E-R | BUR

n.17 del 25.01.2017 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Procedura in materia di valutazione di impatto ambientale L.R. 18 maggio 1999, n. 9 - Titolo II – Procedura di verifica (screening) relativa al progetto denominato “Incremento di produzione di piastrelle ceramiche presso lo stabilimento della Cooperativa Ceramica d’Imola S.C. sito in via Pana 10 in Comune di Faenza (RA)”

ARPAE Ravenna per conto dell'Autorità competente Regione Emilia-Romagna avvisa che, ai sensi del Titolo II della LR n. 9 del 1999, sono stati depositati, per la libera consultazione da parte dei soggetti interessati, gli elaborati progettuali per l’effettuazione della procedura di verifica (screening), relativa al progetto di seguito indicato.

Denominazione del progetto: incremento di produzione di piastrelle ceramiche presso lo stabilimento di Cooperativa Ceramica d’Imola S.C. sito in Via Pana 10 nel Comune di Faenza (RA) Proponente: Cooperativa Ceramica d’Imola S.C. Localizzato in Comune di Faenza nella Provincia di Ravenna.

L’istruttoria della procedura in oggetto sarà effettuata da ARPAE di Ravenna in applicazione della L.R. n. 13 del 2015 del riordino istituzionale.

Il progetto appartiene alla seguente tipologia progettuale di cui agli Allegati B alla L.R. 9/1999: nello specifico l’intervento ricade tra quelli citati nell’allegato B.2, precisamente al punto: B.2.68, “Modifiche o estensioni di progetti di cui all'allegato A.2 o all'allegato B.2 già autorizzati, realizzati o in fase di realizzazione, che possono avere notevoli ripercussioni negative sull'ambiente (modifica o estensione non inclusa nell'allegato A.2” in quanto modifica di impianto esistente o autorizzato ricadente nella categoria B.2.27 “Fabbricazione di prodotti ceramici mediante cottura, in particolare tegole, mattoni, mattoni refrattari, piastrelle, gres e porcellane, di capacità superiore a 75 tonnellate al giorno e/o con una capacità di forno superiore a 4 m3 e con una densità di colata per forno superiore a 300 kg/m3”.

Il progetto prevede l’incremento di produzione di piastrelle ceramiche dall’attuale quantità fino a circa 8.500.000 m2/a, equivalenti a 242.250 t/a (734 ton/gg) per un peso medio cotto di 28,5 kg/mq e circa 290.000 ton /anno (878 ton/gg) di materie prime tal quali. I dati si riferiscono sempre ad un’ipotesi lavorativa di 330/337 gg/a. L’incremento produttivo prevede l’installazione di un forno con depuratore fumi, un essiccatoio pre-forno, due linee di rettifica e due linee di scelta.

Lo studio ambientale preliminare e il relativo progetto preliminare, prescritti per l’effettuazione della procedura di verifica (screening), sono depositati per 45 giorni naturali consecutivi dalla data di pubblicazione del presente avviso nel BURERT.

Tali elaborati sono inoltre disponibili nel Portale web Ambiente della Regione Emilia-Romagna ( https://serviziambiente.regione.emilia-romagna.it/viavas ). I soggetti interessati possono prendere visione degli elaborati depositati presso le seguenti sedi: Regione Emilia-Romagna - Servizio Valutazione Impatto e Promozione Sostenibilità Ambientale - Viale della Fiera 8, Bologna, Comune di Faenza - Piazza del Popolo 31, Faenza (RA).

Entro lo stesso termine di 45 giorni chiunque, ai sensi dell’art. 9, comma 4, della L.R. 9/1999, può presentare osservazioni all’Autorità competente Regione Emilia-Romagna - Servizio Valutazione Impatto e Promozione Sostenibilità Ambientale - Viale della Fiera 8 - 40127 Bologna o al seguente indirizzo di posta elettronica certificata: vipsa@postacert.regione.emilia-romagna.it. Le osservazioni devono essere presentate anche ad ARPAE SAC di Ravenna al seguente indirizzo di posta elettronica certificata: aoora@cert.arpa.emr.it o all’indirizzo postale Piazza Caduti per la Libertà n.2 - 48121 Ravenna. 

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it