E-R | BUR

n.387 del 27.11.2019 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

PSR 2014-2020 Regione Emilia-Romagna. Operazione 4.4.01 "Ripristino di ecosistemi" - Annualità 2019 - Proroga del termine dell'attività istruttoria

IL DIRETTORE

Visti:

  • il Regolamento (UE) n. 1303 del 17 dicembre 2013 del Parlamento Europeo e del Consiglio recante disposizioni comuni sul Fondo europeo di sviluppo regionale, sul Fondo sociale europeo, sul Fondo di coesione, sul Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale e sul Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca e disposizioni generali sul Fondo europeo di sviluppo regionale, sul Fondo sociale europeo, sul Fondo di coesione e sul Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca, e che abroga il regolamento (CE) n.1083/2006 del Consiglio;
  • il Regolamento (UE) n.1305 del 17 dicembre 2013 del Parlamento Europeo e del Consiglio sul sostegno allo sviluppo rurale da parte del Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale (FEASR) e che abroga il regolamento (CE) n. 1698/2005 del Consiglio;
  • il Regolamento (UE) n.1306 del 17 dicembre 2013 del Parlamento Europeo e del Consiglio sul finanziamento, sulla gestione e sul monitoraggio della politica agricola comune e che abroga i regolamenti del Consiglio (CEE) n. 352/1978, (CE) n. 165/1994, (CE) n. 2799/1998, (CE) n. 814/2000, (CE) n. 1290/2005 e (CE) n. 485/2008;
  • il Regolamento delegato (UE) n. 640 dell’11 marzo 2014 della Commissione che integra il regolamento (UE) n. 1306/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda il sistema integrato di gestione e di controllo e le condizioni per il rifiuto o la revoca di pagamenti nonché le sanzioni amministrative applicabili ai pagamenti diretti, al sostegno allo sviluppo rurale e alla condizionalità;
  • il Regolamento delegato (UE) n. 807 dell’11 marzo 2014 della Commissione che integra talune disposizioni del regolamento (UE) n. 1305/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio sul sostegno allo sviluppo rurale da parte del Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale (FEASR) e che introduce disposizioni transitorie;
  • il Regolamento di esecuzione (UE) n. 808 del 17 luglio 2014 della Commissione recante modalità di applicazione del Regolamento (UE) n. 1305/2013;
  • il Regolamento di esecuzione (UE) n. 809 del 17 luglio 2014 della Commissione recante modalità di applicazione del Regolamento (UE) n. 1306/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda il sistema integrato di gestione e di controllo, le misure di sviluppo rurale e la condizionalità;
  • il Programma di Sviluppo Rurale della Regione Emilia-Romagna per il periodo 2014-2020, versione 8.2 attuativo del citato Regolamento (UE) n. 1305/2013, nella formulazione approvata dalla Commissione europea con Decisione C(2018)8506 del 05 dicembre 2018, successivamente acquisita con delibera di giunta regionale n.2138 del 10 dicembre 2018;

Viste le Leggi Regionali:

  • 30 luglio 2015, n. 13 “Riforma del Sistema di governo regionale e locale e disposizioni su Città Metropolitana di Bologna, Province, Comuni e loro Unioni”;
  • 23 luglio 2001, n. 21 che istituisce l’Agenzia Regionale per le Erogazioni in Agricoltura (AGREA) per l'Emilia-Romagna, formalmente riconosciuta quale Organismo pagatore regionale per le Misure del P.R.S.R. con Decreto del Ministro delle Politiche Agricole e Forestali del 13 novembre 2001 e successive modifiche ed integrazioni;
  • 30 maggio 1997, n. 15 recante norme per l’esercizio delle funzioni in materia di agricoltura;

Dato atto che:

  • fra le Misure previste dal citato P.S.R. 2014-2020, è compresa la Misura M04 “Investimenti in immobilizzazioni materiali”;
  • nell'ambito della Misura 4 è compreso il Tipo di Operazione 4.4.01 “Ripristino di ecosistemi”;
  • con la deliberazione della Giunta regionale n. 239 del 18 febbraio 2019 è stato approvato il Bando unico regionale per l’annualità 2019 per un importo complessivo pari a euro 2.000.000,00, con cui si è data attuazione al Tipo di Operazione 4.4.01 “Ripristino di ecosistemi”, nell’ambito della Misura 04 del P.S.R. 2014-2020;
  • con la deliberazione della Giunta regionale n. 768 del 20 maggio 2019 è stato modificato il sopracitato Bando pubblico al fine di correggere alcuni contenuti impropri dell’Allegato A e di introdurre alcune modifiche all’Allegato A2”;
  • con la deliberazione della Giunta regionale n. 886 del 05 giugno 2019 è stato riapprovato l’avviso pubblico dell'Operazione 4.4.01 al fine di rettificare ulteriormente l’Allegato A e di prorogare il termine per la presentazione delle domande di sostegno;
  • con propria determinazione n. 14268 del 1 agosto 2019 è stato istituito un Gruppo tecnico di valutazione al fine di elaborare le procedure per l’istruttoria ed effettuare la valutazione delle domande di sostegno pervenute nell’ambito del Tipo di Operazione 4.4.01;
  • al punto 9 dell’Allegato A, parte integrante e sostanziale della sopra richiamata deliberazione della Giunta regionale n. 886/19, è stabilito che la scadenza dei termini per l’istruttoria delle domande pervenute è il 15 novembre 2019;
  • a seguito dell’istruttoria amministrativa e tecnica, fino ad oggi svolta dal sopra citato Gruppo tecnico di valutazione, si sono evidenziate criticità impreviste di natura tecnica in merito ad alcuni progetti che, pertanto, necessitano di ulteriori verifiche;

Preso atto, pertanto, che lo stato di avanzamento dell’istruttoria non consente il rispetto della tempistica originariamente fissata per la conclusione della fase istruttoria;

Dato atto che la già citata deliberazione della Giunta regionale n. 886/19 stabilisce, al punto 9) del dispositivo, stabilisce che eventuali modifiche o specifiche precisazioni tecniche che si rendessero necessarie in merito alla tempistica e agli allegati tecnici possano essere disposte dal Direttore Generale competente con propri atti formali;

Ritenuto, pertanto, opportuno prorogare, in via cautelativa:

  • al 15 dicembre 2019, i termini della fase istruttoria previsti dalla citata deliberazione di Giunta regionale n. 886/19;
  • fino alle ore 13,00 del 15 novembre 2019, il termine per la consegna, da parte dei soggetti beneficiari, degli esiti delle richieste di cui ai punti 1, 2, 4 e 5, del capitolo 8, parte B) Documentazione integrativa,

Visti:

  • la Legge Regionale 26 novembre 2001, n. 43 “Testo unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna” e ss.mm.ii.;
  • il Decreto Legislativo 14 marzo 2013, n. 33 recante “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni” e ss.mm.ii.;

Richiamate le deliberazioni della Giunta regionale:

  • n. 2416 del 29 dicembre 2008, avente per oggetto "Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull'esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007” e successive modificazioni;
  • n. 2189 del 21 dicembre 2015 concernente “Linee di indirizzo per la riorganizzazione della macchina amministrativa regionale”;
  • n. 56 del 25 gennaio 2016 concernente “Affidamento degli incarichi di Direttore Generale della Giunta regionale, ai sensi dell’art. 43 della L.R. 43/2001”;
  • n. 702 del 16 maggio 2016 avente ad oggetto: “Approvazione incarichi dirigenziali conferiti nell’ambito delle Direzioni generali – Agenzie – Istituto, e nomina dei responsabili della prevenzione della corruzione, della trasparenza e accesso civico, della sicurezza del trattamento dei dati personali, e dell’Anagrafe per la stazione appaltante”;
  • n. 1107 dell’11 luglio 2016 avente ad oggetto “Integrazione delle declaratorie delle strutture organizzative della Giunta regionale a seguito dell’implementazione della seconda fase della riorganizzazione avviata con delibera 2189/2015”;
  • n. 1681 del 17 ottobre 2016 “Indirizzi per la prosecuzione della riorganizzazione della macchina amministrativa regionale avviata con deliberazione n. 2189/2015”;
  • n. 468 del 10 aprile 2017 avente ad oggetto “Il sistema dei controlli interni nella Regione Emilia-Romagna”;
  • n. 122 del 28 gennaio 2019 “Approvazione piano triennale di prevenzione della corruzione 2019-2021”;

Richiamate le seguenti proprie determinazioni:

  • n. 17145 del 23 settembre 2019 “Conferimento di incarico ad interim di Responsabile del Servizio Aree Protette, Foreste e Sviluppo della montagna all’Avv. Cristina Govoni”;
  • n. 19063 del 24 novembre 2017 “Provvedimento di nomina del Responsabile del procedimento ai sensi degli articoli 5 e ss. della L. 241/1990 e ss.mm. e degli articoli 11 e ss. della L.R. 32/1993”.

Dato atto che il responsabile del procedimento ha dichiarato di non trovarsi in situazione di conflitto, anche potenziale, di interessi;

Attestata la regolarità amministrativa del presente atto;

determina

  1. di richiamare le considerazioni formulate in premessa che costituiscono, pertanto, parte integrante del presente dispositivo;
  2. di prorogare, fino al 15 dicembre 2019, il termine per la conclusione dell’attività istruttoria delle domande di sostegno pervenute a valere sul Tipo di Operazione 4.4.01 “Ripristino di ecosistemi” del P.S.R. 2014-2020, previsto dal bando regionale approvato con deliberazione della Giunta regionale n. 886/19;
  3. di prorogare, fino alle ore 13.00 del 15 novembre 2019, il termine per la consegna, da parte dei soggetti beneficiari, degli esiti delle richieste di cui ai punti 1, 2, 4 e 5, del capitolo 8, parte B) Documentazione integrativa, come indicato nel bando regionale approvato con deliberazione della Giunta regionale n. 886/19;
  4. di dare atto, infine, che per quanto previsto in materia di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni, si provvederà ai sensi delle disposizioni normative e amministrative richiamate in parte narrativa;
  5. di disporre la pubblicazione in forma integrale del presente atto nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna Telematico, dando atto che si provvederà a darne la più ampia diffusione anche sul sito web http://agricoltura.regione.emilia-romagna.it/psr-2014-2020/temi/tipi-di-operazioni/4-4-01-ripristino-di-ecosistemi/bandi-e-documenti-utili.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it