E-R | BUR

n.28 del 11.02.2015 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Adozione del Piano operativo comunale (POC), apposizione del vincolo espropriativo in relazione all'intervento denominato “Risanamento del territorio dei Comuni di Neviano degli Arduini, Traversetolo, Montechiarugolo e Lesignano de’ Bagni: lavori di realizzazione condotte di acque reflue” e deposito del Piano urbanistico attutativo (PUA) dell'Ambito ART* H - For Lady - Artt. 34 e 35 L.R. 20/00

Si avvisa che con deliberazione di Consiglio comunale n. 5 del 28/1/2015 è stato adottato il Piano operativo comunale (POC) del Comune di Traversetolo.

Ai sensi dell’articolo 10, comma 2, della Legge Regionale 19 dicembre 2002 n. 37 si comunica che l'adozione del POC è altresì preordinata all'apposizione del vincolo espropriativo in relazione all’intervento denominato “Risanamento del territorio dei Comuni di Neviano degli Arduini, Traversetolo, Montechiarugolo e Lesignano dè Bagni: lavori di realizzazione condotte di acque reflue”. Soggetto proponente l’intervento è “I.R.E.N. acqua e gas S.p.A.” - Responsabile del procedimento per la fase di progettazione è il Dott. Ing. Eugenio Bertolini.

Il piano adottato contiene un allegato in cui sono elencate le aree - insistenti nel Comune censuario di Traversetolo - interessate dal vincolo (in quanto da assoggettarsi a servitù inamovibile di fognatura) ed i nominativi di coloro che ne risultano proprietari secondo le risultanze dei registri catastali.

La delibera di approvazione del Piano Operativo Comunale comporta - a norma dell’articolo 8, comma 1, della Legge Regionale 19 dicembre 2002 n. 37 - l’apposizione del vincolo espropriativo sulle aree da asservirsi per la realizzazione dell’opera.

Si informa inoltre che:

  • costituisce parte integrante del POC anche il Piano Urbanistico Attuativo di iniziativa privata (PUA) relativo al comparto "ART* H - For Lady" e pertanto il presente avviso costituisce altresì avviso di deposito per il PUA, ai sensi dell'art.35 comma 1 della L.R. 20/00.
  • costituiscono parte integrante del POC adottato la Valutazione di Sostenibilità Ambientale e Territoriale (Val.S.A.T.) prevista dall'art.5, comma 2 della L.R. 20/2000 ed il Rapporto Ambientale elaborato ai fini della VAS (Valutazione Ambientale Strategica) previsto dall'art.13 comma 3 del D.Lgs.152/2006 e s.m.i. Il presente avviso costituisce pertanto avviso di deposito anche per la Val.S.A.T. e per il Rapporto Ambientale, ai sensi dell'art.5 comma 6 della L.R. 20/2000 e dell'art.14 comma 1 del DLgs152/006 e s.m.i.

Il Piano adottato e gli elaborati ai fini della VAS, il progetto preliminare dell'intervento denominato “Risanamento del territorio dei Comuni di Neviano degli Arduini, Traversetolo, Montechiarugolo e Lesignano dè Bagni: lavori di realizzazione condotte di acque reflue” e il PUA dell'ambito "ART* H - For Lady", sono depositati, per 60 (sessanta) giorni dalla data di pubblicazione del presente avviso, presso l'Ufficio tecnico del Comune di Traversetolo - autorità espropriante - sito in Piazza Vittorio Veneto n.30.

Suddetta documentazione può essere visionata liberamente nei seguenti orari: mercoledì e sabato dalle ore 8,30 alle ore 12,30.

Il Piano adottato e gli elaborati ai fini della VAS sono altresì depositati, ai sensi dell'art.14 del Dlgs.152/06 e s.m.i., per la libera consultazione per 60 (sessanta) giorni dalla data di pubblicazione del presente avviso presso la Provincia di Parma - Servizio Pianificazione e Programmazione Territoriale, autorità competente per la VAS.

La documentazione completa è inoltre consultabile sul sito web del Comune di Traversetolo all'indirizzo www.comune.traversetolo.pr.it

Entro 60 (sessanta) giorni dalla data di pubblicazione del presente avviso, chiunque può presentare osservazioni sui contenuti del piano adottato e sui contenuti del PUA relativo all'Ambito "ART H - For Lady", le quali saranno valutate prima dell’approvazione definitiva.

Entro 60 (sessanta) giorni dalla pubblicazione del presente avviso gli interessati dai vincoli espropriativi possono presentare osservazioni ai sensi dell’articolo 10, comma 3, della Legge Regionale 19 dicembre 2002 n.37, le quali saranno valutate prima dell’approvazione definitiva.

Le osservazioni dovranno essere depositate in n.3 copie in carta semplice, utilizzando il modello predisposto e scaricabile dal sito del Comune.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it