E-R | BUR

n.56 del 02.03.2022 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

L.R. n. 8/2017 "Piano triennale dello sport 2018-2020" - Approvazione graduatoria e quantificazione dei contributi per progetti sportivi anni 2021-2022 ai sensi dell'Avviso b) di cui all'Allegato 1) della delibera di Giunta regionale n. 1117/2021 come modificata dalla delibera di Giunta regionale n. 1194/2021

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Viste:

- la propria deliberazione n. 1117 del 12/7/2021, “L.R. n. 8/2017 – approvazione di due avvisi pubblici per la concessione di contributi per eventi e progetti di promozione dell’attività motoria e sportiva realizzata sul territorio regionale” e, in particolare, per quanto di interesse del presente provvedimento, l’Avviso B) “L.R. 8/2017 – Avviso per la concessione di contributi per la realizzazione di progetti biennali 2021-2022 finalizzati al miglioramento del benessere fisico, psichico e sociale della persona attraverso l’attività motoria e sportiva”

- la propria deliberazione n. 1194 del 26/7/2021 “Approvazione di modifica, per mero errore, del punto 7 dell’Avviso B) della Delibera di Giunta regionale n. 1117/2021”;

Dato atto che:

- si è provveduto alla pubblicazione nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna Telematico e alla pubblicizzazione sul portale Sport dell’Avviso sopra indicato;

- alla data di scadenza del termine per la presentazione delle domande, fissato alle ore 15:00 del 6 settembre 2021 con la citata delibera 1117/2021, l’applicativo web SIB@C, tramite il quale le domande dovevano essere presentate, ha registrato al Protocollo Generale n. 240 domande presentate nell’ambito del sopra citato Avviso B);

- il citato Avviso B) ha definito i criteri di valutazione delle domande, i requisiti di ammissibilità e di esclusione e le modalità di rendicontazione e liquidazione del contributo;

- il medesimo Avviso B) ha previsto un procedimento valutativo a graduatoria, sulla base di criteri specificamente individuati al punto 12 dell’Avviso B, come di seguito indicato:

- verifica preliminare dei requisiti indispensabili all’ammissibilità delle domande, da eseguirsi da uno o più collaboratori del Servizio competente in materia di sport, nominato con atto del Direttore Generale Economia della Conoscenza, del Lavoro e dell’Impresa;

- valutazione di merito delle domande ammissibili, da eseguirsi mediante un Nucleo di Valutazione nominato con atto del Direttore Generale Economia della Conoscenza, del Lavoro e dell’Impresa;

Vista la determinazione del Direttore Generale “Economia della Conoscenza, del Lavoro e dell'Impresa” n. 15554 del 24/8/2021 “L.R. 8/2017 nomina Nucleo di Valutazione per eventi e progetti sportivi ai sensi del bando approvato con DGR n. 1117/2021 come modificata dalla DGR 1194/2021”, con la quale, sono sati nominati i collaboratori Alberto Castellini e Sara Gobbi, appartenenti al Servizio “Turismo, Commercio e Sport”, per l’istruttoria di ammissibilità delle domande pervenute ed è stato nominato il “Nucleo di Valutazione” per l’esame di merito delle domande dichiarate ammissibili;

Vista, inoltre, la determinazione del Direttore Generale “Economia della Conoscenza, del Lavoro e dell’impresa” n.22460 del 22/11/2021 “L.R. 8/2017 modifica di un componente del nucleo di valutazione per la valutazione dei progetti sportivi ai sensi del bando approvato con DGR n. 1117/2021 come modificata dalla DGR n. 1194/2021” con cui si è nominato nell’ambito del “Nucleo di Valutazione” -per l’esame di merito delle domande dichiarate ammissibili per l’Avviso B, di cui alla delibera di Giunta 1117/2021, la Dott.ssa Cecilia Bartolini designata da ART-ER S.cons.p.a. in sostituzione della Dott.ssa Maria Cristina d’Aguanno;

Dato atto che, come definito al punto 13 dell’Avviso sopra citato, il Nucleo di valutazione, al termine dell’attività istruttoria, deve provvedere:

- all’elaborazione di un’unica graduatoria con l’indicazione dei progetti ammessi a contributo, evidenziando le domande finanziabili con le percentuali da attribuire per il calcolo del contributo sulla base del punteggio ottenuto e quelle non finanziabili a causa dell’esaurimento delle risorse disponibili;

- all’elaborazione di un elenco dei progetti non ammessi con le motivazioni della loro esclusione;

Rilevato che:

  • nel corso dell’istruttoria formale sono state ritenute non ammissibili alla valutazione di merito, per carenza dei requisiti formali di ammissibilità, n. 25 domande il cui elenco, con le motivazioni della loro esclusione, è allegato al presente atto;
  • sono quindi state ammesse alla valutazione di merito complessivamente 215 domande;

Preso atto che:

- il Nucleo di Valutazione, costituito con la sopra citata Determinazione n. 15554/2021 così come modificata dalla Determinazione del Direttore Generale n.22460 del 22/11/2021, si è formalmente insediato in data 12/1/2022 e, successivamente alla preliminare verifica in ordine alla regolare costituzione, ha proceduto, nella stessa giornata e nei successivi incontri, alla valutazione di merito delle 215 domande dichiarate formalmente ammissibili e ha concluso le attività in data 11/2/2021 riportando le risultanze dell'attività svolta in appositi verbali, conservati agli atti dello scrivente Servizio;

- il Nucleo di Valutazione, come previsto al p.to 13 dell’Avviso, ha quindi formulato una graduatoria delle domande nella quale ha evidenziato le domande finanziabili con i relativi importi e le percentuali attribuite per il calcolo del contributo e quelle non finanziabili a causa dell’esaurimento delle risorse disponibili e un elenco delle domande non ammesse con le motivazioni della loro esclusione (Allegato 1 al presente provvedimento);

- ai sensi del p.to 13 del citato Avviso, la Giunta regionale, sulla base dell’istruttoria effettuata dal Nucleo di valutazione, avendo a riferimento i punteggi attribuiti, con proprio atto provvederà all’approvazione della graduatoria e all’approvazione dell’elenco delle domande non ammesse a contributo, comprensivo delle motivazioni di esclusione;

- ai sensi del p.to 13 del citato Avviso, il Dirigente regionale competente provvederà, con propri atti formali, ai sensi della normativa contabile vigente e della propria deliberazione n. 2416/08 e ss.mm.ii., nel rispetto dei principi e postulati sanciti dal D.lgs. n. 118/2011 e ss.mm.ii., alla concessione dei contributi assegnati ai beneficiari e ad assumere contestualmente i relativi impegni di spesa;

Richiamato il punto 6 dell’Avviso B), approvato con la più volte citata propria deliberazione n. 1117/2021, che prevede un ammontare pari a euro 1.000.000,00 per la realizzazione degli interventi ammessi a contributo;

Considerato che, nel rispetto dei criteri di calcolo previsti ai punti 12 e 13 del citato Avviso B), la sopracitata disponibilità finanziaria consente di erogare il contributo a n.73 domande, l’ultima delle quali risulta assegnataria di un contributo rapportato alle disponibilità residuali;

Accertato che, sulla base delle verifiche effettuate dal Servizio competente:

- le spese per i contributi in oggetto sono escluse dal campo di applicazione dell’art. 4, comma 6, del D.L. n. 95/2012, convertito con modificazioni nella Legge n. 135/2012, in quanto i beneficiari non forniscono servizi alla Regione Emilia-Romagna;

- i contributi concessi non rientrano nel campo di applicazione della regolamentazione UE in materia di aiuti stato;

Ritenuto opportuno, con il presente atto, in attuazione di quanto previsto al p.to 13 dalla citata propria deliberazione n. 1117/2021, approvare la graduatoria e l’elenco delle domande non ammesse a contributo predisposte dal Nucleo di valutazione, formulati con le modalità in precedenza descritte, che si allega alla presente delibera (Allegato 1) quale parte integrante e sostanziale;

Viste:

la L.R. 15/11/2001, n. 40, “Ordinamento contabile della Regione Emilia-Romagna”, per quanto applicabile;

  • il D.lgs. 23/6/2011, n. 118 “Disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni, degli enti locali e dei loro organismi, a norma degli articoli 1 e 2 della Legge 5/5/2009, n. 42” e successive modifiche ed integrazioni;
  • L.R. 28/12/2021, n. 19 “Disposizioni collegate alla Legge Regionale di stabilità per il 2022”
  • L.R. 28/12/2021, n. 20 “Disposizioni collegate alla Legge Regionale di stabilità per il 2022;
  • L.R. 28/12/2021, n. 21 “Bilancio di previsione della Regione Emilia-Romagna 2022-2024”;
  • la deliberazione di Giunta n. 2276/2021 avente ad oggetto “Approvazione del documento tecnico di accompagnamento e del bilancio finanziario gestionale di previsione della Regione Emilia-Romagna 2022-2024” e ss.mm.ii;
  • la L.R. 26/11/2001, n. 43, recante "Testo Unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna" e ss.mm.ii.;
  • la propria deliberazione n. 2416/2008 “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera n. 450/2007” e ss.mm.ii.;
  • la deliberazione di Giunta n. 975 del 3/7/2017 “Aggiornamenti organizzativi nell’ambito della Direzione generale economia della Conoscenza, del lavoro e dell’Impresa e della Direzione generale Risorse Europa, Innovazioni e istituzioni”
  • la deliberazione n. 771 del 24/5/2021 avente ad oggetto “Rafforzamento delle capacità amministrative dell'ente. secondo adeguamento degli assetti organizzativi e linee di indirizzo 2021”
  • il D.lgs. 14/3/2013, n. 33 “Riordino della disciplina riguardante il diritto di accesso civico e gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni” e ss.mm.ii., ed in particolare l’art. 26, comma 1;
  • la propria deliberazione n. 111 del 31 gennaio 2022 avente ad oggetto “Piano triennale di prevenzione della corruzione e della trasparenza 2022-2024, di transizione al Piano integrato di attività e organizzazione di cui all’art. 6 del D.L.. 80/2021”
  • la determinazione dirigenziale n. 2335 del 9/2/2022 Allegato A) “Direttiva di indirizzi interpretativi degli obblighi di pubblicazione previsti dal decreto legislativo n.33 del 2013. Anno 2022”, ai sensi dell’art. 7 bis, comma 3, del D.lgs.n. 33 del 2013 ss.mm.ii;
  • la propria deliberazione n. 468 del 10/4/2017 “Il sistema dei controlli interni nella Regione Emilia-Romagna”;
  • le circolari del Capo di Gabinetto del Presidente della Giunta regionale PG/2017/0660476 del 13/10/2017 e PG/2017/0779385 del 21/12/2017 relative ad indicazioni procedurali per rendere operativo il sistema dei controlli interni predisposte in attuazione della propria deliberazione n. 468/2017;
  • la propria deliberazione n. 2013 del 28/12/2020 “Indirizzi organizzativi per il consolidamento e il potenziamento delle capacità amministrative dell’ente per il conseguimento degli obiettivi del programma di mandato, per fare fronte alla programmazione comunitaria 2021/2027 e primo adeguamento delle strutture regionali conseguenti alla soppressione dell’IBACN”;
  • la propria deliberazione n. 2018 del 28/12/2020 recante “Affidamento degli incarichi di direttore generale della giunta regionale, ai sensi dell'art. 43 della L.R. 43/2001 e ss.mm.ii.”;
  • la determinazione 10285 del 31/5/2021 “Conferimento incarichi dirigenziali di responsabile di servizio e proroga degli incarichi dirigenziali ad interim”
  • la determinazione dirigenziale 10310 del 31/5/2021 “Proroga al titolare della posizione dirigenziale professional sp000235 "destinazioni turistiche, promo-commercializzazione, sviluppo e promozione dello sport" della delega di poteri provvedimentali e messa a disposizione di personale”;
  • la determinazione dirigenziale 10317 del 31/5/2021 "Proroga della delega in materia di gestione del personale assegnato al titolare della posizione dirigenziale professional sp000235 "destinazioni turistiche, promo-commercializzazione, sviluppo e promozione dello sport;
  • la propria deliberazione n. 2329 del 21/11/2019 “Designazione del responsabile della protezione dei dati”;

Richiamato altresì il Decreto del Presidente della Regione Emilia-Romagna n. 21 del 28/2/2020, con il quale sono stati nominati i componenti della Giunta Regionale e definite le rispettive attribuzioni sulla base delle quali competono al Presidente le “Politiche di promozione delle attività sportive e di sviluppo dell’impiantistica sportiva e dei grandi eventi”;

Dato atto che il responsabile del procedimento, nel sottoscrivere il parere di legittimità, attesta di non trovarsi in situazione di conflitto, anche potenziale, di interessi;

Dato atto dei pareri allegati;

Su proposta del Presidente della Giunta regionale

A voti unanimi e palesi

delibera

per le ragioni espresse in premessa che qui si intendono integralmente richiamate:

1) di prendere atto che, in attuazione dell’Avviso B) di cui alla propria deliberazione n. 1117/2021, come modificata dalla propria deliberazione n. 1194/2021, entro i termini previsti sono pervenute alla Regione Emilia-Romagna complessivamente n. 240 domande;

2) di prendere inoltre atto che a seguito dell’istruttoria formale sono state ritenute non ammissibili alla valutazione di merito, per carenza dei requisiti formali di ammissibilità, n. 25 domande il cui elenco, con le motivazioni della loro esclusione, è riportato nell’Allegato 1 alla presente deliberazione quale parte integrante e sostanziale;

3) di approvare, sulla base degli esiti dell’istruttoria di ammissibilità effettuata dal Nucleo di valutazione, la graduatoria dei progetti ammessi a contributo, con l’indicazione delle percentuali attribuite sulla base del punteggio conseguito e l’indicazione dei progetti che, pur avendo caratteristiche di ammissibilità, non potranno beneficiare di sostegno economico a causa dell’esaurimento delle risorse disponibili e l’elenco dei progetti non ammessi con le motivazioni della loro esclusione riportate nell’Allegato 1 alla presente deliberazione quale parte integrante e sostanziale;

4) di quantificare e assegnare alle domande indicate nella graduatoria di cui al precedente punto 3), sulla base della proposta effettuata dal Nucleo di valutazione, i contributi a fianco di ciascuna specificata, per complessivi € 1.000.000,00;

5) di dare atto che le risorse finanziarie quantificate per le domande di cui al punto che precede sono allocate sui capitoli afferenti alla L.R. n. 8/2017 del bilancio finanziario gestionale 2022-2024, anno di previsione 2022;

6) di dare atto che il Dirigente regionale competente provvederà con propri atti formali, ai sensi della normativa contabile vigente e della delibera n. 1117/2021 e ss.mm.ii., nel rispetto dei principi e postulati sanciti dal D.lgs. n. 118/2011 e ss.mm.ii., alla concessione dei contributi e contestuale assunzione di impegno di spesa nei limiti dell’ammontare ripartito per ogni beneficiario con il presente provvedimento, nonché alla liquidazione dei contributi medesimi;

7) di dare atto inoltre che il Dirigente regionale competente per materia, con propri atti formali, provvederà alla eventuale riduzione o revoca dei contributi assegnati, nei casi contemplati al p.to 15 dell’Avviso B alla propria deliberazione n. 1117/2021;

8) di autorizzare il Dirigente regionale competente per materia, con propri atti formali, allo scorrimento della graduatoria, approvata con il presente provvedimento, qualora si rendessero disponibili ulteriori risorse finanziarie;

9) di stabilire, inoltre, che il Servizio regionale competente provvederà all'effettuazione delle necessarie verifiche sulla corrispondenza e congruità delle attività svolte dai beneficiari con quelle contenute nelle domande presentate con la richiesta di contributo;

10) di rinviare, per tutto ciò che non è espressamente previsto nel presente provvedimento, alle disposizioni contenute nell’Avviso B) “L.R. 8/2017 – Avviso per la concessione di contributi per la realizzazione di progetti biennali 2021-2022 finalizzati al miglioramento del benessere fisico, psichico e sociale della persona attraverso l’attività motoria e sportiva”, approvato con propria deliberazione n. 1117/2021 quale parte integrante e sostanziale della stessa;

11) di dare atto che, per quanto previsto in materia di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni, si provvederà ai sensi delle disposizioni normative ed amministrative richiamate in parte narrativa;

12) di pubblicare integralmente la presente deliberazione nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna Telematico.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it