E-R | BUR

n.58 del 28.02.2019 (Parte Seconda)

XHTML preview

3276 RA Reg.(UE) n.1308/2013 e Regolamento della Commissione (UE) n.2016/1149 e n. 2016/1150. Deliberazione di Giunta regionale n. 770/2018 - Misura di ristrutturazione e riconversione dei vigneti Campagna 2018-2019 - Concessione del contributo spettante ai beneficiari - Ambito territoriale STACP di Ravenna

IL DIRIGENTE FIRMATARIO

Visto

- il Regolamento (UE) n. 1308/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio del 17 dicembre 2013, recante Organizzazione comune dei mercati dei prodotti agricoli e che abroga i regolamenti (CEE) n. 922/72, (CEE) n. 234/79, (CE) n. 1037/2001 e (CE) n. 1234/2007 del Consiglio, ed in particolare l'art. 46 che regola la Misura della ristrutturazione e riconversione dei vigneti;

 - il Regolamento delegato (UE) n. 2016/1149 della Commissione del 15 aprile 2016 che integra il regolamento (UE) n. 1308/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda i programmi nazionali di sostegno al settore vitivinicolo e che modifica il regolamento (CE) n. 555/2008 della Commissione;

 - il Regolamento di esecuzione (UE) n. 2016/1150 della Commissione del 15 aprile 2016 recante modalità di applicazione del regolamento (UE) n. 1308/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda i programmi nazionali di sostegno al settore vitivinicolo;

 - il Programma nazionale di sostegno nel settore del vino 2019-2023, predisposto dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali (MIPAAF) – notificato alla Commissione Europea in data 1° marzo 2018;

- il Decreto del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali n. 1411 del 3 marzo 2017 recante le “Disposizioni nazionali di attuazione del regolamento (UE) n. 1308/2013 del Consiglio e del Parlamento europeo, dei regolamenti delegato (UE) n. 2016/1149 e di esecuzione (UE) n. 2016/1150 della Commissione per quanto riguarda l'applicazione della misura della riconversione e ristrutturazione dei vigneti”, modificato dal Decreto del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali n.1431 del 7 marzo 2018;

 - il Decreto del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali n. 2987 del 15 maggio 2018 di riparto della dotazione finanziaria OCM vino per la campagna vitivinicola 2018/2019 tra Regioni e provincie autonome di Trento e Bolzano;

Richiamate:

- la deliberazione di Giunta regionale n. 770 del 21 maggio 2018 con oggetto “Reg.(UE) n.1308/2013 e Regolamento della Commissione (UE) n.2016/1149 e n.2016/1150. Approvazione disposizioni applicative della misura di ristrutturazione e riconversione dei vigneti per la campagna 2018-2019”;

- la determinazione del direttore di AGREA n.621 del 7/6/2018 con oggetto “Reg.(UE) n.1308/2013, Reg. delegato (UE) 1149/2016 e di esecuzione (UE) n.1150/2016 - Riconversione e ristrutturazione dei vigneti – Disposizioni procedurali relative alla presentazione delle domande di aiuto, variante, anticipo, saldo e saldo e collaudo con svincolo della fideiussione – campagna 2018/2019”;

Dato atto che la sopracitata deliberazione n.770/2018 stabilisce al punto 13.c e 13.d dell’allegato 1, che:

- i Servizi competenti, entro il 1 febbraio 2019, concludono le istruttorie e approvano, con specifico atto, l’elenco delle domande ammissibili a l’elenco delle domande non ammissibili;

- i Servizi trasmettono l’atto entro il 2 febbraio 2019 al Servizio Organizzazione di mercato e sinergie di filiera;

- il Responsabile del Servizio Organizzazione di mercato e sinergie di filiera, entro 10 giorni dal ricevimento degli atti dei Servizi territoriali competenti, approva l’elenco regionale delle domande ammissibili e ne dà comunicazione ai servizi;

- i Servizi territoriali approvano l’atto di concessione dei contributi entro il 28 febbraio 2019 e provvedono ad assolvere l’obbligo di comunicazione della concessione medesima ad ogni beneficiario, tramite pubblicazione dell’atto nel Bollettino Ufficiale telematico della Regione Emilia-Romagna;

Vista la determinazione del Dirigente del Servizio organizzazioni di mercato e sinergie di filiera n.10163 del 29/6/2018 con la quale sono stati prorogati i termini di presentazione delle domande di aiuto per la ristrutturazione e riconversione dei vigneti, campagna 2018/2019 alla data del 13 luglio 2018;

Vista altresì la determinazione del Dirigente del Servizio organizzazioni di mercato e sinergie di filiera n.1572 del 29/1/2019 con la quale è stata disposta la proroga dei termini fissati con deliberazione di giunta n.770/2018, ed in particolare:

- è stato posticipato al 12 febbraio 2019 il termine entro il quale i Servizi territoriali agricoltura, caccia e pesca devono concludere l’istruttoria delle istanze pervenute, approvare l’atto di ammissione e trasmetterlo al Servizio Organizzazione di mercato e sinergia di filiera;

- è stato posticipato al 18 febbraio 2019 il termine entro il quale il Servizio Organizzazione di mercato e sinergia di filiera deve approvare l’elenco delle domande ammissibili fissandolo;

- è stata confermata la scadenza del 28 febbraio 2019 quale termine ultimo per l’approvazione degli atti di concessione dei contributi da parte dei Servizi territoriali;

Dato atto che con determinazione n.2496 del 12/2/2019 ad oggetto “Reg.(UE) n.1308/2013 e Reg. delegato UE n.1149/2016 e di esecuzione n. 1150/2016. Misura di ristrutturazione e riconversione vigneti campagna 2018/2019. Approvazione degli elenchi delle domande ammissibili e dell’elenco delle domande non ammissibili o ritirate dal richiedente”, adottata da questo STACP e trasmessa al Servizio Organizzazione di mercato e sinergie di filiera il 12/2/2019:

  • è stato approvato l'elenco delle n. 378 domande ammissibili per l’ambito territoriale dello STACP di Ravenna, per un importo complessivo di contributo ammissibile di € 5.154.900,61 (cinquemilionicentocinquantaquattromilanovecento/61);
  • è stato approvato l'elenco delle n. 1 domande ammissibili con riserva per un importo complessivo di contributo ammissibile, di Euro 10.796,70 (diecimilasettecentonovantasei/70), dando atto che si sarebbe data tempestiva comunicazione all’azienda interessata dell'ammissibilità e che si sarebbe provveduto allo scioglimento della riserva non appena acquisita la documentazione necessaria per definire l’iter istruttorio;
  • è stato approvato l’elenco delle domande di aiuto non ammissibili o ritirate dal richiedente;

Richiamata la determinazione del Servizio Organizzazione di mercato e sinergie di filiera n.2754 del 14/02/2019 con oggetto ”Reg.(UE) n.1308/2013, n. 2016/1149, n.2016/1150 e delibera di giunta regionale n.770/2018 - Misura di ristrutturazione e riconversione vigneti campagna 2018/2019. Approvazione elenco unico regionale delle domande di aiuto ammesse dai servizi territoriali agricoltura caccia e pesca”, che:

- ha approvato l’elenco unico regionale delle domande ammesse dai Servizi territoriali Agricoltura Caccia e Pesca, incluse le 2 domande ammesse con riserva di cui una del Servizio Territoriale Agricoltura di Ravenna, ed il relativo contributo ammesso a seguito delle istruttorie che ammonta complessivamente ad euro 11.730.648,58;

- ha dato atto che le risorse complessivamente disponibili per il finanziamento delle domande di aiuto presentate per la campagna 2018/2019, in esito all’avviso pubblico approvato con Delibera di Giunta Regionale n. 770/2018, ammontanti ad Euro 14.931.191,20, consentono di finanziare interamente tutte le domande di aiuto ritenute ammissibili dai Servizi territoriali agricoltura caccia e pesca;

- ha stabilito che i Servizi territoriali competenti provvedano, entro il 28 febbraio 2019, ad emanare gli atti di concessione del contributo ai beneficiari, previa acquisizione per ciascun beneficiario del numero di codice CUP, e a richiedere la pubblicazione degli atti stessi nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna;

Ritenuto di poter sciogliere la riserva nei confronti della domanda ID 5102876 (AGOPR/2018/0026105 del 12/7/2018) dell’azienda GRAZIANI LEONARDO, ammessa con riserva con la sopra citata determinazione n.2496 del 12/2/2019, in quanto nel frattempo è stata acquisita la documentazione necessaria per definire positivamente l’iter istruttorio come da verbale di esame n.74 del 18/2/2019, conservato agli atti;

Ritenuto pertanto, in considerazione del fatto che le risorse finanziarie disponibili sono sufficienti a finanziare integralmente tutte le domande pervenute al Servizio Territoriale agricoltura Caccia e pesca di Ravenna, di procedere alla concessione ai beneficiari, elencati nell’allegato 1), parte integrante e sostanziale del presente atto, del contributo indicato a fianco di ognuno, per un importo complessivo di € 5.165.697,31;

Accertato che, ai sensi dell’art.11 della Legge n.3/2003, a ciascun beneficiario è stato assegnato il relativo Codice Unico di Progetto (CUP);

Viste:

- la L.R. 26 novembre 2001, n. 43 “Testo unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna” e successive modifiche ed integrazioni, ed in particolare l'art. 37, comma 4;

- la deliberazione di Giunta regionale n. 2416 del 29 dicembre 2008 recante “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull'esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007” e successive modifiche ed integrazioni;

- la L.R. 30 luglio 2015, n 13 “Riforma del sistema di governo regionale e locale e disposizioni su Città metropolitana di Bologna, Province, Comuni e loro unioni” e successive modifiche;

- la deliberazione della Giunta regionale n. 2185 del 21 dicembre 2015 recante “Riorganizzazione in seguito della riforma del sistema di governo regionale e locale”;

- la deliberazione della Giunta regionale n. 2230 del 28 dicembre 2015 recante “Misure organizzative e procedurali per l’attuazione della legge regionale n. 13 del 2015 e acquisizione delle risultanze istruttorie delle unità tecniche di missione (UTM). Decorrenza delle funzioni oggetto di riordino. Conclusione del processo di riallocazione del personale delle Province e della Città metropolitana”;

- la determinazione dirigenziale n. 6673 del 5 maggio 2017 del Direttore Generale Agricoltura, Caccia e Pesca recante “Revisione dell'assetto delle Posizioni organizzative della Direzione Generale Agricoltura, Caccia e Pesca”;

- la determinazione dirigenziale n.10576 del 28/6/2017 del Direttore Generale Agricoltura, Caccia e Pesca recante “Conferimento incarichi di Posizione Organizzativa presso la Direzione Generale Agricoltura, Caccia e Pesca”;

- la determinazione dirigenziale n.12691 del 2/8/2017 del Direttore Generale Agricoltura, Caccia e Pesca recante “Conferimento di incarico di responsabilità del Servizio Territoriale Agricoltura, Caccia e Pesca di Ravenna”;

- la determinazione dirigenziale n.9908 del 26/6/2018 recante “Rinnovo e conferimento di incarichi dirigenziali presso la Direzione Generale Agricoltura Caccia e Pesca”;

- la determinazione n. 2752 del 14/2/2019 del Responsabile del Servizio Territoriale Agricoltura Caccia e Pesca di Ravenna, recante nomina dei responsabili di procedimento e assegnazione funzionale del personale anno 2019;

Richiamate:

  • le disposizioni di cui al D.Lgs 14 marzo 2013, n. 33 “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni” e ss.mm.;
  • la deliberazione della Giunta regionale n. 122 del 28 gennaio 2019 recante “Approvazione piano triennale di prevenzione della corruzione 2019-2021”.

Dato atto che, ai sensi del predetto D.Lgs. n.33/2013 e sulla base degli indirizzi interpretativi ed adempimenti contenuti nella citata deliberazione della Giunta regionale n.122 del 28 gennaio 2019, il presente provvedimento è soggetto agli obblighi di pubblicazione ivi contemplati;

Vista la deliberazione della Giunta regionale n. 468 del 10/4/2017 “Il sistema dei controlli interni nella Regione Emilia-Romagna”;

Dato atto che, come disposto dalla determinazione n. 2752 del 14/2/2019 del Dirigente del Servizio Territoriale Agricoltura Caccia e pesca di Ravenna, è individuato quale Responsabile del procedimento il dr. Sergio Rubbi, incaricato della Posizione Organizzativa “Primo pilastro” del Servizio Territoriale Agricoltura, Caccia e Pesca di Ravenna;

Vista ed esaminata la proposta di determinazione datata 21/2/2019, formulata, alla luce degli esiti istruttori, dal suddetto Responsabile del procedimento, ai sensi dell’art.6 della L.241/1990 e s.m.i.;

Rilevato che il suddetto Responsabile del procedimento:

- ha attestato la correttezza della procedura istruttoria, ai sensi di quanto previsto al punto 1 del paragrafo “5.3. Principi metodologici”, lettere da a) a e) di cui all’allegato A della DGR 468/2017;

- ha dichiarato di non trovarsi in situazione di conflitto, anche potenziale, di interessi;

Attestato che la sottoscritta Dirigente non si trova in situazione di conflitto, anche potenziale, di interessi;

Attestata altresì la regolarità amministrativa del presente atto;

determina: 

per le considerazioni e motivazioni formulate in premessa qui integralmente richiamate, ed in applicazione di quanto previsto dalla DGR n.770/2018 concernente le disposizioni applicative della Misura ristrutturazione e riconversione dei vigneti per la campagna 2018-2019

1) di sciogliere la riserva nei confronti della domanda ID 5102876 (AGOPR/2018/0026105 del 12/7/2018) dell’azienda GRAZIANI LEONARDO, ammessa con riserva con la sopra citata determinazione n.2496 del 12/2/2019, in quanto nel frattempo è stata acquisita la documentazione necessaria per definire positivamente l’iter istruttorio;

2) di concedere a ciascun beneficiario, come meglio individuato nell’elenco allegato 1), parte integrante e sostanziale del presente atto, il contributo indicato nel medesimo allegato, per un importo complessivo di € 5.165.697,31;

3) di dare atto che a ciascun beneficiario è stato assegnato il Codice CUP, riportato nel suddetto allegato;

4) di prescrivere ai beneficiari del contributo il rispetto delle disposizioni contenute nell’allegato 1 della citata DGR n.770/2018;

5) in particolare di dare atto che:

  • qualora il beneficiario abbia previsto come da cronoprogramma allegato alla domanda una data di conclusione dei lavori successiva al 31 maggio 2019, devono comunque presentare domanda di pagamento anticipato entro il 10 giugno 2019;
  • l’importo del pagamento anticipato è pari all’80% del contributo concesso;
  • il restante 20% sarà erogato dopo l’effettuazione del collaudo, fatta salva la disponibilità effettiva di risorse nell’annualità di conclusione dei lavori;
  • i beneficiari che hanno previsto di terminare i lavori entro il 31 maggio 2019 e che intendono posticipare la fine lavori con una modifica al cronoprogramma hanno l’obbligo di presentare l’istanza di variante entro l’8 marzo 2019;

6) di specificare che le seguenti aziende BALLARDINI VITTORIO, ID 5102075, BARBANTI FRANCESCO, ID 5101240, MELANDRI SILVANO, ID 5101856, SOCIETà AGRICOLA TERRABUSI S.R.L., ID 5102027, ZAULI DANTE, ID 5102786, incluse nell’allegato 1) del presente atto, dovranno presentare istanza di variante nei termini sopra indicati pena la decadenza della domanda di aiuto;

7) di stabilire che il Servizio scrivente provvederà agli adempimenti per la pubblicazione della presente determinazione nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna, precisando che con tale pubblicazione si intende assolta l’obbligo di comunicazione della concessione medesima ad ogni beneficiario;

8) di dare atto che si provvederà agli obblighi di pubblicazione previsti dall’art.26, comma 2, del D. Lgs.14 marzo 2013, n.33 e alle ulteriori pubblicazioni previste dal Piano Triennale di prevenzione della corruzione, approvato con delibera di giunta regionale n.122/2019; 

9) di informare che avverso il presente provvedimento gli interessati possono proporre ricorso, entro 60 (sessanta) giorni, dalla data della comunicazione o comunque conoscibilità, al Tribunale Amministrativo (T.A.R.) di Bologna o in alternativa ricorso al Capo dello Stato nel termine di 120 giorni.

La Responsabile del Servizio

Catia Briccolani

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it