E-R | BUR

n. 167 del 29.08.2012 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Decreto Legislativo 8 aprile 2010, n. 61 e DM 11/11/2011. Disciplina della procedura di nomina dei Presidenti e supplenti delle Commissioni di Degustazione dei Vini DOCG E DOC

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Richiamati:

  • il Regolamento (CE) n. 1234/2007 del Consiglio del 22 ottobre 2007, recante organizzazione comune dei mercati agricoli e disposizioni specifiche per taluni prodotti agricoli (regolamento unico OCM) nella formulazione definita dal Regolamento (CE) n. 491/2009 del Consiglio del 25 maggio 2009, di modifica del citato Regolamento (CE) n. 1234/2007 ed abrogazione del Regolamento (CE) n. 479/2008 del Consiglio del 29 aprile 2008;
  • il Regolamento (CE) n. 607/2009 della Commissione del 14 luglio 2009 recante modalità di applicazione del Regolamento (CE) n. 479/2008 del Consiglio per quanto riguarda le denominazioni di origine protette e le indicazioni geografiche protette, le menzioni tradizionali, l’etichettatura e la presentazione di determinati prodotti vitivinicoli;

Richiamati, in particolare, gli artt. 25 e 26 del predetto Regolamento (CE) n. 607/2009 che disciplinano, rispettivamente, la verifica annuale e gli esami analitici e organolettici che devono essere effettuati dagli organismi di controllo, incaricati per la verifica del rispetto del disciplinare di produzione dei vini a denominazione d’origine ed indicazione geografica;

Visto il Decreto legislativo 8 aprile 2010 n. 61 “Tutela delle denominazioni di origine e delle indicazioni geografiche dei vini, in attuazione dell'articolo 15 della Legge 7 luglio 2009, n. 88”, ed in particolare l’art. 15 che prevede:

  • al comma 1, che ai fini della rivendicazione i vini a DOCG e DOC, prima della loro designazione e presentazione, debbano essere sottoposti ad analisi chimico-fisica ed organolettica, che certifichi la corrispondenza alle caratteristiche previste dai rispettivi disciplinari;
  • al comma 3, che l’esame organolettico sia effettuato da apposite Commissioni di degustazione, tra cui quelle istituite presso le Camere di commercio, industria, artigianato ed agricoltura e che tali commissioni siano indicate dalla competente struttura di controllo, per le relative DOCG e DOC;

Rilevato che il Decreto del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali dell’11 novembre 2011, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 295 del 20 dicembre 2011, recante “Disciplina degli esami analitici per i vini DOP e IGP, degli esami organolettici e dell’attività delle commissioni di degustazione per i vini DOP e del relativo finanziamento”, dispone, tra l’altro:

  • all’art. 5 comma 3, che le Commissioni di degustazione di cui al Decreto legislativo n. 61/2010:
    • siano indicate dalla competente struttura di controllo per le relative DOCG e DOC;
    • siano nominate dalle competenti Regioni;
    • siano costituite da tecnici ed esperti degustatori, scelti negli elenchi di cui all’art. 6 del Decreto ministeriale;
  • all’art. 5 commi 5 e 6, che la Regione nomini per un triennio il Presidente e il relativo supplente nonché il Segretario e il relativo supplente, quest’ultimi indicati dalla struttura di controllo;

Richiamata la propria deliberazione n. 1970 del 27 dicembre 2011 con la quale - ravvisando la necessità di dare continuità alle attività di degustazione dei vini a DOC e DOCG della Regione Emilia-Romagna - è stato disposto, tra l’altro:

  • di istituire le Commissioni di degustazione;
  • di confermare i Presidenti e i relativi supplenti con riferimento alle Commissioni di degustazione precedentemente istituite presso le Camere di Commercio, fino all’espletamento della procedura regionale di nomina;
  • di nominare i segretari ed i segretari supplenti;
  • di rinviare a successivo atto la disciplina della procedura della nomina dei Presidenti delle Commissioni e dei relativi supplenti;

Ravvisata pertanto la necessità di disciplinare la procedura di nomina dei Presidenti delle Commissioni di Degustazione dei vini DOC e DOCG e dei relativi supplenti, nonché di stabilire le modalità di funzionamento delle Commissioni stesse, approvando le disposizioni di cui all’allegato 1), parte integrante e sostanziale del presente atto;

Ritenuto di demandare al Responsabile del Servizio Sviluppo delle produzioni vegetali, in relazione alle specifiche competenze attribuite al Servizio in materia di OCM vino, la nomina delle Commissioni di Degustazione, dei Presidenti e relativi supplenti, dei segretari e loro supplenti;

Ritenuto altresì di prevedere che il Responsabile del Servizio Sviluppo delle produzioni vegetali possa provvedere alle eventuali modifiche e integrazioni del modello di domanda di iscrizione all’"Elenco dei tecnici degustatori" e all’"Elenco degli esperti degustatori" di cui all’Allegato B) della citata deliberazione n. 1970/2011 al fine di semplificare le attività istruttorie, anche a seguito delle esigenze emerse nel corso del procedimento di iscrizione agli elenchi regionali;

Viste:

  • la L.R. 26 novembre 2001, n. 43 “Testo unico in materia di organizzazione di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna” e successive modifiche, ed in particolare art. 37, comma 4;
  • la propria deliberazione n. 2416 del 29 dicembre 2008 “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali fra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/08. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/07” e successive modifiche;
  • n. 1950 del 13 dicembre 2010 “Revisione della struttura organizzativa della Direzione generale Attività produttive, commercio e turismo e della Direzione generale Agricoltura”;

Dato atto del parere allegato;

Su proposta dell’Assessore all’Agricoltura, Tiberio Rabboni;

A voti unanimi e palesi

delibera:

  1. di approvare, sulla base delle considerazioni formulate in premessa e qui integralmente richiamate, le “Disposizioni regionali per la nomina dei Presidenti e dei relativi supplenti delle Commissioni di Degustazione dei Vini DOC e DOCG e per il funzionamento delle Commissioni di Degustazione”, di cui all’allegato 1), parte integrante e sostanziale del presente atto;
  2. di demandare al Responsabile del Servizio Sviluppo delle produzioni vegetali l’istituzione delle Commissioni di degustazione e la nomina dei Presidenti e relativi supplenti, dei segretari e loro supplenti, secondo le disposizioni di cui all’Allegato 1) della presente deliberazione;
  3. di prevedere che il Responsabile del Servizio Sviluppo delle produzioni vegetali possa apportare eventuali modifiche e integrazioni al modello di domanda di iscrizione all’”Elenco dei tecnici degustatori” e all’”Elenco degli esperti degustatori” di cui all’Allegato B) della deliberazione 1970/11;
  4. di disporre la pubblicazione integrale della presente deliberazione nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna, dando mandato al Servizio Sviluppo delle produzioni vegetali di assicurarne la diffusione attraverso il sito E-R Agricoltura.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it