E-R | BUR

n.40 del 16.02.2022 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Poliambulatorio privato Centro di Medicina Riabilitativa e dello Sport Analife di Medolla (MO) - presa d'atto rinuncia accreditamento istituzionale già concesso, da ultimo, con proprio atto n. 11705 del 20/7/2016

IL DIRETTORE

Visto l’art. 8 quater del D.Lgs. 502/1992 e successive modificazioni, ai sensi del quale l’accreditamento istituzionale è rilasciato dalla Regione alle strutture autorizzate, pubbliche o private e ai professionisti che ne facciano richiesta, nonché alle organizzazioni pubbliche e private autorizzate per l’erogazione di cure domiciliari, subordinatamente alla loro rispondenza ai requisiti ulteriori di qualificazione, alla loro funzionalità rispetto agli indirizzi di programmazione regionale e alla verifica positiva dell’attività svolta e dei risultati raggiunti;

Richiamata la legge regionale n. 22 del 6 novembre 2019 “Nuove norme in materia di autorizzazione ed accreditamento delle strutture sanitarie pubbliche e private. Abrogazione della legge regionale n. 34 del 1998 e modifiche alle leggi regionali n. 2 del 2003, n. 29 del 2004 e n. 4 del 2008”;

Richiamate inoltre le deliberazioni di Giunta regionale:

- n. 53/2013, n. 865/2014, n. 973/2019, relativamente alle indicazioni in materia di accreditamento delle strutture sanitarie pubbliche e private;

- n. 2018/2020 “Affidamento degli incarichi di Direttore generale della Giunta regionale, ai sensi dell'art. 43 della l.r. 43/2001 e ss.mm.ii.”;

- n. 1315/2020 con la quale è stato individuato, ai sensi art. 3, comma 1, l.r. 22/2019, il Coordinatore per l'autorizzazione e l'accreditamento;

Vista la propria determinazione n. 11705 del 20/7/2016 con la quale è stato concesso, da ultimo, l’accreditamento al Poliambulatorio privato Centro di Medicina Riabilitativa e dello Sport Analife, Via Sparato n. 4, Medolla (MO) e la successiva nota PG/2017/0511025 del 7/7/2017 di conferma in istituzionale dell’accreditamento concesso;

Viste:

- la domanda di rinnovo dell’accreditamento, pervenuta a questa Direzione il 4/6/2019, presentata dalla Legale rappresentante della Società Analife S.r.l., gestore della struttura sanitaria di cui trattasi;

- la nota PG/2019/0609725 del 23/7/2019 del Servizio Assistenza territoriale di comunicazione della validità formale della domanda di rinnovo dell’accreditamento presentata, che ha permesso alla stessa struttura, ai sensi della DGR 1943/2017, di continuare a svolgere, in regime di accreditamento, le medesime attività già accreditate, nelle more dell’adozione dell’atto di rinnovo, il cui procedimento è ancora in corso;

- la nota Prot. 23/08/2021.0744879.E, con la quale la stessa Legale rappresentante comunica l’intenzione di rinunciare all'accreditamento del Poliambulatorio privato Centro di Medicina Riabilitativa e dello Sport Analife, Via Sparato n. 4, Medolla (MO);

Richiamato:

- il D.Lgs. n. 159/2011 “Codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione, nonché nuove disposizioni in materia di documentazione antimafia, a norma degli articoli 1 e 2 della legge 13 agosto 2010, n. 136” e ss.mm.ii.;

- il D.Lgs. n. 33/2013 “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni”;

- la DGR n. 468/2017 inerente il sistema dei controlli interni nella Regione Emilia-Romagna e le relative circolari del Capo di Gabinetto del Presidente della Giunta regionale PG/2017/660476 del 13 ottobre 2017 e PG/2017/779385 del 21 dicembre 2017;

- la DGR n. 111/2021 “Piano triennale di prevenzione della corruzione e della trasparenza. Anni 2021-2023”;

Dato atto che il responsabile del procedimento ha dichiarato di non trovarsi in situazione di conflitto, anche potenziale, di interessi;

Attestato che il sottoscritto dirigente non si trova in situazione di conflitto, anche potenziale, di interessi;

Dato atto dell’istruttoria endoprocedimentale in capo al responsabile del Servizio Assistenza territoriale;

Attestata la regolarità amministrativa del presente atto;

determina

1. di prendere atto della rinuncia, presentata dalla Legale rappresentante della Società Analife S.r.l., con sede legale in Medolla (MO), all’accreditamento istituzionale già concesso al Poliambulatorio privato Centro di Medicina Riabilitativa e dello Sport Analife, Via Sparato n. 4, Medolla (MO);

2. di dichiarare privo di validità, a decorrere dalla data di adozione del presente provvedimento, l’accreditamento concesso, da ultimo, al Poliambulatorio privato Centro di Medicina Riabilitativa e dello Sport Analife di Medolla (MO) con proprio atto n. 11705 del 20/7/2016;

3. di disporre la ulteriore pubblicazione prevista dal Piano triennale di prevenzione della corruzione, approvato con delibera di Giunta regionale n. 111/2021 ai sensi dell’art. 7 bis comma 3 del D.Lgs. n. 33 del 2013;

4. di pubblicare la presente determinazione nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it