E-R | BUR

n.192 del 02.07.2014 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Conferimento di incarico professionale - ex art. 12, co. 4 della L.R. 43/01 - in forma di collaborazione coordinata e continuativa presso la segreteria particolare del Vice-Presidente - Sandro Mandini

L'UFFICIO DI PRESIDENZA 

(omissis)

Richiamato l’art. 63 dello Statuto che detta norma in ordine al conferimento di incarichi a tempo determinato per lo svolgimento di funzioni e per l’adempimento di compiti speciali e di consulenza attinenti alle Strutture speciali; 

Vista la L.R. 26 novembre 2001, n. 43, concernente: "Testo unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna"; 

Richiamato l'art. 12 della citata L.R. n. 43/2001, che detta norma in ordine alle "Prestazioni professionali" e in particolare il comma 4 dell'art. stesso che pone in capo all'Ufficio di Presidenza il conferimento di incarichi di prestazione professionale a soggetti esterni per il supporto a Strutture speciali dell’Assemblea legislativa, fermo restando quanto previsto per i Gruppi assembleari dall'art. 6, co. 4 della L.R. n. 32/1997; 

Richiamate inoltre: 

- la deliberazione dell’Assemblea legislativa n. 3 del 10/5/2010 con la quale si è provveduto ad eleggere il Presidente e l’Ufficio di Presidenza della IX Legislatura; 

- la deliberazione dell’Ufficio di Presidenza n. 179 dell'11/12/2013 “Definizione dei budget di spesa per il personale delle strutture speciali dell'Assemblea legislativa di cui all'art. 7 lett, a) della L.R. n. 43/01. Anno 2014”; 

- la deliberazione dell’Ufficio di Presidenza n. 181 dell'11/12/2013: "Parziale modifica e integrazione della deliberazione U.P. n. 162 del 20 dicembre 2012"; 

Vista le nota del 3/6/2014 (in atti al prot. n. 22207), del Vice Presidente dell’Assemblea legislativa - Sandro Mandini - con la quale lo stesso chiede il conferimento di un incarico professionale da rendersi in forma di collaborazione coordinata e continuativa alla sig.ra Beccaria Antonella con oggetto ”Supporto alle attività del Vice-Presidente e dei compiti preparatori ed esecutivi delegati al medesimo, con particolare riguardo sugli aspetti pubblici di tali attività, quali presentazioni tramite incontri con cittadini e rappresentanti di enti ed associazioni, diffusione sui mezzi di comunicazione”. 

Dato atto che dalla documentazione allegata alla nota sopra menzionata, si evince che la collaboratrice dovrà utilizzare in maniera occasionale veicoli a motore personalmente condotti per l’espletamento delle proprie attività; 

Preso atto, inoltre, del rispetto dei requisiti di cui al co. 2 del punto 4, Allegato A) della sopra citata deliberazione n. 181/2013; 

Preso atto che, così come indicato dal Vice Presidente Sandro Mandini, la decorrenza dell’incarico in parola è 1/7/2014-31/12/2014 per un compenso pari ad Euro 15.600,00 al lordo delle ritenute e trattenute di legge; 

Vista la dichiarazione a firma del Titolare della struttura richiedente che attesta la verifica dell’insussistenza di situazioni anche potenziali di conflitto di interesse (art. 53 co. 14 Dlgs 165/2001 e ss.mm.) e la dichiarazione presentata dalla collaboratrice incaricata ex art. 47 DPR 445/2000 e ex art. 53 co. 14 e co. 16 ter DLgs 165/2001 e ss.mm.; 

Atteso che gli incarichi professionali, ai sensi dell'art. 63 dello Statuto regionale, non ricadono nelle previsioni di cui alla vigente normativa in materia di incarichi individuali, con contratti di lavoro autonomo, di natura occasionale o coordinata e continuativa, in quanto le modalità di acquisizione dei collaboratori per le Strutture speciali costituiscono disposizioni attuative dell'assetto organizzativo prefigurato dalla norma statutaria dell'art. 63, che si configura quale disciplina speciale rispetto alla normativa generale per il ricorso alle collaborazioni; 

Richiamato l’art. 34 della Legge 21 novembre 2000 n. 342 “Disposizioni in materia di redditi di collaborazione coordinata e continuativa” ai sensi del quale risulta modificata la disciplina dei redditi derivanti dai rapporti di collaborazione coordinata e continuativa che, a decorrere dall'1 gennaio 2001 non costituiscono più redditi di lavoro autonomo, ma vengono classificati come redditi assimilati a quelli da lavoro dipendente; 

Atteso che l’incarico in parola configura la specie della collaborazione coordinata e continuativa, come tale rientrante nell'ambito di applicazione dell'art. 2 della Legge 335/95 e successive modificazioni ed integrazioni; 

Richiamato il decreto legislativo n. 38 del 23 febbraio 2000 “Disposizioni in materia di assicurazioni contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali, a norma dell’art. 55, comma 1 della Legge 17 maggio 1999, n. 144”; 

Atteso che l’incarico medesimo si configura come rientrante nell’ambito delle prestazioni per le quali è necessario ottemperare all’obbligo assicurativo presso l’INAIL, ai sensi del sopracitato DLgs n. 38/2000; 

Visto l’art. 50 del DLgs n. 446/97 e successive modificazioni e l’art. 1 del DLgs n. 360/98 che hanno istituito rispettivamente l’addizionale regionale e comunale relativamente ai soggetti il cui rapporto è da considerarsi come reddito assimilato a quello di lavoro dipendente; 

Dato atto che l’unità incaricata si trova nelle condizioni di cui all'art. 12 - co. 3 - della L.R. n. 43/01, in quanto non appartiene ai ruoli regionali, né ha con la Regione rapporto di servizio a qualsiasi titolo, giusta la dichiarazione dalla stessa rilasciata ai sensi dell'art. 47 del DPR 28/12/2000, n. 445; 

Visto il Regolamento interno dell’Assemblea legislativa regionale per l'amministrazione e la contabilità, approvato con delibera assembleare n. 105 del 27 febbraio 2013; 

Richiamata la deliberazione dell'Ufficio di Presidenza n. 173 del 24/7/2007 recante: “Parziali modifiche ed integrazioni agli indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali approvati con deliberazione n. 45/2003”; 

Attestati i pareri di regolarità amministrativa e contabile allegati; 

A voti unanimi 

delibera: 

Tenuto conto di quanto riportato in parte narrativa, a cui interamente si fa rimando; 

a) di conferire, ai sensi dell'art. 12 - co. 4 - della L.R. 43/01, per le motivazioni espresse in premessa e qui integralmente riportate, un incarico di prestazione professionale, da rendersi in forma di collaborazione coordinata e continuativa, come regolato dettagliatamente dallo schema di contratto (Allegato n. 1) parte integrante e sostanziale della presente deliberazione, alla sottoelencata collaboratrice: 

- sig.ra Beccaria Antonella, nata a Voghera (PV) il 16/1/1973; 

b) di fissare il compenso spettante alla collaboratrice in parola, per l’incarico in oggetto, in Euro 15.600,00 al lordo delle ritenute di legge, relativi all’esercizio 2014 dando atto che la relativa spesa, che dovrà tenere conto anche degli oneri a carico dell’Ente, è contenuta nel budget assegnato alla Struttura speciale interessata; 

c) di approvare lo schema di contratto di incarico, Allegato 1), quale parte integrante e sostanziale del presente atto, e di stabilire che il contratto decorrerà dalla data dell'1 luglio 2014, previa sottoscrizione del medesimo, e fino al 31 dicembre 2014, o all’eventuale precedente data di cessazione dell’incarico conferito al Vice Presidente che ne ha fatto richiesta; 

d) di autorizzare il Direttore generale, a stipulare con l’unità interessata il contratto di incarico, di cui al punto c) che precede; 

e) di impegnare e liquidare la somma relativa all’incarico in parola, per il periodo 1/7/2014-31/12/2014, pari a complessivi Euro 17.960,00 sull’U.P.B. 1 funzione 2 - Capitolo 12 "Spese per il personale assegnato a Strutture speciali, di cui all’art. 7 lett. a) della L.R. 43/01” - azione 463 del Bilancio per l’esercizio 2014, che presenta la necessaria disponibilità, come segue: 

- quanto a Euro 15.600,00 per compenso relativo all’incarico in oggetto (impegno n. 401); 

- quanto a Euro 2.288,00 (incrementato a Euro 2.291,00) per oneri INPS a carico Ente pari ai 2/3 del 22,00% del compenso (impegno n. 402); 

- quanto a Euro 65,95 (incrementato a Euro 69,00) per oneri INAIL a carico Ente, (impegno n. 403) così ripartiti: 

  • 2/3 del 6 per mille, maggiorato dell’1%, calcolati sul 70% del massimale (Euro 2.473,57) per un importo corrispondente a Euro 41,97 (codice voce 0722);
  • 2/3 dell'8 per mille, maggiorato dell’1%, calcolati sul 30% del massimale (Euro 2.473,57) per un importo corrispondente a Euro 23,98 (codice voce 0723); 

f) di dare atto che la Responsabile del Servizio Organizzazione, Bilancio e Attività contrattuale, su disposizione del Direttore generale, provvederà all'emissione del titolo di pagamento secondo le modalità stabilite all'art. 3 del contratto di incarico di cui all’Allegato 1) parte integrante e sostanziale del presente atto; 

g) di dare atto, che la somma impegnata, di cui al punto e) che precede, relativamente agli oneri INPS e INAIL a carico dell’Ente, potrà essere oggetto di adeguamento in sede di conguaglio finale, nel rispetto delle norme INPS ed INAIL afferenti le rivalutazioni del minimale e del massimale delle rendite; 

h) di dare atto, inoltre, che la sig.ra Beccaria Antonella è tenuta all'osservanza del DLgs n. 196/2003 "Codice in materia di protezione di dati personali" con particolare riferimento all'art. 30 concernente gli incaricati del trattamento dei dati personali e della deliberazione dell’Ufficio di Presidenza n. 197/2006 recante: "Direttiva in materia di trattamento di dati personali con particolare riferimento alla ripartizione di competenze tra i soggetti che effettuano il trattamento"; 

i) di provvedere, ai sensi di quanto disposto dall’art. 12, comma 5 della L.R. 43/2001 e dalla “Direttiva” allegata alla delibera dell’Ufficio di Presidenza n. 176/2008:

- alla trasmissione del presente atto alla Commissione Assembleare competente;

- alla pubblicazione, per estratto, del presente atto nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna;

- alla comunicazione dell’incarico all’Anagrafe delle prestazioni del Dipartimento della Funzione pubblica;

- alla pubblicazione del presente atto sul sito web dell’Assemblea legislativa completo delle indicazioni di cui all’art. 3, commi 18 e 54, della Legge 24 dicembre 2007, n. 244 (Legge Finanziaria 2008);

- alla pubblicazione del presente atto sul sito web dell’Assemblea legislativa secondo le disposizioni del DLgs 14 marzo 2013, n. 33 “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni”; 

l) di dare atto che si procederà a trasmettere la comunicazione di avvio del rapporto di lavoro autonomo in forma di co.co.co., al Servizio Gestione Organizzazione, Bilancio e Attività contrattuale che provvederà alla relativa comunicazione al Centro per l’impiego competente, nel rispetto della normativa vigente.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it