E-R | BUR

n.61 del 07.03.2016 (Parte Seconda)

XHTML preview

Documento di programmazione triennale 2016-2018 del servizio civile. (Proposta della Giunta regionale in data 11 gennaio 2016, n. 13)

L'ASSEMBLEA LEGISLATIVA

Richiamata la deliberazione della Giunta regionale, progr. n. 13 dell’11 gennaio 2016, recante ad oggetto “Documento di programmazione triennale 2016-2018 del servizio civile. Proposta all'Assemblea legislativa.";

Visto il favorevole parere espresso dalla commissione referente "Politiche per la salute e politiche sociali" di questa Assemblea legislativa, giusta nota prot. AL/2016/6948 in data 11 febbraio 2016, che, tra altro, dà atto dei seguenti errori materiali:

- a pagina 3 di 44 il riferimento all’art. 10 della L.R. 1/2000 va inteso all’art. 7 della L.R. 20/2003;

- a pagina 41 di 44 il riferimento a gennaio 2016 va inteso a gennaio 2015;

Previa votazione palese, a maggioranza dei presenti,

delibera

- di approvare le proposte contenute nella deliberazione della Giunta regionale, progr. n. 13 dell’11 gennaio 2016, sopra citata e qui allegata quale parte integrante e sostanziale, con le correzioni degli errori materiali di cui in premessa;

- di pubblicare la presente deliberazione nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna.

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Vista la legge regionale 20 ottobre 2003, n.20 "Nuove norme per la valorizzazione del servizio civile. Istituzione del servizio civile regionale. Abrogazione della L.R. 28 dicembre 1999, n. 38";

Dato atto in particolare che l’art. 7 “Programmazione” della succitata legge regionale prevede:

- al comma 1 che «Il Consiglio regionale, per realizzare gli obiettivi di cui all'articolo 3, approva il documento di programmazione triennale del servizio civile, sentito il parere della Consulta regionale di cui all'articolo 20.»

- al comma 2 che «Il documento di programmazione triennale regionale definisce: a) i settori prioritari di svolgimento del servizio civile regionale; b) i criteri di ammissione dei volontari ed i criteri di organizzazione del servizio civile regionale, finalizzati a consentire la massima partecipazione; c) le forme di riconoscimento ed incentivazione del servizio civile volontario e di tutela delle persone che compiono questa scelta; d) i tempi e le modalità di attuazione della programmazione regionale; e) le priorità ed i criteri generali di ammissione ed approvazione dei progetti, in relazione alla prevista validità triennale.»;

Sentita la Consulta regionale per il servizio civile, di cui all’art. 20 della L.R. 20 ottobre 2003 n. 20 e ss.mm.e ii., nelle riunioni del 24 luglio 2015, del 25 settembre 2015, del 23 ottobre 2015 e del 27 novembre 2015;

Ritenuto:

- opportuno approvare il documento di programmazione triennale 2016-2018 del servizio civile;

- di proporre il documento di programmazione triennale 2016-2018 del servizio civile all’approvazione dell’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna ai sensi del comma 1 dell’art. 10 della L.R.1/2000 e successive modifiche;

- necessario approvare la documentazione tecnica di attuazione del documento di programmazione sopra citato

Vista la L.R. n. 43/2001 (Testo unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna) e succ. mod.;

Visti altresì:

- il D.lgs. 14 marzo 2013, n. 33 “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni”;

- la propria deliberazione n. 1621 dell’11 novembre 2013, recante “Indirizzi interpretativi per l’applicazione degli obblighi di pubblicazione previsti dal D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33”;

- la propria deliberazione n. 57 del 26 gennaio 2015 ”Programma per la trasparenza e l’integrità. Approvazione aggiornamento per il triennio 2015-2017”;

Viste le proprie deliberazioni:

- n.1057/2006 “Prima fase di riordino delle strutture organizzative della Giunta regionale. Indirizzi in merito alle modalità di integrazione interdirezionale e di gestione delle funzioni trasversali” e s.m.;

- n.1663/2006 concernente "Modifiche all'assetto delle Direzioni Generali della Giunta e del Gabinetto del Presidente";

- n.2416/2008 “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007.” e ss.mm.;

- n.113/2015 “Riorganizzazione di alcuni servizi della Direzione generale Sanità e Politiche sociali”;

- n.193/2015 “Contratto di lavoro ai sensi dell'art. 43 lr 43/2001 e affidamento dell'incarico di Direttore generale "Sanità e Politiche sociali"”;

- n.335/2015 “Approvazione incarichi dirigenziali conferiti e prorogati nell'ambito delle Direzioni generali - Agenzie - Istituto”;

- n.516/2015 “Soppressione e modifica servizi della Direzione generale Sanità e Politiche sociali”;

- n.628/2015 “Riorganizzazione della Direzione generale Sanità e Politiche sociali”;

Dato atto del parere allegato;

Su proposta della Vicepresidente e Assessore alle Politiche di welfare e alle Politiche abitative, Elisabetta Gualmini;

A voti unanimi e palesi

delibera

1. di approvare, ai sensi dell’art.7 comma 2 della L.R. 20/2003, il documento di programmazione triennale 2016-2018 del servizio civile, di cui all’allegato 1) parte integrante del presente atto;

2. di proporre il documento di programmazione triennale 2016-2018 del servizio civile, di cui all’allegato 1), all'approvazione dell’Assemblea Legislativa;

3. di dare atto che all’attuazione del documento di cui al punto 1) che precede provvederanno, in ottemperanza delle rispettive competenze, la Giunta regionale e il Dirigente regionale competente in materia di servizio civile con propri provvedimenti;

4. dare atto che i fabbisogni finanziari da destinare all’attuazione del programma in oggetto, nel rispetto della normativa vigente, saranno specificatamente individuati sui pertinenti capitoli di spesa del bilancio della Regione Emilia-Romagna per gli esercizi finanziari di competenza;

5. di pubblicare l'atto dell'Assemblea Legislativa della Regione Emilia-Romagna nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione e nel sito http://sociale.regione.emilia-romagna.it/
servizio-civile.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it