E-R | BUR

n. 91 del 21.07.2010 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Nomina della Commissione consultiva sulla cooperazione sociale ai sensi del Regolamento regionale n. 2/2009

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA 

Visto il Regolamento regionale n. 2 “Regolamento di semplificazione e di altri organismi collegiali operanti in materia sanitaria e sociale in attuazione dell’art. 8 della legge regionale 19 febbraio 2008, n. 4” del 23/04/2009 e, di questo, in particolare il Capo IV relativo alla “Commissione consultiva sulla cooperazione sociale”;

Dato atto:

  • che a norma dell’art. 20 del Regolamento su richiamato la Commissione consultiva sulla cooperazione sociale è composta dall’Assessore regionale competente in materia di politiche sociali, o suo delegato, che la presiede, da rappresentanti delle organizzazioni delle cooperative sociali più rappresentative a livello regionale e da esperti in possesso di comprovata esperienza nel settore della cooperazione sociale;
  •  che all’individuazione ed alla nomina dei componenti della Commissione provvede la Giunta regionale su proposta dell’Assessore regionale competente in materia di politiche sociali;
  •  che la Commissione resta in carica per il periodo coincidente con il mandato della Giunta regionale che ha provveduto alla sua nomina;

Dato atto, infine, che la Commissione nominata con deliberazione n. 1367/2009 è scaduta con la nomina di questa Giunta regionale avvenuta con decreto del Presidente n. 101/2010.

Considerato pertanto necessario provvedere alla nomina della nuova Commissione consultiva sulla cooperazione sociale;

Sentite le organizzazioni delle cooperative sociali più rappresentative a livello regionale;

Dato atto che, sentita la Conferenza regionale del terzo settore, pare opportuno individuare come obiettivi prioritari, nell’ambito dei compiti affidati alla Commissione, l’elaborazione di una proposta di modifica organica della L.R. n. 7/1994 e la realizzazione degli obiettivi e delle proposte nell’ambito della terza Conferenza regionale della Cooperazione sociale svoltasi a Bologna il 20/11/2009;

Richiamata la propria deliberazione n. 2416/2008 e successive modificazioni;

Dato atto del parere allegato;

Su proposta dell’Assessore alla Promozione delle Politiche sociali e di integrazione per l’immigrazione. Volontariato, Associazionismo e Terzo Settore, Teresa Marzocchi; 

a voti unanimi e palesi

delibera:

1. di nominare quali componenti della Commissione consultiva sulla cooperazione sociale di cui al Capo IV del Regolamento regionale 23/04/2009, n. 2, le sotto elencate persone:

  • Marzocchi Teresa, Assessore regionale in materia di politiche sociali;
  • Alberani Alberto, De Vinco Gaetano e Segata Pietro, in rappresentanza delle organizzazioni delle cooperative sociali più rappresentative a livello regionale;
  • Buriani Massimo, Marzocchi Gian Franco e Terenziani Dino, quali esperti in possesso di comprovata esperienza nel settore della cooperazione sociale, così come risulta dai rispettivi curriculum conservati agli atti del Servizio Programmazione e Sviluppo del sistema dei servizi sociali. Promozione sociale, Terzo settore, Servizio civile;

2. di dare atto che:

  • in ordine agli argomenti di volta trattati possono altresì, essere chiamati a partecipare ai lavori della Commissione Assessori regionali, o loro delegati, le Presidenze delle Commissioni Assembleari competenti per materia, nonché rappresentanti delle Autonomie locali, o di altri organismi che possano essere coinvolti in merito a problematiche inerenti la cooperazione sociale;
  • la Commissione resta in carica per il periodo coincidente con il mandato di questa Giunta regionale;
  • le modalità di funzionamento e i compiti della Commissione sono previsti dall’art. 19 del Regolamento regionale n. 2/2009 su richiamato, e dovranno essere fatti oggetto di apposito regolamento approvato dalla stessa Commissione;
  • ai sensi del medesimo art. 19 la Commissione dovrà riferire periodicamente sui propri lavori alla Conferenza regionale del Terzo settore;
  • la Commissione, per ogni esigenza di tipo organizzativo ed operativo, potrà avvalersi del supporto dei Servizi della Direzione generale Sanità e Politiche Sociali della Regione Emilia-Romagna;
  • l’ufficio dei componenti della Commissione è gratuito. E’ fatto salvo il rimborso delle spese vive documentate secondo quanto previsto dall’art. 2 della L.R. 18 marzo 1985, n. 8;
  • la presente deliberazione sarà pubblicata nel BURERT.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it