E-R | BUR

n.73 del 11.05.2011 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Procedure in materia di impatto ambientale - L.R. n. 9 del 18 maggio 1999 e successive modifiche ed integrazioni - Titolo II - Procedura di verifica (screening) per rinnovo dell’attività di recupero di rifiuti speciali non pericolosi in procedura semplificata in comune di Campagnola Emilia (RE) da parte della Ditta Paterlini Gianpaolo e Pierangelo Snc

L’Autorità competente Regione Emilia-Romagna - Servizio Valutazione Impatto e Promozione Sostenibilità Ambientale avvisa che, ai sensi del titolo II della Legge regionale 18 maggio 1999, n. 9 come integrata ai sensi del Decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152e s.m.i., sono stati depositati per la libera consultazione da parte dei soggetti interessati gli elaborati prescritti per l’effettuazione della procedura di verifica (screening) relativi al:

- progetto: rinnovo dell’attività di recupero di rifiuti speciali non pericolosi in procedura semplificata;

- localizzato: Via Castellazzo n. 4, comune di Campagnola Emilia (RE);

- presentato da: Paterlini Gianpaolo e Pierangelo Snc.

Il progetto appartiene alla seguente categoria: punto 7, lettera z.b) dell’Allegato IV alla parte seconda del DLgs 3 aprile 2006, n. 152 e s.m.i.

Il progetto interessa il territorio (in relazione sia alla localizzazione degli impianti, opere o interventi principali ed agli eventuali cantieri o interventi correlati sia ai connessi impatti ambientali attesi) dei seguenti comuni: comune di Campagnola Emilia (RE) e delle seguenti province: Reggio Emilia.

La procedura di screening è stata avviata a corredo della istanza di rinnovo della comunicazione ex art. 216 del DLgs 3 aprile 2006, n. 152 e s.m.i., e rispetto alle precedenti comunicazioni sono rimaste invariate tutte le strutture della Ditta, le tipologie di rifiuti, le tipologie di rischio, il quantitativo massimo di rifiuti trattati, le modalità del deposito, le pavimentazioni sulle quali si è intenzionati ad eseguire le attività, il numero di accessi dei mezzi pesanti al centro, il numero di interventi annuali di macinazione, il frantoio mobile impiegato in modo fisso per le operazioni di macinatura R5. Complessivamente vengono trattate nell’impianto 51.000 ton/anno di rifiuti afferenti le tipologie 7.1 e 7.6 del suballegato 1, allegato 1 al D.M. 5 febbraio 1998 e s.m.i..

I soggetti interessati possono prendere visione degli elaborati prescritti per l’effettuazione della procedura di verifica (screening) presso la sede dell’Autorità competente: Regione Emilia-Romagna - Servizio Valutazione Impatto e Promozione Sostenibilità Ambientale, sita in Viale della Fiera n. 8 - 40127 Bologna (BO), e presso la sede dei seguenti comuni interessati: Comune di Campagnola Emilia, Piazza Roma n. 2 - 42012 Campagnola Emilia (RE).

Tali elaborati sono inoltre disponibili al seguente indirizzo web:

http://www.ermesambiente.it/wcm/ermesambiente/pagine/valutazioni_ambientali.htm

Gli elaborati prescritti per l’effettuazione della procedura di verifica (screening) sono depositati per 45 (quarantacinque) giorni naturali consecutivi dalla data di pubblicazione del presente avviso nel Bollettino Ufficiale della Regione. Entro lo stesso termine di 45 giorni chiunque, ai sensi della L. R. 18 maggio 1999, n. 9 e successive modifiche ed integrazioni, può presentare osservazioni all’Autorità competente: Regione Emilia-Romagna - Servizio Valutazione Impatto e Promozione Sostenibilità Ambientale, al seguente indirizzo: Viale della Fiera n. 8 - 40127 Bologna (BO).

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it