E-R | BUR

n.362 del 13.11.2019 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

L.R. 16/2008 e ss.mm.ii. - Concessione e assunzione impegno di spesa a favore dei soggetti pubblici e privati beneficiari dei contributi assegnati con deliberazione della Giunta regionale n. 1432/2019

IL DIRIGENTE FIRMATARIO

(omissis)

determina:

per le motivazioni specificate in premessa e che qui si intendono integralmente riportate:

1) di concedere, ai sensi di quanto disposto con deliberazione della Giunta regionale n. 1432/2019, i contributi per gli importi indicati a fianco di ciascuno, ai soggetti pubblici beneficiari elencati nell’Allegato 1), parte integrante e sostanziale della presente determinazione, per la realizzazione delle attività ivi descritte per l’anno 2019 da effettuare entro il 31/12/2019 per un importo complessivo di e uro 211.183,00;

2) di concedere, ai sensi di quanto disposto con deliberazione della Giunta regionale n. 1432/2019, i contributi per gli importi indicati a fianco di ciascuno, ai soggetti privati beneficiari elencati nell’Allegato 2), parte integrante e sostanziale della presente determinazione, per la realizzazione delle attività ivi descritte per l’anno 2019 da effettuare entro il 31/12/2019 per un importo complessivo di e uro 68.731,00;

3) di impegnare la somma di e uro 211.183,00 registrata al n. 7999 di impegno sul capitolo 2875 “CONTRIBUTI AD AMMINISTRAZIONI LOCALI PER IL FINANZIAMENTO DI INIZIATIVE E PROGETTI FINALIZZATI ALLA PROMOZIONE DLLA CITTADINANZA EUROPEA E DELLA CONOSCENZA DELLA STORIA E DELL’INTEGRAZIONE EUROPEA (ART. 21 BIS, L.r. 28 LUGLIO 2008, N. 16)”del bilancio finanziario gestionale 2019-2021, anno di previsione 2019, che presenta la necessaria disponibilità, approvato con Deliberazione della Giunta Regionale n. 2301/2018 e ss.mm.ii.;

4) di impegnare la somma di e uro 68.731,00 registrata al n. 8000 di impegno sul capitolo 2877 “CONTRIBUTI AD ASSOCIAZIONI, FONDAZIONI ED ALTRI ENTI SENZA SCOPO DI LUCRO PER IL FINANZIAMENTO DI INIZIATIVE E PROGETTI FINALIZZATI ALLA PROMOZIONE DELLA CITTADINANZA EUROPEA E DELLA CONOSCENZA DELLA STORIA DELL’INTEGRAZIONE EUROPEA (ART. 21 BIS L.R. 28 LUGLIO 2008, N. 16)” del bilancio finanziario gestionale 2019-2021, anno di previsione 2019, che presenta la necessaria disponibilità, approvato con Deliberazione della Giunta Regionale n. 2301/2018 e ss.mm.ii.;

5) di dare atto che in attuazione del D.lgs. n. 118/2011 e ss.mm.ii., le stringhe concernenti la codificazione della transazione elementare, come definita dal citato decreto, sono le seguenti:

Capitolo 2875

Missione 19 - Programma 1 - Codice economico U.1.04.01.02.003 - COFOG 08.1 - Transazioni UE 8 - SIOPE 1040102003 - C.I. spesa 3 – Gestione ordinaria 3

Missione 19 - Programma 1 - Codice economico U.1.04.01.02.005 - COFOG 01.2 - Transazioni UE 8 - SIOPE 1040102005 - C.I. spesa 3 – Gestione ordinaria 3

Missione 19 - Programma 1 - Codice economico U.1.04.01.02.008 - COFOG 01.2 - Transazioni UE 8 - SIOPE 1040102008 - C.I. spesa 3 – Gestione ordinaria 3

Missione 19 - Programma 1 - Codice economico U.1.04.04.01.001 - COFOG 01.2 - Transazioni UE 8 - SIOPE 1040101001 - C.I. spesa 3 – Gestione ordinaria 3

6) di dare atto che alla liquidazione dei contributi di cui agli allegati 1) e 2) della presente determinazione, provvederà il Dirigente regionale competente con propri atti formali, ai sensi del D.Lgs. n. 118/2011 e ss.mm.ii. e della deliberazione della Giunta Regionale n. 2416/2008 e successive modificazioni, laddove applicabile, su espressa richiesta del soggetto beneficiario ed in un'unica soluzione, dietro presentazione di una rendicontazione finale corredata dalla seguente documentazione:

- relazione descrittiva e bilancio consuntivo del progetto realizzato che metta in evidenza i risultati conseguiti;

- elenco dettagliato per voce di costo e copia della documentazione fiscalmente valida riguardante le spese effettivamente sostenute per la realizzazione del progetto;

- raccolta delle pubblicazioni, in formato cartaceo e/o digitale, e ogni altra documentazione oggetto dell’iniziativa realizzata;

- ogni ulteriore informazione utile allo svolgimento dell’attività di liquidazione da parte della Regione

7) di dare atto, infine, che il termine per la presentazione della rendicontazione, di cui al precedente punto 6), è il 12 febbraio 2020. Nel caso in cui la documentazione a consuntivo non venga presentata entro il termine stabilito o risulti carente, al soggetto attuatore sarà assegnato un periodo di sette giorni consecutivi entro cui provvedere all’invio o all’integrazione. Decorso inutilmente tale periodo, il soggetto sarà considerato rinunciatario e si procederà alla revoca del contributo assegnato;

8) di stabilire altresì che il Dirigente regionale competente, a fronte di variazioni in aumento o diminuzione dei costi sostenuti per la realizzazione del progetto, provvederà a confermare o a ridurre il contributo regionale con le modalità indicate di seguito, purché il progetto sia stato interamente realizzato e gli obiettivi previsti raggiunti:

- in caso di minore spesa sostenuta rispetto a quella preventivata e ritenuta ammissibile entro il limite del 10% si provvederà a confermare l'ammontare del contributo regionale;

- in caso di minore spesa sostenuta rispetto a quella preventivata e ritenuta ammissibile, con uno scostamento superiore al 10%, si procederà alla rideterminazione del contributo in misura proporzionale, calcolata sulla differenza tra preventivo e consuntivo;

9) di dare atto che il Servizio regionale competente potrà procedere a verifiche amministrativo-contabili, anche a campione, accedendo alla documentazione conservata presso i soggetti finanziati, al fine di accertare la regolarità della documentazione inerente le attività finanziate e le spese sostenute, ai sensi di legge. I soggetti beneficiari sono tenuti a consentire le attività di controllo e a tenere a disposizione i documenti giustificativi relativi alle spese ammesse a contributo;

10) di dare atto inoltre che si procederà alla revoca d'ufficio nei seguenti casi:

– esito negativo delle verifiche effettuate sul rendiconto inviato;

– realizzazione non conforme del progetto, nel contenuto e nei risultati conseguiti, rispetto a quanto indicato nella domanda di contributo;

– in caso di non rispetto dei termini per la presentazione della rendicontazione, come specificati al precedente punto 7);

– qualora il beneficiario comunichi la rinuncia al contributo;

11) di impegnare i soggetti beneficiari di cui al presente atto ad evidenziare nei modi più opportuni che le iniziative ammesse sono state realizzate con il contributo della Regione Emilia-Romagna;

12) di rinviare per quanto non espressamente previsto nel presente provvedimento alla predetta deliberazione n. 1044/2019;

13) di dare atto altresì che si provvederà agli adempimenti previsti dall’art. 56, comma 7, del citato D.lgs. n. 118/2011, relativamente ai soggetti pubblici di cui al citato allegato 1);

14) di provvedere agli obblighi di pubblicazione previsti dall’art. 26 comma 2 del D. Lgs. 14 marzo 2013, n. 33 e alle ulteriori pubblicazioni previste dal Piano triennale di prevenzione della corruzione ai sensi dell’art. 7 bis comma 3 del medesimo D.Lgs.

15) di pubblicare per estratto il presente atto nel Bollettino Ufficiale telematico della Regione Emilia-Romagna

La Responsabile del Servizio

Caterina Brancaleoni

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it