E-R | BUR

n.296 del 18.11.2015 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Tributo speciale in misura ridotta - Approvazione modelli di dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà di cui agli articoli 13 bis e 13 ter della L.R. n. 31/1996

 IL RESPONSABILE

Viste:

- la legge 28 dicembre 1995 n. 549, recante “Misure di razionalizzazione della finanza pubblica”, e in particolare l'art. 3, commi da 24 a 40, che ha istituito il tributo speciale per il deposito in discarica dei rifiuti solidi;

- la legge regionale 19 agosto 1996, n. 31 recante “Disciplina del tributo speciale per il deposito in discarica dei rifiuti solidi” e in particolare gli artt. 13 bis e 13 ter che disciplinano il procedimento e gli obblighi dei gestori degli impianti di selezione automatica, riciclaggio e compostaggio, per poter accedere al pagamento del tributo speciale in misura ridotta;

- la deliberazione della Giunta regionale n. 2318 del 29 dicembre 2005 recante “L.R. 31/96 - Disciplina del tributo speciale per il deposito in discarica dei rifiuti solidi - prime disposizioni”;

- la deliberazione della Giunta regionale n. 509 del 10 aprile 2006 recante “DGR 2318/05 - Specificazioni in merito ai criteri di calcolo della percentuale di recupero per gli impianti che producono compost di qualità e combustibile derivato da rifiuti”;

- la deliberazione della Giunta regionale 29 dicembre 2008, n. 2416 avente per oggetto “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007”;

- il D.Lgs. 6 settembre 2011 n. 159 “Codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione, nonché nuove disposizioni in materia di documentazione antimafia a norma degli artt. 1 e 2 della legge 13 agosto 2010 n. 136”

Premesso che:

- l’art. 13 bis della L.R. n. 31/1996 dispone che:

  • a decorrere dall'anno 2016, per il pagamento del tributo speciale in misura ridotta, la Regione costituisce annualmente un elenco dei gestori degli impianti di cui all'articolo 3, comma 40, della legge n. 549/1995, ammessi a tale beneficio;
  • i gestori degli impianti di cui al precedente alinea presentano, con strumenti idonei a garantire la certezza della data di trasmissione, alla struttura regionale competente in materia di rifiuti, una dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà ai sensi del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445 (Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa), secondo il modello predisposto dalla Regione, in ordine alla sussistenza dei requisiti per beneficiare del pagamento del tributo in misura ridotta, entro il 30 novembre di ogni anno per l'anno successivo, a pena di decadenza;

- l’art. 13 ter della L.R. 31/1996 dispone che a decorrere dall'anno 2016, per il pagamento del tributo speciale in misura ridotta, entro il termine previsto per il versamento trimestrale del tributo dalla legge n. 549/1995, i gestori degli impianti di cui ai precedenti punti devono inviare, con strumenti idonei a garantire la certezza della data di trasmissione, alla struttura regionale competente in materia di rifiuti, una dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà, ai sensi del decreto del Presidente della Repubblica n. 445 del 2000, secondo il modello predisposto dalla Regione, nella quale sono dichiarati il raggiungimento della percentuale minima di recupero, i rifiuti entranti nell'impianto, gli scarti e i sovvalli inviati in discarica, i materiali e i rifiuti inviati a recupero alle condizioni di cui all'articolo 13, commi 6 bis, 6 ter e 6 quater della medesima legge regionale e gli eventuali rifiuti inviati ad altri impianti di trattamento;

Considerato che le disposizioni di cui agli artt. 13 bis e 13 ter della L.R. n. 31/1996 sopra richiamate sono entrate in vigore il 20 ottobre 2015, a seguito delle modifiche apportate dalla L.R. n. 16/2015;

Ritenuto di dover procedere pertanto alla predisposizione e approvazione dei modelli di dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà che i gestori degli impianti di cui al comma 40, art. 3, della legge n. 549/1995 devono presentare ai fini dell’iscrizione annuale e della rendicontazione trimestrale così come disciplinato dagli artt. 13 bis e 13 ter della L.R. n. 31/1996;

Attestata la regolarità amministrativa;

determina: 

1) di approvare, ai sensi dell’articolo 13 bis della L.R. n. 31/1996, il modello di richiesta di iscrizione nell’elenco annuale dei gestori degli impianti di cui all’art. 3, comma 40, della legge n. 549/1995 denominato “Modello A) - L.R. 31/1996 Richiesta di iscrizione nell'elenco annuale dei gestori degli impianti di cui all'art. 3 della legge 28 dicembre 1995, n. 549”, allegato quale parte integrante e sostanziale del presente atto;

2) di approvare, ai sensi dell’articolo 13 ter della L.R. n. 31/1996, il modello di dichiarazione trimestrale per usufruire della riduzione del tributo speciale denominato “Modello B) – L.R 31/1996 Dichiarazione trimestrale al fine di usufruire della riduzione del tributo speciale per il deposito in discarica di scarti e sovvalli”, allegato quale parte integrante e sostanziale del presente atto;

3) di approvare il “Modello C) - Documentazione necessaria ai fini della richiesta alla prefettura competente di informazione antimafia”, allegato quale parte integrante e sostanziale del presente atto;

4) di dare atto che:

a) il Modello A) e il Modello C) di cui rispettivamente ai punti 1) e 3) del presente atto sostituiscono l’Allegato 1 alla D.G.R. n. 2318/2005 a far data dall’entrata in vigore delle modifiche alla L.R. n. 31/1996 apportate dalla L.R. n. 16/2015;

b) il Modello B) di cui al punto 2) del presente atto sostituisce l’Allegato 2 alla D.G.R. n. 2318/2005 a decorrere dall’annualità 2016, come previsto all’art. 13 ter della L.R. n. 31/1996 e che, conseguentemente, con riferimento alla gestione relativa all’annualità 2015 continuano ad applicarsi le disposizioni di cui al punto 10. del dispositivo della citata D.G.R. n. 2318/2005;

5) di approvare altresì le “Modalità di controllo sulle dichiarazioni sostitutive ricevute ai sensi degli artt. 13 bis e 13 ter della L.R. n. 31/1996”, documento allegato quale parte integrante e sostanziale del presente atto;

6) di disporre la pubblicazione integrale del presente atto sulle pagine di settore del sito web della Regione Emilia-Romagna;

7) di disporre la pubblicazione integrale del presente atto nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna.

Il Responsabile del Servizio

Cristina Govoni

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it