E-R | BUR

n.403 del 19.11.2020 (Parte Seconda)

XHTML preview

Reg. (UE) n. 1305/2013 - PSR 2014/2020 - Misura 21 - Tipo operazione 21.1.01 "Sostegno a favore di agricoltori colpiti dalla emergenza COVID-19" - Avviso pubblico regionale approvato con deliberazione della Giunta regionale n. 1018/2020 - Ammissibilità e concessione sostegni su n. 14 domande

IL DIRIGENTE FIRMATARIO

Vista la deliberazione della Giunta regionale n. 1018 del 3 agosto 2020, con la quale è stato approvato l’Avviso pubblico regionale anno 2020, di attuazione della Misura 21 del PSR 2014-2020, Tipo di operazione 21.1.01 “Sostegno a favore di agricoltori colpiti dalla emergenza Covid-19”, nella formulazione di cui all’Allegato 1 alla medesima deliberazione;

Evidenziato che:

- l’efficacia dell’Avviso di che trattasi è stata subordinata all’approvazione, da parte della Commissione europea, della scheda di misura con riferimento al Tipo di operazione 21.1.01 del Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020 della Regione Emilia-Romagna Versione 10 (di seguito per brevità indicato come P.S.R. 2014-2020);

- la versione 10.1 del P.S.R. 2014-2020 è stata approvata con Decisione della Commissione Europea C(2020) 6376 final del 14 settembre 2020, di cui si è preso atto con deliberazione della Giunta regionale n. 1219 del 21 settembre 2020;

Considerato che il suddetto Avviso ha previsto:

- la concessione di un sostegno in forma di contributo in conto capitale, non subordinato alla realizzazione di investimenti da parte delle imprese agricole beneficiarie ed erogato sulla base di un importo forfettario, pari ad:

  • euro 2.000, per le imprese agrituristiche;
  • euro 1.000, per le imprese agricole che esercitano attività di Fattoria didattica;

- la non cumulabilità delle due tipologie di sostegno, stabilendo, conseguentemente, che nel caso di imprese agrituristiche che esercitano anche attività di fattoria didattica venga erogato esclusivamente l’importo per le imprese agrituristiche;

- l’aumento della dotazione finanziaria dell’Avviso, previa modifica del P.S.R. 2014-2020, qualora la richiesta complessiva del sostegno fosse superiore alle risorse stanziate, pari ad euro 2.980.000,00, verifica posta in capo al Servizio Programmazione e sviluppo locale integrato;

- la presentazione delle domande al Servizio Territoriale agricoltura, caccia e pesca competente in relazione all’iscrizione all’elenco di cui all’art. 30 della Legge regionale n. 4/2009, utilizzando il Sistema Informativo Agrea (SIAG) ed entro il termine perentorio del 22 settembre 2020;

- lo svolgimento, da parte del Servizio Territoriale agricoltura, caccia e pesca competente:

  • dell’istruttoria finalizzata ad accertare che l’impresa richiedente è in possesso dei requisiti previsti al paragrafo “Beneficiari” dell’Avviso di che trattasi;
  • di ogni altro controllo sulla corrispondenza al vero di quanto riportato nelle domande di sostegno, nonché ogni altro controllo richiesto da AGREA;

- l’assunzione, da parte del Servizio Territoriale agricoltura, caccia e pesca competente, una volta conclusa l’istruttoria, degli atti di ammissione e contestuale concessione, che devono riportare:

  • l’importo del sostegno;
  • la tipologia dell’aiuto (regime di aiuto registrato con numero SA.57021 (2020/N, ex 2020/PN);
  • il codice identificativo di concessione RNA-COR;
  • il Codice Unico di Progetto (CUP);

- la pubblicazione di tali atti nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna, assolvendo così agli obblighi di comunicazione ai beneficiari;

Dato atto che:

- entro la scadenza del 22 settembre 2020 sono pervenute al Servizio Territoriale Agricoltura, Caccia e Pesca di Parma, secondo le modalità procedurali e la specifica modulistica approvata da AGREA, n.139 domande di sostegno riferibili all’Operazione 21.1.01 del P.S.R. 2014-2020;

- il Servizio Programmazione e sviluppo locale integrato ha verificato che l’importo complessivo richiesto a sostegno, sulla base delle domande pervenute, è compatibile con le risorse finanziare previste dal suddetto Avviso pubblico, come riportato nella comunicazione prot. 29/10/2020.0701081.I;

- l’esito dell’attività istruttoria su n.14 domande pervenute al Servizio Territoriale Agricoltura, Caccia e Pesca di Parma, conclusasi nei termini previsti dalla citata deliberazione n. 1018/2020 e formalizzata in singoli verbali, è il seguente:

  • n.14 domande sono state ammesse all’aiuto, come da Allegato 1, parte integrante e sostanziale del presente atto;

Dato atto che, per le domande ammesse di cui al predetto Allegato 1 al presente atto, sono stati svolti gli adempimenti previsti dalla normativa sugli Aiuti di Stato, dai quali non sono emerse criticità:

- effettuando le visure Deggendorf;

- registrando i dati relativi agli aiuti concessi nel Registro Nazionale Aiuti (RNA);

Ritenuto, pertanto, di recepire le risultanze dell’attività istruttoria svolta su n.14 domande pervenute al Servizio Territoriale Agricoltura, Caccia e Pesca di Parma, a valere sul Tipo di operazione 21.1.01, approvando l’Allegato 1, elenco delle domande ritenute ammesse a contributo, per ciascuna delle quali è indicato il contributo concedibile;

Richiamate:

- la L.R. 30 maggio 1997, n. 15 recante “Norme per l'esercizio delle funzioni regionali in materia di agricoltura. Abrogazione della L.R. 27 agosto 1983, n. 34”;

- la L.R. 23 luglio 2001, n. 21 che istituisce l’Agenzia Regionale per le Erogazioni in Agricoltura (AGREA) per l’Emilia-Romagna, formalmente riconosciuta quale Organismo pagatore regionale per le Misure dei Programmi di Sviluppo Rurale con Decreto del Ministro delle Politiche Agricole e Forestali del 13 novembre 2001;

Accertata, in capo ai beneficiari riportati nell’Allegato 1, la regolarità della posizione contributiva, mediante acquisizione del Documento Unico di Regolarità Contributiva (D.U.R.C.), conservato agli atti del Servizio, nei rispettivi fascicoli;

Considerato che ai sensi di quanto disposto dalla Legge 16 gennaio 2003 n. 3, ogni nuovo progetto di investimento pubblico è dotato di un Codice Unico di Progetto (CUP);

Dato atto che ai sensi di quanto disposto dalla suddetta Legge n. 3/2003 è stato acquisito il codice CUP per ogni domanda ammessa a contributo;

Considerato, inoltre, che il sostegno concesso viene erogato ai sensi dell’art 39 ter del Reg. (UE) 1305/2013, compatibilmente con il regime di aiuto registrato con numero SA.57021 (2020/N, ex 2020/PN), che autorizza il Regime Quadro di aiuti di stato nazionali (artt. 54-61 del Decreto-Legge n. 34 del 19 maggio 2020) nell’ambito del Quadro temporaneo per le misure di aiuto di Stato a sostegno dell’economia nell’attuale emergenza Covid-19 (Comunicazione della Commissione del 19 marzo 2020);

Evidenziato che in relazione agli adempimenti di cui al Decreto del Ministero dello Sviluppo economico del 31 maggio 2017, n. 155 avente ad oggetto “Regolamento recante la disciplina per il funzionamento del Registro nazionale degli aiuti di Stato, ai sensi dell’articolo 52, comma 6, della Legge 24 dicembre 2012, n. 234 e successive modifiche e integrazioni”, gli aiuti sono stati registrati sull’RNA e che per la pratica in argomento sono stati attribuiti i codici CAR e COR riportati per ogni beneficiario nell’Allegato 1 al presente atto;

Ritenuto, pertanto, con il presente atto di provvedere in favore delle imprese elencate nel suddetto Allegato 1 alla concessione di un contributo una tantum in conto capitale, come indicato nel citato Allegato 1, a valere sul P.S.R. 2014-2020, Misura 21 – Tipo di operazione 21.1.01 “Sostegno a favore di agricoltori colpiti dalla emergenza Covid-19”, di cui all’Avviso pubblico approvato con deliberazione della Giunta regionale n. 1018/2020, per un importo complessivo di Euro 28.000,00;

Dato atto, inoltre, che la documentazione a supporto del presente atto è conservata agli atti presso il Servizio Territoriale Agricoltura Caccia e Pesca di Parma, che ha curato l’istruttoria;

Visti per gli aspetti amministrativi di natura organizzativa:

- la L.R. 26 novembre 2011 n. 43 "Testo unico in materia di organizzazione e di rapporto di lavoro nella Regione Emilia-Romagna" e successive modifiche ed integrazioni;

- le seguenti deliberazioni della Giunta regionale:

  • n. 2416 del 29 dicembre 2008 recante “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007" e successive modificazioni ed integrazioni, per quanto applicabile;
  • n. 733 del 25 giugno 2020 recante “Piano dei fabbisogni di personale per il triennio 2019/2021. Proroga degli incarichi dei direttori generali e dei direttori di agenzia e istituto in scadenza il 30/06/2020 per consentire una valutazione d'impatto sull'organizzazione regionale del programma di mandato alla luce degli effetti dell'emergenza covid-19. Approvazione”;
  • n. 468 del 10 aprile 2017 recante “Il sistema dei controlli interni nella Regione Emilia-Romagna”;

- la determinazione del Direttore generale Agricoltura, caccia e pesca n. 16199 del 22 settembre 2020 recante “Proroga incarichi dirigenziali in scadenza nell'ambito della Direzione Generale Agricoltura, Caccia e Pesca”;

- la determinazione del Direttore Generale Agricoltura, Caccia e Pesca n. 19191 del 2/11/2020 di conferma dell’incarico di Responsabile ad interim del Servizio Territoriale Agricoltura Caccia e Pesca di Parma, già conferito alla Dott.ssa Mariapia Tedeschi con determinazione n. 5236 del 30/3/2020;

- la determinazione del Direttore della Direzione Generale Agricoltura, Caccia e Pesca n. 10576 del 28/6/2017, con la quale sono stati conferiti gli incarichi di Posizione Organizzativa presso la Direzione Generale Agricoltura, caccia e pesca;

- la determinazione del Direttore della Direzione Generale Agricoltura, Caccia e Pesca n. 6568 dell'11 aprile 2019, con la quale sono stati confermati gli incarichi di Posizione Organizzativa presso la Direzione Generale Agricoltura, caccia e pesca, dal 21/5/2019 al 30/6/2021;

- la propria determinazione n. 11665 del 17/7/2017, con la quale sono stati nominati i responsabili dei procedimenti di competenza del Servizio Territoriale Agricoltura Caccia e Pesca di Parma, in sede di recepimento della determinazione del direttore della Direzione Generale Agricoltura, caccia e pesca n. 10576/2017;

Dato atto che il provvedimento sarà oggetto di pubblicazione ai sensi dell’art. 26 comma 2, e di ulteriori pubblicazioni ai sensi dell’art. 7 bis comma 3 del D.Lgs. n. 33/2013, come previsto nel Piano triennale di prevenzione della corruzione e della trasparenza (PTPC) 2020-2022, approvato con deliberazione della Giunta regionale n. 83/2020, ai sensi del medesimo decreto;

Vista, infine, la proposta di determinazione, formulata, ai sensi dell’art. 6 della L. n. 241/1990, in data 17/11/2020 e presentata dalla Responsabile della Posizione Organizzativa “Autorizzazioni, aiuti nazionali e aiuti comunitari per formazione, consulenza e regimi di qualità – STACP Parma” del Servizio Territoriale Agricoltura Caccia e Pesca di Parma, Dott.ssa Laura Castello, alla luce degli esiti istruttori curati dalla stessa in qualità di responsabile del procedimento;

Attestato che:

- il sottoscritto dirigente non si trova in alcuna situazione di conflitto, anche potenziale, di interessi;

- la responsabile del procedimento ha dichiarato di non trovarsi in situazione di conflitto, anche potenziale, di interessi;

Attestata la regolarità amministrativa del presente atto;

determina

per le considerazioni formulate in premessa che costituiscono pertanto parte integrante del presente dispositivo,

1) di approvare l’elenco delle n. 14 domande ammissibili per il Tipo di operazione 21.1.01 “Sostegno a favore di agricoltori colpiti dalla emergenza Covid-19”, nella formulazione di cui all’Allegato 1, quale parte integrante e sostanziale del presente atto;

2) di dare atto che le disponibilità di risorse destinate al finanziamento delle domande ammissibili con il presente atto ne consentono l’integrale copertura;

3) di concedere ai soggetti indicati nel predetto Allegato 1 il contributo complessivo di Euro 28.000,00 per gli importi indicati per ciascun beneficiario, dando atto che l’onere corrispondente grava sulle risorse comunitaria, statali e regionali attivato nell’ambito del PSR 2014-2020 Misura 21 – Operazione 21.1.01;

4) di dare, altresì, atto che i pagamenti relativi al sostegno concesso col presente atto saranno effettuati da AGREA, con utilizzo delle risorse ad essa trasferite dai soggetti finanziatori del PSR, e che a tal fine il Servizio Territoriale Agricoltura caccia e pesca di Parma provvederà a trasmettere alla predetta Agenzia la documentazione dalla stessa richiesta;

5) di specificare, infine, che il beneficiario è tenuto al rispetto di ogni altra prescrizione relativa al PSR 2014-2020, Misura 21 – Tipo di operazione 21.1.01 “Sostegno a favore di agricoltori colpiti dalla emergenza Covid-19”, di cui all’Avviso pubblico approvato con deliberazione della Giunta regionale n. 1018/2020;

6) di disporre la pubblicazione ai sensi dell’art. 26 comma 2 del d.lgs. n. 33 del 2013 e l’ulteriore pubblicazione prevista dal Piano triennale di prevenzione della corruzione, ai sensi dell’art. 7 bis comma 3 del d.lgs. n. 33 del 2013, come precisato in premessa;

7) di disporre la pubblicazione in forma integrale della presente determinazione nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna e nel sito internet della Regione Emilia-Romagna, dando atto che con le suddette pubblicazioni la Regione intende adempiuti gli obblighi di comunicazione del presente provvedimento ai soggetti interessati.

La Responsabile del Servizio 

Mariapia Tedeschi

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it