss.mm.ii., ad impegnare la spesa, assegnare e concedere le risorse finanziarie disponibili a favore delle associazioni destinatarie, indicando negli stessi provvedimenti le procedure per la liquidazione dei finanziamenti o di eventuale riduzione o revoca;

7. di dare atto che, per quanto previsto in materia di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni, si provvederà ai sensi delle disposizioni normative ed amministrative richiamate in parte narrativa;

8. di disporre la pubblicazione integrale del presente atto nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna Telematico.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it