E-R | BUR

n.135 del 12.05.2022 (Parte Seconda)

XHTML preview

Approvazione procedura per la richiesta di operare in partenariato in attuazione della DGR 676/2022 "Prestazioni per il lavoro e offerta formativa di cui alle delibere di Giunta regionale n.189/2020 e n.416/2021: specifiche in merito alla partecipazione delle persone sfollate dall'Ucraina"

IL DIRIGENTE FIRMATARIO

Viste le deliberazioni della Giunta regionale:

- n. 416/2021 “Approvazione degli Interventi per l'occupazione della Rete attiva per il lavoro: prestazioni e misure di politica attiva. Proroga dei termini di cui alla delibera di Giunta regionale n. 1966/2020”;

- n. 457/2021 “Quantificazione risorse e primo riparto in attuazione della delibera di Giunta regionale n. 416/2021 e approvazione Invito a presentare candidature per individuazione dell'elenco dei soggetti accreditati per l'erogazione delle prestazioni e misure di politica attiva della Rete attiva per il lavoro in attuazione degli Interventi per l'occupazione”;

- n. 519/2021 “Approvazione nuova modulistica per la candidatura per la realizzazione degli Interventi per l'occupazione della Rete attiva per il lavoro di cui alla delibera di Giunta regionale n.457/2021”;

- n. 193/2022 “Proroga dei termini per l'attuazione degli Interventi per l'occupazione della Rete attiva per il lavoro di cui alla propria deliberazione n.416/2021. Integrazione quantificazione risorse”;

Vista la determinazione dirigenziale n.9235/2021 “Approvazione dell'elenco dei soggetti accreditati per l'erogazione delle prestazioni e misure di politica attiva della Rete attiva per il lavoro in attuazione degli Interventi per l'occupazione di cui alla DGR 416/2021”;

Richiamata la deliberazione della Giunta regionale n.676 del 4 maggio 2022 Prestazioni per il lavoro e offerta formativa di cui alle Delibere di Giunta regionale n.189/2020 e n.416/2021: specifiche in merito alla partecipazione delle persone sfollate dall'Ucraina”;

Richiamati, in particolare, i seguenti punti del dispositivo della suddetta deliberazione della Giunta regionale n.676/2022: 

  1. di specificare che la misura 8 “Formazione mirata all’inserimento lavorativo”, inserita tra le prestazioni e le misure di politica attiva rese disponibili a favore delle persone in cerca di occupazione di cui alla propria deliberazione n.416/2021, ricomprenda la formazione finalizzata alla alfabetizzazione linguistica delle persone sfollate dall’Ucraina, al fine di permettere l’acquisizione delle competenze di lingua italiana minime necessarie per stare nelle organizzazioni di lavoro confermando altresì che la stessa misura ricomprende le attività di formazione in materia di sicurezza sul lavoro;
  2. di stabilire, a parziale modifica di quanto previsto al punto D) dell’Invito allegato 2), alla propria deliberazione n. 457/2021, che i soggetti accreditati al lavoro che si sono candidati a rendere disponibili alle persone gli interventi per l’occupazione possano richiedere di operare in partenariato, o ampliare il partenariato eventualmente già previsto in sede di candidatura individuando un numero massimo complessivo, comprensivo di quanto già individuato in sede di candidatura, di 8 organismi di formazione accreditati ai sensi della propria deliberazione n. 177/2013 e ss.mm.ii., con competenze e professionalità capaci di supportare l’apprendimento delle persone ucraine, al fine di qualificare la componente formativa per l’alfabetizzazione linguistica;
  3. di prevedere che il responsabile dell’Area Interventi formativi e per l'occupazione approvi, con proprio successivo atto, le procedure con le quali i soggetti accreditati al lavoro attuatori degli Interventi per l'occupazione di cui alla propria deliberazione n. 416/2021, e ricompresi nell’elenco di cui alla determinazione dirigenziale n.9235/2021, possono richiedere l’ampliamento del partenariato con organismi di formazione accreditati indicato al punto 2) che precede;

Ritenuto, pertanto, in attuazione di quanto sopra richiamato di:

- approvare l’Allegato 1, parte integrante della presente determinazione, contenente il modulo con la quale i soggetti accreditati al lavoro attuatori degli Interventi per l'occupazione di cui alla suddetta deliberazione di Giunta regionale n. 416/2021, e ricompresi nell’elenco di cui alla suddetta determinazione dirigenziale n.9235/2021 potranno richiedere al fine della realizzazione della misura 8 “Formazione mirata all’inserimento lavorativo” di operare in partenariato, o di ampliare il partenariato eventualmente già previsto in sede di candidatura individuando un numero massimo complessivo, comprensivo di quanto già individuato in sede di candidatura, di 8 organismi di formazione accreditati ai sensi della propria deliberazione n. 177/2013 e ss.mm.ii.;

- definire che i suddetti soggetti che intendano richiedere l’ampliamento del partenariato qualora non siano anche Organismi accreditati per l’ambito della “Formazione continua e permanente” ai sensi della deliberazione di Giunta regionale n. 177/2003 e ss.mm.ii. per ogni organismo di formazione accreditato aggiuntivo a quello/i già previsto/i in sede di candidatura dovranno fornire in allegato al suddetto modulo anche la dichiarazione di impegno ad operare in partenariato sottoscritta da entrambe le parti;

- stabilire che la suddetta richiesta di operare in partenariato al fine della realizzazione della misura 8 “Formazione mirata all’inserimento lavorativo”, dovrà pervenire, firmata digitalmente dal legale rappresentante del soggetto richiedente, via posta elettronica certificata all’indirizzo: AttuazioneIFL@postacert.regione.emilia-romagna.it entro e non oltre il 17/5/2022, utilizzando il suddetto modulo di cui all’Allegato 1, parte integrante della presente determinazione, disponibile all’indirizzo http://formazionelavoro.regione.emilia-romagna.it/;

Visti altresì:

- il D.lgs. 14 marzo 2013, n.33 "Riordino della disciplina riguardante il diritto di accesso civico e gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni" e ss.mm.ii.;

- la deliberazione della Giunta regionale n. 2329/2019 “Designazione del Responsabile della protezione dei dati”;

- la deliberazione di Giunta regionale n. 771/2021 ad oggetto “Rafforzamento delle capacità amministrative dell'Ente. Secondo adeguamento degli assetti organizzativi e linee di indirizzo 2021”, con la quale si è proceduto al conferimento dell’incarico di Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza (RPCT) per le strutture della Giunta della Regione Emilia-Romagna;

- la deliberazione della Giunta regionale n. 111 del 31/1/2022 “Piano triennale di prevenzione della corruzione e trasparenza 2022-2024, di transizione al piano integrato di attività e organizzazione di cui all’art. 6 del D.L. n. 80/2021”;

- la “Direttiva di indirizzi interpretativi degli obblighi di pubblicazione previsti dal decreto legislativo n.33 del 2013. Anno 2022.” di cui all’Allegato A) della determinazione dirigenziale n. 2335/2022; 

Richiamati:

- la Legge regionale n.43/2001, “Testo Unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna” e ss.mm.ii.;

- la deliberazione di Giunta regionale n. 468/2017 “Il sistema dei controlli interni nella Regione Emilia-Romagna”;

- la deliberazione di Giunta regionale n. 2204/2017 “Assunzioni per il conferimento di incarico dirigenziale, ai sensi dell’art. 18 della L.R. 43/2001, presso la Direzione Generale Economia della Conoscenza, del Lavoro e dell’Impresa – Scorrimento graduatorie”;

- la deliberazione di Giunta regionale n. 2200/2021 “Proroga della revisione degli assetti organizzativi dell'ente e degli incarichi dirigenziali e di posizione organizzativa”;

- la deliberazione di Giunta regionale n. 324/2022 “Disciplina organica in materia di organizzazione dell’ente e gestione del personale”;

- la deliberazione di Giunta regionale n. 325/2022 “Consolidamento e rafforzamento delle capacità amministrative: riorganizzazione dell’ente a seguito del nuovo modello di organizzazione e gestione del personale”;

- la deliberazione della Giunta regionale n. 426/2022 “Riorganizzazione dell’ente a seguito del nuovo modello di organizzazione e gestione del personale. Conferimento degli incarichi ai Direttori Generali e ai Direttori di Agenzia”;

- la determinazione dirigenziale n.5595/2022 “Micro-organizzazione della Direzione Generale Conoscenza, Ricerca, Lavoro, Imprese a seguito della D.G.R. n. 325/2022. Conferimento incarichi dirigenziali e proroga incarichi di titolarità di Posizione organizzativa”;

Attestato che il sottoscritto dirigente, responsabile del procedimento, non si trova in situazione di conflitto, anche potenziale, di interessi;

Attestata la regolarità amministrativa del presente atto;

determina

per le motivazioni in premessa enunciate

1. di approvare l’Allegato 1, parte integrante della presente determinazione, contenente il modulo con la quale i soggetti accreditati al lavoro attuatori degli Interventi per l'occupazione di cui alla suddetta deliberazione di Giunta regionale n. 416/2021, e ricompresi nell’elenco di cui alla suddetta determinazione dirigenziale n.9235/2021 potranno richiedere al fine della realizzazione della misura 8 “Formazione mirata all’inserimento lavorativo” di operare in partenariato, o di ampliare il partenariato eventualmente già previsto in sede di candidatura individuando un numero massimo complessivo, comprensivo di quanto già individuato in sede di candidatura, di 8 organismi di formazione accreditati ai sensi della propria deliberazione n. 177/2013 e ss.mm.ii.; 

2. di definire che i suddetti soggetti che intendano richiedere l’ampliamento del partenariato per la realizzazione della misura 8 “Formazione mirata all’inserimento lavorativo”, qualora non siano anche Organismi accreditati per l’ambito della “Formazione continua e permanente” ai sensi della deliberazione di Giunta regionale n. 177/2003 e ss.mm.ii. per ogni organismo di formazione accreditato aggiuntivo a quello/i già previsto/i in sede di candidatura dovranno fornire in allegato al suddetto modulo anche la dichiarazione di impegno ad operare in partenariato sottoscritta da entrambe le parti; 

3. di stabilire che la suddetta richiesta di operare in partenariato al fine della realizzazione della misura 8 “Formazione mirata all’inserimento lavorativo”, dovrà pervenire, firmata digitalmente dal legale rappresentante del soggetto richiedente, via posta elettronica certificata all’indirizzo: AttuazioneIFL@postacert.regione.emilia-romagna.it entro e non oltre il 17/5/2022, utilizzando il suddetto modulo di cui all’Allegato 1, parte integrante della presente determinazione, disponibile all’indirizzo http://formazionelavoro.regione.emilia-romagna.it/;

4. di definire, altresì, che i partner per la realizzazione della misura 8 “Formazione mirata all’inserimento lavorativo” individuati a seguito della presentazione delle suddette richieste saranno inseriti nelle rispettive operazioni predisposte nel Sistema Informativo della Formazione di cui alla suddetta determinazione dirigenziale n.9235/2021, previa verifica dei requisiti richiesti;

5. di provvedere all’ulteriore pubblicazione, ai sensi dell’art. 7 bis, comma 3, del D.lgs. n. 33/2013, secondo quanto previsto dal PTPCT e nella direttiva di indirizzi interpretativi degli obblighi di pubblicazione previsti dal medesimo decreto;

6. di pubblicare altresì la presente determinazione nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna Telematico e sul sito http://formazionelavoro.regione.emilia-romagna.it.

 La Responsabile di area di lavoro dirigenziale

Claudia Gusmani

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it