E-R | BUR

n.97 del 02.04.2014 periodico (Parte Terza)

XHTML preview

Borsa di studio della durata di 15 mesi, eventualmente rinnovabile, finanziata tramite il fondo vincolato denominato Gravi13 di cui alla DGR n. 2167 del 2013, rivolta ad un Medico Chirurgo con specializzazione in Pediatria per lo sviluppo del progetto “Miglioramento della gestione ostetrico neonatale delle gravidanze e dei nati “late-preterm” - da assegnare alla U.O. Ostetricia e Ginecologia - Rimini e alla U.O. Terapia intensiva neonatale- Neonatologia - Rimini

In esecuzione alla deliberazione n. 228 del 20/3/2014 adottata dal Direttore generale l'Azienda USL della Romagna si bandisce un avviso per titoli e colloquio, per l'assegnazione di n. 1 borsa di studio ad un Medico Chirurgo con specializzazione in Pediatria, della durata di 15 mesi, eventualmente rinnovabile, per un importo lordo mensile di Euro 1.895,66 esclusi oneri aziendali, per lo sviluppo del progetto “Miglioramento della gestione ostetrico neonatale delle gravidanze e dei nati “late-preterm” per attività di studio e ricerca da svolgersi presso la U.O. Ostetricia e Ginecologia-Rimini e la U.O. Terapia Intensiva Neonatale - Neonatologia - Rimini - Dipartimento Materno Infantile - Rimini

.

Requisiti richiesti

  • Diploma di Laurea in Medicina e Chirurgia;
  • Abilitazione all’esercizio della professione medica;
  • Iscrizione all’Albo dell’Ordine dei Medici Chirurghi;
  • Specializzazione nella Disciplina di Pediatria.

Tutti i suddetti requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito nel bando di avviso pubblico per la presentazione delle domande di ammissione.

La borsa di studio avrà le seguenti caratteristiche:

  • attività di studio e ricerca presso il Dipartimento Materno-Infantile - Rimini, in particolare nella U.O: Terapia Intensiva Neonatale-Neonatologia-Rimini e nella U.O. Ostetricia e Ginecologia-Rimini entrambe presso l’Ospedale “Infermi” di Rimini, ed in particolare:
  • studio e reclutamento dei casi presso la Unità Operativa di Ostetricia Ginecologia e Terapia Intensiva Neonatale - Neonatologia dell’Azienda USL della Romagna;
  • studio e raccolta informazioni relative all’età gestazionale; esistenza di patologia materna; perdite ematiche ante partum; esistenza di patologia fetale con particolare attenzione alla restrizione di crescita fetale; esistenza di gravidanza plurima; condizioni al momento del travaglio (pPROM e corionamnionite); modalità del travaglio; eventuale profilassi corticosteroidea;
  • studio e raccolta dati relativi a possibili fattori di confondimento: età e scolarità materne, paese di origine della madre, pregressa anamnesi ostetrica; dati auxologici materni (BMI); fumo; assunzione di acido folico; procreazione medico assistita;
  • studio e raccolta dati neonatali relativi a: appropriatezza del peso rispetto all’età gestazionale; punteggio di Apgar; eventuale valore dell’emogasanalisi; eventuali manovre di rianimazione; patologia respiratoria; lesioni cerebrali; patologia neurologica; diagnosi di sepsi precoce; anomalie congenite maggiori; malattie metaboliche; ipoglicemia; ittero ed eventuale trattamento con fototerapia; instabilità della temperatura corporea; modalità di allattamento e nutrizione; ricovero in Unità Terapia Intensiva Neonatale e durata della degenza.
  • compilazione e invio delle schede mensile presso il Centro Coordinatore.

Il borsista percepirà un compenso pari ad Euro 28.435,00 lordi complessivi per la durata di 15 (quindici) mesi di attività, che gli saranno erogati in rate mensili posticipate pari a Euro 1.895,66 lordi, previa autorizzazione rilasciata dal Direttore della U.O. Terapia Intensiva Neonatale-Neonatologia- Rimini e della U.O. Ostetricia e Ginecologia-Rimini, attestante la regolare attività di studio/ricerca svolta dal borsista.

Il borsista dovrà osservare un impegno orario conforme e idoneo alle esigenze dello studio oggetto della ricerca da effettuarsi, secondo un piano di lavoro/accessi concordato con il Direttore della U.O. Terapia Intensiva Neonatale-Neonatologia- Rimini e della U.O. Ostetricia e Ginecologia-Rimini, che preveda una distribuzione oraria programmata nell’arco della settimana, stimata indicativamente in 34 (trentaquattro) ore settimanali, e per i soli fini assicurativi, lo stesso sarà tenuto alla compilazione di un foglio-presenza, con indicazione degli orari di attività svolti in sede.

Modalità e termini di presentazione della domanda

La domanda dovrà pervenire all'Azienda Usl della Romagna-Rimini, a pena di esclusione, entro il termine perentorio del quindicesimo giorno non festivo successivo alla data di pubblicazione del presente avviso nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna. Qualora detto giorno sia festivo, il termine è prorogato al giorno successivo non festivo.

La domanda di partecipazione alla procedura, debitamente datata e firmata e redatta in carta semplice utilizzando lo schema di domanda e di curriculum allegati deve essere rivolta al Direttore Generale dell'Azienda Unità Sanitaria Locale, e presentata nei seguenti modi:

- inoltrata a mezzo del servizio postale (raccomandata con avviso di ricevimento) al seguente indirizzo: Azienda USL della Romagna-Rimini - U.O. Acquisizione e Sviluppo Risorse Umane-Rimini- Ufficio Concorsi - Via Coriano n. 38, 47924 Rimini. Le domande si considerano prodotte in tempo utile se inviate entro e non oltre il termine di scadenza indicato nel bando (a tal fine fa fede il timbro e la data dell’ufficio postale accettante). Non saranno comunque accettate domande pervenute a questa Amministrazione oltre 10 (dieci) giorni dalla scadenza, anche se inoltrate nei termini a mezzo servizio postale. La busta dovrà recare la seguente dicitura: “Contiene domanda di partecipazione alla borsa di studio pediatra late preterm”. La busta deve contenere un'unica domanda di partecipazione. In caso contrario, l'amministrazione non risponde di eventuali disguidi che ne potrebbero derivare.

- trasmessa tramite utilizzo della posta elettronica certificata personale del candidato, entro il termine di scadenza del bando, al seguente indirizzo di posta elettronica certificata pec.auslrn@legalmail.it.

La domanda con i relativi allegati deve essere inviata, all’indirizzo di posta elettronica certificata aziendale sopra indicata, in un unico file in formato pdf sottoscritto unitamente a documento di riconoscimento (il candidato deve detenere il file inviato in originale cartaceo con firma autografa) o p7m se firmati digitalmente (verificare che sia indicata l’estensione del file per esempio XXX.pdf), unitamente a fotocopia di documento di identità del candidato (per specifiche informazioni sulla posta elettronica certificata si rinvia al sito internet aziendale www. ausl.rn.it).

La validità di tale invio, così come stabilito dalla normativa vigente, è subordinata all’utilizzo da parte del candidato di posta elettronica certificata personale. Non sarà pertanto ritenuto valido l’invio da casella di posta elettronica semplice/ordinaria anche se indirizzata all’indirizzo di posta elettronica certificata sopra indicato. Si precisa che non saranno valutati files inviati in formato modificabile (word, excell, ecc).

Si precisa, quindi, che nel caso di inoltro tramite PEC la domanda dovrà comunque essere firmata dal candidato in maniera autografa, scannerizzata ed inviata con copia del documento di identità personale. In alternativa il candidato dovrà utilizzare una delle modalità previste dall’art. 65 del DLgs 7/3/2005, n. 82 e s.m.i., come valide per presentare istanze e dichiarazioni alle pubbliche Amministrazioni e precisamente:

a) sottoscrizione con firma digitale o firma elettronica qualificata;

b) identificazione dell’autore tramite carta d’identità elettronica o carta nazionale dei servizi;

c) inoltro tramite la propria casella di posta elettronica certificata purchè le relative credenziali di accesso siano rilasciate previa identificazione del titolare e ciò sia attestato dal sistema nel messaggio o in un suo allegato (cosiddetta PEC-ID).

Il mancato rispetto delle predette modalità di inoltro/sottoscrizione della domanda comporterà l’esclusione dall’avviso.

Informazioni circa l’elenco dei candidati ammessi e dei candidati esclusi alla procedura in oggetto, e relative alla data di convocazione per sostenere la prova colloquio o di carattere pratico, verranno pubblicate sul sito internet dell’Azienda: www.ausl.rn.it in data: 12 maggio 2014

I candidati ammessi sono sin da ora convocati per l’espletamento del colloquio nella data che sarà riportata in riferimento alla informativa suddetta.

Tale convocazione avrà valore di notifica a tutti gli effetti. Non seguirà alcuna ulteriore comunicazione individuale. Ai soli candidati esclusi verrà inviata comunicazione tramite raccomandata, contenente i motivi dell’esclusione.

I candidati ammessi sono tenuti, pertanto, a presentarsi a sostenere la prova muniti di valido documento di riconoscimento provvisto di fotografia, non scaduto, nella data di convocazione indicata sul sito www.ausl.rn.it

La mancata presentazione del candidato al colloquio sarà considerata come rinuncia alla procedura, quale ne sia la causa.

Per eventuali informazioni e per acquisire copia dell’avviso, gli aspiranti potranno rivolgersi all’Ufficio Concorsi dell’Azienda USL della Romagna - Rimini - Via Coriano n. 38 - Rimini (tel. 0541/707796) dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 12 ed inoltre il giovedì, escluso i giovedì prefestivi, dalle ore 15 alle ore 17. Il bando è altresì pubblicato sul sito Internet www.ausl.rn.it 

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it