E-R | BUR

n.334 del 19.11.2014 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Nomina dei componenti il Consiglio della Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Parma

IL PRESIDENTE 

Visti:

- la legge 29 dicembre 1993, n. 580, "Riordinamento delle Camere di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura", come modificata dal decreto legislativo 15 febbraio 2010, n. 23, ed in particolare l’articolo 3 comma 2 relativo alle norme per assicurare condizioni di pari opportunità tra uomo e donna, e l'articolo 12 relativo alla costituzione del Consiglio camerale;

- il decreto del Ministero dello Sviluppo Economico 4 agosto 2011, n. 156 "Regolamento relativo alla designazione e nomina dei componenti del consiglio ed all’elezione dei membri della giunta delle camere di commercio in attuazione dell’articolo 12 della legge 29 dicembre 1993, n. 580, come modificata dal decreto legislativo 15 febbraio 2010, n. 23" ed in particolare l'articolo 10 comma 2 il quale dispone che “il Presidente della Giunta Regionale, verificato il possesso dei requisiti di cui all'articolo 13 della legge”, provveda alla nomina dei componenti del Consiglio, “con apposito decreto da notificare nei successivi dieci giorni a tutti gli interessati, alle organizzazioni imprenditoriali e sindacali e alle associazioni che hanno partecipato al procedimento, alla camera di commercio e al Ministero dello Sviluppo Economico”, e l’articolo 10 comma 6 il quale dispone che “gli statuti camerali, ai fini dell’articolo 3, comma 2, della legge prevedono comunque che le organizzazioni imprenditoriali, o loro raggruppamenti, ai quali a norma del comma 3, dell’articolo 9, spetta di designare complessivamente più di due rappresentanti, individuano almeno un terzo di rappresentanti di genere diverso da quello degli altri”;

Richiamato il proprio decreto n. 165 del 7/8/2014 ad oggetto "Determinazione del numero dei rappresentanti del Consiglio della Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Parma, in base alla legge 580/1993, come modificata dal decreto legislativo 15 febbraio 2010, n. 23" che individua le organizzazioni imprenditoriali a cui spetta di designare i componenti del Consiglio, nonché il numero di seggi assegnati a ciascuna organizzazione, come previsto dall'articolo 9 comma 1 del D.M. 156/2011;

Rilevato che con il soprarichiamato decreto n. 165 del 07/08/2014 è stato altresì disposto che la designazione del componente delle organizzazioni sindacali dei lavoratori spetta al raggruppamento composto da Camera del Lavoro Territoriale di Parma (CGIL)e Unione sindacale territoriale Parma Piacenza (CISL) e che la designazione del componente delle associazioni di tutela degli interessi dei consumatori e degli utenti spetta all'associazione Federconsumatori di Parma;

Dato atto che si è provveduto a notificare il decreto sopracitato:

- ai sensi dell'articolo 9 comma 1 lettera d) del decreto 156/2011 a tutte le organizzazioni imprenditoriali e sindacali e alle associazioni di consumatori, che hanno effettuato le comunicazioni di cui agli artt. 2 e 3 del decreto stesso;

- alla Consulta Provinciale delle Professioni, costituita presso la Camera di Commercio, al fine di richiedere la designazione di cui all’articolo 9 comma 1 lettera e) del D.M. 156/2001;

Preso atto delle comunicazioni con le quali le sopra citate organizzazioni e associazioni hanno provveduto ad indicare i nominativi dei componenti del Consiglio in oggetto, relativamente ai seggi a ciascuna di esse assegnati, e a trasmettere la documentazione prevista per l'accertamento:

- dei requisiti personali di cui all'articolo 13 comma 1 della legge 580/93;

- dell'inesistenza delle cause ostative di cui all'articolo 13 comma 2 della legge 580/93;

- della disponibilità alla nomina e allo svolgimento dell'incarico di cui all'articolo 10 del D.M. 156/2011;

Viste in particolare:

Per il settore agricoltura

Raggruppamento A

Comunicazione di Federazione Provinciale Coldiretti di Parma e Unione Provinciale degli agricoltori di Parma - Confagricoltura Parma (apparentate ai sensi dell'articolo 4 del D.M. 156/2011) per la designazione congiunta di n. 2 consiglieri:

- Corsini Alessandro nato a Pavullo nel Frignano (MO) il 16/4/1965;

- Rossi Andrea nato a Cremona (CR) il 1/1/1966;

Per il settore artigianato

Organizzazione B

Comunicazione di Confartigianato Imprese - A.P.L.A. di Parma per la designazione di n. 2 consiglieri:

- Bricca Enrico nato a Borgavalditaro (PR) il 29/8/1972;

- Cassinelli Leonardo nato a Parma (PR) il 26/3/1967;

Organizzazione C

Comunicazione di Confederazione Nazionale dell'Artigianato e della Piccola e Media Impresa - Associazione Provinciale di Parma per la designazione di n. 2 consiglieri:

- Bersellini Eleonora nata a San Secondo Parmense (PR) il 26/8/1984;

- Gatti Gian Paolo nato a Fidenza (PR) il 23/4/1954;

Per il settore industria

Organizzazione B

Comunicazione di Gruppo delle Imprese Artigiane di Parma per la designazione di n. 1 consigliere:

- Lombardo Gian Paolo nato a Parma (PR) il 16/11/1956;

Organizzazione C

Comunicazione di Unione Parmense degli Industriali per la designazione di n. 5 consiglieri:

- Capitani Patrizia nata a Parma (PR) il 14/11/1950;

- Magri Giacomo nato a Corniglio (PR) il 31/1/1948;

- Rizzoli Irene nata a Parma (PR) il 2/12/1973;

- Rodolfi Aldo nato a Parma (PR) il 6/3/1970;

- Tanara Paolo nato a Parma (PR) il 27/10/1965;

Per il settore commercio

Organizzazione A

Comunicazione di Ascom Parma Confcommercio - Imprese per l'Italia per la designazione di n. 4 consiglieri:

- Barusi Rosetta nata a Collecchio (PR) il 21/9/1950;

- Lazzini Marina nata a Parma PR) il 5/1/1963;

- Malanca Enzo nato a Parma (PR) il 8/5/1951;

- Zanlari Andrea nato a Parma (PR) il 29/11/1951;

Organizzazione B

Comunicazione di Confesercenti - Confederazione Italiana Imprese Commerciali, Turistiche e dei Servizi - Provinciale di Parma per la designazione di n. 1 consigliere:

- Chittolini Francesca nata a Parma (PR) il 4/8/1981;

Per il settore cooperazione

Organizzazione A

Comunicazione di Lega Provinciale delle Cooperative e Mutue di Parma per la designazione di n. 1 consigliere:

- Losi Loretta nata a Rottofreno (PC) il 25/3/1963;

Per il settore turismo

Organizzazione A

Comunicazione di Ascom Parma Confcommercio - Imprese per l'Italia per la designazione di n. 1 consigliere:

- Incerti Emio nato a Parma (PR) il 30/5/1958;

Per il settore trasporti e spedizioni

Organizzazione B

Comunicazione di Unione Parmense degli Industriali per la designazione di n. 1 consigliere:

- Adorni Mario nato a Langhirano (PR) il 28/11/1942;

Per il settore credito e assicurazioni

Raggruppamento A

Comunicazione di ABI e ANIA (apparentate ai sensi dell'articolo 4 del D.M. 156/2011) per la designazione congiunta di n. 1 consigliere:

- Verderi Erico nato a Medesano (PR) il 9/4/1961;

Per il settore servizi alle imprese

Organizzazione A

Comunicazione di Ascom Parma Confcommercio - Imprese per l'Italia per la designazione di n. 2 consiglieri:

- Bonati Andrea nato a Parma (PR) il 25/2/1954;

- Sartini Aldo nato a Parma (PR) il 11/7/1957;

Organizzazione D

Comunicazione di Unione Parmense degli Industriali per la designazione di n. 1 consigliere:

- Menta Giancarlo nato a Fidenza (PR) il 23/10/1940;

Organizzazione E

Comunicazione di Confederazione Nazionale dell'Artigianato e della Piccola e Media Impresa - Associazione Provinciale di Parma per la designazione di n. 1 consigliere:

- Ghirardi Gualtiero nato a Neviano degli Arduini (PR) il 20/9/1954;

Per le organizzazioni sindacali dei lavoratori

Raggruppamento A

Comunicazione di Camera del Lavoro Territoriale di Parma (CGIL) e Unione sindacale territoriale Parma Piacenza (CISL) (apparentate ai sensi dell'articolo 4 del D.M. 156/2011) per la designazione congiunta di n. 1 consigliere:

- Ghillani Federico nato a Parma (PR) il 2/9/1953;

Per le associazioni di tutela dei consumatori

Organizzazione A

Comunicazione di Federconsumatori di Parma per la designazione di n. 1 consigliere:

- Ghidini Fabrizio nato a Parma (PR) il 12/7/1966;

Per i liberi professionisti:

Comunicazione del Presidente della Consulta Provinciale delle Professioni per la designazione del rappresentante dei Liberi Professionisti nella persona di:

- Anedda Angelo nato a Parma (PR) il 5/9/1955;

Dato atto che tutte le designazioni sono pervenute nei termini previsti dall'articolo 10 del D.M. n. 156/2011;

Verificato che il designato Malanca Enzo presenta una causa ostativa alla nomina a Consigliere camerale di cui all'articolo 12 co. 2 lett. b) della L. 580/93;

Dato atto che con lettera PG/2014/378633 del 16/10/2014 il Responsabile del Procedimento, avv. Roberta Zannini, ha dato attuazione all'articolo 13 ultimo comma della citata L. 580/93 chiedendo all'Associazione designante Ascom Parma Confcommercio – Imprese per l'Italia di provvedere a rimuovere tali cause ostative, ovvero procedere ad una nuova designazione;

Preso atto della comunicazione, acquisita col protocollo PG/2014/391297, con la quale l'Associazione designante Ascom Parma Confcommercio - Imprese per l'Italia ha provveduto a indicare il nominativo di Zilioli Marco nato a Parma (PR) il 25/05/1957 quale sostituto del sig. Malanca Enzo, relativamente al settore Commercio, e a trasmettere la relativa documentazione attestante i requisiti personali di cui all'articolo 13 comma 1 della legge 580/93, l'inesistenza delle cause ostative di cui all'articolo 13 comma 2 della legge 580/93 e la disponibilità alla nomina e allo svolgimento dell'incarico di cui all'articolo 10 del D.M. 156/2011;

Verificato:

- che i suddetti designati sono in possesso dei requisiti per la nomina e che non sono presenti cause ostative, come previsto dall'articolo 13 della legge 580/93 e dall'articolo 10 del D.M. 156/2011 e come indicato nelle dichiarazioni sostitutive di certificazione e di atto di notorietà rese dagli interessati ai sensi dell’articolo 47 del D.P.R. 445/2000, conservate agli atti;

- che le organizzazioni imprenditoriali, o loro raggruppamenti, ai quali spettava di designare complessivamente più di due rappresentanti, hanno individuato almeno un terzo di rappresentanti di genere diverso da quello degli altri, come previsto dall’articolo 7 comma 2 dello Statuto della Camera di Commercio di Parma;

Visti altresì i verbali delle riunioni del 01/08/2014 e del 10/10/2014, del gruppo di lavoro incaricato degli accertamenti istruttori e delle valutazioni preordinate all'assolvimento degli adempimenti attribuiti al Presidente della Giunta regionale dall’articolo 9 del D.M. 156/2011, istituito con determinazione n. 14282 del 9/11/2012 del Direttore Generale alle Attività Produttive, Commercio, Turismo, e modificata con determinazioni n. 4026 del 18/04/2013 e n. 1632 del 13/2/2014 dello stesso direttore;

Richiamato l'articolo 13 comma 3 della legge 580/1193, il quale prevede la decadenza dalla carica di consigliere, nel caso di perdita dei requisiti di cui al comma 1 o di sopravvenienza di una delle cause ostative di cui al comma 2 lettere d) e) ed f) del citato articolo 13;

Ritenuto pertanto di provvedere alla nomina dei componenti il Consiglio della Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Parma per un totale di n. 28 consiglieri;

Ritenuto altresì di disporre la notifica del presente atto ai sensi dell'articolo 10 comma 2 del D.M. n. 156/2011 a tutti gli interessati, alle organizzazioni imprenditoriali e sindacali e di tutela dei consumatori che hanno partecipato al procedimento, alla Consulta Provinciale delle Professioni, alla Camera di Commercio di Parma e al Ministero dello Sviluppo Economico;

Richiamata la deliberazione della Consulta di Garanzia Statutaria del 28 luglio 2014 n. 2;

Ritenuto di dover provvedere all'adozione del presente decreto in quanto atto di ordinaria amministrazione, urgente e indifferibile stante la necessità di rispettare quanto disposto nell'articolo 10 del decreto del Ministero dello Sviluppo Economico 4 agosto 2011, n. 156 e nella Legge 29 dicembre 1993, n. 580;

Dato atto del parere allegato;

decreta:

a) di nominare per quanto espresso in premessa i componenti del Consiglio della Camera di Commercio, Industria Artigianato e Agricoltura di Parma che risulta così composto:

  1. Adorni Mario
  2. Anedda Angelo
  3. Barusi Rosetta
  4. Bersellini Eleonora
  5. Bonati Andrea
  6. Bricca Enrico
  7. Capitani Patrizia
  8. Cassinelli Leonardo
  9. Chittolini Francesca

10. Corsini Alessandro

11. Gatti Gian Paolo

12. Ghidini Fabrizio

13. Ghillani Federico

14. Ghirardi Gualtiero

15. Incerti Emio

16. Lazzini Marina

17. Lombardo Gian Paolo

18. Losi Loretta

19. Magri Giacomo

20. Menta Giancarlo

21. Rizzoli Irene

22. Rodolfi Aldo

23. Rossi Andrea

24. Sartini Aldo

25. Tanara Paolo

26. Verderi Erico

27. Zanlari Andrea

28. Zilioli Marco

b) che i suddetti componenti entrano in carica dalla data di insediamento del Consiglio Camerale, stabilita dal Presidente della Giunta Regionale nell'atto di comunicazione di cui all'articolo 10 comma 4 del D.M. 156/2011;

c) di notificare il presente decreto a tutti gli interessati, alle organizzazioni imprenditoriali e sindacali e di tutela dei consumatori che hanno partecipato al procedimento, alla Consulta Provinciale delle Professioni, alla Camera di Commercio di Parma e al Ministero dello Sviluppo Economico;

d) di pubblicare integralmente il presente atto nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna. 

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it