E-R | BUR

n.83 del 14.04.2015 (Parte Seconda)

XHTML preview

Acquisizione di servizi complementari per la realizzazione di attività di supporto tecnico-informatico

IL PRESIDENTE

IN QUALITÀ DI COMMISSARIO DELEGATO

ai sensi dell’art. 1 comma 2 del D.L.n.74/2012

convertito con modificazioni dalla Legge n.122/2012

Vista la legge 24 febbraio 1992, n. 225 e smi;

Visto l’art. 8 della L. R. n.1 del 2005, recante “Norme in materia di protezione civile”;

Visto il decreto del Presidente del Consigli dei Ministri del 21 Maggio 2012 recante la dichiarazione dell’eccezionale rischio di compromissione degli interessi primari a causa degli eventi sismici che hanno colpito il territorio delle Regioni Emilia-Romagna, Lombardia e Veneto, ai sensi dell’art. 3, comma 1, del decreto legge 4 novembre 2002 n. 245, convertito con modificazioni dall’art. 1 della Legge 27 dicembre 2002, n. 286;

Visti i Decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri del 22 e 30 Maggio con i quali è stato dichiarato lo stato d’emergenza in ordine agli eventi sismici che hanno colpito il territorio delle Province di Bologna, Modena, Ferrara, Reggio Emilia e Mantova i giorni 20 e 29 maggio 2012 ed è stata disposta la delega al capo del dipartimento della Protezione Civile ad emanare ordinanze in deroga ad ogni disposizione vigente e nel rispetto dei principi generali dell’ordinamento giuridico;

Visto il Decreto-Legge 6 giugno 2012, n. 74, convertito con modificazioni in legge n. 122 del 1 agosto 2012, recante “Interventi urgenti in favore delle aree colpite dagli eventi sismici che hanno interessato il territorio delle Province di Bologna, Modena, Ferrara, Mantova, Reggio Emilia e Rovigo, il 20 e il 29 maggio 2012”;

Visto il decreto-legge del 12 settembre 2014 n. 133, convertito con modificazioni dalla legge 11 novembre 2014 n. 164, con il quale è stato prorogato lo stato di emergenza relativo agli eventi sismici dell’Emilia-Romagna del maggio 2012 al 31 dicembre 2015;

Preso atto che il giorno 29 dicembre 2014 si è insediato il nuovo Presidente della regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, che ricopre da tale data anche le funzioni di Commissario delegato per la realizzazione degli interventi per la ricostruzione, l’assistenza alla popolazione e la ripresa economica dei territori colpiti dagli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012 secondo il disposto dell’art. 1 del decreto legge 6 giugno 2012 n. 74, convertito con modificazioni, dalla legge 1 agosto 2012, n. 122;

Richiamate le proprie precedenti ordinanze:

- n. 111, del 27 settembre 2013, recante “Approvazione del Programma delle Opere Pubbliche e dei Beni Culturali danneggiati dagli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012 e autorizzazione della spesa”;

- n. 120, dell'11 ottobre 2013, recante "Attuazione del Programma, aggiornato al settembre 2013, delle Opere Pubbliche e dei Beni Culturali danneggiati dagli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012. Approvazione piani annuali 2013-2014";

- n. 121, dell'11 ottobre 2013, recante "Attuazione interventi relativi alle Opere Pubbliche ed ai Beni Culturali danneggiati dagli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012 con importi inferiori ad € 50.000,00. Approvazione";

- n. 140, del 20 novembre 2013, recante “Acquisizione di servizi per la realizzazione di attività di supporto tecnico-informatico. Specificazione del servizio, quantificazione del fabbisogno e approvazione procedure”;

Rilevato:

- che come disposto con ordinanza n. 140 del 20 novembre 2013, si è proceduto, tra l'altro, all’indizione di una procedura negoziata tramite cottimo fiduciario, ai sensi dell’art. 125, comma 11, primo periodo, del D.Lgs. n. 163/2006 e s.m. e della L.R. n. 28/2007, art. 10, per la realizzazione di un sistema informativo a supporto della gestione del procedimento amministrativo delle opere pubbliche e dei beni culturali contenute nel relativo programma (articolo 4 del D.L. 74/2012, convertito nella legge n. 122/2012 e art. 11 della legge regionale n. 16/2012), intervento previsto per una spesa di € 180.560,00 IVA 22% compresa;

- che in data 6/12/2013, a seguito della attivazione nel Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA) realizzato dal Ministero dell’Economia e Finanza (MEF) e gestito da Consip S.p.A., della RdO (Richiesta di offerta) n. 371528 relativa ai suindicati servizi, gli stessi sono stati aggiudicati secondo il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa alla Ditta Danais S.r.l. di Bologna (BO), CIG 5480020F8C - CUP: E32I13000230001 – per l’importo pari a Euro 145.980,00 oltre a Euro 32.115,60 per Iva al 22%, per un totale di Euro 178.059,60 (IVA 22% inclusa);

- che tale sistema informativo in corso di realizzazione è denominato “F.EN.I.C.E.” ovvero Finanziamento agli Enti per gli interventi di ricostruzione edilizia;

- che il relativo “capitolato tecnico e condizioni particolari di contratto” all’articolo 5 “Servizi complementari” prevede che, “ai sensi dell’articolo 57, 5’ comma, lettera a) del D. Lgs. N. 163/2006, all’aggiudicatario potranno essere affidati servizi complementari, non compresi nel contratto iniziale, che a seguito di una circostanza imprevista siano divenuti necessari alla esecuzione del servizio oggetto del contratto stesso. Il valore complessivo degli eventuali servizi complementari non potrà superare il 50% dell’importo relativo al contratto iniziale.”;

Tenuto conto che, nel corso di esecuzione del servizio, sono emerse esigenze di nuove implementazioni del sistema gestionale anche a seguito dell’emanazione le sottoelencate ordinanze:

- Ordinanza n. 14, del 24/2/2014, “Programma delle Opere Pubbliche e dei Beni Culturali danneggiati dagli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012. Piani annuali 2013-2014 delle Opere Pubbliche, Beni Culturali Ed Edilizia Scolastica-Università. Interventi con importi inferiori a € 50.000,00: Approvazione modifiche ed integrazione al febbraio 2014”, ordinanza con la quale sono stati introdotte nuove e specifiche procedure per tali interventi, in origine non previste”;

- Ordinanza n. 39, del 16/5/2014, “Modifica termini per la presentazione dei progetti preliminari, definitivi, esecutivi, delle perizie e delle autocertificazioni di cui alle ordinanze n. 120 e 121 dell’11 ottobre 2013 e delle istanze di cui all’ordinanza n. 122 dell’11 ottobre 2013” ordinanza con la quale, appunto, sono stati modifica i termini presentazione;

- Ordinanza n. 47, del 13/6/2014, “Programma delle Opere Pubbliche e dei Beni Culturali danneggiati dagli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012, Piani annuali 2013-2014 Opere Pubbliche, Beni Culturali ed Edilizia Scolastica-Università: Approvazione modifiche ed integrazione al maggio 2014” ordinanza con la quale sono state apportate modifiche ed integrazioni al regolamento nonchè rimodulazione dei programmi;

- Ordinanza n. 73, del 20/11/2014, “Programma delle opere pubbliche e dei beni culturali danneggiati dagli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012, Piani annuali 2013-2014 opere pubbliche, beni culturali ed edilizia scolastica-università: Approvazione modifiche ed integrazioni a ottobre 2014. Modifica dell’ordinanza n. 52/2014” ordinanza con la quale sono state apportate modifiche ed integrazioni al regolamento nonchè rimodulazione dei programmi, e modifiche istruttorie concernenti il progetto preliminare si ripercuotono nella gestione dei livelli di progettazione successivi (progetto definitivo e esecutivo);

- Ordinanza n. 10, del 25 marzo 2015, “Programma delle opere pubbliche e dei beni culturali danneggiati dagli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012, Piani annuali 2013-2014 opere pubbliche, beni culturali ed edilizia scolastica-università: Approvazione modifiche ed integrazioni a febbraio 2015”, ordinanza con la quale sono state apportate modifiche ed integrazioni al regolamento nonchè rimodulazione dei programmi;

Considerato che le ricorrenti rimodulazioni e integrazioni del programma delle opere pubbliche e dei beni culturali danneggiati dagli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012, impongono che il termine per la realizzazione dei servizi relativi al sistema “F.EN.I.C.E.”, Finanziamento agli Enti per gli interventi di ricostruzione edilizia, debba essere fissato al 31 dicembre 2015;

Ritenuto necessario procedere all’acquisizione di servizi di implementazione dell’applicativo del sistema informativo F.EN.I.C.E. in corso di realizzazione, al fine di recepire le nuove procedure approvate con le suindicate ordinanze e di adeguare lo stesso alla diversa organizzazione delle attività conseguente alle stesse;

Avuto presente che i servizi di cui in argomento risultano complementari a quelli affidati alla Società Danais S.r.l. con ordinanza n. 140 del 20 novembre 2013 e che, secondo quanto previsto dell’articolo 57, 5° comma, lettera a), del D. Lgs. N. 163/2006 possono, sussistendo le condizioni nello stesso previste, essere affidati allo stesso operatore economico che presta il servizi;.

Avuto presente pertanto:

- che è stato pertanto richiesto alla Ditta Danais S.r.l. la disponibilità ad effettuare le necessarie nuove implementazioni al sistema informativo in corso di realizzazione al fine di adeguare lo stesso alle nuove esigenze introdotte con le citate ordinanze;

- che Danais s.r.l. con nota acquista al protocollo n. PG/
2015/0045734 del 27/1/2015, trattenuta agli atti, ha presentato la propria offerta tecnica ed economica, che prevede un costo di Euro 72.272,00, oltre a Euro 15.899,84 per Iva al 22%, per un totale di Euro 88.171,84 (Iva 22% inclusa);

- che la spesa di cui sopra è stata valutata congrua e conveniente e non supera il cinquanta per cento dell'importo del contratto iniziale;

- che le attività dovranno concludersi entro il 31 dicembre 2015;

Considerato pertanto che, nel caso di specie, trattandosi di servizi complementari da affidare alla stessa impresa DANAIS S.r.l., sussistono tutte le condizioni previste dal suindicato articolo 57, 5’ comma, lettera a) del D. Lgs. N. 163/2006 in quanto:

a) i nuovi necessari servizi sono complementari a quelli in corso di esecuzione, non erano stati compresi nel progetto iniziale, né nel contratto iniziale;

b) gli stessi sono divenuti necessari a seguito di circostanze impreviste e sopravvenute dopo l’affidamento dei servizi di cui alla citata ordinanza n.. 140 del 20 novembre 2013 in quanto conseguenti all’emanazione delle ordinanze di modifica del programma delle opere pubbliche e dei beni culturali danneggiati dagli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012, circostanza in origine non prevedibile;

c) gli stessi sono strettamente necessari al completamento della funzionalità dell’applicativo oggetto del contratto iniziale e non possono essere separati, sotto il profilo tecnico o economico, dallo stesso contratto iniziale, senza recare gravi inconvenienti;

d) il relativo costo stimato non supera il cinquanta per cento dell'importo del contratto iniziale;

Rilevato che la spesa presunta complessiva, come suindicata, trova copertura finanziaria a valere sulle risorse rivenienti dal Fondo, di cui all’art. 2 del D.L. n. 74/2012, (convertito con modificazioni in L. 1 agosto 2012, n. 122), che risulta sufficientemente capiente;

Visti inoltre:

- il D.Lgs. 12/4/2006, n. 163 “Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture in attuazione delle direttive 2004/17/CE e 2004/18/CE” e s.m.i., e successive modificazioni e integrazioni;

- il D.P.R. 5/10/2010 n. 207 “Regolamento di esecuzione ed attuazione del decreto legislativo 12/4/2006, n. 163, e successive modificazioni e integrazioni;

- la Legge 13/8/2010, n. 136 “Piano straordinario contro le mafie, nonché delega al Governo in materia di normativa antimafia” e s.m.i.;

- la determinazione dell’Autorità per la Vigilanza sui Contratti pubblici di Lavori, Servizi e Forniture del 7/7/2011, n. 4 “Linee guida sulla tracciabilità dei flussi finanziari ai sensi dell’art. 3 della legge 13/8/2010, n. 136”;

- il D.Lgs. 6 settembre 2011 n. 159 “Codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione, nonché nuove disposizioni in materia di documentazione antimafia, a norma degli articoli 1 e 2 della legge 13 agosto 2010, n. 136.” e, in particolare, l’art.83, comma 3, lett. e), ” e successive modificazioni e integrazioni;

- il D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33 “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni” e successive modificazioni e integrazioni.

Ritenuto di nominare Stefano Isler quale Responsabile Unico del Procedimento e Direttore dell’esecuzione del contratto ai sensi degli articoli 10, 119 del D.Lgs. 12/4/2006, n. 163 e dell’articolo 300 del DPR 5/10/2010, n. 207;

Tutto ciò premesso e considerato

DISPONE

Per le motivazioni espresse in narrativa:

1. di autorizzare l’acquisto, ai sensi dell’articolo 57, comma 5, lettera a) del decreto legislativo n. 163/2006, e successive modificazioni e integrazioni, dalla societa’ Danais srl dei servizi finalizzati al completamento della realizzazione delle procedure informatiche relative all’applicativo “F.EN.I.C.E.” - Finanziamento agli Enti per gli interventi di ricostruzione edilizia, per una spesa complessiva prevista di € 88.171,84 (IVA 22% inclusa);

2. di approvare il relativo “Capitolato per servizi complementari”, allegato alla presente ordinanza quale parte integrante e sostanziale, che prevede le attività da svolgere;

3. di disporre che tutte le attività debbano comunque concludersi entro il 31 dicembre 2015;

4. di prendere atto che per la realizzazione dei suddetti servizi complementari è previsto un costo inferiore al 50% dell’importo contrattuale di acquisizione dei servizi iniziali;

5. di tenere conto che i servizi complementari di cui al precedente punto 1):

  • non erano compresi nel progetto iniziale né nel contratto iniziale;
  • sono divenuti necessari in seguito a circostanze e sopravvenute dopo l’affidamento dei servizi di cui all’Ordinanza n. 140/2013, come sopra specificato;
  •  sono strettamente necessari al completamento della funzionalità dell’applicativo oggetto del contratto iniziale e non possono essere separati, sotto il profilo tecnico o economico, dallo stesso contratto iniziale, senza recare gravi inconvenienti;

6. di finanziare la spesa prevista per l’affidamento dei servizi di cui al punto 1) di euro a euro 88.171,84 (Iva 22% inclusa), a valere sulle risorse rivenienti dal Fondo di cui all’art. 2 del D.L. n. 74/2012, (convertito con modificazioni in L. 1 agosto 2012, n. 122), che risulta sufficientemente capiente;

7. di nominare l’ing. Stefano Isler, Dirigente Responsabile del Servizio “Opere pubbliche ed edilizia, sicurezza e legalità. Coordinamento ricostruzione”, quale Responsabile Unico del Procedimento, autorizzandolo alla stipula del relativo contratto, e l’ing. Tommaso Simeoni, tecnico assegnato al medesimo Servizio, quale Direttore dell’Esecuzione del Contratto, ai sensi degli articoli 10, 119, del D.Lgs. 12/4/2006, n. 163 e dell’articolo 300 del D.P.R. 5/10/2010, n. 207,

8. di avvalersi, per la gestione dello stesso rapporto contrattuale, del Servizio “Opere pubbliche ed edilizia, sicurezza e legalità. Coordinamento ricostruzione”.

La presente ordinanza è altresì pubblicata nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna (BURERT).

Bologna, 14 aprile 2015

Il Commissario Delegato

Stefano Bonaccini

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it