E-R | BUR

n.269 del 01.09.2014 (Parte Seconda)

XHTML preview

Programma delle Opere Pubbliche e dei Beni Culturali. Piani Annuali 2013-2014. Modifica termini per la presentazione dei progetti preliminari, definitivi, esecutivi, delle perizie e delle autocertificazioni di cui alle ordinanze n. 47 del 13 giugno 2014 e 121 dell’11 ottobre 2013

IL COMMISSARIO DELEGATO

ai sensi del DPCM del 25/8/2014

Visti:

- il decreto legge n. 74/2012, convertito con modificazioni dalla legge 122/2012, recante “Interventi urgenti in favore delle popolazioni colpite dagli eventi sismici che hanno interessato il territorio delle province di Bologna, Modena, Ferrara, Mantova, Reggio Emilia e Rovigo, il 20 e il 29 maggio 2012”

- il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 4 luglio 2012 di attuazione dell'art. 2 comma 2 del decreto legge n. 74 del 6 giugno 2012;

- il Protocollo d'intesa tra il Ministero dell'Economia e delle Finanze e i Presidenti delle Regioni Emilia-Romagna, Lombardia e Veneto in qualità di Commissari delegati del 4 ottobre 2012;

- il decreto legge n. 1 del 14 gennaio 2013 recante disposizioni urgenti per il superamento di situazioni di criticità nella gestione dei rifiuti e di taluni fenomeni di inquinamento ambientale convertito con legge n. 11 del 1 febbraio 2013;

- il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri dell’8 febbraio 2013 riportante l’aggiornamento della misura dei contributi per la ricostruzione nei territori colpiti dagli eventi sismici nel maggio 2012;

- il decreto legge n. 43 del 26 aprile 2013 “Disposizioni urgenti per il rilancio dell'area industriale di Piombino, di contrasto ad emergenze ambientali, in favore delle zone terremotate del maggio 2012 e per accelerare la ricostruzione in Abruzzo e la realizzazione degli interventi per Expo 2015” convertito con modificazioni dalla legge n. 71 del 24 giugno 2013;

- il decreto-legge 24 giugno 2014, convertito con modificazioni dalla legge 11 agosto 2014 n. 116, pubblicata sulla G.U. n. 192 del 20 agosto 2014, il quale all’articolo 10 comma 2-bis dispone che “……..in tutti i casi di cessazione anticipata, per qualsiasi causa, dalla carica di presidente della regione, questi cessa anche dalle funzioni commissariali eventualmente conferitegli con specifici provvedimenti legislativi. Qualora normative di settore o lo statuto della regione non prevedano apposite modalità di sostituzione, con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro competente, è nominato un commissario che subentra nell’esercizio delle funzioni commissariali fino all’insediamento del nuovo Presidente…”.

- il DPCM del 25 agosto 2014 con il quale Alfredo Bertelli è stato nominato Commissario delegato per la realizzazione degli interventi per la ricostruzione, l’assistenza alla popolazione e la ripresa economica dei territori colpiti dagli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012 secondo il disposto dell’art. 1 del decreto-legge 6 giugno 2012, n. 74, convertito con modificazioni, dalla legge 1 agosto 2012, n. 122.

Viste le precedenti ordinanze commissariali:

- n. 120 dell’11 ottobre 2013 “Attuazione del Programma, aggiornato al settembre 2013, delle Opere Pubbliche e dei Beni Culturali danneggiati dagli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012. Approvazione piani annuali 2013-2014.”;

- n. 121 dell’11 ottobre 2013 “Attuazione interventi relativi alle Opere Pubbliche ed ai Beni Culturali danneggiati dagli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012 con importi inferiori ad € 50.000,00.”;

- n. 122 dell’11 ottobre 2013 “Attuazione del Programma, aggiornato al settembre 2013, delle Opere Pubbliche e dei Beni Culturali danneggiati dagli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012. Inserimento dei beni privati di interesse culturale. Approvazione schema di convenzione.”;

- n. 141 del 22 ottobre 2013 “Modifica termini per la presentazione dei progetti preliminari, definitivi, esecutivi, previsti dall’ordinanza n. 120 dell’11 ottobre 2013 “Attuazione del Programma, aggiornato al settembre 2013, delle Opere Pubbliche e dei Beni Culturali danneggiati dagli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012. Approvazione Piani Annuali 2013 - 2014”;

- n. 2 del 27 gennaio 2014 “Modifica termini per la presentazione dei progetti preliminari, definitivi, esecutivi, previsti dall’ordinanza n. 120 dell’11 ottobre 2013 “Attuazione del Programma, aggiornato al settembre 2013, delle Opere Pubbliche e dei Beni Culturali danneggiati dagli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012. Approvazione Piani Annuali 2013 - 2014”;

- n. 39 del 16 maggio 2014 “Modifica termini per la presentazione dei progetti preliminari, definitivi, esecutivi, delle perizie e delle autocertificazioni di cui alle ordinanze n. 120 e 121 dell’11 ottobre 2013 e delle istanze di cui all’ordinanza n. 122 dell’11 ottobre 2013”

- n. 47 dell’13 giugno 2014 “Attuazione del Programma, aggiornato al settembre 2013, delle Opere Pubbliche e dei Beni Culturali danneggiati dagli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012. Approvazione piani annuali 2013-2014. Approvazione modifiche ed integrazioni al maggio 2014”;

Considerato che a seguito della rielaborazione nei mesi scorsi del nuovo testo dell’art. 33 del D.Lgs.vo 163/2006 è stato inserito il comma 3 bis, comma aggiunto dall’art. 23, comma 4, della legge n. 214 del 2011, poi modificato dall’art. 1, comma 4, della legge n. 135 del 2012 e dall’art. 1, comma 343, della legge n. 147 del 2013, poi così sostituito dall’art. 9, comma 1, lettera d), della legge n. 89 del 2014, poi modificato dall'art. 23-bis della legge n. 114 del 2014; che disciplina l’acquisizione di beni e servizi e lavori attraverso le centrali di committenza;

Considerato che tale disposizione in un primo momento non permetteva ai Comuni non capoluogo di effettuare gare per servizi e lavori, impedendo di fatto il proseguimento dei procedimenti di cui al Piano della ricostruzione;

Considerato che la conversione in legge con modifiche n.114 del 11 agosto 2014, pubblicata in G.U. n. 190 in data 18 agosto 2014, all’art. 23-ter, comma 1, ha fatto slittare l’obbligo di ricorrere alle centrali di committenza per i comuni non capoluogo alle gare bandite dal 1 gennaio 2015 per servizi e forniture e dal 1 luglio 2015 per i lavori, ai sensi dell'art. 23-ter, comma 1, della legge n. 114 del 2014;

Considerato altresì che sempre l’art. 23-ter della sopra citata legge, dispone al comma 2, che le norme sulla centrale di committenza di cui all’art. 33 comma 3-bis del D.Lgs.vo 163/2006 non siano applicabili per gli enti pubblici impegnati nella ricostruzione delle località dell’Emilia-Romagna indicate nel decreto legge 6 giugno 2012, n.74, convertito con modificazioni dalla legge 1 agosto 2012, n.122;

Preso atto quindi dell’impossibilità da parte dei comuni non capoluogo, di poter procedere per un periodo di circa due mesi alle attività di gara per l’affidamento di servizi e lavori riguardanti l’attuazione del Piano della ricostruzione;

Rilevata la necessità di introdurre numerose modifiche al Piano conseguenti alla ricognizione effettuata presso gli enti attuatori in merito alla destinazione delle risorse finanziarie derivanti dai rimborsi degli indennizzi assicurativi;

Viste le richieste di proroga per la presentazione dei progetti preliminari, definitivi, esecutivi, previsti dall’ordinanza n. 47 del 13 giugno 2014 già presentate:

- CR.2014.0018164 e CR.2014.0018163 del 26/5/2014, CR.2014.0019561 e CR.2014.0019557 e CR.2014.0019553 del 6/6/2014 dalla Provincia di Bologna;

- CR.2014.0021044 del 18/6/2014 dall’Arcidiocesi di Modena-Nonantola

- CR. 2014.0021278 del 19/6/2014 dall’Arcidiocesi di Ravenna-Cervia

- CR.2014.0026431 del 31/7/2014 dall’Azienda Ospedaliera Universitaria di Modena;

- CR.2014.0028060 del 12/8/2014 dal Consorzio Bonifica dell’Emilia Centrale;

- CR.2014.0028230 del 13/8/2014 del Comune di Sant’Agostino;

- CR.2014.0028375 del 14/8/2014 e CR.2014.0028992 del 25/8/20014 del Comune di Soliera;

- CR.2014.0029248 e CR.2014.0029247 e CR.2014.0029234 e CR.2014.0029232 e CR.2014.0029231 e CR.2014.0029229 del 27/8/2014 dall’Azienda Unità Sanitaria Locale di Modena;

- CR.2014.0029321 del 28/8/2014 dal Comune di Bastiglia;

- CR.2014.0029357 del 28/8/2014 dell’Università di Bologna;

Ravvisata l’opportunità di prorogare con ordinanza, per tutti i soggetti coinvolti, le imminenti scadenze relative ai progetti e alle istanze in attuazione dei Piani Annuali delle Opere Pubbliche, dei Beni Culturali e delle Attrezzature Scolastiche, per non dover procedere alla concessione delle singole proroghe, previste dal vigente regolamento approvato con l’ordinanza n. 47 del 13 giugno 2014, già richieste da vari soggetti attuatori a cui sicuramente se ne aggiungeranno degli altri, con notevole impegno per la Struttura Tecnica del Commissario Delegato;

Ravvisata altresì l’opportunità di prevedere la proroga dei termini stabiliti dall’ordinanza n. 121 dell’11 ottobre 2013, che riguardano in particolare la presentazione dei progetti preliminari, definitivi, esecutivi, delle perizie e delle autocertificazioni per gli interventi relativi alle Opere Pubbliche ed ai Beni Culturali danneggiati dagli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012 con importi inferiori ad € 50.000,00;

Ritenuto invece di non prevedere al momento laproroga dei termini per la presentazione delle istanze dei proprietari di edifici privati, oggetto del vincolo ai sensi del decreto legislativo n. 42/2004 e smi, al Presidente/Commissario delegato per l’inserimento nel Programma delle Opere Pubbliche e dei Beni Culturali, disciplinati dall’ordinanza n. 122/2013;

Tutto ciò premesso e considerato 

DISPONE

1. I termini stabiliti nell’allegato E “Regolamento” per l’attuazione dei Piani Annuali 2013-2014 Opere Pubbliche, Beni Culturali, Edilizia Scolastica e Università dell’ordinanza n. 47 dell’13 giugno 2014 che riguardano la presentazione dei progetti preliminari, definitivi ed esecutivi degli interventi ricompresi nei Piani Annuali 2013-2014, decorrono dal 1 settembre 2014

2. I termini stabiliti dall’ordinanza n. 121 dell’11 ottobre 2013, che riguardano in particolare la presentazione dei progetti preliminari, definitivi, esecutivi, delle perizie e delle autocertificazioni per gli interventi relativi alle Opere Pubbliche ed ai Beni Culturali danneggiati dagli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012 con importi inferiori ad € 50.000,00, decorrono dal 1 settembre 2014.

La presente ordinanza è pubblicata nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna (BURERT).

Bologna, 1 settembre 2014 

Il Commissario Delegato

Alfredo Bertelli

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it