E-R | BUR

n.54 del 08.03.2017 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Procedure in materia di Valutazione di impatto ambientale L.R. 18 maggio 1999, n. 9 - Titolo III; Procedure in materia di rischio di incidente rilevante D.Lgs. n. 105/2015 e L.R. 17 dicembre 2003, n. 26 - Procedura di VIA relativa al progetto denominato realizzazione di un deposito costiero di GNL proposto da La Petrolifera Italo Rumena (PIR) nel Comune di Ravenna (Ra)

L'Autorità competente Regione Emilia-Romagna avvisa che, ai sensi del Titolo III della Legge n. 9 del 1999, sono stati depositati, per la libera consultazione da parte dei soggetti interessati, gli elaborati progettuali per l’effettuazione della procedura di VIA, relativa al progetto di seguito indicato.

  • Denominazione del progetto: progetto di realizzazione di un deposito costiero di GNL
  • Proponente: La Petrolifera Italo Rumena (PIR) SpA
  • Localizzato in Provincia di Ravenna
  • Localizzato in Comune di Ravenna

Il progetto appartiene alla seguente tipologia progettuale di cui agli Allegati A e B alla L.R. 9/1999; B.1.6) Stoccaggio di petrolio, di prodotti petroliferi, petrolchimici e chimici pericolosi, ai sensi della legge n. 256 del 1974 e successive modificazioni, e stoccaggio in superficie di gas naturale, con capacità complessiva superiore a 1.000 m 3.

Il progetto viene assoggettato a VIA, ai sensi dell’art. 4, comma 1, lett. e) in quanto progetto di nuova realizzazione rientrante nel campo di applicazione del D.Lgs. n. 105/2015

Il progetto, inoltre, configurandosi come “nuovo stabilimento” ai sensi dell’articolo 3, del DLgs 105/15, prima di dare inizio alla costruzione dell’impianto, deve essere sottoposto alla procedura per la valutazione del Rapporto di Sicurezza di cui all’articolo 17, comma 2 del citato decreto; pertanto il gestore ha presentato il Rapporto di Sicurezza Preliminare al Comitato Tecnico Regionale per l'ottenimento del Nulla Osta di Fattibilità e per la pubblica consultazione.

Ai sensi del comma 2, dell'art. 24, del D.Lgs. n. 105/2015, il pubblico interessato può esprimere il proprio parere sul progetto nell'ambito del procedimento di VIA.

Il progetto prevede la realizzazione, all’interno dell’area industriale del porto di Ravenna, di un deposito di ricezione e stoccaggio di Gas Naturale Liquefatto (GNL), approvvigionato tramite navi gasiere, per la sua successiva distribuzione mediante autocisterne e navi di piccole dimensioni (bettoline) per rifornimento delle stazioni di servizio stradali e delle navi in transito nel porto di Ravenna. Il deposito di GNL potrà essere realizzato in due fasi temporalmente distinte: nella prima verrà realizzato un serbatoio di capacità utile pari a 10.000 m3 di GNL (capacità geometrica pari a 11.564 m3), mentre nella seconda verrà realizzato un ulteriore serbatoio di identica capacità. Il progetto mira alla creazione di una filiera di distribuzione del GNL, un combustibile “pulito”, in attuazione della Direttiva 2014/94/EU sullo sviluppo dell’infrastruttura per i combustibili alternativi (DAFI).

Il SIA e il relativo progetto definitivo, prescritti per l’effettuazione della procedura di VIA, sono depositati per 60 giorni naturali consecutivi dalla data di pubblicazione del presente avviso nel BURERT.

Tali elaborati sono inoltre disponibili nel Portale WEB Ambiente della Regione Emilia-Romagna ( https://serviziambiente.regione.emilia-romagna.it/viavas).

I soggetti interessati possono prendere visione degli elaborati depositati presso le seguenti sedi:

  • Regione Emilia-Romagna - Servizio Valutazione Impatto e Promozione Sostenibilità Ambientale - Viale della Fiera n.8, Bologna;
  • Provincia di Ravenna - Piazza Caduti per la Libertà n.2, Ravenna
  • Comune di Ravenna, - Piazzale Farini n.21, Ravenna.

Entro lo stesso termine di 60 giorni chiunque, ai sensi dell’art. 15, comma 1 della L.R. 9/1999, può presentare osservazioni all’Autorità competente Regione Emilia-Romagna - Servizio Valutazione Impatto e Promozione Sostenibilità Ambientale - Viale della Fiera 8, 40127 Bologna o al seguente indirizzo di posta elettronica certificata: vipsa@postacert.regione.emilia-romagna.it.

Ai sensi della L.R. 9/1999, e secondo quanto richiesto dal proponente, l’eventuale conclusione positiva della presente procedura di VIA comprende e sostituisce le seguenti autorizzazioni e atti di assenso:

  • Autorizzazione alle emissioni in atmosfera ai sensi del Titolo I della parte V del D. Lgs. 152/06 e s.m.i.
  • Autorizzazione allo scarico ai sensi del capo II del titolo IV della parte III del D. Lgs. 152/06 e s.m.i.
  • Pre-Valutazione di incidenza ai sensi della DGR 1191/2007 e s.m.i.
  • Nulla-osta di fattibilità ai sensi del D.Lgs. n. 105/2015 e dell’art.8 della L.R. n. 26/2003 e s.m.i.
  • Permesso di costruire ai sensi del D.P.R. n. 160/2010, della L.R. n. 15/2013 e della L.R. n. 23/2004
  • Autorizzazione alla produzione energia da fonti convenzionali ai sensi del DPR n. 53/1998 e della L.R. n. 26/2004
  • Autorizzazione Unica ai sensi del D.Lgs. n. 257/2016

Il presente avviso ha valore di pubblicizzazione per tutte le autorizzazioni e atti di assenso comunque denominati che richiedano la pubblicazione nel BURERT ai sensi della normativa vigente quali:

  • Rilascio del Nulla Osta di fattibilità ai sensi del D.Lgs. n. 105/2015 e della L.R. n. 26/2003 e s.m.i.

Ai sensi dell’art. 18 della LR 9/99, nell’ambito della procedura di VIA, la Regione Emilia-Romagna indice e convoca una Conferenza di Servizi per l’acquisizione degli atti necessari alla realizzazione del progetto che si svolge secondo le modalità stabilite dalle disposizioni della L. 241/90 come modificata dal D.Lgs 127/16. 

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it