E-R | BUR

n.54 del 08.03.2017 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

LR 5/2015. Approvazione Bando 2017 per l'assegnazione dei contributi dell'Assemblea legislativa per progetti presentati da enti locali e da associazioni di promozione sociale con sede operativa in Regione ed operanti nel settore dell'emigrazione da almeno 3 anni

IL DIRIGENTE FIRMATARIO

Visti: 

1) la legge regionale 27 maggio 2015, n. 5 “Diritti di cittadinanza e politiche di coesione globale tramite la valorizzazione delle relazioni tra gli emiliano-romagnoli nel mondo. Abrogazione della legge regionale 24 aprile 2006, n. 3 (Interventi in favore degli emiliano-romagnoli e funzionamento della Consulta degli emiliano-romagnoli nel mondo)”, ed in particolare l’articolo 14, comma 4, ai sensi del quale l’Assemblea legislativa concede contributi destinati a sostenere le attività di:

a) associazioni e federazioni fra associazioni di emiliano-romagnoli all’estero iscritte nell’elenco regionale istituito dall’articolo 14, comma 2, della medesima legge;

b) enti locali della regione ed associazioni che abbiano una sede operativa permanente nel territorio regionale e che operino da almeno tre anni nel settore dell'emigrazione, iscritte nei registri di cui all'articolo 4 della legge regionale 9 dicembre 2002, n. 34;

c) organizzazioni e associazioni culturali, sindacali e di categoria, camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura, centri di formazione, università, istituti scolastici, che abbiano sede in Emilia-Romagna e che, in collaborazione con i soggetti individuati alle lettere precedenti, attuino iniziative per la valorizzazione del ruolo delle comunità emiliano-romagnole all'estero;

2) il Piano triennale 2016-2018 degli interventi a favore degli emiliano-romagnoli nel mondo, approvato con delibera dell’Assemblea legislativa 13 settembre 2016, n. 92, che individua, al paragrafo 6, la misura, i criteri e le modalità per la concessione dei contributi previsti dalla LR 5/2015;

3) la delibera dell’Ufficio di Presidenza 9 febbraio 2016, n. 13, che attribuisce al Servizio Diritti dei Cittadini, ed in particolare all’Area a supporto della Consulta degli emiliano-romagnoli nel mondo, la programmazione e la gestione delle attività in favore degli emiliano-romagnoli all’estero;

Vista la deliberazione dell’Ufficio di Presidenza 21 settembre 2016, n. 60 recante “Documento di pianificazione strategica 2017 - 2019 della Direzione Generale - Assemblea Legislativa” che, nell’ambito della “Priorità politica” di “Costruire un sistema di pianificazione strategica integrato”, indica l’“Obiettivo strategico” di “Ridefinizione del ruolo dell’Assemblea legislativa nel quadro istituzionale internazionale, europeo e nazionale” (punto 1.6 dell’Allegato A);

Preso atto che la Consulta degli emiliano-romagnoli nel mondo, nel programma annuale 2017 approvato durante la riunione del 15 e 16 dicembre 2016 (verbale prot. NP/2016/2934), ha individuato come prioritaria l’adozione dei bandi di contributi a favore dei soggetti previsti dalla legge regionale 5/2015;

Richiamate:

- la delibera dell’Assemblea legislativa 13 dicembre 2016, n. 101 recante “Bilancio di previsione finanziario dell’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna per gli anni 2017-2018-2019”;

- la delibera dell’Ufficio di Presidenza 14 dicembre 2016, n. 79 recante “Approvazione del Documento Tecnico di accompagnamento al Bilancio di previsione finanziario per gli anni 2017-2018-2019, approvato con delibera assembleare n. 101 del 13/12/2016”;

- la determinazione del Direttore generale 21 dicembre 2016, n. 876 recante “Bilancio finanziario gestionale 2017-2019 della Direzione generale - Assemblea Legislativa”;

- la delibera dell’Ufficio di Presidenza 2 dicembre 2015, n. 103 recante “Istituzione, denominazione e competenze di strutture organizzative di livello dirigenziale e professional della Direzione Generale - Assemblea Legislativa: 1ª fase di riorganizzazione”;

- la delibera dell’Ufficio di Presidenza 9 febbraio 2016, n. 13 recante “Istituzione, denominazione e competenze delle strutture organizzative di livello dirigenziale e professional della Direzione Generale - Assemblea Legislativa: modifiche all'allegato a) della deliberazione UP 103/2015;

- la delibera dell’Ufficio di Presidenza 21 aprile 2016, n. 31 recante “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra i Servizi della Direzione Generale-Assemblea legislativa e sull'esercizio delle funzioni dirigenziali. Modifiche alla delibera 67/2014”;

Visti, inoltre:

- il Regolamento interno dell’Assemblea legislativa per l’amministrazione e la contabilità (delibera dell’Assemblea legislativa 27 febbraio 2013, n. 105);

- il decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118 recante “Disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni, degli enti locali e dei loro organismi, a norma degli articoli 1 e 2 della legge 5 maggio 2009, n. 42” e ss.mm.;

- la legge 6 novembre 2012, n. 190 recante “Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell’illegalità della pubblica amministrazione”;

- il decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33, e s.m.i., recante “Riordino della disciplina riguardante il diritto di accesso civico e gli obblighi di pubblicità, trasparenza e di diffusione di informazioni da parte delle Pubbliche Amministrazioni”;

- la deliberazione dell’Ufficio di presidenza dell’Assemblea legislativa n. 6 del 27 gennaio 2017 “Piano triennale per la prevenzione della corruzione 2017-2019";

- la deliberazione dell’Ufficio di presidenza dell’Assemblea legislativa n. 31 del 21 aprile 2016 “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra i servizi della Direzione Generale-Assemblea legislativa e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Modifiche alla delibera 67/2014;

Ritenuto, quindi, di:

- approvare il bando, allegato e parte integrante alla presente determinazione, che disciplina la misura, i criteri e le modalità per la concessione di contributi ad enti locali e associazioni di promozione sociale con sede operativa permanente nel territorio regionale e che operino da almeno tre anni nel settore dell'emigrazione, iscritte nei registri di cui all'articolo 4 della legge regionale 9 dicembre 2002, n. 34, per la realizzazione, nell’anno 2017, di progetti che valorizzino le attività e le funzioni di carattere sociale, culturale, formativo ed assistenziale a favore degli emiliano-romagnoli nel mondo;

- dare atto che la misura, i criteri e le modalità per la concessione dei contributi rispettano quanto definito al paragrafo 6 del Piano triennale 2016 - 2018 degli interventi a favore degli emiliano-romagnoli nel mondo, approvato con la citata delibera dell’Assemblea legislativa n. 92 del 2016;

- procedere alla prenotazione di spesa sul bilancio di previsione per l’esercizio 2017 così suddivisa:

- la somma di € 40.000,00 sul capitolo U10650 “Trasferimenti ad associazioni per iniziative in favore degli emiliano-romagnoli all’estero” che presenta la necessaria disponibilità

Cod. IV liv. U.1.04.04.01.000

- la somma di € 80.000,00 sul capitolo U10654 “Contributi ad enti locali per attività a favore degli emigrati emiliano-romagnoli” che presenta la necessaria disponibilità

Cod. IV liv. 1.04.01.02.000

Dato atto dei pareri di regolarità amministrativa e contabile allegati alla presente determina;

determina

per le motivazioni in premessa esposte e che si intendono integralmente riportate

1) di approvare il bando, allegato e parte integrante alla presente determinazione, che disciplina la misura, i criteri e le modalità per la concessione di contributi ad enti locali e associazioni di promozione sociale con sede operativa permanente nel territorio regionale e che operino da almeno tre anni nel settore dell'emigrazione, iscritte nei registri di cui all'articolo 4 della legge regionale 9 dicembre 2002, n. 34, per la realizzazione nell’anno 2017 di progetti che valorizzino le attività e le funzioni di carattere sociale, culturale, formativo ed assistenziale a favore degli emiliano-romagnoli nel mondo;

2) di dare atto che misura, criteri e modalità individuati nel bando di cui al punto 1 rispettano quanto definito al paragrafo 6 del Piano triennale degli interventi a favore degli emiliano-romagnoli nel mondo per gli anni 2016-2018 approvato con deliberazione assembleare n. 92 del 13 settembre 2016;

3) di provvedere, con il presente provvedimento, alle prenotazioni di impegno a carico del bilancio per l’esercizio 2017:

- n. 3517000028 per la spesa complessiva presunta di Euro 40.000,00 che trova copertura finanziaria sul Capitolo 10650 “Trasferimenti ad associazioni per iniziative in favore degli emiliano-romagnoli all’estero” che presenta la necessaria disponibilità

Cod. IV liv. U.1.04.04.01.000

- n. 3517000029 per la spesa complessiva presunta di Euro 80.000,00 che trova copertura finanziaria sul Capitolo 10654 “Contributi ad enti locali per attività a favore degli emigrati emiliano-romagnoli” che presenta la necessaria disponibilità

Cod. IV liv. 1.04.01.02.000

4) di nominare quale Responsabile del procedimento di cui alla presente procedura il dott. Alessandro Criserà, dirigente professional del Servizio Diritti dei cittadini dell’Assemblea legislativa;

5) di dare atto che, come definito nel bando allegato e parte integrante alla presente determinazione, con successivi atti dirigenziali, si provvederà:

a. alla nomina del Nucleo di valutazione incaricato di valutare i progetti pervenuti;

b. all’approvazione della graduatoria redatta dal Nucleo di valutazione appositamente costituito;

c. alla concessione dei contributi sulla base delle disponibilità di bilancio e delle relative prenotazioni di spese;

d. alla liquidazione dei contributi concessi;

6) di procedere agli obblighi di pubblicazione previsti dal D. Lgs. 33/2013 “Riordino della disciplina riguardante il diritto di accesso civico e gli obblighi di pubblicità, trasparenza e di diffusione di informazioni da parte delle Pubbliche Amministrazioni” e ss.mm.ii. e declinati dal “Piano triennale per la prevenzione della corruzione 2017-2019" approvato con Deliberazione dell’Ufficio di Presidenza n. 6 del 27 gennaio 2017.

Il Responsabile del Servizio

Rita Filippini

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it