E-R | BUR

n.205 del 07.07.2021 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Approvazione delle procedure e modalità di controllo per l'attribuzione e la liquidazione degli assegni formativi relativi all'apprendistato per lo svolgimento di attività stagionali - art. 43 D.Lgs. 81/2015

IL DIRIGENTE FIRMATARIO

Viste le leggi regionali:

- n. 12 del 30 giugno 2003, “Norme per l’uguaglianza delle opportunità di accesso al sapere, per ognuno e per tutto l’arco della vita, attraverso il rafforzamento dell’istruzione e della formazione professionale, anche in integrazione tra loro” ed in particolare l’art. 13 “Finanziamento dei soggetti e delle attività” e ss.mm.ii.;

- n. 17 del 1 agosto 2005, “Norme per la promozione dell’occupazione, della qualità, sicurezza e regolarità del Lavoro” e ss.mm.ii.;

- n. 5 del 30/6/2011, n. 5 “Disciplina del sistema regionale dell’istruzione e formazione professionale” e s.m.i;

- n. 9 del 30 maggio 2016 “Legge comunitaria regionale per il 2016” e in particolare l'art. 54 “Sistema di alternanza scuola-lavoro”;

Visti inoltre:

- il D.lgs. 15 giugno 2015, n. 81 “Disciplina organica dei contratti di lavoro e revisione della normativa in tema di mansioni, a norma dell'articolo 1, comma 7, della legge 10 dicembre 2014, n. 183. (15G00095)”;

- il D.Lgs. 14 settembre 2015, n.150 “Disposizioni per il riordino della normativa in materia di servizi per il lavoro e di politiche attive, ai sensi dell'articolo 1, comma 3, della legge 10 dicembre 2014, n. 183”;

- il Decreto Interministeriale 12 ottobre 2015 “Definizione degli standard formativi dell'apprendistato e criteri generali per la realizzazione dei percorsi di apprendistato, in attuazione dell'articolo 46, comma 1, Testo dell'atto del decreto legislativo 15 giugno 2015, n. 81. (15A09396);

Richiamate le deliberazioni della Giunta regionale:

- n. 177/2003 “Direttive regionali in ordine alle tipologie di azione ed alle regole per l’accreditamento degli organismi di formazione professionale” e ss.mm.;

- n.1298/2015 “Disposizioni per la programmazione, gestione e controllo delle attività formative e delle politiche attive del lavoro - Programmazione SIE 2014-2020”;

- n. 963/2016 “Recepimento del Decreto Interministeriale 12/10/2015 e approvazione dello Schema di Protocollo d'intesa tra Regione Emilia-Romagna, Ufficio Scolastico Regionale, Università, Fondazioni ITS e Parti Sociali sulla "Disciplina di attuazione dell'apprendistato ai sensi del D.Lgs 81/2015 e del Decreto Interministeriale 12/10/2015" - Attuazione art. 54 della L.R. 9/2016”;

Vista la determinazione dirigenziale n. 2566/2021 “Aggiornamento elenco degli organismi accreditati di cui alla determina dirigenziale n. 17483 del 12 ottobre 2020 e dell'elenco degli organismi accreditati per l'obbligo d'istruzione ai sensi della DGR 2046/2010 e per l'ambito dello spettacolo”

Richiamata la Deliberazione della Giunta regionale n. 584 del 26/4/2021 Approvazione invito a presentare candidature per l’ammissione al Catalogo regionale dell’apprendistato di cui all’art. 43 del D.Lgs 81/2015 per lo svolgimento di attività stagionali anno 2021” con la quale si prevede, tra l’altro:

- di prorogare per l’anno 2021 le disposizioni per l’attuazione dell’apprendistato di cui all’art. 43 del D.Lgs 81/2015 di cui all’allegato 2, parte integrante e sostanziale della deliberazione di Giunta regionale n. 963/2016;

- di approvare “Invito a presentare candidature per l’ammissione al Catalogo regionale dell'apprendistato di cui all’art. 43 del D.Lgs 81/2015 per lo svolgimento di attività stagionali anno 2021" Allegato 1), parte integrante e sostanziale della stessa deliberazione;

- che il Responsabile del Servizio “Gestione e liquidazione degli interventi delle politiche educative, formative e per il lavoro e supporto all’Autorità di Gestione FSE” approva, con proprio provvedimento, le procedure e le modalità per l’attribuzione e il controllo della frequenza degli apprendisti;

Dato atto che l’adozione delle procedure e le modalità per l’attribuzione e il controllo della frequenza degli apprendisti avviene d’intesa con il Responsabile del Servizio “Attuazione degli interventi e delle politiche per l’istruzione, la formazione e il lavoro” in quanto competente per l’attribuzione e gli impegni di spesa;

Tenuto conto che, dal combinato disposto dell’allegato 2, parte integrante e sostanziale della deliberazione di Giunta regionale n. 963/2016 e dell’allegato 1) della deliberazione della Giunta regionale n. 584/2021, si stabilisce in particolare, che:

- l’offerta formativa di cui al Catalogo validato annualmente è rivolta a giovani che abbiano compiuto 16 anni, assunti con contratto di apprendistato stagionale;

- l’offerta formativa è finanziata con lo strumento dell’assegno formativo che sarà riconosciuto ai destinatari e verrà pagato in nome e per conto degli stessi ai Soggetti attuatori quale quota di iscrizione ai percorsi formativi individuali;

- l’assegno formativo (voucher) mensile è valorizzato in euro 180,00 per una formazione di 12 ore interamente erogata;

- gli assegni formativi saranno finanziati con risorse nazionali assegnate alla Regione Emilia-Romagna da parte del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali per il finanziamento di attività di formazione nell’esercizio dell’apprendistato;

Ritenuto, pertanto, opportuno procedere all’approvazione delle procedure e delle modalità di controllo per l’attribuzione e la liquidazione degli assegni formativi (voucher) di cui all’Allegato 1) parte integrante e sostanziale del presente provvedimento “Apprendistato stagionale di primo livello – art. 43, comma 8, D.Lgs n. 81/2015 – Procedure e Modalità di controllo per l’attribuzione e la liquidazione degli assegni formativi (voucher)”, sentito il Servizio “Attuazione degli interventi e delle politiche per l’istruzione, la formazione e il lavoro” per le procedure afferenti al procedimento di propria competenza;

Richiamati:

- il Decreto Legislativo 14 marzo 2013, n. 33 “Riordino della disciplina riguardante il diritto di accesso civico e gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni” e ss.mm.ii.;

- la L.R. n. 43 del 26 novembre 2001 ad oggetto “Testo unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna” e ss.mm.ii.;

- la propria deliberazione n.111 del 28 gennaio 2021 "Piano triennale di prevenzione della corruzione e della trasparenza. Anni 2021-2023" ed in particolare l'allegato D "Direttiva di indirizzi interpretativi per l'applicazione degli obblighi di pubblicazione previsti dal D.lgs. n. 33 del 2013. Attuazione del piano triennale di prevenzione della corruzione 2021-2023”;

- la propria deliberazione n.468/2017 “Il sistema dei controlli interni nella Regione Emilia-Romagna”;

Viste, altresì, le circolari del Capo di Gabinetto del Presidente della Giunta regionale PG/2017/0660476 del 13 ottobre 2017 e PG/2017/0779385 del 21 dicembre 2017 relative ad indicazioni procedurali per rendere operativo il sistema dei controlli interni predisposto in attuazione della propria deliberazione n. 468/2017;

Visti:

- n.2416/2008 “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla Delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della Delibera n. 450/2007” e ss.mm.ii., per quanto applicabile;

- n.1059/2018 “Approvazione degli incarichi dirigenziali rinnovati e conferiti nell'ambito delle Direzioni generali, Agenzie e Istituti e nomina del Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza (RPCT), del Responsabile dell'Anagrafe per la Stazione Appaltante (RASA) e del Responsabile della Protezione dei Dati (DPO)”;

- n. 2329/2019 ad oggetto “Designazione del Responsabile della Protezione dei dati”;

- n. 2013/2020 ad oggetto “Indirizzi organizzativi per il consolidamento e il potenziamento delle capacità amministrative dell’ente per il conseguimento degli obiettivi del programma di mandato, per fare fronte alla programmazione comunitaria 2021/2027 e primo adeguamento delle strutture regionali conseguenti alla soppressione dell’IBACN”;

- n.2204/2017 “Assunzioni per il conferimento di incarico dirigenziale, ai sensi dell’art. 18 della L.R. 43/2001, presso la Direzione Generale Economia della Conoscenza, del Lavoro e dell’Impresa – Scorrimento graduatorie”;

- n.2018/2020 “Affidamento degli incarichi di Direttore Generale della Giunta Regionale, ai sensi dell'art. 43 della L.R. 43/2001 e ss.mm.ii.”;

- n.771 del 24/5/2021 ad oggetto “Rafforzamento delle capacità' amministrative dell'Ente. Secondo adeguamento degli assetti organizzativi e linee di indirizzo 2021”;

Richiamata la determinazione del Direttore Generale Direzione Generale Economia della Conoscenza, del Lavoro e dell'Impresa n. 23213 del 30/12/2020 “Conferimento incarichi Dirigenziali e proroga degli incarichi dirigenziali in scadenza” e la successiva determinazione n. 5489 in data 30/3/2021 di proroga degli incarichi in oggetto fino al 31/5/2021;

Visto il D.Lgs. n. 118/2011 ad oggetto “Disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di Bilancio delle Regioni, degli Enti Locali e dei loro organismi, a norma degli articoli 1 e 2 della Legge 5 maggio 2009, n.42” e ss.mm.ii.;

Attestato che il sottoscritto dirigente, responsabile del procedimento, non si trova in situazione di conflitto, anche potenziale, di interessi;

Attestata la regolarità amministrativa del presente atto;

determina

per le motivazioni espresse in premessa e qui integralmente richiamate:

1. di approvare, quale parte integrante, l'Allegato 1) “Apprendistato stagionale di primo livello – art. 43, comma 8, D.Lgs n. 81/2015 – Procedure e Modalità di controllo per l’attribuzione e la liquidazione degli assegni formativi (voucher)” contenente le procedure e le modalità di attribuzione e di controllo della frequenza degli apprendisti ai fini della liquidazione degli assegni formativi, nonché precisazioni in merito alle modalità di gestione ed erogazione dei voucher di cui alla deliberazione n. 584 del 26/4/2021;

2. di applicare le disposizioni di cui all’Allegato 1), parte integrante e sostanziale del presente provvedimento, ai voucher per la formazione afferente l’“Apprendistato stagionale di primo livello – art. 43, comma 8, D.Lgs n. 81/2015” aventi le seguenti caratteristiche:

- l’offerta formativa, di cui al Catalogo validato annualmente, è rivolta a giovani che abbiano compiuto 16 anni, assunti con contratto di apprendistato stagionale;

- l’offerta formativa è finanziata con lo strumento dell’assegno formativo che sarà riconosciuto ai destinatari e verrà pagato in nome e per conto degli stessi ai Soggetti attuatori quale quota di iscrizione ai percorsi formativi individuali;

- l’assegno formativo (voucher) mensile è valorizzato in euro 180,00 per una formazione di 12 ore interamente erogata;

- gli assegni formativi saranno finanziati con risorse nazionali assegnate alla Regione Emilia-Romagna da parte del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali per il finanziamento di attività di formazione nell’esercizio dell’apprendistato;

3. di stabilire che le Procedure e Modalità di controllo per l’attribuzione e la liquidazione degli assegni formativi (voucher)”, Allegato 1, parte integrante e sostanziale del presente provvedimento, rimangono confermate, anche a valere su eventuali inviti futuri, fino a nuove disposizioni in materia;

4. di disporre la pubblicazione ai sensi dell’art. 26, comma 1, del D.lgs. n. 33 del 2013 e ss.mm.ii. e l’ulteriore pubblicazione prevista dal piano triennale di prevenzione della corruzione, ai sensi dell’art. 7 bis, comma 3, del D.lgs. n. 33 del 2013 e ss.mm.ii.;

5. di pubblicare la presente determinazione, unitamente all’Allegato 1), parte integrante e sostanziale della stessa, nel Bollettino Telematico della Regione Emilia-Romagna, nonché sul portale “Formazione e lavoro”, nella sezione tematica “Apprendistato” al seguente link: https://formazionelavoro.regione.emilia-romagna.it/entra-in-regione/atti-amministrativi/gestione-e-controllo/note-specifiche-attivita-formative-sezione-tematica/apprendistato/apprendisti-stagionali-minorenni.

La Responsabile del Servizio

Annamaria Diterlizzi

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it