E-R | BUR

n.28 del 11.02.2015 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Procedure in materia di impatto ambientale effettuate ai sensi della L.R. 18 maggio 1999, n. 9 e s.m.i. – procedimento di VIA relativo alla realizzazione di una micro-centrale idroelettrica sulla rete di adduzione dell'acquedotto della Romagna presso il serbatoio di Forlì Collina-Lotto 1 presentato da Romagna Acque Società delle Fonti SpA

L'Autorità competente: Provincia Forlì - Cesena avvisa che ai sensi del Titolo III della Legge Regionale 18 maggio 1999, n. 9, e s.m.i., sono stati depositati per la libera consultazione da parte dei soggetti interessati gli elaborati prescritti per l’effettuazione della procedura di valutazione d’impatto ambientale relativa alla realizzazione di una micro-centrale idroelettrica sulla rete di adduzione dell'acquedotto della Romagna presso il serbatoio di Forlì Collina-Lotto 1.

Il progetto è presentato dalla Ditta Romagna Acque Società delle Fonti SpA, avente sede legale in Piazza del Lavoro n.35 - 47122 Forlì.

Il progetto, è assoggettato a procedura di Valutazione Impatto Ambientale ai sensi dell'Allegato B.2, categoria B.2.12) della L.R. 9/99 s.m.i. “Impianti per la produzione di energia idroelettrica con potenza installata superiore a 100 kW”, ai sensi dell'art. 4 comma 1 della L.R. 9/99 e s.m.i. 

Il progetto interessa il territorio del Comune di Forlì e della Provincia di Forlì-Cesena.

Il progetto prevede la realizzazione di una micro-centrale idroelettrica della potenza nominale di concessione di derivazione pari a 106,5 kW, sulla rete di adduzione dell’Acquedotto della Romagna, presso il serbatoio di Forlì Collina. Nello specifico, gli interventi di progetto prevedono la fornitura e posa in opera di una turbina idraulica ad asse orizzontale accoppiata ad un generatore asincrono della potenza di 90 kW, in corrispondenza del corridoio centrale di separazione vasche del serbatoio.

Il gruppo di produzione del tipo monoblocco, composto da turbina tipo Francis e generatore asincrono in BT, sarà installato all’interno della corridoio vasche del serbatoio, nello spazio attualmente occupato dalle tubazioni in ingresso vasche, previo adeguamento della loro configurazione, senza dover prevedere la realizzazione di alcun manufatto civile. Parimenti non è necessaria la costruzione di alcuna opera di prelievo, in quanto si prevede di turbinare le acque già derivate dalla rete acquedottistica e convogliate entro apposita condotta di derivazione con funzionamento in pressione, attualmente regolato da valvola a membrana con funzione di dissipazione del carico residuo.

Il progetto è depositato per 60 (sessanta) giorni naturali consecutivi,oltre che presso questa Amministrazione, in qualità di Autorità competente a svolgere la procedura di VIA ad esso relativa, anche presso la sede del seguente Comune interessato: Comune di Forlì, Piazza Saffi, 8 - 47121 Forlì, e presso la sede della Regione Emilia-Romagna - Servizio Valutazione impatto e promozione sostenibilità ambientale - Viale della Fiera n.8 - 40127 Bologna.

I medesimi elaborati sono inoltre pubblicati sul sito web della Provincia di Forlì-Cesena ( www.provincia.fc.it/pianificazione ).

I soggetti interessati possono prendere visione del progetto definitivo e degli altri elaborati prescritti per l’effettuazione della procedura di VIA, presso la sede del Servizio Ambiente e Pianificazione Territoriale di questa Amministrazione Provinciale, in Piazza Morgagni, 2, 47121 Forlì, presso la sede del seguente Comune di Forlì, Piazza Saffi n.8 - 47121 Forlì, e presso la sede della Regione Emilia-Romagna - Servizio Valutazione impatto e promozione sostenibilità ambientale - Viale della Fiera n.8 - 40127 Bologna.

Entro lo stesso termine di 60 (sessanta) giorni previsto per il deposito chiunque, ai sensi dell’art. 15, comma 1, L.R. 9/99 e s.m.i., può presentare, in forma scritta, osservazioni all’Amministrazione Provinciale di Forlì-Cesena - Servizio Ambiente e Pianificazione Territoriale - al seguente indirizzo: Piazza Morgagni n.9 - 47121 Forlì.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it