E-R | BUR

n.216 del 26.07.2017 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Approvazione invito a presentare percorsi di istruzione e formazione tecnica superiore (IFTS) Attività autorizzate non finanziate. Procedura di presentazione just in time

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA 

Viste le Leggi Regionali:

- n. 12 del 30 giugno 2003, “Norme per l’uguaglianza delle opportunità di accesso al sapere, per ognuno e per tutto l’arco della vita, attraverso il rafforzamento dell’istruzione e della formazione professionale, anche in integrazione tra loro” e ss.mm.ii.;

- n. 17 del 1^ agosto 2005, “Norme per la promozione dell’occupazione, della qualità, sicurezza e regolarità del Lavoro” e ss.mm.ii.;

- n. 5 del 30 giugno 2011, “Disciplina del sistema regionale dell’istruzione e formazione professionale” e ss.mm.;

Visti in particolare:

- la Legge 17 maggio 1999, n. 144 ed in particolare l’art. 69, che dispone, per riqualificare e ampliare l’offerta formativa destinata ai giovani e agli adulti, occupati e non occupati, nell’ambito del sistema di formazione integrata superiore, l’istituzione del sistema dell’istruzione e della formazione tecnica superiore (IFTS);

- la Legge 27 dicembre 2006, n. 296, articolo 1, comma 631, che prevede la riorganizzazione del sistema dell'istruzione e formazione tecnica superiore, di cui all'articolo 69 della legge 17 maggio 1999, n. 144 e comma 875 per l’istituzione di un apposito fondo per l’efficace utilizzo delle risorse destinate agli interventi di cui al predetto comma 631;

- il Decreto-Legge 31 gennaio 2007, n. 7, convertito, con modificazioni, dalla legge 2 aprile 2007, n. 40, articolo 13, comma 2, che prevede la configurazione degli istituti tecnici superiori nell’ambito della predetta riorganizzazione;

- il Decreto Legislativo 17 ottobre 2005, n. 226 e successive modificazioni recante “Norme generali e livelli essenziali delle prestazioni relativi al secondo ciclo del sistema educativo di istruzione e formazione a norma dell’art. 2 della legge 28 marzo 2003, n. 53”;

- il D.P.R. 8 marzo 1999, n. 275 "Regolamento recante norme in materia di autonomia delle istituzioni scolastiche ai sensi dell’art. 21 della legge 15 marzo 1997, n. 59";

- il DPCM 25 gennaio 2008 recante “Linee guida per la riorganizzazione del Sistema di istruzione e formazione tecnica superiore e la costituzione degli Istituti tecnici superiori” e relativi allegati.

- il Decreto Legge 9 febbraio 2012, n. 5 recante “Disposizioni urgenti in materia di semplificazione e di sviluppo”, convertito con modificazioni dalla legge 4 aprile 2012, n. 35 e in particolare l’articolo 52 “Misura di semplificazione e di promozione dell’istruzione tecnico-professionale e degli istituti tecnici superiori – ITS”;

- il Decreto Interministeriale 7 febbraio 2013 del Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca di concerto con il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, il Ministro dello Sviluppo Economico e il Ministro dell’Economia e delle Finanze recante Linee guida di cui all'art. 52, commi 1 e 2, della legge n. 35 del 4 aprile 2012, contenente misure di semplificazione e di promozione dell'istruzione tecnico professionale e degli Istituti Tecnici Superiori (I.T.S.)

- il Decreto del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca del 7 febbraio 2013 - Definizione dei percorsi di specializzazione tecnica superiore di cui al Capo III del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 25 gennaio 2008;

- il Decreto interministeriale del 27 aprile 2016 n.272 del Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca di concerto con il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, recante la definizione della struttura e del contenuto del percorso di istruzione e formazione tecnica superiore di durata annuale per l'accesso ai percorsi degli Istituti Tecnici Superiori;

- l’Accordo in sede di Conferenza Stato - Regioni, sul progetto sperimentale recante “Azioni di accompagnamento, sviluppo e rafforzamento del sistema duale nell’ambito dell’Istruzione e Formazione Professionale” siglato il 24 settembre 2015;

- il Protocollo d’Intesa tra il Ministero del lavoro e delle politiche sociali e la Regione Emilia-Romagna per l’avvio del progetto sperimentale “Azioni di accompagnamento, sviluppo e rafforzamento del sistema duale nell’ambito dell’Istruzione e Formazione professionale”, sottoscritto in data 13 gennaio 2016;

Vista inoltre la Deliberazioni dell’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna n. 75 del 21 giugno 2016 "Programma triennale delle politiche formative e per il lavoro – (Proposta della Giunta regionale in data 12 maggio 2016, n. 646)”;

Richiamate inoltre le proprie deliberazioni:

- n. 177/2003 “Direttive regionali in ordine alle tipologie di azione ed alle regole per l’accreditamento degli organismi di formazione professionale” e ss.mm.;

- n. 1640/2000 “Approvazione modalità di valutazione finale e certificazioni rilasciabili per le attività formative integrate sperimentali. Modifica alla delibera di Giunta Regionale n. 1199 del 20 luglio 1998.”;

- n.1298/2015 “Disposizioni per la programmazione, gestione e controllo delle attività formative e delle politiche attive del lavoro - Programmazione SIE 2014-2020”;

- n.1615/2016 “Approvazione dell'elenco unitario delle tipologie di azione programmazione 2014/2020 di cui alla DGR n.354/2016. Modifiche ed integrazioni";

- n. 396/2017 “Aggiornamento elenco degli Organismi accreditati di cui alla DGR n.279 del 13 marzo 2017 e dell'elenco degli organismi accreditati per l'obbligo d'istruzione ai sensi della DGR 2046/2010 e per l'ambito dello spettacolo”;

Viste in particolare le proprie deliberazioni:

- n. 686/2016 “Rete Politecnica. Approvazione del piano triennale regionale 2016/2018 e delle procedure di attuazione”;

- n. 294/2017 “Rete Politecnica Regionale. Approvazione del piano e delle procedure di attuazione anno 2017”.

- n.953/2017 “Approvazione dei "Percorsi di istruzione e formazione tecnica superiore- IFTS- Rete Politecnica Piano di attuazione 2017 - di cui alla DGR 294/2017 - Allegato 3). PO FSE 2014/2020. incremento a valere sul POR FSE 2014/2020 delle risorse del piano di attuazione rete politecnica anno 2017 di cui all'Allegato 1) della medesima deliberazione”;

Dato atto che la Rete politecnica rappresenta un segmento strategico dell’infrastruttura educativa finalizzata alla formazione di competenze professionali, tecniche e tecnologiche per lo sviluppo dei sistemi produttivi territoriali e per sostenere le persone nell’ingresso e nella permanenza qualificata nel lavoro;

Dato atto in particolare che l’offerta della Rete Politecnica comprende i Percorsi di istruzione e formazione tecnica superiore- IFTS che permettono al termine il conseguimento di un Certificato di specializzazione tecnica superiore;

Valutato di ampliare le opportunità per le persone di conseguire il suddetto titolo e pertanto di rendere disponibile un’offerta ulteriore e aggiuntiva rispetto all’offerta finanziata e gratuita, che costituisce un’offerta ulteriore rispetto alle attività formative approvate e finanziate in esito a procedure di evidenza pubblica;

Ritenuto pertanto di approvare l’”Invito a presentare Percorsi di Istruzione e Formazione Tecnica Superiore (IFTS) attivita’ autorizzate non finanziate. Procedura di presentazione just in time”, Allegato 1), parte integrante e sostanziale al presente atto, in esito al quale si intende autorizzare la realizzazione di percorsi di Istruzione e Formazione Tecnica Superiore (IFTS) per il rilascio del Certificato di specializzazione tecnica superiore il cui costo sia a carico di altri finanziamenti pubblici o privati;

Dato atto che con le proprie deliberazioni n. 294/2017, Allegato 3. Parte integrante e sostanziale della stessa, e n. 953/2017 sono state approvate le procedure per rendere disponibile l’offerta complessiva di percorsi di Istruzione e Formazione Tecnica Superiore (IFTS) finanziati, e pertanto gratuiti con riferimento all’annualità 2017/2018;

Dato atto che le operazioni a valere sull’Invito di cui all’Allegato 1), parte integrante e sostanziale al presente atto:

- dovranno essere formulate ed inviate secondo le modalità e nei termini riportati negli stessi;

- saranno sottoposte ad istruttoria tecnica finalizzata a verificare la coerenza e congruenza delle operazioni candidate rispetto a quanto disposto dalle normative e dalle disposizioni in materia; 

Richiamati:

- il Decreto Legislativo 14 marzo 2013, n. 33 “Riordino della disciplina riguardante il diritto di accesso e gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni” e succ. mod.in particolare l’art. 26 c. 1;

- la propria deliberazione n. 89 del 30/01/2017 "Approvazione Piano triennale di prevenzione della corruzione 2017 - 2019";

- la propria deliberazione n.486/2017 "Direttiva di indirizzi interpretativi per l’applicazione degli obblighi di pubblicazione previsti dal D.Lgs. n. 33 del 2013. Attuazione del Piano triennale di prevenzione della corruzione 2017-2019”; 

 Richiamate inoltre la Legge regionale n.43/2001 recante "Testo unico in materia di organizzazione e di rapporto di lavoro nella Regione Emilia-Romagna" e ss.mm;

Viste le proprie deliberazioni:

- n.2416/2008 “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera n. 450/2007” e ss.mm.ii, per quanto applicabile;

- n.56/2016 “Affidamento degli incarichi di Direttore Generale della Giunta regionale dell'art.43 della L.R.43/2001”;

- n.270/2016 “Attuazione prima fase della riorganizzazione avviata con delibera 2189/2015”;

- n.622/2016 “Attuazione seconda fase della riorganizzazione avviata con delibera 2189/2015”;

- n.1107/2016 “Integrazione delle declaratorie delle strutture organizzative della giunta regionale a seguito dell'implementazione della seconda fase della riorganizzazione avviata con delibera 2189/2015”;

- n.468/2017 “Il sistema dei controlli interni nella Regione Emilia-Romagna”; 

Dato atto del parere allegato;

Su proposta dell’Assessore competente per materia

A voti unanimi e palesi

delibera

per le motivazioni espresse in premessa e qui integralmente richiamate:

1. di approvare l’ “Invito a presentare Percorsi di Istruzione e Formazione Tecnica Superiore (IFTS) attività autorizzate non finanziate. Procedura di presentazione just in time”, Allegato 1), parte integrante e sostanziale del presente atto; 

2. di dare atto che le operazioni candidate in risposta all’Invito Allegato 1), parte integrante e sostanziale del presente atto:

- dovranno essere formulate ed inviate secondo le modalità e nei termini riportati nello stesso;

- saranno sottoposte ad istruttoria tecnica finalizzata a verificare la coerenza e congruenza delle operazione candidate rispetto a quanto disposto dalle normative e dalle disposizioni in materia e pertanto autorizzabili; 

3. di prevedere che le operazioni risultate autorizzabili saranno approvate con atto del Responsabile del Servizio “Programmazione delle politiche dell'istruzione, della formazione, del lavoro e della conoscenza” entro 45 giorni dalla data di presentazione delle candidature; 

4. di dare atto infine che secondo quanto previsto dal Decreto Legislativo n. 33 del 14/03/2013 e ss.mm.ii, nonché sulla base delle proprie deliberazioni n. 89/2017 e n. 486/2017 il presente provvedimento è soggetto agli obblighi di pubblicazione ivi contemplati; 

5. di pubblicare altresì la presente deliberazione, unitamente all’Allegato 1), parte integrante e sostanziale della stessa, nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna Telematico e sul sito http://formazionelavoro.regione.emilia-romagna.it.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it