E-R | BUR

n.320 del 05.11.2014 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Procedure in materia di impatto ambientale L.R. 18 maggio 1999, n. 9 e successive modifiche ed integrazioni - Procedura di variazione agli strumenti urbanistici L.R. 18 maggio 1999, n. 9 come modificata dalla L.R. 16 novembre 2000 n. 35 - Procedura espropriativa L.R. 19 dicembre 2002, n. 37, e successive modifiche e integrazioni; Titolo III - Procedura di VIA relativa al progetto “S.P. 13 Uso – realizzazione della variante-circonvallazione all’abitato Lo Stradone in comune di Borghi” - presentato da Provincia di Forlì-Cesena e Provincia di Rimini

L'Autorità competente: Regione Emilia-Romagna - Servizio Valutazione impatto e Promozione sostenibilità ambientale avvisa che, ai sensi del Titolo III della Legge regionale 18 maggio 1999, n. 9 e successive modifiche ed integrazioni, nonché ai sensi della L.R. 19 dicembre 2002, n. 37, e successive modifiche e integrazioni, sono stati depositati per la libera consultazione da parte dei soggetti interessati gli elaborati prescritti per l’effettuazione della procedura di VIA relativi al progetto: “S.P. 13 Uso - Realizzazione della variante-circonvallazione all’abitato Lo Stradone in comune di Borghi”;

  • localizzato in comune di Borghi e comune di Santarcangelo di Romagna;
  • presentato da Provincia di Forlì-Cesena - con sede in Piazza Gian Battista Morgagni n. 9 - 47121 Forlì, e Provincia di Rimini - con sede in Corso d’Augusto n. 231 - 47921 Rimini.

Il progetto appartiene alla seguente categoria (degli allegati alla L.R. 18 maggio 1999, n. 9): allegato B.2.46 “strade extraurbane secondarie”.

Il progetto interessa il territorio dei seguenti comuni: comune di Borghi e comune di Santarcangelo di Romagna e delle seguenti province: provincia di Forlì-Cesena e provincia di Rimini.

Il progetto riguarda la realizzazione di una variante stradale (circonvallazione) alla S.P. 13 “Uso” per l’attraversamento dell’abitato denominato Lo Stradone.

Il tracciato proposto, partendo da lato mare (nord) dell'abitato di Stradone prevede l’intersezione con la realizzazione di una nuova rotatoria a tre rami affluenti, posta a circa 110 metri più a monte dell’intersezione tra la S.P. 13 Uso e la S.C. Corniale, e con raggio esterno di 25 metri e larghezza dell’anello pari a metri 9 con flessi di raccordo ad ampio raggio (25-30 metri). Da qui proseguirà con andamento misto avvicinandosi al Fiume Uso, senza oltrepassarlo e quindi rimanendo in sinistra idraulica dello stesso fiume, fino all’altezza della intersezione della S.P. 13 Uso con la S.P. 103; da qui in modo pressoché rettilineo continua fino a ricongiungersi nuovamente alla S.P. 13 in corrispondenza di una rotatoria esistente posta a monte dell’abitato di Lo Stradone.

In totale il tracciato proposto in variante si sviluppa per 2.100 ml.; l’asse di collegamento, realizzato in parte con riporto e in minima parte con sterri, ha due corsie di 3,50 metri ciascuna e due banchine pavimentate di metri 1,25 oltre ad arginelli in terra battuta da 1 metro.

L'opera comprende tratti di strada definibili "locali in ambito extraurbano", tipo C2 - D.M. 5/2001 con una larghezza complessiva di metri 9,50.

I soggetti interessati possono prendere visione degli elaborati prescritti per l’effettuazione della procedura di VIA presso la sede dell’Autorità competente: Regione Emilia-Romagna - Servizio Valutazione Impatto e Promozione Sostenibilità Ambientale, Viale della Fiera n. 8 - 40127 Bologna (BO) e presso la sede dei seguenti Comuni e Province interessati:

  • Comune di Borghi P.zza Bombardini n. 7 - 47030 Borghi (FC);
  • Comune di Santarcangelo di Romagna, Piazza Ganganelli n. 1 - 47822 Santarcangelo (RN);
  • Provincia di Forlì-Cesena, Viale Bovio n. 425 - 47521 Cesena;
  • Provincia di Rimini, Via Dario Campagna n. 64 - 47922 Rimini.

Gli elaborati prescritti per l’effettuazione della procedura di VIA sono depositati per 60 (sessanta) giorni naturali consecutivi dalla data di pubblicazione del presente avviso nel Bollettino Ufficiale della Regione. Entro lo stesso termine di 60 giorni chiunque, ai sensi della L.R. 18 maggio 1999, n. 9 e del D.lgs. 3 aprile, 2006, n. 152 e successive modifiche ed integrazioni, può presentare osservazioni all’Autorità competente: Regione Emilia-Romagna - Servizio Valutazione Impatto e Promozione Sostenibilità Ambientale al seguente indirizzo: Viale della Fiera n. 8 - 40127 Bologna (BO).

Tali elaborati sono inoltre disponibili al seguente indirizzo web: http://serviziambiente.regione.emilia-romagna.it/Ricerche/servlet/AdapterHTTP?ACTION_NAME=LOGIN_ACTION

Ai sensi della L.R. 9/99 e secondo quanto richiesto dal proponente, l’eventuale conclusione positiva del procedimento autorizzativo comprende e sostituisce i seguenti atti di assenso ed autorizzazioni necessari alla realizzazione ed esercizio dell’opera:

  • Variante cartografica agli strumenti urbanistici vigenti;
  • Apposizione del vincolo preordinato all’esproprio;
  • Permesso di costruire (L.R. 31/02);
  • Autorizzazione Paesaggistica (art. 146, Dlgs 42/04 e delibera di Giunta regionale 549/12 e 1287/12);
  • Verifica Archeologica preliminare (DLGS 42/04);
  • Nulla osta sul progetto di riutilizzo delle terre e rocce da scavo;
  • Nulla osta idraulico (T.U. 523/1904);
  • Parere impatto acustico (L. 445/1995; L.R. 15/01). 

Ai sensi dell’articolo 17 comma 3 della L.R. 18 maggio 1999, n. 9 e successive modifiche ed integrazioni, la Valutazione di Impatto Ambientale (V.I.A.) positiva per le opere in argomento, potrà costituire variante allo strumento urbanistico dei Comuni di Borghi e Santarcangelo con apposizione del vincolo espropriativo sulle aree interessate dai progetti, ai sensi dell’art. 11 della L.R. 19 dicembre 2002, n. 37, e dichiarazione di pubblica utilità dell'opera derivante dall'approvazione del progetto definitivo, ai sensi degli artt. 15 e 16 della L.R. 19 dicembre 2002, n. 37.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it