E-R | BUR

n.139 del 17.05.2017 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Distribuzione irrigua nell'area "Santerno Senio" in destra del Canale Emiliano Romagnolo - 3° stralcio, 1° lotto – perizia per il completamento del distretto irriguo "Villa San Martino”, nei Comuni di Lugo e Bagnara di Romagna. Procedure di asservimento: costituzione di servitù a favore del Demanio dello Stato nei confronti della ditta “Opera Pia Sant’Antonio Abate in Zagonara”. Decreto di asservimento ex art. 22 D.P.R. n. 327/2001 e ss.mm.ii. - Procedura di svincolo ai sensi dell’art. 28 D.P.R. cit., delle somme depositate – Adempimenti

IL COMITATO AMMINISTRATIVO

- vista la deliberazione del Comitato Amministrativo n. 88 in data 22.07.2016 ed il relativo provvedimento di attuazione prot. n. 6254 del 29.8.2016/Rep. 234 del 30.8.2016, in forza dei quali è stato disposto l’asservimento a favore del Demanio dello stato, ai sensi dell’art. 22 del D.P.R. 8 giugno 2001, n. 327, delle aree di proprietà della ditta “Opera Pia S. Antonio in Zagonara” interessate dall’intervento per la distribuzione irrigua nell'area "Santerno Senio" in destra del Canale Emiliano Romagnolo - 3° stralcio, 1° lotto – perizia per il completamento del distretto irriguo "Villa San Martino”, nei Comuni di Lugo e Bagnara di Romagna (omissis);

(omissis)

- precisato in particolare che con il decreto di cui sopra Prot. 6254 del 29/8/2016/Rep. 234 del 30/8/2016 si è proceduto all’asservimento delle aree di proprietà della suindicata Ditta, censite catastalmente in Comune di Bagnara (RA) al Foglio 127, Mapp 140 per mq 1160;

(omissis)

- ricordato in particolare che l’indennità di asservimento, l’indennità per danni alle colture e per occupazione temporanea per la ditta “Opera Pia Sant’Antonio Abate in Zagonara” è stabilita nelle somme accettate in via definitiva dalle stesse, somme più precisamente pari a:

importo complessivo euro 5.163,33

- di cui euro 1.377,93 in relazione alla posa di una condotta interrata

- euro 271,47 per occupazione d'urgenza,

- euro 308,67 per occupazione temporanea

- euro 3.785,40 per danni alle colture e per occupazione temporanea già liquidati a parte;

- visto che in data 29/82016 - 14/09/2016, si è provveduto alla notifica del decreto di asservimento di cui sopra nonché agli adempimenti preordinati al pagamento diretto ovvero al deposito della somma spettante a saldo alla ditta “Opera Pia Sant’Antonio Abate in Zagonara”, pari ad euro 1.377,93;

- visto che a seguito dell’impossibilità di procedere al pagamento diretto della suddetta somma di euro 1.377,93, si è provveduto al deposito della somma medesima presso il Ministero dell’Economia e delle Finanze-Ragioneria Territoriale dello Stato di Bologna (già Cassa Depositi e Prestiti) (omissis);

- visto che con istanza in data 7/3/2017 la succitata Ditta ha richiesto lo svincolo della somma depositata (prot. n. 1696/A del 9/3/2017) (omissis);

- considerato che l’indennità è stata determinata in via definitiva e non risultano notificate opposizioni alla misura dell’indennità, né ai provvedimenti di costituzione della servitù;

(omissis)

DELIBERA

1) di procedere, per le motivazioni di cui in premessa, ad autorizzare lo svincolo dell’indennità pari ad euro 1.377,93, già determinata in via definitiva in quanto accettata, in favore della ditta “Opera Pia Sant’Antonio Abate in Zagonara”, C.F. 82000690394, con sede legale in Viale Orsini 27, 48022 Lugo (RA), - Legale Rappresentante: Ricci Lucchi Anna Maria nata a LUGO (RA) il 16/8/1932, C.F. RCCNMR32M56E730F - in relazione all’asservimento delle aree site in Comune censuario di Lugo (RA), foglio 127 mappale 140 Proprietà Opera Pia S.Antonio in Zagonara (prop. Per 1/1): indennità depositata presso Ministero dell’Economia e delle Finanze-Ragioneria Territoriale dello Stato di Bologna (già Cassa Depositi e Prestiti) (omissis);

2) di autorizzare, in particolare, lo svincolo delle somme depositate di cui al precedente punto 1, (omissis) dopo il decorso di 30 giorni dalle pubblicazioni del relativo avviso sul BUR ai sensi D.P.R. 327/2001 - subordinatamente alla presenza della documentazione e delle certificazioni prescritte dalla normativa vigente che attestino la piena e libera proprietà delle aree di proprietà della suindicata Ditta, censite catastalmente in Comune di Bagnara (RA) al Foglio 1, Mapp 5, interessate dal decreto di asservimento di cui In premessa prot. n. 6254 del 29.8.2016/Rep. 234 del 30.8.2016 ed all’assenza di notifica di opposizioni da parte di terzi;

(omissis)

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it