E-R | BUR

n. 27 del 16.02.2011 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

L.R. 23/00 "Disciplina degli itinerari turistici enogastronomici dell'Emilia-Romagna". Attuazione deliberazione 333/10. Approvazione graduatoria, concessione contributi e assunzione impegni di spesa

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Visti:

- la Legge 27 luglio 1999, n. 268 “Disciplina delle strade del vino”;

- il DM 12 luglio 2000 “Fissazione degli standard minimi di qualità per i percorsi individuati ai sensi della Legge 27 luglio 1999, n. 268 recante ‘Disciplina delle strade del vino’”;

- la L.R. 7 aprile 2000, n. 23 “Disciplina degli itinerari turistici enogastronomici dell’Emilia-Romagna” ed il relativo Regolamento regionale attuativo 21 giugno 2001, n. 16;

- la propria deliberazione n. 333 dell’8 febbraio 2010 con la quale:

  • sono stati approvati, nel testo allegato quale parte integrante alla deliberazione stessa, nuovi criteri e modalità di attuazione degli interventi contributivi previsti dall’art. 8 della predetta L.R. 23/00 costituenti anche avviso pubblico per la presentazione delle domande a valere sulle risorse iscritte nel Bilancio regionale per l’esercizio finanziario 2010;
  • è stato stabilito, al punto 5. dei predetti criteri, che l’approvazione della relativa graduatoria sarebbe stata disposta, entro il 30 giugno 2010, con atto del Responsabile del Servizio Valorizzazione delle produzioni il quale avrebbe provveduto altresì alla concessione dei connessi contributi nel limite degli stanziamenti recati dai pertinenti capitoli del bilancio regionale e nel rispetto della classificazione economica dei capitoli medesimi;
  • è stato previsto, al punto 6. dei medesimi criteri, che - ove fosse risultato necessario adeguare l’allocazione nel Bilancio di previsione 2010 delle risorse disponibili in ragione della spesa da finanziare (spesa per investimenti e/o spesa per interventi correnti) - la concessione dei contributi sarebbe stata disposta successivamente all’approvazione della legge di assestamento al bilancio regionale per l’esercizio finanziario 2010;

Atteso:

- che - come disciplinato dal punto 5. dei predetti criteri - è stata compiuta da parte del Servizio regionale Valorizzazione delle produzioni la prevista istruttoria sulle domande pervenute;

- che tale istruttoria è sintetizzata in appositi verbali, trattenuti agli atti del medesimo Servizio ed ai quali sono stati assegnati i seguenti protocolli:

  • prot. NP/2010/9259 del 19 luglio 2010, con il quale è stata definita la graduatoria, le spese ammesse e il relativo contributo spettante;
  • prot. NP/2010/14658 del 22 novembre 2010, con il quale - in relazione alla necessità di conformare l’istruttoria compiuta a quanto disciplinato al sopracitato punto 5. dei criteri relativamente agli interventi comuni a più soggetti - è stato modificato ed integrato il predetto verbale con riferimento ai punteggi da attribuirsi all’intervento comune da realizzare ed ai punteggi da attribuirsi al singolo beneficiario;

- che tale complessiva istruttoria evidenzia:

  • che entro il termine fissato al punto 2. dei criteri risultano pervenuti al competente Servizio Valorizzazione delle produzioni n. 9 progetti, tutti formalmente ricevibili;
  • che è stata redatta la graduatoria dei n. 9 progetti presentati quantificando le spese ammesse ed i relativi contributi, come riportata nell’Allegato A) parte integrante e sostanziale della presente deliberazione;
  • che il fabbisogno per l’integrale finanziamento della graduatoria ammonta a complessivi Euro 412.794,56, di cui Euro 167.740,18 riferiti a spese per interventi correnti ed Euro 245.054,38 riferiti a spese per investimenti;

Viste la L.R. 22 dicembre 2009, n. 25 di approvazione del Bilancio per l’esercizio finanziario 2010 e pluriennale 2010-2012 nonché la L.R. 23 luglio 2010, n. 8 di approvazione dell’assestamento e prima variazione ai bilanci medesimi, ed in particolare la tabella H;

Preso atto che le risorse iscritte nel Bilancio regionale per l’esercizio finanziario 2010 per le finalità di cui al presente atto ammontano a complessivi Euro 382.342,87 così articolati:

- Euro 147.584,35 sul Capitolo 12905 “Contributi per la realizzazione degli itinerari turistici eno-gastronomici dell’Emilia-Romagna (DLgs 4 giugno 1997, n. 143; L. 27 luglio 1999, n. 268; art. 8, L.R. 7 aprile 2000, n. 23) – Mezzi statali”, compreso nell’Unità Previsionale di Base 1.3.1.2.5311 “Valorizzazione e sistemi di qualità nel settore agro-alimentare – Risorse statali”;

- Euro 234.758,52 sul Capitolo 13032 “Contributi in capitale per la realizzazione degli itinerari turistici eno-gastronomici dell’Emilia-Romagna (DLgs 4 giugno 1997, n. 143; L. 27 luglio 1999, n. 268; art. 8, L.R. 7 aprile 2000, n. 23) – Mezzi statali”, compreso nell’Unità Previsionale di Base 1.3.1.3.6131 “Sviluppo dei sistemi di qualità nel settore agro-alimentare – Risorse statali”;

Preso atto:

- che le complessive risorse disponibili per il finanziamento dell’intervento qui in esame non consente l’integrale finanziamento della graduatoria;

- che, infatti, nell’ambito di tali complessive risorse trovano copertura integrale i progetti collocati in graduatoria dal n. 1 al n. 7 e parziale il progetto collocato al n. 8 con un possibile riconoscimento di un contributo di circa il 46% invece del 60%;

- che, inoltre, l’istruttoria delle domande presentate - all’atto della predisposizione del progetto di legge di assestamento al Bilancio per l’esercizio 2010 - non era ancora compiutamente definita, anche in relazione alla necessità di richiedere integrazioni ai fini del completamento dell’istruttoria stessa;

- che, pertanto, l’utilizzo delle risorse allocate sul Bilancio regionale 2010 nel rispetto della classificazione economica dei capitoli afferenti la spesa da finanziare (spesa per investimenti e/o spesa per interventi correnti) non garantisce un equilibrato finanziamento dei progetti, per carenza di risorse per spese correnti, consentendo infatti la copertura integrale esclusivamente dei progetti collocati in graduatoria dal n. 1 al n. 4, la copertura delle sole spese per investimenti dei progetti dal n. 5 al n. 8 ed il parziale finanziamento delle sole spese per investimenti del progetto collocato al n. 9;

Considerato opportuno:

- assicurare il raggiungimento delle finalità perseguite dalla L.R. 23/00, e più specificatamente degli obiettivi fissati con deliberazione 333/10;

- incentivare conseguentemente il completo svolgimento delle attività previste nei progetti senza determinare situazioni di difficoltà economiche derivanti dal riconoscimento di parte del contributo a fronte della realizzazione integrale del progetto;

- garantire il rispetto del posizionamento nella graduatoria di merito riconoscendo il finanziamento integrale del maggior numero di progetti secondo l’ordine della graduatoria stessa;

Visto il progetto di legge di approvazione del Bilancio per l’esercizio finanziario 2011 e pluriennale 2011-2013 pubblicato nel Supplemento Speciale del Bollettino Ufficiale n. 41 del 15 novembre 2010;

Dato atto:

- che in tale progetto di legge non era previsto alcun stanziamento sul Capitolo 12905 mentre sul Capitolo 13032 erano iscritte risorse per un ammontare di Euro 34.758,52;

- che tale stanziamento era interamente costituito da avanzo di amministrazione dall’esercizio 2010 quale importo presunto, quantificato in sede di definizione dei dati di prechiusura dell’esercizio 2010 ai fini della predisposizione del Bilancio di previsione 2011, dei minori impegni da assumere sul Capitolo 13032 entro il 31 dicembre 2010 rispetto allo stanziamento definitivo 2010;

Vista la L.R. 23 dicembre 2010, n. 15 di approvazione del bilancio per l’esercizio finanziario 2011 e pluriennale 2011-2013 la cui entrata in vigore è stabilita all’1 gennaio 2011;

Rilevato:

- che, sulla base di tale legge, il sopra indicato avanzo presunto di Euro 34.758,52 risulta iscritto nel Bilancio di previsione 2011 per Euro 17.844,22 sul Capitolo 13032 e per Euro 16.914,30 sul Capitolo 12905;

- che per effetto di quanto disposto dalla predetta legge - fermo restando che il suddetto avanzo presunto sarà adeguato alle risultanze effettive della gestione 2010 in sede di assestamento al Bilancio per l’esercizio 2011 – le risorse disponibili per il finanziamento della graduatoria di che trattasi, ammontanti a complessivi Euro 382.342,87, risultano così ridefinite:

  • spesa per investimenti (Capitolo 13032): Euro 217.844,22 disponibili sul Bilancio 2010;
  • spesa per interventi correnti (Capitolo 12905): Euro 164.498,65 di cui Euro 147.584,35 disponibili sul Bilancio 2010 ed Euro 16.914,30 disponibili sul Bilancio 2011;

Ritenuto, tutto ciò premesso e considerato:

- di approvare – in via di recepimento delle risultanze dell’istruttoria svolta in adempimento alle procedure previste al punto 5. dei criteri di cui alla deliberazione 333/10 - la graduatoria dei progetti presentati contenente il punteggio attribuito, la quantificazione delle spese ammesse ed il relativo contributo concedibile secondo quanto esposto nell’Allegato A) parte integrante e sostanziale della presente deliberazione;

- di finanziare i progetti ivi indicati tramite la concessione dei contributi - previsti dalla predetta deliberazione 333/10 nella misura del 60% delle spese ammesse - secondo l’ordine di merito della graduatoria nonché nel rispetto della classificazione economica e nei limiti di stanziamento dei pertinenti capitoli del bilancio regionale di seguito indicati:

  • spesa per investimenti (Capitolo 13032): Euro 217.844,22 disponibili sul Bilancio 2010;
  • spesa per interventi correnti (Capitolo 12905): Euro 164.498,65 di cui Euro 147.584,35 disponibili sul Bilancio 2010 ed Euro 16.914,30 disponibili sul Bilancio 2011;

- di dare atto che nell’ambito di tale finanziamento trovano copertura integrale i progetti collocati in graduatoria dal n. 1 al n. 7 e parziale il progetto collocato al n. 8;

Preso atto:

- che, con riferimento a quest’ultimo progetto, il competente Servizio ha acquisito l’assenso alla realizzazione dell’intero progetto a fronte di un contributo parziale;

- che i soggetti beneficiari hanno presentato le dichiarazioni relative all’assoggettabilità o meno del contributo richiesto alla ritenuta fiscale di legge;

Visto il DPR 3 giugno 1998, n. 252 “Regolamento recante norme per la semplificazione dei procedimenti relativi al rilascio delle comunicazioni e delle informazioni antimafia”, ed in particolare il comma 2, lett. e);

Richiamata la Legge 13 agosto 2010, n. 136 “Piano straordinario contro le mafie, nonché delega al Governo in materia di normativa antimafia” e successive modifiche, ed in particolare l’art. 3 che prevede con riferimento ai concessionari di finanziamenti pubblici, anche europei, la sola tracciabilità dei flussi finanziari a quelli a qualsiasi titolo interessati ai lavori, servizi e forniture pubblici;

Viste le determinazioni dell’Autorità di Vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture n. 8 del 18 novembre 2010 recante “Prime indicazioni sulla tracciabilità finanziaria ex art. 3, Legge 13 agosto 2010, n. 136, come modificato dal DL 12 novembre 2010, n. 187” e n. 10 del 22 dicembre 2010 recante “Ulteriori indicazioni sulla tracciabilità dei flussi finanziari”;

Considerato che le fattispecie in esame non rientrano nell’ambito di quanto previsto dal sopra citato art. 3 trattandosi di contributi a fronte di progetti specifici da realizzarsi a cura dei soggetti beneficiari indicati in allegato al presente atto in piena autonomia e non direttamente riconducibili a lavori, servizi e forniture strettamente intesi; 

Viste:

- la L.R. 15 novembre 2001, n. 40 recante “Ordinamento contabile della Regione Emilia-Romagna abrogazione delle L.R. 6 luglio 1977, n. 31 e 27 marzo 1972, n. 4”, ed in particolare gli artt. 47 e 49;

- la propria deliberazione n. 2416 del 29 dicembre 2008 recante “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali fra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/08. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/07” e successive modifiche;

Ritenuto altresì - al fine dell’economicità del procedimento e ricorrendo gli elementi di cui agli artt. 47, comma 2 e 48 della L.R. 40/01 - di provvedere con il presente atto:

- alla concessione dei contributi previsti dalla più volte citata deliberazione 333/10 ai soggetti utilmente collocati nella graduatoria qui approvata secondo quanto sopra definito e come riportato nell’Allegato B) parte integrante e sostanziale del presente atto, dando atto:

  • che, in caso di intervento comune a più Itinerari, in tale Allegato B) sono rappresentate per ciascun soggetto beneficiario partecipante alla realizzazione dell’intervento la spesa ammessa e la relativa quota di contributo spettante;
  • che la quota parte dei contributi concessi riferita alle spese per interventi correnti è da ritenersi al lordo della ritenuta fiscale per i soggetti beneficiari assoggettati all’imposta come dettagliato nel predetto Allegato B);

- all’assunzione dei relativi impegni di spesa per un ammontare complessivo di Euro 382.342,87, come riportato nell’Allegato B) del presente atto, così articolati:

- quanto ad Euro 217.844,22, riferiti alla quota parte dei contributi relativa alle spese per investimenti, sul Capitolo 13032 “Contributi in capitale per la realizzazione degli itinerari turistici eno-gastronomici dell’Emilia-Romagna (DLgs 4 giugno 1997, n. 143; L. 27 luglio 1999, n. 268; art. 8, L.R. 7 aprile 2000, n. 23) – Mezzi statali”, compreso nell’Unità Previsionale di Base 1.3.1.3.6131 “Sviluppo dei sistemi di qualità nel settore agro-alimentare – Risorse statali” del Bilancio per l’esercizio finanziario 2010 che presenta la necessaria disponibilità;

- quanto ad Euro 164.498,65, riferiti alla quota parte dei contributi relativa alle spese per interventi correnti, come segue:

  • Euro 147.584,33 sul Capitolo 12905 “Contributi per la realizzazione degli itinerari turistici eno-gastronomici dell’Emilia-Romagna (DLgs 4 giugno 1997, n. 143; L. 27 luglio 1999, n. 268; art. 8, L.R. 7 aprile 2000, n. 23) – Mezzi statali”, compreso nell’Unità Previsionale di Base 1.3.1.2.5311 “Valorizzazione e sistemi di qualità nel settore agro-alimentare – Risorse statali” del Bilancio per l’esercizio finanziario 2010 che presenta la necessaria disponibilità;
  • Euro 16.914,30 sul capitolo del Bilancio per l’esercizio finanziario 2011, che sarà dotato della necessaria disponibilità, corrispondente al predetto Capitolo 12905 del Bilancio per l’esercizio 2010, subordinando la sua esecutività all’entrata in vigore della richiamata L.R. 15/10 nonché alle norme di gestione del bilancio indicate dalla L.R. 40/01;

Vista la L.R. 26 novembre 2001, n. 43 recante “Testo unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna” e successive modifiche;

Richiamate le proprie deliberazioni:

- n. 1057 del 24 luglio 2006, con la quale si è dato corso alla prima fase di riordino delle strutture organizzative, nonché la successiva deliberazione n. 1663 del 27 novembre 2006 di modifica all’assetto delle Direzioni Generali e del Gabinetto del Presidente;

- n. 1173 del 27 luglio 2009 con la quale si è conferita efficacia giuridica agli atti dirigenziali di attribuzione degli incarichi di responsabilità di struttura e professional;

Dato atto dei pareri allegati;

Su proposta dell’Assessore all’Agricoltura, Tiberio Rabboni;

A voti unanimi e palesi

delibera:

1) di richiamare le considerazioni formulate in premessa che costituiscono pertanto parte integrante del presente dispositivo;

2) di approvare – in via di recepimento delle risultanze dell’istruttoria svolta dal competente Servizio Valorizzazione delle produzioni in adempimento alle procedure previste al punto 5. dei criteri di cui alla deliberazione 333/10 concernente gli interventi contributivi previsti dall’art. 8 della L.R. 23/00 - la graduatoria dei progetti presentati contenente il punteggio attribuito, la quantificazione delle spese ammesse ed il relativo contributo concedibile secondo quanto esposto nell’Allegato A) parte integrante e sostanziale della presente deliberazione;

3) di stabilire che, per quanto indicato in premessa, le risorse destinate ai progetti inseriti in graduatoria sono così definite:

spesa per investimenti: Euro 217.844,22

Capitolo 13032 “Contributi in capitale per la realizzazione degli itinerari turistici eno-gastronomici dell’Emilia-Romagna (DLgs 4 giugno 1997, n. 143; L. 27 luglio 1999, n. 268; art. 8, L.R. 7 aprile 2000, n. 23) – Mezzi statali”, compreso nell’Unità Previsionale di Base 1.3.1.3.6131 “Sviluppo dei sistemi di qualità nel settore agro-alimentare – Risorse statali”

spesa per interventi correnti: Euro 164.498,65

Capitolo 12905 “Contributi per la realizzazione degli itinerari turistici eno-gastronomici dell’Emilia-Romagna (DLgs 4 giugno 1997, n. 143; L. 27 luglio 1999, n. 268; art. 8, L.R. 7 aprile 2000, n. 23) – Mezzi statali”, compreso nell’Unità Previsionale di Base 1.3.1.2.5311 “Valorizzazione e sistemi di qualità nel settore agro-alimentare – Risorse statali”

4) di concedere i contributi previsti dalla citata deliberazione 333/10 - nella misura del 60% delle spese ammesse, secondo l’ordine di merito della graduatoria qui approvata nonché nel rispetto della classificazione economica e nei limiti di stanziamento dei pertinenti capitoli del bilancio regionale definiti al punto 3) - ai soggetti utilmente collocati nella graduatoria medesima come riportato nell’Allegato B) parte integrante e sostanziale del presente atto, dando atto:

- che, in caso di intervento comune a più Itinerari, in tale Allegato B) sono rappresentate per ciascun soggetto beneficiario partecipante alla realizzazione dell’intervento la spesa ammessa e la relativa quota di contributo spettante;

- che la quota parte dei contributi concessi riferita alle spese per interventi correnti è da ritenersi al lordo della ritenuta fiscale per i soggetti beneficiari assoggettati all’imposta come dettagliato nel predetto Allegato B);

5) di assumere i relativi impegni di spesa per un ammontare complessivo di Euro 382.342,87, come riportato nell’Allegato B) del presente atto, così articolati:

- quanto ad Euro 217.844,22, riferiti alla quota parte dei contributi relativa alle spese per investimenti e registrati sugli impegni di spesa indicati nell’Allegato B), sul Capitolo 13032 “Contributi in capitale per la realizzazione degli itinerari turistici eno-gastronomici dell’Emilia-Romagna (DLgs 4 giugno 1997, n. 143; L. 27 luglio 1999, n. 268; art. 8, L.R. 7 aprile 2000, n. 23) – Mezzi statali”, compreso nell’Unità Previsionale di Base 1.3.1.3.6131 “Sviluppo dei sistemi di qualità nel settore agro-alimentare – Risorse statali” del Bilancio per l’esercizio finanziario 2010 che presenta la necessaria disponibilità;

- quanto ad Euro 164.498,65, riferiti alla quota parte dei contributi relativa alle spese per interventi correnti, come segue:

  • Euro 147.584,35, registrati sugli impegni di spesa indicati nell’Allegato B), sul Capitolo 12905 “Contributi per la realizzazione degli itinerari turistici eno-gastronomici dell’Emilia-Romagna (DLgs 4 giugno 1997, n. 143; L. 27 luglio 1999, n. 268; art. 8, L.R. 7 aprile 2000, n. 23) – Mezzi statali”, compreso nell’Unità Previsionale di Base 1.3.1.2.5311 “Valorizzazione e sistemi di qualità nel settore agro-alimentare – Risorse statali” del Bilancio per l’esercizio finanziario 2010 che presenta la necessaria disponibilità;
  • Euro 16.914,30, registrati sugli impegni di spesa indicati nell’Allegato B), sul capitolo del Bilancio per l’esercizio finanziario 2011, che sarà dotato della necessaria disponibilità, corrispondente al predetto Capitolo 12905 del Bilancio per l’esercizio 2010, subordinando la sua esecutività all’entrata in vigore della richiamata L.R. 15/10 di approvazione del Bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2011 e pluriennale 2011-2013 nonché alle norme di gestione del bilancio indicate dalla L.R. 40/01;

6) di dare atto che il Dirigente regionale competente provvederà, inoltre, con propri atti formali alla liquidazione ed alla richiesta di emissione dei titoli di pagamento, ai sensi degli artt. 51 e 52 della L.R. 40/01 ed in applicazione della propria deliberazione 2416/08 e successive modifiche, con le modalità indicate al punto 6. dell’allegato alla propria deliberazione 333/10;

7) di dare infine atto che, per le ragioni espresse in premessa, le norme sulla tracciabilità dei flussi finanziari di cui all’art. 3 della Legge 136/10 e successive modifiche, non sono applicabili ai contributi oggetto del presente provvedimento;

8) di dare atto che per quanto non espressamente previsto nel presente atto valgono le disposizioni fissate nella propria deliberazione 333/10;

9) di pubblicare il presente atto nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna nonché di provvedere alla comunicazione individuale della presente deliberazione.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it