E-R | BUR

n.97 del 18.04.2018 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Rinnovo del Comitato consultivo degli utenti e dei portatori di interesse di cui all'art. 15 della L.R. n. 23 del 2011 - Nomina dei componenti

IL PRESIDENTE

Visti:

- la legge regionale 23 dicembre 2011, n. 23 “Norme di organizzazione territoriale delle funzioni relative ai servizi pubblici locali dell'ambiente" e ss.mm.ii.;

- la deliberazione della Giunta regionale 9 luglio 2012, n. 932 “Direttiva per la costituzione del Comitato consultivo degli utenti e dei portatori di interesse”;

- il decreto n° 201 del 27 settembre 2012 “Nomina dei componenti del Comitato Consultivo degli utenti e dei portatori di interesse di cui al comma 4, art. 15 della L.R. 23 del 2011”;

- la deliberazione della Giunta regionale 12 febbraio 2018, n. 172 “Precisazioni in ordine alla deliberazione della Giunta regionale 9 luglio 2012, n. 932 - Direttiva per la costituzione del Comitato consultivo degli utenti e dei portatori di interesse”; 

Premesso che:

- l’art. 15, comma 4 della L.R. n. 23 del 2011 ha previsto l’istituzione del Comitato consultivo degli utenti e dei portatori di interesse;

- il decreto n° 201 del 27 settembre 2012 ha disposto la nomina dei componenti del Comitato Consultivo degli utenti e dei portatori di interesse di cui al comma 4, art. 15 della L.R. 23 del 2011”;

- l’art. 7, comma 1 della direttiva approvata con deliberazione della Giunta regionale 9 luglio 2012, n. 932 prevede che i componenti del Comitato durino in carica 5 anni e siano riconfermabili per ulteriori 5 anni; 

Considerato che:

- ai sensi dell’art. 4 della direttiva succitata ed in considerazione della scadenza del mandato dei membri appartenenti al Comitato è stata attivata la procedura ai fini della nomina dei nuovi membri;

- al fine di costituire il Comitato, il Presidente della Giunta della Regione Emilia-Romagna invita i soggetti individuati all’art 3, comma 2, della direttiva a designare i rappresentanti entro una data prestabilita, pena l’esclusione dal Comitato, e che per ogni membro effettivo può essere indicato un membro supplente;

- il Comitato può essere validamente costituito con almeno 10 componenti individuati fra i diversi soggetti di cui all’art. 3, comma 2, della direttiva;

- il Presidente della Regione Emilia-Romagna con proprio decreto nomina i componenti del Comitato;

- l’art. 5 della direttiva individua le condizioni di incompatibilità ai fini della partecipazione al Comitato; 

Richiamato che ai sensi dell’art. 3 della deliberazione della Giunta regionale 9 luglio 2012, n. 932 “Direttiva per la costituzione del Comitato consultivo degli utenti e dei portatori di interesse” il Comitato di cui all’art. 15 della L.R. n. 23 del 2011 è composto da un massimo di 15 componenti rappresentativi delle seguenti associazioni e categorie economiche:

a) da 8 rappresentanti designati dalle associazioni dei consumatori, regolarmente iscritte al Registro regionale dell'Emilia-Romagna istituito in base alla L.R. 7 dicembre 1992, n. 45 recante "Norme per la tutela dei consumatori e degli utenti", che abbiano propri referenti sull’intero territorio regionale e che abbiano nei fini statutari la tutela del consumatore e degli utenti;

b) da 5 rappresentanti designati dal Tavolo Regionale dell’Imprenditoria;

c) da 1 rappresentante designato da Confindustria Emilia-Romagna;

d) da 1 rappresentante designato dalle associazioni ambientaliste presenti nel territorio regionale. 

Richiamata inoltre la deliberazione della Giunta regionale 12 febbraio 2018, n. 172 che ha previsto la partecipazione nella composizione del Comitato di 1 rappresentante effettivo ed eventualmente di un membro supplente designato da Coldiretti in aggiunta a quelli già previsti, modificando quindi il numero massimo di componenti del Comitato Consultivo degli utenti e dei portatori di interesse da 15 (quindici) a 16 (sedici); 

Dato atto che ai sensi del citato art. 4 della direttiva il Presidente ha invitato le associazioni ed organizzazioni di cui all’art. 3, comma 2 a far pervenire le proposte di designazione dei propri rappresentanti ai fini della costituzione del Comitato come di seguito riportato:

  • Confindustria Emilia-Romagna con lettera PG.2017.0702618 del 6 novembre 2017;
  • Tavolo Regionale dell’Imprenditoria con lettera PG.2017.0702586 del 6 novembre 2017;
  • Associazioni ambientaliste (Amici della Terra, Greenpeace, Legambiente, WWF) con lettera PG.2017.0729560 del 22 novembre 2017;
  • Associazioni dei consumatori (ACU, ADICONSUM, ADOC, ARCO, ASSOUTENTI, CITTADINANZATTIVA, CODACONS, CODICI, CONFCONSUMATORI, FEDERCONSUMATORI, LA CASA DEL CONSUMATORE, LEGA CONSUMATORI ACLI, MOVIMENTO DIFESA DEL CITTADINO, UDICON, UNIONE NAZIONALE CONSUMATORI ONLUS) con lettera PG.2017.0702782 del 06 novembre 2017;
  • Coldiretti con lettera PG.2018.0112418 del 16 febbraio 2018. 

 Considerato che sono pervenute le seguenti segnalazioni: 

  • 5 rappresentanti e 3 rappresentanti supplenti per il Tavolo Regionale dell’Imprenditoria;
  • 1 rappresentante e 1 rappresentante supplente per Coldiretti;
  • 1 rappresentante per l’Associazione CODICI;
  • 1 rappresentante per l’Associazione UDICON;
  • 2 rappresentanti e 2 rappresentanti supplenti per FEDERCONSUMATORI;
  • 1 rappresentante e 1 rappresentante supplente per ADICONSUM;
  • 1 rappresentante e 1 rappresentante supplente per LEGA CONSUMATORI;
  • 1 rappresentante e 1 rappresentante supplente per CITTADINANZATTIVA;
  • 1 rappresentante e 1 rappresentante supplente per UNIONE NAZIONALE CONSUMATORI ONLUS;
  • 1 rappresentante per CONFCONSUMATORI;
  • 1 rappresentante e 1 rappresentante supplente per MOVIMENTO DIFESA DEL CITTADINO;
  • 1 rappresentante per l’Associazione ACU;
  • 1 rappresentante per l’Associazione ASSOUTENTI;
  • 1 rappresentante dell’Associazione ambientalista Legambiente;
  • la comunicazione da parte di Confindustria Emilia-Romagna che ha informato di non intendere esprimere alcun nominativo ai fini della costituzione del Comitato; 

Rilevato che:

- in base alle segnalazioni pervenute sono stati indicati 12 rappresentanti delle associazioni dei consumatori, 5 rappresentanti del Tavolo Regionale dell’Imprenditoria, 1 rappresentante delle associazioni ambientaliste ed 1 rappresentante di Coldiretti;

- il numero dei rappresentanti proposti dalle associazioni dei consumatori risulta superiore ad 8 nominativi, limite previsto dall’art. 3 della direttiva n. 932/2012;

- ai sensi del citato art. 4 della direttiva, qualora da parte delle associazioni ed organizzazioni di cui all’art. 3 della medesima direttiva vengano indicati un numero di rappresentanti superiore a quello previsto per ciascuna di esse, il Presidente della Regione procede alla nomina dei componenti del Comitato adottando i criteri di selezione più idonei a garantire un’adeguata rappresentatività degli utenti; 

Valutato che:

- il criterio di selezione più opportuno atto a garantire un’adeguata rappresentatività degli utenti sia la copertura territoriale garantita dalle associazioni dei consumatori;

- tale criterio è rappresentato dal numero di territori provinciali su cui insiste uno o più sportelli fisici o virtuali per gli utenti ivi comprese le sedi di coordinamento regionale;

- le associazioni che garantiscono una copertura territoriale minore tra quelle che hanno presentato nominativi dei rappresentanti sono CODICI, ASSOUTENTI, ACU e MOVIMENTO DIFESA DEL CITTADINO; 

Ritenuto pertanto di escludere i nominativi proposti dalle associazioni CODICI, ASSOUTENTI, ACU e MOVIMENTO DIFESA DEL CITTADINO per la costituzione del Comitato consultivo degli utenti e dei portatori di interesse; 

Richiamato infine l’art. 6, della direttiva per la costituzione del Comitato consultivo degli utenti e dei portatori di interesse che prevede che il Presidente dell’Agenzia Territoriale dell’Emilia-Romagna per i servizi idrici e rifiuti provvede alla convocazione della seduta di insediamento del Comitato entro 30 giorni dalla data di pubblicazione del Decreto di nomina dei componenti; 

Ritenuto, quindi, di poter procedere alla nomina dei componenti del Comitato consultivo degli utenti e dei portatori di interesse; 

Dato atto del parere allegato;

decreta: 

per le motivazioni indicate in premessa che qui si intendono integralmente richiamate 

1) di nominare i seguenti componenti del Comitato consultivo degli utenti e dei portatori di interesse di cui all’art. 15 della L.R. n. 23 del 2011 e ss.mm.ii.: 

  • Roberto Centazzo, rappresentante del Tavolo Regionale dell’Imprenditoria;
  • Antonio Gurrieri, rappresentante del Tavolo Regionale dell’Imprenditoria;
  • Fulvio Orsini, rappresentante del Tavolo Regionale dell’Imprenditoria;
  • Rita Pareschi, rappresentante del Tavolo Regionale dell’Imprenditoria;
  • Barbara Zanetti, rappresentante del Tavolo Regionale dell’Imprenditoria;
  • Alessandro Ghetti rappresentante di Coldiretti;
  • Vincenzo Paldino, rappresentante di UDICON;
  • Maurizio Guidotto rappresentante di FEDERCONSUMATORI;
  • Paolo Tazzini rappresentante di FEDERCONSUMATORI;
  • Luca Braggion rappresentante di ADICONSUM;
  • Ettore di Cocco rappresentante di LEGA CONSUMATORI;
  • Andrea Virgili rappresentante di CITTADINANZATTIVA;
  • Rosa Raho rappresentante di UNIONE NAZIONALE CONSUMATORI ONLUS;
  • Rino Costa Zaccarelli rappresentante di CONFCONSUMATORI;
  • Maurizio Olivieri rappresentante di Legambiente. 

2) di nominare i seguenti membri supplenti: 

  • Sergio Fiocchi, rappresentante del Tavolo Regionale dell’Imprenditoria;
  • Marco Pasi, rappresentante del Tavolo Regionale dell’Imprenditoria;
  • Venier Rossi, rappresentante del Tavolo Regionale dell’Imprenditoria;
  • Vania Ameghino, rappresentante di Coldiretti;
  • Marcello Santarelli rappresentante di FEDERCONSUMATORI;
  • Fabrizio Ghidini rappresentante di FEDERCONSUMATORI;
  • Milena Grassi rappresentante di ADICONSUM;
  • Alfredina Gigli rappresentante di LEGA CONSUMATORI;
  • Tommaso Calia rappresentante di CITTADINANZATTIVA;
  • Antonella Arcidiacono rappresentante di UNIONE NAZIONALE CONSUMATORI ONLUS; 

3) di trasmettere il presente decreto all’Agenzia Territoriale dell’Emilia-Romagna per i servizi idrici e rifiuti; 

3) di pubblicare il presente decreto nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna Telematico.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it