E-R | BUR

n.9 del 16.01.2013 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Procedura di Autorizzazione Unica, ai sensi dell'art. 12 del D.Lgs. 387/2003, per il "Progetto di impianto mini-idroelettrico sul Fiume Santerno, in località Arzella, Comune di Imola (BO)". Avviso di deposito, ai sensi dell'art. 14 comma 2, L.R. 9/99 e s.m.i., del S.I.A. e del progetto nell'ambito della procedura di Valutazione di Impatto Ambientale di cui al Titolo III, artt. 11 ss. L.R. 9/99 e s.m. e i., nonchè di avvio del procedimento per la dichiarazione di pubblica utilità e l'apposizione del vincolo espropriativo sulle aree non disponibili (art. 11, comma 2, DPR 327/2001 e s.m.i., art. 11, comma 2, L.R. 37/2002). Proponente: Acqua Energia Srl

La Società Acqua Energia Srl, con sede legale in Via Emilia Ponente, 37 - 48018 Faenza, ha presentato alla Provincia di Bologna, Autorità competente ai sensi dell’art. 3 della L.R. 26/2004, una istanza di rilascio (acquisita agli atti il 31/10/2012 e regolarizzata in data 3/12/2012), ai sensi dell’art. 12 D.Lgs. 387/2003, dell’Autorizzazione Unica alla costruzione ed esercizio di un impianto mini-idroelettrico sul Fiume Santerno, in località Arzella, in Comune di Imola (BO).

Atteso che il comma 7 dell’art. 17 della L.R. 9/1999 e s.m.i., nell’ottica della semplificazione e razionalizzazione dei procedimenti, ha coordinato la procedura di V.I.A. con l’Autorizzazione Unica prevista dalla normativa statale in materia di fonti rinnovabili (D.Lgs. 387/2003; D.M. Sv.Ec. 10/9/2010) e dalla L.R. 26/2004 in materia di energia, la procedura di V.I.A. viene svolta all'interno del procedimento unico energetico, di cui all'articolo 16 della L.R. 26/2004, avviato dalla competente U.O. Energia ed Emissioni della Provincia di Bologna in data il 3/12/2012 e sospeso in data 11/12/2012, fino alla conclusione della procedura di V.I.A.

Ai sensi della L.R. 9/99 e s.m.i., il progetto appartiene alla categoria: B.2.12) “Impianti per la produzione di energia idroelettrica con potenza installata superiore a 100 kW”.

Su richiesta del proponente, ai sensi dell'art. 4 bis comma 2 lettera b) L.R. 9/99 e s.m.i., il progetto viene assoggettato alla procedura di VIA volontaria.

Ai sensi del Titolo III della L.R. 9/99 e s.m.i., la Dirigente del Servizio Tutela Ambientale e Sanzioni comunica che sono stati depositati presso l’Autorità competente - Provincia di Bologna, Via San Felice n. 25 - 40122 Bologna, per la libera consultazione dei soggetti interessati, lo Studio di Impatto Ambientale (S.I.A.) ed il Progetto definitivo, per l’effettuazione della procedura di Valutazione di Impatto Ambientale (V.I.A.) inerente il “Progetto di impianto mini-idroelettrico sul Fiume Santerno, in località Arzella, Comune di Imola (BO)”. Proponente: Acqua Energia Srl, con sede legale in Via Emilia Ponente n. 37 - 48018 Faenza (RA).

Il progetto prevede la realizzazione di una centrale mini idroelettrica ad acqua fluente sul fiume Santerno nel Comune di Imola in località Arzella, con presa in corrispondenza di una briglia. La centrale di turbinamento è a valle della briglia. La connessione alla rete elettrica è prevista mediante una nuova linea MT interrata di lunghezza pari a 297 metri e il potenziamento di una linea esistente di lunghezza pari a 1875 mt.

Nell'ambito della procedura è richiesta variante agli strumenti urbanistici del Comune di Imola, dichiarazione di pubblica utilità per l'apposizione del vincolo preordinato all'esproprio, ai sensi della L.R. n. 37/2002 e del DPR327/2001 e concessione di derivazione per uso di acque pubbliche, ai sensi del R.R. n. 41/2001, per una portata massima di 12.000 l/s, portata media di 3.959 l/s, un prelievo annuo di 124.851.024 mc/anno e una potenza nominale pari a 204,94 kW.

I proprietari delle aree soggette a vincolo espropriativo saranno informati dalla Provincia di Bologna secondo quanto disposto dall'art. 7 della L. 241/90 e art. 11 del DPR 327/2001.

Si avvisa pertanto che, ai sensi del titolo II della Legge regionale 18 maggio 1999, n. 9 ed ai sensi del D.Lgs. 152/06 e successive modifiche e integrazioni, sono stati depositati, per la libera consultazione da parte dei soggetti interessati, anche gli elaborati prescritti per le procedure sopra elencate.

I soggetti interessati possono prendere visione della documentazione predisposta per l'Autorizzazione Unica, presso la sede della Provincia di Bologna, Settore Ambiente, Servizio Tutela Ambientale e Sanzioni, U.O. Valutazioni Ambientali, Via San Felice n. 25 - 40122 Bologna, presso la Regione Emilia-Romagna - Servizio VIPSA e Servizio Tecnico Bacino Reno, Via della Fiera n. 8 - 40127 Bologna e presso il SUAP del Comune di Imola, Piazza Gramsci n. 21 - 40026 Imola (BO).

Gli elaborati prescritti sono disponibili per la consultazione presso i predetti uffici pubblici per 60 (sessanta) giorni naturali consecutivi dalla pubblicazione del presente avviso nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna, Parte Seconda, oltre che sul sito web della Provincia di Bologna.

Entro lo stesso termine, chiunque può presentare osservazioni scritte, in carta semplice, anche a mezzo pec - prov.bo@cert.provincia.bo.it - all’Autorità provinciale competente, Servizio Tutela Ambientale e Sanzioni, U.O. Valutazioni Ambientali, Via San Felice n. 25 - 40122 Bologna.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it