E-R | BUR

n.170 del 18.06.2014 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Approvazione dell'accordo di programma tra la Provincia di Modena, i Comuni di Montecreto, Sestola, Riolunato e la Regione relativo al risanamento del sistema degli impianti per l'emittenza radio e televisiva ubicati sul Monte Cimone in località Pian Cavallaro

IL PRESIDENTE

Visti:

- l’art. 34 del D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267, relativo alla disciplina degli accordi di programma per la definizione e l’attuazione di opere, di interventi e di programmi di intervento che richiedono l’azione integrata e coordinata di Comuni, di Province e Regioni, di Amministrazioni statali e di altri soggetti pubblici;

- l’art. 40 “Accordi di programma in variante alla pianificazione territoriale e urbanistica” della L.R. 24 marzo 2000, n. 20 e s.m.i. che:

- al comma 1 quater prevede la partecipazione della Provincia e della Regione alla stipula di accordi di programma in variante a piani sovracomunali;

- al comma 5 prevede che le modifiche sostanziali eventualmente apportate alla proposta di accordo di programma a seguito dell’accoglimento di osservazioni pervenute durante il periodo del suo deposito dovranno essere assentite dall’organo istituzionalmente competente, ovvero dai Consigli provinciali e comunali e dalla Giunta regionale;

- al comma 7 specifica che nel caso di accordi di programma in variante agli strumenti di pianificazione provinciale il decreto di approvazione dell’accordo sia emanato dal Presidente della Regione;

Premesso:

- che la Provincia di Modena ha promosso la conclusione di un accordo di programma con i Comuni di Montecreto, Riolunato, Sestola e la Regione per risolvere le criticità degli impianti per l’emittenza radio e televisiva presenti sul Monte Cimone in località Pian Cavallaro garantendo nel contempo sia la continuità del servizio di trasmissione sia la tutela della salute e la salvaguardia dei caratteri ambientali e paesaggistici;

- che gli interventi previsti dall’accordo per il risanamento degli impianti ubicati in località Pian Cavallaro consistono nello smantellamento dei siti identificati con i nn. 37, 58 e 77 nel vigente Piano di Localizzazione dell’Emittenza Radio e Televisiva (PLERT) della Provincia di Modena e nella riprogettazione del sito identificato nel medesimo Piano provinciale con il n. 58 che dovrà prevedere nella stessa area di sedime la realizzazione di una nuova postazione e l’istallazione di nuovi sistemi di antenna;

- che per l’attuazione del piano di risanamento di Pian Cavallaro è necessario modificare la scelta del PLERT della Provincia di Modena di delocalizzare il sito n. 58 in area limitrofa, i PRG dei Comuni di Montecreto e Riolunato e il PSC del Comune di Sestola;

- che l’accordo prevede l’impegno dei Comuni di Montecreto, Riolunato e Sestola all’attuazione di un Piano di monitoraggio ambientale volto a garantire il rispetto dei Valori di attenzione di cui all’art. 3 ed il raggiungimento degli Obiettivi di qualità di cui all’art. 4 del D.P.C.M. 08/07/2003 in tutte le aree di Pian Cavallaro accessibili alla popolazione;

- che la Regione si impegna a collaborare con la Provincia di Modena e i Comuni di Montecreto, Riolunato e Sestola per la campagna di monitoraggio ambientale, avvalendosi della propria Agenzia Regionale per la Prevenzione e l’Ambiente (ARPA), nella valutazione dei livelli di campo elettromagnetico presenti sul sito n. 58;

- che l’approvazione dell’accordo di programma non determina l'esclusione delle autorizzazioni previste dalla legislazione vigente in materia di lavori pubblici che il soggetto concessionario dovrà provvedere a richiedere prima di procedere all'avvio dei lavori;

Preso atto:

- che, a seguito del decreto del Presidente della Provincia di Modena n. 7 del 6/3/2014 di indizione della conferenza preliminare per l’approvazione dell’accordo di programma per il risanamento del sistema degli impianti per l’emittenza radio e televisiva ubicati in località Pian Cavallaro Monte Cimone, la Provincia di Modena, con nota acquisita con PG/2014/53539 del 26/2/2014, ha convocato per il giorno 11/3/2014 la conferenza preliminare all’accordo di programma in variante agli strumenti territoriali e urbanistici, trasmettendo agli enti partecipanti la proposta di accordo e la relativa documentazione tecnica;

 - che la Provincia di Modena ha anche comunicato il link dal quale scaricare gli allegati tecnici dell’accordo per facilitare e favorire la loro consultazione;

- che l’assenso preliminare alla sottoscrizione dell’accordo è stato espresso dalla Giunta regionale con deliberazione n. 265 del 3/3/2014, dal Consiglio provinciale con deliberazione n. 58 del 5/3/2014, dal Consiglio comunale di Montecreto con deliberazione n. 3 del 10/3/2014, dal Consiglio comunale di Riolunato con deliberazione n. 9 del 3/3/2014 e dal Consiglio comunale di Sestola con deliberazione n. 1 del 6/3/2014;

- che nella seduta della conferenza preliminare, prevista dall’art. 40 della L.R. 20/2000, tenutasi l’11/3/2014, i rappresentanti della Regione, della Provincia e dei Comuni di Montecreto, Riolunato e Sestola hanno dato il consenso preliminare alla conclusione dell’accordo così come espresso con determinazione da parte dell’Organo istituzionalmente competente;

- che la Provincia di Modena ha provveduto al deposito della proposta di accordo di programma corredata dal progetto preliminare, dallo studio degli effetti sul sistema ambientale e territoriale e dagli elaborati tecnici relativi, per 60 giorni consecutivi a partire dalla data di pubblicazione dell'avviso del deposito nel BUR n. 76 del 12/3/2014. Dell’avvenuto deposito è stata data notizia anche sui siti web degli Enti sottoscrittori ai sensi dell’art. 56 della L.R. 15/2013;

- che la Provincia di Modena con lettera acquisita con PG/2014/98388 del 4/4/2014 ha convocato per l’8/4/2014 un incontro per illustrare i contenuti e fornire chiarimenti ai soggetti gestori degli impianti di radiocomunicazione presenti a Pian Cavallaro in merito all’accordo presentato;

- che nei termini del deposito della proposta di accordo di programma non sono pervenute osservazioni alla Provincia, ai Comuni e alla Regione da parte di soggetti pubblici e privati;

- che per gli aspetti attinenti alla variante al PLERT la Regione Emilia-Romagna ha espresso il parere motivato in materia di VAS, ai sensi degli artt. 5 e 40 della L.R. n. 20/2000, con deliberazione di Giunta n. 691 del 19/5/2014;

- che per gli aspetti attinenti alle Varianti agli strumenti urbanistici dei Comuni di Montecreto, Riolunato e Sestola, la Provincia di Modena ha espresso il parere motivato in materia di VAS, ai sensi degli artt. 5 e 40 della LR n. 20/2000, con deliberazione di Giunta n. 191 del 20/5/2014;

- che il Presidente della Provincia di Modena, con lettera acquisita con PG/2014/212739 del 19/5/2014 ha convocato gli Enti sottoscrittori per il giorno 22/5/2014 alla conferenza per la conclusione dell’accordo di programma, i cui esiti, come risulta dal verbale della seduta, non hanno determinato modifiche significative al testo dell'accordo depositato;

- che l'accordo di programma è stato sottoscritto da tutti i partecipanti con firme digitali il giorno 22 maggio 2014;

Rilevato che, ai sensi dell'art. 40, comma 7 della L.R. 20/2000, il presente decreto produce gli effetti dell'approvazione delle variazioni agli strumenti di pianificazione sia territoriale che urbanistica, l’apposizione del vincolo preordinato all’esproprio e la dichiarazione di pubblica utilità delle opere;

Dato atto del parere allegato;

decreta: 

- E’ approvato l’accordo di programma in variante alla pianificazione territoriale e urbanistica tra la Provincia di Modena, i Comuni di Montecreto, Riolunato, Sestola, e la Regione Emilia-Romagna per il risanamento del sistema degli impianti per l’emittenza radio e televisiva ubicati sul Monte Cimone in località Pian Cavallaro, ricadenti nei comuni di Montecreto, Riolunato e Sestola della Provincia di Modena, depositato presso le sedi dei soggetti sopra citati.

- Il presente decreto comporta la dichiarazione di pubblica utilità delle opere previste nell’accordo di programma.

- Il presente decreto viene pubblicato nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna e trasmesso alla Provincia di Modena e ai Comuni di Montecreto, Riolunato e Sestola per i provvedimenti conseguenti. 

- Il presente decreto produce i suoi effetti dalla data di pubblicazione nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it