E-R | BUR

n.216 del 26.07.2017 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Autorizzazione percorsi di quarto anno a diploma A.S. 2017/2018 sistema regionale di istruzione e formazione professionale attività non finanziate di cui all'Invito Allegato 2 alla DGR 295/2017

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA 

Visti:

- la Legge costituzionale 18 ottobre 2001, n. 3 “Modifiche al Titolo V della parte seconda della Costituzione”;

- il decreto legislativo 226/2005 recante “I percorsi di istruzione e formazione professionale”, e in particolare il Capo III;

- la Legge 27/12/2006, n. 296 (Legge Finanziaria 2007) ed in particolare l’art. 1, commi 622, 624, 632;

- il Decreto Legge 31 gennaio 2007 n. 7, convertito, con modificazioni dalla legge 2 aprile 2007 n. 40, ed in particolare l’art. 13 recante disposizioni urgenti in materia di istruzione tecnico-professionale e di valorizzazione dell’autonomia scolastica;

- il D.M. 22 agosto 2007, n. 139 “Regolamento recante norme in materia di adempimento dell’obbligo di istruzione, ai sensi dell’articolo 1, comma 622, della legge 27 dicembre 2006 n. 296”;

- la Legge regionale 30 giugno 2003, n. 12 “Norme per l’uguaglianza delle opportunità di accesso al sapere, per ognuno e per tutto l’arco della vita, attraverso il rafforzamento dell’istruzione e della formazione professionale, anche in integrazione tra loro” e ss.mm.ii..;

- la Legge regionale 30 giugno 2011, n. 5 “Disciplina del sistema regionale dell’istruzione e formazione professionale” e s.m.i;

- il D.P.R 15 marzo 2010, n. 87 - Regolamento recante norme per il riordino degli istituti professionali, a norma dell'articolo 64, comma 4, del decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito, con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008, n. 133;

- le Linee guida per le agenzie formative accreditate ai sensi del DM 29/11/2007 (MPI/MLPS)”, approvate in sede di Conferenza delle Regioni e Province Autonome del 14 febbraio 2008;

- il Decreto 15 giugno 2010, adottato dal Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, di concerto con il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, che recepisce l’Accordo sancito in sede di Conferenza Stato- Regioni e Province Autonome il 29 aprile 2010;

- il Decreto n. 4 del Ministero dell’Istruzione Università e Ricerca del 18 gennaio 2011 che adotta le linee guida di cui all’allegato A) dell’Intesa sancita in sede di Conferenza Unificata il 16/10/2010;

- l’Accordo del 27 luglio 2011 tra il Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, il Ministro del lavoro e delle politiche sociali, le Regioni, le Province Autonome di Trento e Bolzano riguardante gli atti necessari per il passaggio a nuovo ordinamento dei percorsi di istruzione e formazione professionale, di cui al decreto legislativo 17 ottobre 2005, n. 226;

- l’Accordo del 27 luglio 2011 tra il Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, il Ministro del lavoro e delle politiche sociali, le Regioni, le Province Autonome di Trento e Bolzano, le Province, i Comuni e le comunità montane riguardante la definizione delle aree professionali relative alle figure professionali relative alle figure nazionali di riferimento dei percorsi di istruzione e formazione professionale di cui al di cui al decreto legislativo 17 ottobre 2005, n. 226;

- D.M. 30 giugno 2015 del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali di concerto con il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, recante "Definizione di un quadro operativo per il riconoscimento a livello nazionale delle qualificazioni regionali e delle relative competenze, nell’ambito del Repertorio nazionale dei titoli di istruzione e formazione e delle qualificazioni professionali di cui all’articolo 8 del decreto legislativo 16 gennaio2013, n. 13.";

Richiamate le delibere dell'Assemblea Legislativa della Regione Emilia-Romagna:

- n. 54 del 22 dicembre 2015 “Programmazione triennale in materia di offerta di percorsi di istruzione e formazione professionale aa.ss. 2016/17, 2017/18 e 2018/19. (Proposta della Giunta regionale in data 12 novembre 2015, n. 1709)”;

- n. 75 del 21 giugno 2016 “Approvazione del "Programma triennale delle politiche formative e per il lavoro – (Proposta della Giunta regionale in data 12 maggio 2016, n. 646)”;

Richiamate inoltre le proprie deliberazioni:

- n. 177/2003 “Direttive regionali in ordine alle tipologie di azione ed alle regole per l’accreditamento degli organismi di formazione professionale”;

- n. 266/2005 “Integrazioni alle Delibere di Giunta n. 177/2003 e n. 2154/2003 in merito alla procedura di accreditamento”;

- n. 897/2008 “Integrazione alle deliberazioni n. 177/2003 e n. 266/2005 in merito alle regole per l’accreditamento degli organismi di F.P., in attuazione dell’art.2 del D.M. 29/11/2007 - Percorsi sperimentale di istruzione e F.P. ai sensi dell’art. 1, comma 624 della legge 27/12/2006 n. 296”;

- n. 2046/2010 “Conferma dei criteri per l'accreditamento nell'obbligo d'istruzione a partire dall'anno scolastico 2011-2012 per il sistema d'Istruzione e Formazione professionale - Apertura dei termini per la presentazione delle domande”;

- n. 645/2011 “Modifiche e integrazioni alle regole per l’accreditamento degli organismi di formazione professionale di cui alla DGR n. 177/2003 e ss.mm.ii.”;

- n. 198/2013 “Definizione delle modalità per la completa attuazione delle regole per l'accreditamento di cui alla DGR 645/2011”;

- n. 192/2017 “Modifiche della DGR 177/2003 direttive in ordine alle tipologie d'azione e alle regole per l'accreditamento degli organismi di FP”;

- n. 936/2004 “Orientamenti, metodologia e struttura per la definizione del sistema regionale delle qualifiche” e ss.mm.;

- n. 1434/2005 “Orientamenti, metodologia e struttura per la definizione del sistema regionale di formalizzazione e certificazione delle competenze” e ss.mm.ii.;

- n. 530/2006 “Il sistema regionale di formalizzazione e certificazione delle competenze”;

- n. 1695/2010 “Approvazione del documento di correlazione del Sistema Regionale delle Qualifiche (SRQ) al Quadro Europeo delle Qualifiche (EQF)”;

- n. 739/2013 "Modifiche e integrazioni al Sistema Regionale di Formalizzazione e Certificazione delle competenze di cui alla DGR. n. 530/2006";

- n. 742/2013 “Associazione delle conoscenze alle unità di competenza delle qualifiche regionali”;

- n. 1298/2015 “Disposizioni per la programmazione, gestione e controllo delle attività formative e delle politiche attive del lavoro - Programmazione SIE 2014-2020”;

- n. 1615/2016 “Approvazione dell'elenco unitario delle tipologie di azione programmazione 2014/2020 di cui alla DGR n.354/2016. Modifiche ed integrazioni";

- n. 396 del 05/04/2017 “Aggiornamento elenco degli Organismi accreditati di cui alla DGR n.279 del 13 marzo 2017 e dell'elenco degli organismi accreditati per l'obbligo d'istruzione ai sensi della DGR 2046/2010 e per l'ambito dello spettacolo”;

Visti:

- l’Accordo tra “Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia-Romagna e Regione Emilia-Romagna in attuazione delle Linee guida per gli organici raccordi tra i percorsi quinquennali IP e i percorsi IeFP, ai sensi dell’Intesa in Conferenza Unificata del 16 dicembre 2010” siglato il 25 gennaio 2012;

- l’Accordo in sede di Conferenza Stato - Regioni, sul progetto sperimentale recante “Azioni di accompagnamento, sviluppo e rafforzamento del sistema duale nell’ambito dell’Istruzione e Formazione Professionale” siglato il 24 settembre 2015;

- il Protocollo d’Intesa tra il Ministero del lavoro e delle politiche sociali e la Regione Emilia-Romagna per l’avvio del progetto sperimentale “Azioni di accompagnamento, sviluppo e rafforzamento del sistema duale nell’ambito dell’Istruzione e Formazione professionale”, sottoscritto in data 13 gennaio 2016;

- la propria deliberazione n. 147/2016 “Sistema di istruzione e formazione professionale – standard strutturali di attuazione dei quarti anni” e successive modifiche e integrazioni;

Richiamate le proprie deliberazione:

- n. 295/2017 “Approvazione Inviti a presentare percorsi di IV anno af 2017/2018. Sistema regionale di Istruzione e Formazione Professionale” con la quale sono stati approvati:

- l'"Invito a presentare percorsi di quarto anno a.s. 2017/2018 sistema regionale di Istruzione e Formazione Professionale", Allegato 1), parte integrante e sostanziale della stessa;

- l'"Invito a presentare percorsi di quarto anno a diploma a.s. 2017/2018 sistema regionale di istruzione e formazione professionale attivita' autorizzate non finanziate procedura presentazione just in time" Allegato 2), parte integrante e sostanziale della stessa;

- n. 844/2017 “Approvazione offerta dei percorsi di IV anno a.s. 2017/2018 del sistema regionale di istruzione e formazione professionale gratuita e finanziata di cui all'Allegato 1) della DGR n. 295/2017”;

Preso atto che in esito alle procedure di cui all’Invito Allegato 1), parte integrante e sostanziale della sopra citata propria deliberazione n. 295/2017, sono state approvate n.38 operazioni che costituiscono l’offerta gratuita e finanziata, per l’a.s. 2017/2018, di percorsi di quarto anno di Istruzione e Formazione Professionale per il conseguimento di un Diploma Professionale che si configurano come prosecuzione e completamento dei Percorsi triennali per i giovani che hanno conseguito una qualifica professionale regionale conseguita al termine dell’a.s. 2016/2017;

Dato atto che nell’Invito di cui all’Allegato 2), parte integrante e sostanziale della sopra richiamata propria deliberazione n. 295/2017, sono stati definiti tra l’altro:

- le azioni autorizzabili;

- i soggetti ammessi alla presentazione delle operazioni;

- le modalità e i termini per la presentazione delle operazioni, nello specifico a partire dal 04/05/2017 ed entro e non oltre le ore 12.00 del 04/07/2017, pena la non ammissibilità;

- le procedure di istruttoria tecnica in particolare che le operazioni ammissibili sono autorizzabili se:

  • coerenti con le finalità dell’invito;
  • coerenti con gli standard strutturali di cui alla delibera di Giunta regionale n. 147/2016 e ss.mm.ii.;
  • progettati in coerenza a quanto previsto dalla Tabella sinottica di correlazione di cui alla delibera di Giunta Regionale n. 147/2016 e ss.mm.ii.;

Preso atto che nel suddetto Invito si è previsto, altresì, che:

- l’istruttoria di ammissibilità e l’istruttoria tecnica vengano eseguite a cura del Servizio “Servizio Programmazione delle politiche dell'istruzione, della formazione, del lavoro e della conoscenza” della Direzione Economia della Conoscenza, del Lavoro e dell'Impresa;

- l’istruttoria tecnica è finalizzata a verificare la coerenza e congruenza delle Operazione candidate rispetto agli standard strutturali di cui alla propria deliberazione n. 147/2016 e successive modificazioni e integrazioni;

Preso atto inoltre che:

- è pervenuta, secondo le modalità e i termini previsti dall'Invito sopra citato, n. 1 richiesta di autorizzazione per n. 3 operazioni che corrispondono a n. 3 percorsi di IV anno;

- il Servizio “Programmazione delle politiche dell'istruzione, della formazione, del lavoro e della conoscenza” ha effettuato l’istruttoria di ammissibilità in applicazione di quanto previsto alla lettera G) “Procedure istruttoria tecnica” del suddetto Invito, e che tutte le operazioni sono risultate ammissibili e quindi sottoposte ad istruttoria tecnica;

Dato atto che sulla base dell’istruttoria tecnica svolta dal Servizio “Programmazione delle politiche dell'istruzione, della formazione, del lavoro e della conoscenza” le n. 3 operazioni candidate e ammissibili sono risultate:

- coerenti con le finalità dell’Invito;

- coerenti con gli standard strutturali di cui alla propria deliberazione n. 147/2016 e ss.mm.ii.;

- progettate in coerenza a quanto previsto dalla Tabella sinottica di correlazione di cui alla propria deliberazione n. 147/2016 e ss.mm.ii.;

e pertanto autorizzabili come da Allegato 1) parte integrante e sostanziale al presente provvedimento;

Ritenuto, quindi, con il presente provvedimento, in attuazione della già citata propria deliberazione n. 295/2017 Allegato 2) e di quanto sopra esposto, di autorizzare la realizzazione dei n.3 percorsi di quarto anno di Istruzione e Formazione Professionale per il rilascio del diploma professionale di cui all’Allegato 1), parte integrante e sostanziale alla presente deliberazione, il cui costo è a carico di altri finanziamenti pubblici o privati, che costituisce un’offerta ulteriore e aggiuntiva all’offerta finanziata e gratuita approvata con la sopracitata propria deliberazione n. 844/2017, ovvero, ai sensi di quanto previsto al punto 3 dell’Allegato 1) alla propria deliberazione n. 147/2016 un’opportunità ulteriore rispetto alle attività formative che sono “finanziate con risorse pubbliche e sono gratuite per i giovani che le frequentano”;

Dato atto che i percorsi di cui all’Allegato 1, parte integrante e sostanziale alla presente deliberazione, dovranno essere avviati nel rispetto del calendario scolastico e pertanto improrogabilmente entro e non oltre il 15 settembre 2017 pena la revoca dell’autorizzazione, come indicato nell’Invito sopra citato;

Richiamati:

- il Decreto Legislativo 14 marzo 2013, n. 33 “Riordino della disciplina riguardante il diritto di accesso e gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni” e succ. mod.;

- la propria deliberazione n. 89 del 30/01/2017 "Approvazione Piano triennale di prevenzione della corruzione 2017 - 2019";

- la propria deliberazione n.486/2017 "Direttiva di indirizzi interpretativi per l’applicazione degli obblighi di pubblicazione previsti dal D.Lgs.n. 33 del 2013. Attuazione del Piano triennale di prevenzione della corruzione 2017-2019”;

Richiamata inoltre la Legge regionale n.43/2001 recante "Testo unico in materia di organizzazione e di rapporto di lavoro nella Regione Emilia-Romagna" e ss.mm;

Viste le seguenti proprie deliberazioni:

- n. 2416/2008 “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera n. 450/2007” e ss.mm, per quanto applicabile;

- n. 56/2016 “Affidamento degli incarichi di Direttore Generale della Giunta regionale dell'art.43 della L.R.43/2001”;

- n. 270/2016 “Attuazione prima fase della riorganizzazione avviata con delibera 2189/2015”;

- n. 622/2016 “Attuazione seconda fase della riorganizzazione avviata con delibera 2189/2015”;

- n. 1107/2016 “Integrazione delle declaratorie delle strutture organizzative della giunta regionale a seguito dell'implementazione della seconda fase della riorganizzazione avviata con delibera 2189/2015”;

- n. 468/2017 “Il sistema dei controlli interni nella Regione Emilia-Romagna”;

Dato atto del parere allegato;

Su proposta dell'Assessore competente per materia;

A voti unanimi e palesi

delibera

per le motivazioni espresse in premessa e qui integralmente richiamate:

1. di dare atto che, in risposta all’Invito di cui alla propria deliberazione n. 295/2017, Allegato 2), parte integrante e sostanziale della stessa, è pervenuta n.1 richiesta di autorizzazione per complessive n.3 operazioni corrispondenti a n. 3 percorsi di quarto anno di Istruzione e Formazione Professionale per il conseguimento di un Diploma Professionale che si configurano come prosecuzione e completamento dei Percorsi triennali per i giovani che hanno conseguito una qualifica professionale regionale conseguita al termine dell’a.s. 2016/2017;

2. di prendere atto inoltre che il Servizio “Programmazione delle politiche dell’istruzione, della formazione, del lavoro e della conoscenza” ha effettuato l’istruttoria di ammissibilità delle n. 3 operazioni e che tutte sono risultate ammissibili e quindi sottoposte ad istruttoria tecnica, in applicazione di quanto previsto dal sopra citato Invito;

3. di prendere atto altresì che in esito all’istruttoria tecnica svolta dal Servizio “Programmazione delle politiche dell'istruzione, della formazione, del lavoro e della conoscenza” le n. 3 operazioni candidate e ammissibili sono risultate:

  • coerenti con le finalità dell’Invito;
  • coerenti con gli standard strutturali di cui alla propria deliberazione n. 147/2016 e ss.mm.ii.;
  • progettate in coerenza a quanto previsto dalla Tabella sinottica di correlazione di cui alla propria deliberazione n. 147/2016 e ss.mm.ii.;

e pertanto autorizzabili come da Allegato 1), parte integrante e sostanziale al presente provvedimento;

4. di autorizzare, in attuazione della propria deliberazione n. 295/2017 e del già citato Allegato 2) la realizzazione dei n. 3 percorsi di quarto anno di Istruzione e Formazione Professionale per il rilascio del Diploma professionale di cui all’Allegato 1), parte integrante e sostanziale alla presente deliberazione, il cui costo è a carico di altri finanziamenti pubblici o privati, che costituisce un’offerta ulteriore e aggiuntiva all’offerta finanziata e gratuita approvata con la sopracitata propria deliberazione n. 844/2017, ovvero, ai sensi di quanto previsto al punto 3 dell’Allegato 1) alla propria deliberazione n. 147/2016 e ss.mm.ii un’opportunità ulteriore rispetto alle attività formative che sono “finanziate con risorse pubbliche e sono gratuite per i giovani che le frequentano”;

5. di prevedere che le modalità gestionali sono regolate in base a quanto previsto dalle disposizioni approvate con la propria deliberazione n. 1298/2015;

6. di prevedere, altresì, che ogni variazione rispetto agli elementi caratteristici delle suddette operazioni autorizzate dovrà essere motivata e anticipatamente richiesta, ai fini della necessaria autorizzazione, al Servizio “Programmazione delle politiche dell’istruzione, della formazione, del lavoro e della conoscenza”, pena la revoca e potrà essere autorizzata dal Responsabile del suddetto Servizio con propria nota;

7. di dare atto, altresì, che le suddette operazioni autorizzate, così come definito alla lettera I) “Termine per l’avvio delle operazioni” di cui al sopra citato Invito, Allegato 2), parte integrante e sostanziale della soprarichiamata propria deliberazione n. 295/2017, dovranno essere attivate in coerenza al calendario scolastico per l’a.s. 2017/2018 e pertanto i percorsi formativi dovranno essere avviati il 15 settembre 2017 pena la revoca dell’autorizzazione;

8. di dare atto, infine, che, per quanto previsto in materia di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni, si provvederà ai sensi delle disposizioni normative ed amministrative richiamate in parte narrativa;

9.  di pubblicare la presente deliberazione nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna e sul sito http://formazionelavoro.regione.emilia-romagna.it.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it