E-R | BUR

n.287 del 24.09.2014 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

O.C.D.P.C. 20 febbraio 2013, n. 52. Programma di interventi strutturali di rafforzamento locale o di miglioramento sismico o, eventualmente, di demolizione e ricostruzione di edifici privati di cui all'art. 2, co. 1, lett. c). Approvazione linee guida e graduatorie di merito. Assegnazione ai soggetti beneficiari. Variazione di bilancio. CUP E39D14000330001

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

(omissis)

delibera:

Per le motivazioni espresse in premessa e che si intendono qui richiamate:

(omissis)

2) di recepire le istanze di contributo per gli interventi di prevenzione sismica trasmesse dai Comuni interessati, ai sensi dell’art. 14, comma 4 dell’O.C.D.P.C. n. 52/2013;

3) di approvare:

a) le “Linee Guida - art. 2, comma 1, lett. c) - Interventi strutturali di rafforzamento locale o di miglioramento sismico, o, eventualmente, di demolizione e ricostruzione di edifici privati” di cui all’Allegato 1, parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;

b) le graduatorie di merito delle istanze per la richiesta di contributo da parte dei soggetti privati (lett. c), co.1, art. 2, O.C.D.P.C. n. 52 del 20/2/2013), realizzate attraverso il software “52 - Versione 1.1” appositamente fornito dal Dipartimento della Protezione Civile e contenute negli Allegati 2 (per gli edifici privati ricadenti nel territorio dei Comuni di Bellaria-Igea Marina, Cattolica, Misano Adriatico e Riccione) e 3 (per gli edifici privati ricadenti nei territori dei Comuni di Busana, Carpineti, Castelnovo ne’ Monti, Collagna, Ligonchio, Ramiseto, Toano, Vetto, Villa Minozzo), anch’essi parte integrante e sostanziale della presente deliberazione;

4) di assegnare i contributi per complessivi € 3.039.296,00 ai soggetti beneficiari indicati nella tabella “Istanze ammesse a contributo” di cui agli Allegati 2 e 3, parte integrante e sostanziale del presente provvedimento, per le finalità di cui al precedente punto 3;

5) di dare atto che le risorse finanziarie necessarie ai fini di cui al punto 4) risultano così allocate al Bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2014:

  • quanto a € 2.752.996,00 relativamente a contributi assegnati a “Famiglie” (di cui € 1.662.140,00 per interventi nei Comuni di Bellaria-Igea Marina, Cattolica, Misano Adriatico e Riccione ed € 1.090.856,00 per interventi nei Comuni di Busana, Carpineti, Castelnovo ne’ Monti, Collagna, Ligonchio, Ramiseto, Toano, Vetto, Villa Minozzo) al capitolo 48288 “Contributi a Famiglie per interventi di prevenzione del rischio sismico attraverso interventi strutturali di rafforzamento locale e di miglioramento sismico di edifici privati. (D.L. 28 aprile 2009, n. 39 convertito in L. 24 giugno 2009, n. 77; art. 2, comma 1, lett. b) e c), O.P.C.M. 13 novembre 2010, n. 3907; D.P.C.M. - DPC 10 dicembre 2010; O.P.C.M. 29 febbraio 2012, n. 4007, art. 2, comma 1, lett. c); Decreto del 19 marzo 2012, repertorio 1133; art. 2, comma 1, lett c), O.C.D.P.C. 20 febbraio 2013, n. 52; Decreto del 15 aprile 2013) - Mezzi statali” di cui all’U.P.B. 1.4.4.3.17570;
  • quanto a € 233.800,00 relativamente a contributi assegnati a “Imprese” (di cui € 213.800,00 per interventi nei Comuni di Bellaria-Igea Marina, Cattolica, Misano Adriatico e Riccione ed € 20.000,00 per interventi nei Comuni di Busana, Carpineti, Castelnovo ne’ Monti, Collagna, Ligonchio, Ramiseto, Toano, Vetto, Villa Minozzo) al Capitolo 48920 “Contributi a Imprese per interventi di prevenzione del rischio sismico attraverso interventi strutturali di rafforzamento locale e di miglioramento sismico di edifici privati. (D.L. 28 aprile 2009, n. 39 convertito in L. 24 giugno 2009, n. 77; art. 2, comma 1, lett. b) e c), O.P.C.M. 13 novembre 2010, n. 3907; D.P.C.M. - DPC 10 dicembre 2010; O.P.C.M. 29 febbraio 2012, n. 4007, art. 2, comma 1, lett. c); Decreto del 19 marzo 2012, repertorio 1133; art. 2, comma 1, lett c), O.C.D.P.C. 20 febbraio 2013, n. 52; Decreto del 15 aprile 2013) - Mezzi statali” di cui all’U.P.B. 1.4.4.3.17570;
  • quanto a € 52.500,00 relativamente a contributi assegnati a “Istituzioni sociali private” (di cui € 30.000,00 per interventi nei Comuni di Bellaria-Igea Marina, Cattolica, Misano Adriatico e Riccione ed € 22.500,00 per interventi nei Comuni di Busana, Carpineti, Castelnovo ne’ Monti, Collagna, Ligonchio, Ramiseto, Toano, Vetto, Villa Minozzo) al capitolo 48292 “Contributi a Istituzioni sociali private per interventi di prevenzione del rischio sismico attraverso interventi strutturali di rafforzamento locale e di miglioramento sismico di edifici privati. (D.L. 28 aprile 2009, n. 39 convertito in L. 24 giugno 2009, n. 77; art. 2, comma 1, lett. b) e c), O.P.C.M. 13 novembre 2010, n. 3907; D.P.C.M. - DPC 10 dicembre 2010; O.P.C.M. 29 febbraio 2012, n. 4007, art. 2, comma 1, lett. c); Decreto del 19 marzo 2012, repertorio 1133; art. 2, comma 1, lett c), O.C.D.P.C. 20 febbraio 2013, n. 52; Decreto del 15 aprile 2013) - Mezzi statali” di cui all’U.P.B. 1.4.4.3.17570;

6) di dare atto:

a) che il Codice Unico di Progetto attribuito al Programma di interventi di cui agli Allegati 2 e 3 è il n. E39D14000330001;

b) che, per lo svolgimento delle attività finalizzate alla realizzazione degli interventi strutturali sugli edifici ammessi a contributo, di cui agli Allegati 2 e 3 precedentemente richiamati, devono essere rispettate le modalità e le tempistiche di cui all’Allegato 1;

c) che alla concessione e liquidazione dei contributi oggetto della presente deliberazione nel limite degli importi definiti nelle tabelle allegate “Istanze ammesse a contributo”, nonché nel rispetto della ripartizione delle tipologie di beneficiari aventi diritto e dei relativi capitoli di imputazione della spesa, provvederà il Dirigente regionale competente con propri atti formali ai sensi della L.R. 40/01 e della propria deliberazione 2416/08 e ss.mm., secondo le modalità riportate nell’Allegato 1, punto 12, al presente provvedimento;

d) che ai sensi dell’art. 15, comma 1 dell’O.C.D.P.C. n. 52/2013 le somme revocate possono essere utilizzate, solo per l’annualità seguente, per ulteriori interventi di cui alle medesime lettere a), b), c), comma 1 dell’art. 2 della stessa Ordinanza, e le eventuali economie che si rendessero disponibili a conclusione delle opere previste nel piano degli interventi approvato, rimangono a disposizione della Regione per l’annualità successiva;

7) di dare atto, inoltre, che gli atti di concessione dei contributi di cui al punto 6) lett. c) che precede, saranno pubblicati ai sensi del DLgs 14 marzo 2013, n. 33 e della propria deliberazione 1621/13;

8) di provvedere alla pubblicazione del presente atto deliberativo nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it